Il tuo browser non supporta JavaScript!

Maggioli Editore

Tabelle pratiche fiscali

Giuseppe Rebecca

editore: Maggioli Editore

anno edizione: 2019

pagine: 44

Il volume, grazie alla sua impostazione per tabelle di riferimento, si propone come un vero e proprio prontuario, che consente di avere immediatamente sottomano, in forma sintetica, i profili di imposizione (diretta e indiretta) per le seguenti fattispecie: donazione di azienda e di partecipazione societaria, successione di azienda e di partecipazione societaria, cessione di azienda e di partecipazione societaria. Vengono altresì esposti i riferimenti alla normativa fiscale concernente la base imponibile, tanto per l'avente causa che per il dante causa, per le imposte dirette, le indirette e le ipocatastali. Si espongono inoltre i tratti salienti dei patti di famiglia, con il rimando alla relativa normativa.
19,00

Il biotestamento

Andrea Sirotti Gaudenzi

Libro

editore: Maggioli Editore

anno edizione: 2019

pagine: 208

Il volume offre una panoramica completa delle tematiche trattate dalla Legge 22 dicembre 2017, n. 219, recante «Norme in materia di consenso informato e di disposizioni anticipate di trattamento». In particolare, vengono affrontate le questioni relative al consenso informato, al diritto all'informazione di ogni persona di conoscere le proprie condizioni di salute, alla terapia del dolore, alle disposizioni anticipate di trattamento (DAT) e alla pianificazione delle cure condivisa tra medico e paziente. Si dà ampio spazio alle interpretazioni offerte dalla giurisprudenza nazionale ed europea, analizzando gli orientamenti espressi dalle Corti di merito e dalla Cassazione. Aggiornata con l'ordinanza della Corte costituzionale 16 novembre 2018, n. 207, che ha affrontato le delicate questioni legale alle scelte di «fine vita» e all'eutanasia, l'opera è connotata da un rigoroso impianto sistematico associato a un taglio pratico e operativo. Nel testo si dà ampio spazio alla disciplina della responsabilità dei medici e ai nuovi profili della normativa dettata dalla Legge n. 219/2017. A corredo dell'opera sono presenti provvedimenti, massime giurisprudenziali e modelli di disposizioni anticipate di trattamento utili per affrontare i princìpi espressi dalla novella.
24,00 20,40

Manuale breve della proprietà intellettuale e industriale

Pier Paolo Muià

editore: Maggioli Editore

anno edizione: 2019

pagine: 214

L'opera illustra i fondamentali istituti di diritto industriale e del diritto d'autore, attraverso un linguaggio semplice e chiaro, nonché numerosi richiami a casi pratici decisi dalle corti italiane, e si propone di far acquisire ai lettori, in maniera semplice ed elementare, la conoscenza base degli aspetti essenziali del Diritto della proprietà intellettuale ed industriale e dei relativi Contratti commerciali, nonché degli strumenti legali per la tutela giudiziaria delle opere dell'ingegno artistico-creativo. In particolare, il testo si occupa dell'inquadramento teorico generale degli istituti del marchio, del brevetto e dei modelli industriali e delle opere dell'ingegno, nonché dell'esame delle principali questioni giuridiche connesse a detti istituti ed al loro corretto sfruttamento. Dopo aver inquadrato il tema della proprietà industriale ed intellettuale all'interno della normativa italiana, nella seconda parte, l'autore esamina il marchio e gli istituti per la protezione dell'attività innovativa, in particolare il brevetto per invenzioni e i modelli di utilità, nonché i disegni e modelli. Vengono, quindi, illustrati gli strumenti processuali civilistici per la tutela della proprietà industriale e gli strumenti contrattuali per la circolazione dei relativi diritti. Infine, nella terza parte, vengono illustrate le varie opere tutelate dalla normativa sul diritto d'autore e le relative caratteristiche, i diritti scaturenti dalla creazione dell'opera e le limitazioni a detti diritti, nonché le modalità di registrazione delle opere protette dal diritto d'autore, gli strumenti di tutela giudiziaria civile delle opere e quelli contrattuali, attraverso cui si possono trasferire i diritti d'autore. Pier Paolo Muià, dopo aver conseguito la maturità classica, si è laureato in Giurisprudenza presso l'Università degli Studi di Firenze. Esercita la professione di avvocato tra Firenze, Prato e Pistoia, occupandosi in particolare di diritto di internet, pri- vacy e IP, nonché responsabilità medica. È autore di diverse monografie sulle materie di sua competenza nonché di numerose pubblicazioni sulle principali riviste giuridiche nazionali ed è referente di dette materie per il portale telematico giuridico Diritto.it. È stato relatore in diversi convegni. FORMULARIO ON LINE L'acquisto del volume include la possibilità di accedere al materiale on line. All'interno sono presenti le istruzioni per effettuare l'accesso all'area.
19,00

Muffe, condense e umidità nella progettazione edilizia

Lorenza Magnani, Marco Buso

editore: Maggioli Editore

anno edizione: 2019

pagine: 218

La presenza di vapore d'acqua all'interno e all'esterno degli edifici è inevitabile, ma in molti casi si possono presentare situazioni in cui, a causa di errori di progettazione o di comportamenti poco attenti da parte degli utenti, si creano le condizioni che permettono la proliferazione di muffe con conseguente degrado dei materiali e rischi per la salute degli occupanti. Sono numerosi i fenomeni che possono determinare queste situazioni, difficili da prevedere sia a livello progettuale che di diagnosi. Il tecnico in fase di progettazione o di ristrutturazione degli edifici di qualunque destinazione d'uso deve garantire il benessere termoigrometrico degli occupanti, la qualità dell'aria e rispettare i requisiti di legge riguardanti l'assenza di rischio di formazione di muffe e condense. Questo manuale si propone come una guida completa per affrontare e risolvere i problemi igrometrici degli edifici legati ai fenomeni di formazione di muffe e di condensa. Con numerosi esempi pratici e casi di studio che illustrano i criteri di progettazione e di intervento, l'opera fornisce un utile strumento operativo per prevenire già in fase di progettazione dell'intervento l'insorgenza di fenomeni legati alla presenza di umidità, contemplando anche la diagnosi e gli interventi per risolvere il problema e affrontando gli aspetti legati ai contenziosi e quelli assicurativi a tutela del progettista.
26,00

Prpgrammare al limite. La ricerca-azione per il cambiamento sistemico nella programmazione locale

Francesca Falcone

editore: Maggioli Editore

anno edizione: 2019

pagine: 234

La legge di riforma del settore socio-assistenziale (328/2000) ha introdotto un approccio sistemico e complesso alla programmazione che supera il limite dell'autoreferenzialità decisionale e della visione tradizionale di impronta razional-strumentale. Ancora oggi, gli sviluppi della riforma appaiono incerti e i territori si dibattono tra il desiderio di cambiare e l'istinto a "conservare": il tema dell'innovazione non sembra essere a sufficienza messo a fuoco dagli attori locali, per i quali la parola "riforma"implicherebbe già di per sé cambiamento e innovazione. Assumere la programmazione come processo di cambiamento sistemico significa imprimerle una fisionomia processuale: l'attenzione è sulla definizione condivisa dei problemi e delle opportunità, sulla co-costruzione dei significati e delle azioni di cambiamento; i soggetti chiamati a co-programmare esplorano e sviluppano nuove visioni del futuro, sperimentano la costruzione di rapporti basati sullo scambio dei saperi e delle esperienze e co-producono decisioni di cambiamento che riguardano non solo il modo di produrre i servizi, ma soprattutto il modo di pensarli. Mentre si discute ancora di atteggiamenti contraddittori (sperimentazione vs conservazione), uno sguardo ravvicinato e più consapevole sulla realtà del sistema dei servizi richiede un nuovo asse di lettura che, mettendo a fuoco nuovi significati dell'organizzazione e dell'organizzare, applica approcci emergenti per costruire un nuovo repertorio concettuale e metodologico. Dal punto di vista metodologico, questo lavoro assegna alla ricerca azione una centralità indubbia in un duplice senso: provare a cambiare un sistema per conoscerlo, come Kurt Lewin sosteneva, e facilitare e sostenere processi di apprendimento e cambiamento per gli attori locali implicati nei processi di programmazione (apprendere facendo e fare apprendendo). Se nasce pensato in favore di studenti universitari di servizio sociale, il volume interessa in realtà una più ampia fascia di potenziali lettori. Non solo il mondo universitario fatto di ricercatori, docenti e studenti delle scuole di dottorato, ma anche altri attori sociali del mondo delle professioni.
25,00

Guida tecnica al recupero e riuso dei materiali da costruzione

Alessandro Rizzotti

editore: Maggioli Editore

anno edizione: 2019

pagine: 146

La riduzione delle risorse naturali, unitamente alla crescita della popolazione mondiale e agli effetti del riscaldamento globale rappresenta il rebus che l'uomo si trova oggi ad affrontare e cercare di risolvere. Questa guida dedicata agli aspetti applicativi dell'economia circolare nel settore delle costruzioni propone una soluzione del problema della gestione e uso dei materiali attraverso il loro recupero, riutilizzo e/o riciclaggio degli stessi, originariamente previsti nel progetto e contenuti nelle strutture edilizie. La guida è dedicata a progetti di rinnovo e trasformazione di medie e grandi dimensioni. È indirizzata all'insieme degli attori partecipanti ad un progetto di costruzione, di ristrutturazione, trasformazione o demolizione di un edificio: progettisti, imprese di costruzione e committenti. L'opera affronta approfonditamente il ciclo di vita dei materiali da costruzione e contiene l'analisi dei costi. Vengono presi in considerazione tutti gli elementi del problema: dalla integrazione nei progetti all'inserimento dei materiali di recupero nei capitolati, fino al controllo durante le attività di cantiere. Il manuale è arricchito da un'ampia serie di schede prodotto (strutture in ferro e acciaio, legno strutturale, calcestruzzo e muratura, rivestimenti interni ed esterni, coperture, ecc.), che analizzano le possibilità di recupero e riutilizzo nell'ambito edile all'interno della logica di economia circolare.
19,00

La tutela giuridica del minore

Patrizia La Vecchia, Cristina Cerrai, Stefania Ciocchetti, Ivana Enrica Pipponzi, Emanuela Vargiu

editore: Maggioli Editore

anno edizione: 2019

pagine: 304

Il volume si propone di offrire una panoramica della normativa nel particolare settore che riguarda il diritto minorile, con approfondimenti in ordine alle problematiche delle scelte dei genitori che si ripercuotono sulla vita dei figli. Nel manuale vengono affrontate le tematiche afferenti a quei diritti che affondano le radici nei principi della Convenzione Onu sui diritti dell'infanzia e dell'adolescenza. Tali diritti vengono messi in serio pericolo quando padri e madri affrontano la fine del loro rapporto e dovrebbero mantenere un costruttivo rapporto genitoriale; purtroppo, invece, la realtà ci mostra quanto sia difficile preservare le relazioni familiari. Tale difficoltà è stata recepita anche dall'Autorità garante per l'infanzia e l'adolescenza che nella neonata "Carta dei diritti dei figli nella separazione dei genitori" prevede in apertura il diritto dei figli di continuare ad amare ed essere amati da entrambi i genitori e di mantenere i loro affetti. Secondo tale documento, bambini e adolescenti hanno il diritto di essere informati e aiutati a comprendere la separazione (o fine del rapporto) dei genitori, il diritto di essere ascoltati e quello di ricevere spiegazioni sulle decisioni che li riguardano, per giungere poi all'individuazione dei diritti come quello all'ascolto e alla partecipazione, del diritto a preservare le relazioni familiari, a non essere separati dai genitori contro la propria volontà, a meno che la separazione non sia necessaria nell'interesse preminente del minorenne. Ciò premesso, è doveroso evidenziare che i principi che regolano il diritto minorile sono materia d'interpretazione da parte dei magistrati, ma la loro conoscenza è necessaria anche nella formazione degli avvocati e in coloro che operano in questo settore.
34,00

Innovazioni tecnologiche e governo della mobilità

editore: Maggioli Editore

anno edizione: 2018

pagine: 586

S.I.Po.Tra. S.I.Po.Tra. è un'associazione indipendente e senza fini di lucro, costituita nel 2013 per iniziativa di un gruppo di professori universitari, dirigenti pubblici, professionisti e manager accomunati da un forte impegno civile e dalla convinzione della centralità del sistema dei trasporti per lo sviluppo economico e sociale; e al tempo stesso convinti che le scelte pubbliche che il Paese ha compiuto nei decenni scorsi su trasporti e logistica siano state ampiamente inadeguate, consegnando a cittadini e imprese un sistema per molti versi inefficiente, con gravi conseguenze sull'ambiente e sulla qualità della vita, sulla competitività del sistema economico e sulla finanza pubblica. Attraverso le sue iniziative, S.I.Po.Tra. si propone come luogo indipendente di confronto di idee - sia fra i propri soci sia nei confronti del variegato «mondo esterno» - di elaborazione di analisi e di proposte ponderate, di pacato ma fermo pungolo ai decisori politici e agli operatori. L'Associazione conta oggi oltre 150 soci comprendenti esperti fra i più accreditati nel panorama italiano, di diversa estrazione disciplinare (giuridica, economica, ingegneristica, ambientale, ecc.), con un'expertise che travalica il mondo dei trasporti in senso stretto, nella convinzione che un approccio interdisciplinare e un ampio orizzonte di vedute siano essenziali per inquadrare la complessità delle problematiche di tale mondo. Infine (ma in primis), l'indipendenza dell'analisi rappresenta il valore fondante di S.I.Po.Tra. ed è assicurata, oltre che dai vincoli statutari e dalla trasparenza delle sue fonti finanziarie, dalla sua compagine, composta da persone intellettualmente indipendenti e dunque diversificate per orientamenti. Tali «diversità» sono talvolta portatrici di idee e soluzioni anche molto distanti fra loro: questo rappresenta però un valore per l'Associazione, la cui eterogeneità di composizione vuole essere - anche «in sé» - garanzia di indipendenza, oltre che di vivacità culturale. Il Rapporto 2018 si incentra sullo stato e sulle prospettive dell'innovazione tecnologica applicata ai trasporti, unitamente ai cambiamenti negli stili di mobilità che in parte considerevole ne sono causa e conseguenza. Il volume mette a fattor comune i tanti fronti su cui si esercitano le innovazioni tecnologiche e organizzative nei trasporti, le tante possibili ricadute di esse, le tante problematiche di impatto sul benessere, la necessità di governare questi processi. La ricerca condotta è stata complessa poiché, pur incentrandosi su di un nucleo unitario, affronta una varietà estremamente ampia di problematiche, così come ampio è il raggio delle innovazioni tecnologiche in corso e in fieri e delle loro potenziali ricadute sulla mobilità di persone e di merci; e così come i benefici che se ne possono ricavare dipendono non solo dal corso spontaneo dei mercati ma in gran parte dal governo pubblico, a tutti i livelli, del processo innovativo. Il volume si articola in due parti: la Parte I descrive gli scenari evolutivi di medio e lungo periodo: più precisamente gli scenari «inerziali» derivanti dalla spinta dei mercati nel quadro normativo e regolamentare dato. La Parte II affronta invece gli strumenti di governance dei processi evolutivi in corso e di quelli prevedibilmente a venire, formulando proposte al riguardo, nella consapevolezza che, affinché sia anche «buono», il «nuovo» va promosso e indirizzato da politiche pubbliche, senza invasività ma con la necessaria incisività.
42,00

Tutori volontari per minori stranieri non accompagnati

editore: Maggioli Editore

anno edizione: 2018

pagine: 240

Il presente volume prende le mosse dal recente intervento legislativo in materia di misure di protezione dei minori stranieri non accompagnati (Legge n. 47/2017), che ha introdotto la nuova figura del Tutore volontario e si propone di illustrare l'iter di accoglienza, riconoscimento, vigilanza, gestione, coordinamento e rappresentanza nei confronti dei soggetti vulnerabili che fanno ingresso nel nostro Paese, con le modalità più disparate, alla ricerca di una vita migliore. In particolare, il testo ha l'obiettivo di costituire un vero e proprio strumento di analisi, approfondimento e vademecum per agevolare l'attività di tutti coloro che hanno aderito all'invito di cittadinanza attiva, mettendo a disposizione competenze, tempo ed energia per assumere la tutela di un minore straniero non accompagnato. La rilevanza della figura si trae dai compiti che le sono attribuita dalla legge istitutiva: dall'integrazione giuridica, offerta dallo strumento della tutela nella pienezza della sua funzione, all'integrazione sociale, intesa come capacità di elaborare un progetto di vita intorno a ciascun minore che tenga conto dei suoi desiderata e delle sue inclinazioni, attraverso il coinvolgimento delle Istituzioni e della Rete scolastica, sanitaria, sociale e sportiva. In questo quadro, un ruolo di primaria importanza acquistano i processi formativi: la selezione dei Tutori è affidata alla struttura regionale del Garante dell'Infanzia e dell'Adolescenza, mediante attuazione di appositi corsi specifici. Tale organismo istituzionale si attiva sul territorio per la verifica e il monitoraggio del nuovo sistema, facendosi interprete dei disagi e delle criticità che i Tutori affrontano nella quotidiana gestione e dei piccoli (ma decisivi) successi umani che seguono alla realizzazione di progetti di vita.
25,00

Corso di contabilità generale

Marcellino Giubilato

editore: Maggioli Editore

anno edizione: 2018

pagine: 526

Il presente manuale potrà risultare utile, oltre che al ragioniere, anche a tutti coloro che frequentano corsi di contabilità generale. Il metodo utilizzato dall'autore per illustrare la tecnica di registrazione in Partita Doppia - quasi sconosciuto in Italia, ma ampiamente diffuso nel resto del mondo, per la sua maggiore chiarezza e semplicità - consente, infatti, di acquisire velocemente la capacità di comprendere ed analizzare un Bilancio d'Esercizio, in quanto: è completamente diverso da quello tradizionalmente utilizzato, basato sulla distinzione tra "Valori Finanziari" e "Valori Economici" e sulle conseguenti "Variazioni finanziarie attive e passive" e "Variazioni economiche positive e negative"; permette la costruzione dell'articolo contabile basandosi sulla sola classificazione dei conti espressa nei prospetti di bilancio (attività e passività, costi e ricavi d'esercizio); consente di visualizzare graficamente il diverso significato algebrico che assume il lato Dare (a sinistra) e il lato Avere (a destra) di ciascun conto; evidenzia il collegamento logico tra l'articolo a Libro Giornale, i singoli conti analitici di mastro, i prospetti di Bilancio. L'esposizione è corredata di numerosi esempi di rilevazioni contabili e si conclude con una serie di esercizi svolti, allo scopo di dare evidenza di come applicare nella pratica le nozioni illustrate. Questa seconda edizione vede un ampliamento del numero degli esercizi svolti ed un nuovo capitolo dedicato alle registrazioni contabili delle imprese che fanno parte del settore turistico e alberghiero.
38,00

Gli appalti nella contabilità armonizzata

Stefano Usai, Marco Rossi

editore: Maggioli Editore

anno edizione: 2018

pagine: 258

Il volume intende approfondire la contabilità armonizzata in relazione all'attività contrattuale pubblica sul presupposto che, nell'attuale assetto, il RUP (come il dirigente/responsabile del servizio) deve possedere non solo competenze squisitamente tecnico-amministrative, ma anche conoscenze di tipo contabile-finanziario. Tutte le fasi dell'appalto sono analizzate con riferimento alle dirette implicazioni contabili: tra queste, la questione della prenotazione di impegno di spesa collegata alla determinazione a contrattare (e alla fattispecie della determinazione a contrattare a contenuto semplificato) e l'impegno di spesa alla luce delle nuove disposizioni in tema di principio della competenza finanziaria potenziata che impone la "scissione" tra il momento del perfezionamento dell'obbligazione giuridica e quello della sua esigibilità che condiziona, evidentemente, l'imputazione. La fase pre-pubblicistica di programmazione di lavori, forniture e servizi viene esaminata con riferimento alle implicazioni relative al documento unico di programmazione (DUP). L'attenzione, quindi, si sposta sul momento civilistico dell'esecuzione del contratto e poi sulla correlazione tra la gestione del contratto e lo svolgimento della contabilità finanziaria. Parallelamente, sono congiuntamente analizzate le implicazioni sul ciclo di gestione della spesa, tenuto conto delle fasi in cui questo si articola a partire dall'impegno e delle variazioni di esigibilità che possono intervenire nel corso della realizzazione, soprattutto, degli interventi in conto capitale. Infine, il volume si sofferma sui compiti del direttore dei lavori e del direttore dell'esecuzione dei contratti di forniture e servizi alla luce del recente decreto ministeriale n. 49/2018 per poi analizzare le fattispecie specifiche delle modifiche del contratto in corso di esecuzione e del pagamento al subappaltatore.
45,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.