Il tuo browser non supporta JavaScript!

Arte e design industriale e commerciale

Innovazione: scenari per il design

Marco Mancini

Libro

editore: Carocci

anno edizione: 2019

pagine: 119

Quali sono gli scenari che si prospettano a un designer nell'affrontare un progetto di innovazione? Quali sono le dinamiche che portano alla creazione, accettazione, condivisione di un prodotto di design, e quali le implicazioni sul piano sociale oltre che su quello economico? Il volume è focalizzato sul concetto di innovazione considerato termine posizionale, e per questo soggetto a differenze di interpretazione, in base ai punti di vista e alle competenze di chi affronta tale tematica. Spesso i designer studiano innovazione su testi di matrice economica ma, nello scenario contemporaneo, il progetto è caratterizzato sempre più da una natura multidisciplinare, per cui assumono importanza sia le logiche di tipo economico, da sempre input primario, sia le ragioni della società e della cultura, dell'antropologia e ovviamente della tecnologia. Questi ambiti, in evoluzione, si influenzano reciprocamente anche in seguito alla facilitazione delle possibilità di comunicazione e scambio tra gli individui. Gli argomenti analizzati, selezionati sulla base dell'esperienza didattica presso corsi di laurea universitari in Design (triennale e magistrale), costituiscono degli spunti, integrati da approfondimenti su temi specifici ma sempre interconnessi e relazionati al progetto di design.
14,00 11,90

Il filo d'oro. Storia della scrittura

Ewan Clayton

Libro

editore: BOLLATI BORINGHIERI

anno edizione: 2019

pagine: 394

La storia della più antica tecnologia umana. Dalle pareti rocciose dell'Alto Egitto, ai cocci, i papiri, le pergamene e le tavolette di cera fino alla stampa al piombo e gli schermi dei computer e dei nostri cellulari. La storia dell'umanità è la storia della parola scritta. Di un segno. Lasciato sulle pareti di una caverna, e poi evoluto, cresciuto e addomesticato di pari passo con l'evoluzione della civiltà, il filo d'oro della comunicazione scritta. La scrittura è stata impressa in tavolette di argilla, arrotolata in papiri, legata in codici, rilegata in libri e codificata in bit. Milioni di mani hanno scritto usando scalpelli, bacchette, piume d'oca, grafite, pennelli, caratteri mobili di piombo, stilografiche metalliche, penne a sfera, macchine da scrivere, tastiere e - oggi - schermi. "Il filo d'oro" è l'epopea affascinante e sorprendente di quel miracolo culturale che è la parola scritta, da sempre strumento insuperabile di comunicazione e motore del progresso culturale, scientifico e politico dell'umanità. Stiamo vivendo un periodo di svolta e di grandi cambiamenti tecnologici. Eppure mai come ora gli uomini hanno scritto con tanta abbondanza, e in questo loro gesto, forse inconsapevolmente, continuano a tramandare segni che sono figli di una storia lunga e ancora in divenire.
13,00 11,05

Bianca e Blu. Monica Bolzoni. Ediz. italiana e inglese

Libro

editore: Mondadori Electa

anno edizione: 2019

pagine: 196

Monica Bolzoni è stata descritta da "Vogue Italia" come "una delle più importanti personalità artistiche di questo secolo" e il suo concetto di Moda Design ha anticipato molti dei concetti della moda contemporanea: la modularità, la sartorialità, il vintage Collaboratrice di Elio Fiorucci a New York negli anni Settanta, nel 1982 ha creato a Milano la sua linea di moda, Bianca e Blu, sinonimo di un modo innovativo di giocare con i vestiti e gli accessori. I suoi capi sono stati fotografati per Vogue da Helmut Newton, Giampaolo Barbieri, Albert Watson e ha collaborato con Vanessa Beecroft, Fanny & Alexander, Silvio Soldini. Sua affezionata cliente e amica è stata Miuccia Prada, prima del lancio della sua linea donna prêt-à-porter. Questo libro, curato dalla prestigiosa università ECAL di Losanna, presenta l'archivio del brand e racconta una tappa importante per la storia della moda italiana.
60,00 51,00

Colmar. Sport in style

AAVV

Libro

editore: Mondadori Electa

anno edizione: 2019

pagine: 208

Passato e presente, montagna e città, tecnica e stile: due anime di una sola storia. Oggi più che mai lo stile "sporty" è protagonista sui giornali di tutto il mondo, con il suo mix di contaminazioni e accostamenti apparentemente insoliti. Elementi tecnici che un tempo erano propri del mondo sportivo entrano nell'uso quotidiano creando uno stile nuovo. Sporty, appunto. Scopo di questo libro è raccontare come lo sport abbia influenzato la moda ripercorrendo negli anni lo stile di Colmar, brand che ha saputo anticipare, dettare e interpretare i trend del momento. Un viaggio emozionale attraverso immagini di ieri e di oggi, perché è nel suo archivio storico che Colmar ritrova tutta la propria unicità. L'azienda, fondata nel 1923, ha tanto da raccontare. L'amore per lo sport è, ora come allora, fonte d'ispirazione, e in queste pagine vedrete come una storia quasi centenaria possa essere il diario di un futuro prossimo. Perché la moda inventa, rompe gli schemi, ma poi ritorna alle origini per trarre spunti nuovi e reinventarsi. Colmar ha saputo lasciare il segno sulle piste da sci, ma non solo. Lo sport appartiene alla vita di tutti e il brand vive nella quotidianità di chi ne indossa i capi, in montagna come in città.
65,00 55,25

I grandi maestri. John Byrne

John Byrne

Libro rilegato

editore: LION

anno edizione: 2019

pagine: 352

I personaggi DC scritti e disegnati da John Byrne. Oltre agli archi narrativi con cui John Byrne ha ridefinito Superman, Wonder Woman e molti altri, lo scrittore/artista ha creato una moltitudine di storie DC misconosciute, con protagonisti da ogni angolo dell'universo DC. In queste storie one-shot scritte nell'arco di 20 anni, Batman lotta in un conflitto di ingegni coi suoi più grandi nemici, un antenato da una linea temporale alternativa di Superman aiuta gli Inglesi a vincere la Guerra d'Indipendenza, e i Guardiani dell'Universo rivelano la loro storia mai narrata. Con più di 300 pagine di materiale mai stampato in un unico volume, «I Grandi Maestri. John Byrne» vi racconta la battaglia dei Giovani Titani contro dinosauri robot, la toccante storia di Natale dell'eroe tramontato Enemy Ace, le avventure moderne dell'Hawkman della Silver Age e molto altro.
30,95 26,31

Lo scultore della seta. Roberto Capucci, il sublime della moda

Gianluca Bauzano

Libro in brossura

editore: Marsilio

anno edizione: 2019

pagine: 289

A Roberto Capucci, tra i grandi padri della moda italiana, alla sua arte e al suo genio artigiano è dedicato il nuovo titolo della collana «Mestieri d'arte». La sua storia è ben nota agli studiosi, esperti e appassionati di moda e costume. Nato a Roma nel 1930, il maestro debutta ufficialmente a Firenze in occasione delle prime sfilate di moda organizzate da Giovanni Battista Giorgini e inaugurate da un evento ospitato il 12 febbraio 1951 nella villa di famiglia nel cuore della città. Inizia così l'ascesa del mito Capucci: le sue non sono solo creazioni di alta moda, abiti in tessuti preziosi per le star di Hollywood e le rappresentanti dell'aristocrazia romana e del jet set internazionale, ma vere sculture, straordinarie architetture in tessuto. Già negli anni Ottanta è antesignano della contemporaneità: i suoi abiti destano ammirazione e fanno scalpore, sfilano sulle passerelle di tutto il mondo e sono presenti nei musei e nelle istituzioni d'arte più importanti, dalla Galleria Nazionale d'Arte Moderna di Roma alla Schauspielhaus di Berlino, da Palazzo Strozzi a Firenze al Kunsthistorisches Museum di Vienna, fino alla Biennale d'Arte di Venezia. Un percorso unico: dall'arte all'altissima artigianalità, in oltre settant'anni di attività ininterrotta l'intera carriera del maestro è emblema di un savoir-faire di assoluta eccezione. Ancor oggi la sua creatività si esprime vivissima e densa di suggestioni visionarie soprattutto nei disegni, di cui il volume presenta una selezione di grande fascino e bellezza. Grazie alla ricostruzione esaustiva e appassionata di Gian Luca Bauzano, firma del «Corriere della Sera», giornalista, studioso e curatore di moda, costume e musica, da sempre molto vicino a Roberto Capucci, grande amico e conoscitore della sua vita e della sua opera, il volume ci restituisce il ritratto di un grandissimo artista-artigiano: un vero "tesoro vivente", secondo la poetica definizione che in Giappone si usa dare ai più grandi maestri. L'autore ci offre un racconto intessuto di ricordi personali, che si dipana anche attraverso le immagini dei più celebri abiti di Capucci e dei suoi disegni, tratti dall'incredibile corpus di opere autografe. Un libro che vuol essere in primis un tributo a un'eccellenza che è vanto per il nostro Paese, ma anche «una sorta di poetico manuale per giovani creativi», come osserva Franco Cologni: perché Roberto Capucci, raffinato interprete dell'alta maestria italiana, «ha saputo scrivere parole che oggi i giovani dovrebbero imparare a memoria: arte, mestiere, talento, competenza, lavoro, visione, coraggio, bellezza».
35,00 29,75

Pois

Giorgio Delmastro

Libro in brossura

editore: Voglino Editrice

anno edizione: 2018

pagine: 48

"Da sempre disegno signorine vestite a pois. Non che l'abbia deciso, semplicemente, non ricordo neanche quando, dalla mano le figure si sono trasferite al foglio. Bianco o a quadretti che fosse. Senza premeditazione, le immagini si sono disegnate da sole. Stessa cosa anche per la storia. Galleggiava da un po' nella mia mente e a un certo punto è venuta fuori. Eventuali significati da trovare poi. Sentivo che mi sarebbe piaciuto fare qualcosa che avesse la cadenza dei pensieri che ronzano in testa. Che avesse leggerezza, ritmo e, per quanto possibile, un tocco femminile. Naturalmente non so se ci sono riuscito, però mi piace l'idea di un racconto con cui togliersi la soddisfazione di guardare, anche distrattamente, solo le figure." (G.D.)
12,50 10,63
39,00 33,15

Ranx (re) incarnazioni

Tanino Liberatore

Libro

editore: COMICON Edizioni

anno edizione: 2018

pagine: 230

Nel 1978, sul terzo numero di Cannibale fa il suo esordio un essere mostruoso, un cyborg ipertrofico che risponde al nome di Ranxerox che come un mostro di Frankenstein sotto acido si muove in una futuristica Roma decadente, piena di sesso, bande giovanili, tossici e iperviolenza verbale e fisica, della quale si abbevera a piene mani. Ad impreziosire i testi di Stefano Tamburini arriverà presto un giovane disegnatore abruzzese, Tanino Liberatore, e come si dice in questi casi "nulla è stato più lo stesso". A quaranta anni dal suo esordio e dal successo mondiale che lo ha visto protagonista, Comicon Edizioni festeggia questa icona del Fumetto mondiale e il suo co-creatore con un volume di grande formato con inserti fold-up che raccoglie tutte le illustrazioni che Tanino Liberatore, il Michelangelo del Fumetto come lo definì Frank Zappa, gli ha dedicato in questi anni. Come un folle Geppetto che torna sempre sul suo Pinocchio deforme, Tanino Liberatore ci presenta decine di disegni e illustrazioni, molteplici stili di disegno e un'esplosione di azione, colori e soluzioni grafiche. E ad impreziosire il tutto i disegni realizzati per la mostra dedicata a Ranx nel 2017 alla Galerie Glénat di Parigi.
39,00 33,15

Gli arredi. Ediz. italiana e inglese

Libro in brossura

editore: Sillabe

anno edizione: 2018

pagine: 183

Dopo il primo volume dedicato alle ceramiche nel 2015, nel secondo - con la stessa formula di guida topografica - sono presentati gli arredi lignei del museo, appositamente riesaminati anche dal punto di vista tecnico, con risultati molto interessanti relativi alle datazioni e alla autenticità dei più importanti oggetti presenti, alcuni dei quali già di proprietà Volpi. Si tratta di oltre 180 pezzi databili dal secolo XV al XX, come letti, armadi, lettucci, tavoli, credenze, stipi, sedie, cassoni, cofanetti ecc. che costituiscono la caratteristica forse più peculiare del Museo della casa fiorentina antica di Palazzo Davanzati. La pubblicazione si inserisce tra le iniziative previste per celebrare i sessant'anni dalla nascita del museo statale (1956) e i cento anni dall'asta di New York (1916) che, disperdendo gli arredi del museo privato di Elia Volpi nel mondo, ha decretato la fortuna di Palazzo Davanzati come casa-museo rinascimentale e diffuso oltreoceano la sua immagine di fiorentinità, ancora oggi viva. Presentazione di Paola D'Agostino.
9,00 7,65

Aubrey Beardsley

Elena Pontiggia

editore: ABSCONDITA

anno edizione: 2018

pagine: 99

Scomparso a venticinque anni divorato dalla tisi, Aubrey Beardsley (1872-1898) è stato il maggior disegnatore europeo della fine dell'Ottocento, protagonista della irripetibile stagione inglese animata da Oscar Wilde e dall'estetismo dei dandy, e figura dominante degli anni novanta che vennero chiamati appunto «l'età di Beardsley ». Nel breve corso della sua esistenza, negli otto anni scarsi (1890-1898) della sua ricerca, Beardsley ha superato il preraffaellismo, ha attraversato il simbolismo e il Liberty, ha anticipato certi esiti espressionisti e astratti, ha coniato un singolare neo-rococo, ma tutte queste categorie non bastano a precisare un'arte come la sua che resta, alla fine, indefinibile. La sua pittura è uno scandalo nella società vittoriana, sia per la sua sensualità e la sua capacità di esplorare - in anticipo sul Novecento - i territori del brutto e dell'osceno («Il bello è tanto difficile », dice a Yeats), sia per il distacco radicale dal realismo che lo porta a guardare all'arte giapponese, ai vasi greci, al Quattrocento italiano. Il suo disegno, carico di valenze freudiane ante litteram (perché l'eros, per Beardsley, non è un aspetto della vita ma la vita stessa), giunge a un magistero espressivo capace di affascinare tanta poesia e arte novecentesca, da Pound a Boccioni.
13,00

Auto che passione! Interazione fra grafica e design. Ediz. italiana e inglese

Libro

editore: Skira

anno edizione: 2018

pagine: 296

Questo volume (con contributi di Maria Canella, Marta Mazza, Nicoletta Ossanna Cavadini, Mario Piazza, Marco Turinetto, Uberto Pietra, Paola Masetta e Ilaria Pani) traccia un percorso che va dalla moda all'editoria periodica, dalla produzione grafica di manifesti, dépliant e cartoline alla comunicazione mediatica espressa su carta, ove la complessità del "prodotto automobile" appare in tutte le sue sfaccettature e capace di esercitare grande fascino. Si propone un taglio di indagine innovativo sul tema automobile in cui grafica e design si intrecciano all'interno delle varie fasi storiche fino alla contemporaneità. Viene infatti tracciato un percorso guidato di vetture e tendenze stilistiche che hanno contribuito a costruire quella "civiltà dell'automobile" che appartiene alla cultura del moderno, analizzato in parallelo attraverso i materiali cartacei di réclame realizzati su commissione delle singole case da grandi maestri della grafica: da Marcello Dudovich a Leopoldo Metlicovitz, da Achille Mauzan a Plinio Codognato, da Carlo Biscaretti di Ruffia a Aldo Mazza, da Marcello Nizzoli a Max Huber, da Giulio Confalonieri a Pierluigi Cerri. I testi sono corredati da un ricco apparato iconografico. Chiasso, m.a.x. museo, 7 ottobre 2018 - 27 gennaio 2019; Chiasso, Spazio Officina 7 ottobre - 9 dicembre 2018; Torino, MAUTO Museo Nazionale dell'Automobile, 29 marzo - 30 giugno 2019.
36,00 30,60

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.