Il tuo browser non supporta JavaScript!

Diritto

Codice sistematico di procedura penale

Hervé Belluta, Mitja Gialuz, Luca Luparia

editore: GIAPPICHELLI

anno edizione: 2018

pagine: 1040

Il Codice sistematico offre al lettore uno strumento unico di approfondimento del processo penale: grazie ad un metodo innovativo, i commenti alle previsioni codicistiche aiutano a cogliere l'unitarietà e la complessità del sistema processuale. Ispirato alle esigenze didattiche e di studio degli studenti universitari e degli specializzandi, il Codice si presta a rispondere anche alle richieste di chi affronti la materia per ragioni concorsuali o professionali. La Terza edizione è aggiornata al d.l. 4 ottobre 2018, n. 113 (c.d. "Decreto sicurezza").
38,00

Cittadini dimezzati. I profughi trentini in Austria-Ungheria e in Italia (1914-1919)

Francesco Frizzera

Libro

editore: Il Mulino

anno edizione: 2018

pagine: 278

Furono 105.000 i civili evacuati con la forza dal Trentino allo scoppio della Prima guerra mondiale. Di questi, 76.000 vennero sfollati dall'esercito asburgico e inviati nelle regioni interne dell'Impero. Altri 29.000 vennero allontanati dall'esercito italiano, che aveva occupato la porzione meridionale del Trentino, e ripartiti in tutte le province del Regno d'Italia. L'esperienza degli sfollati in Austria apre il velo sugli articolati meccanismi di fedeltà che caratterizzano le popolazioni di confine dell'Impero. Questa complessità, ignorata dalle autorità militari, portò a trattamenti discriminatori nei confronti dei profughi. Lo Stato, dopo aver chiesto ai propri cittadini in guerra sacrifici estremi, si dimostrava diffidente e incapace di tutelarli. Le autorità asburgiche perdevano così, agli occhi dei profughi, la propria legittimità. L'esercito italiano e i prefetti si trovavano ad amministrare nel frattempo i «fratelli redenti», che nella vulgata patriottica venivano descritti come anelanti al ricongiungimento con la madrepatria. Tuttavia, nel gestire i civili trentini, optarono per lo spostamento forzato di popolazione e misero l'accento sul controllo, anziché concentrarsi sull'assistenza. Si delineava così un primo incontro traumatico tra lo Stato italiano e quelli che sarebbero diventati i nuovi cittadini del Regno. In entrambi i casi, si narra la vicenda di «cittadini dimezzati». I trentini, troppo austriaci agli occhi dell'esercito italiano, non vengono accolti come fratelli da salvare, ma come compatrioti sub iudice. Al contempo, in Austria perdono alcune libertà civili, in quanto percepiti come troppo italiani. In entrambi i casi le autorità militari decisero di allontanare con la forza i civili, inaugurando un modus operandi che diventerà ricorrente nel Novecento europeo.
23,00 19,55

Cultura e diritti. Per una formazione giuridica

Libro

editore: Pisa University Press

anno edizione: 2018

pagine: 203

La rivista della Scuola superiore dell'avvocatura, a cadenza trimestrale, si occupa di temi che riguardano le attività di formazione iniziale e continua negli aspetti relativi alle abilità dell'avvocato, con particolare riguardo alle tecniche dell'argomentazione, dell'interpretazione, del linguaggio, della costruzione del testo, dell'analisi della giurisprudenza. Sono anche affrontati argomenti che attengono alla condizione della donna nella professione, alle prospettive dei giovani, alla mediazione e ai problemi del nostro ordinamento. È riservato un particolare rilievo all'etica professionale e ai diritti umani e fondamentali, approfondendo problemi nei quali le trasformazioni indotte dai nuovi diritti e il ruolo che spetta all'avvocato per realizzarne l'effettività si coniugano con valori etici che investono doveri e responsabilità verso la società e la comunità umana. La rivista, infine, propone un tema oggetto di costante interesse quale quello dei rapporti tra cultura, diritti, giustizia e professione.
25,00 21,25

La dignità della persona nella Costituzione

Bianca Di Giovanni

Libro

editore: EDIESSE

anno edizione: 2018

Una tappa storica nella vita di un popolo, che si proietta nell'avvenire come un progresso». Così nel 1946 Giuseppe Di Vittorio si augurava dovesse diventare la Carta Costituzionale, «fondata sul lavoro», che due anni dopo, a conclusione dei lavori della Costituente, sarebbe entrata in vigore il 1° gennaio 1948. E di fronte al dramma della disoccupazione aggiungeva: «[...] La Confederazione generale del lavoro non chiede allo Stato sussidi, ma chiede che si creino condizioni tali da dare lavoro ai disoccupati». A distanza di settant'anni, di fronte a uno scenario cupo per l'occupazione, la cui precarietà si esprime in un'articolazione infinita di modelli contrattuali, incontrollati e incontrollabili, che minano il rispetto della dignità della persona umana, di ogni singolo lavoratore, è legittimo chiedersi quale forza abbiano ancora quelle disposizioni volute dai Costituenti, quanto siano state attuate e, all'estremo, se siano davvero attuabili. Insomma, se anche i giovani millennials possano davvero dire, come l'umile Mugnaio di Sans-Souci: c'è un giudice a Berlino. Presentazione di Susanna Camusso, premessa di Morena Piccinini.
14,00 11,90

La vita e le regole. Tra diritto e non diritto

Stefano Rodotà

Libro in brossura

editore: FELTRINELLI

anno edizione: 2018

pagine: 300

Viviamo in una società satura di diritto, di regole giuridiche dalle provenienze più diverse, imposte da poteri pubblici o da potenze private. Negli ultimi secoli infatti il campo di esercizio del diritto si è via via esteso, inglobando questioni affidate un tempo al governo della religione, dell'etica, del costume, della natura. Le nuove tecnologie della vita genetiche, riproduttive, di prolungamento artificiale della vita - e di controllo - con la possibilità di accesso da parte di enti privati e istituzioni alla privacy individuale - hanno posto il diritto al centro di una fitta rete di questioni etiche e politiche. La consapevolezza sociale non è sempre adeguata alla complessità di questo fenomeno, che rivela anche asimmetrie e scompensi, con un diritto invadente in molti settori e assente dove più se ne avvertirebbe il bisogno. Il libro di Stefano Rodotà affronta in tutta la sua vastità il tema del diritto in relazione alle scelte etiche, sociali e politiche della società contemporanea, alla pervasività del suo potenziale dominio e, di conseguenza, ai limiti da imporre al suo esercizio.
10,00 8,50

Elementi di diritto amministrativo. Nozioni di base per esami e concorsi

217/3 9^EDIZIONE

editore: Edizioni Giuridiche Simone

anno edizione: 2018

pagine: 256

Con gli Elementi bastano pochi giorni per prepararsi a esami e concorsi. I last minute, dal taglio semplice e sistematico, sono concepiti per uno studio rapido ed efficace e si caratterizzano per: -selezione degli argomenti mirata alla risoluzione di test a risposta multipla; due livelli di lettura: il primo (in carattere più grande) per fissare le nozioni essenziali; il secondo (in corpo più piccolo) per rifinire la preparazione; box di approfondimento sugli aspetti più significativi della materia; esempi chiarificativi; linguaggio chiaro e d'immediata comprensione; uso del corsivo e del neretto per individuare agevolmente i percorsi di lettura e memorizzare i concetti fondamentali.
13,00

Diritto processuale penale

22^EDIZIONE SIMONE

editore: Edizioni Giuridiche Simone

anno edizione: 2018

pagine: 352

Questo volume di «elementi maior», attraverso un'agile e completa panoramica dei fondamentali argomenti di Diritto Processuale Penale, consente, grazie al linguaggio semplice e all'esposizione sintetica, una visione d'insieme del programma istituzionale. Particolare attenzione è stata prestata all'analisi di quegli argomenti che per la loro importanza potrebbero costituire, più frequentemente, oggetto di domanda d'esame. Il lavoro riporta, per ogni capitolo, un utile glossario, con le definizioni delle parole più tecniche, indispensabili per facilitare la comprensione del lessico giuridico e le più frequenti questions per mettere in evidenza gli aspetti più problematici della disciplina.
15,00

L'art. 238-bis t.u. Spese di giustizia Logos sulla individuazione del P. M. abilitato ad attivare la procedura di conversione delle pene pecuniarie non pagate

Elena Quarta

editore: Key Editore

anno edizione: 2018

pagine: 40

Il presente contributo di studio si pone in linea di continuità rispetto al precedente saggio "L'art. 238-bis T.U." Spese di giustizia: Una nuova spada di Damocle sulla disciplina inerente la procedura di conversione delle pene pecuniarie?" In particolare, l'applicazione della complessa equazione dell'art.238-bis, nella prassi degli Uffici di Procura, ha fatto emergere una vexata quaestio che si può sintetizzare in un interrogativo: qual è il pubblico ministero deputato a procedere all'attivazione della procedura inerente la richiesta di conversione? Nel corso del presente lavoro si è quindi proceduto all'analisi di varie soluzioni, provando ad enucleare la soluzione che appare preferibile.
7,00

Codice penale e di procedura penale e leggi complementari

Libro in brossura

editore: La Tribuna

anno edizione: 2018

pagine: 2123

L'opera è aggiornata con: la L 21 settembre 2018, n. 108 (Legge milleproroghe) di conversione, con modificazioni, del D.L. 25 luglio 2018, n. 91, che ha recato, tra l'altro la proroga dell'entrata in vigore della riforma delle intercettazioni; il D.L.vo 10 agosto 2018, n. 101, Disposizioni per l'adeguamento della normativa nazionale alle disposizioni del Reg. UE 2016/679; il D.L.vo 11 maggio 2018, n. 63, modifiche al Codice penale in materia di rivelazione di segreti scientifici o industriali.
25,00 21,25

Codice penale e leggi complementari

Libro in brossura

editore: La Tribuna

anno edizione: 2018

pagine: 1130

L'opera è aggiornata con: il D.L.vo 10 agosto 2018, n. 104, di modifica delle norme in materia di armi e sicurezza pubblica; il D.L.vo 11 maggio 2018, n. 63, di modifica del Codice penale in materia di rivelazione di segreti scientifici o commerciali; il D.L.vo 10 aprile 2018, n. 36, nuove norme sulla procedibilità a querela di parte.
15,00 12,75

Il soccorso istruttorio. Disciplina giuristica e casistica alla luce del nuovo codice dei contratti pubblici

Salvatore Gallo, Alice Castrogiovanni, Giuseppina Squillace

Libro

editore: Maggioli Editore

anno edizione: 2018

pagine: 130

Nel nuovo Codice dei contratti pubblici è confermata, in continuità con la disciplina previgente, la natura facoltativa dell'istituto del soccorso istruttorio che diventa un esercizio doveroso ogniqualvolta consenta alla stazione appaltante di evitare l'esclusione dalla procedura di un concorrente in possesso di tutti i requisiti. Il soccorso istruttorio, è uno strumento per la migliore conduzione del procedimento amministrativo, nonché un mezzo che consente all'autorità di garantire una celere conclusione del procedimento mediante rettifica delle dichiarazioni e delle istanze erronee o incomplete in deroga alla rigidità delle forme. Tale istituto ha trovato terreno fertile e, ulteriore affinamento, nel settore degli appalti poiché è nelle procedure ad evidenza pubblica che si avverte maggiormente l'esigenza di regolarizzare le dichiarazioni incomplete e inesatte, scongiurando ove possibile l'esclusione per mere dimenticanze o erronee dichiarazioni facilmente emendabili. Il presente volume costituisce un utile supporto per gli operatori che si trovano quotidianamente ad affrontare tale disciplina, complessa, contraddittoria, certamente non lineare, e a dover decidere in merito all'adozione o reazione a determinati atti.
18,00 15,30

CCNL turismo

Paolo Stern, Massimiliano Matteucci

Libro

editore: Maggioli Editore

anno edizione: 2018

pagine: 435

Il nuovo Contratto collettivo nazionale per i dipendenti dei settori dei pubblici esercizi, della ristorazione collettiva e commerciale e del turismo, sottoscritto l'8 febbraio 2018, sostituisce il precedente CCNL Turismo del 2010 (rinnovato solo per i settori Alberghi e campeggi), che ha terminato la propria validità di applicazione al 31 dicembre 2017. Il volume illustra in una prima analisi il quadro sintetico di tutte le novità introdotte con il nuovo accordo. In particolare, il testo fornisce il commento dettagliato dei più significativi e rilevanti articoli del CCNL e chiarisce le motivazioni e la ratio della disciplina concordata tra le parti.  Argomenti trattati:  Nuovo Contratto collettivo nazionale per i dipendenti dei settori dei pubblici esercizi, della ristorazione collettiva e commerciale e del turismo, sottoscritto in data 8 febbraio 2018.
34,00 28,90

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.