Il tuo browser non supporta JavaScript!

Poesia

Il numero più grande è due

Fabrizio Caramagna

Libro

editore: MONDADORI

anno edizione: 2019

pagine: 260

Alberto ed Eleanor si incontrano un martedì di marzo, per caso o per destino, e si innamorano. Nasce così una relazione passionale, intensa, ma non per questo priva di dubbi e imprevisti. Perché pur amandosi più di ogni altra cosa, Alberto ed Eleanor sono due persone normali, che devono far fronte ai problemi della quotidianità, alle piccole incomprensioni, alle delusioni e ai fallimenti. Caramagna compone un canzoniere amoroso fatto di aforismi, poesie e brevi dialoghi. Una storia semplice che ci racconta un amore, dal primo incontro all'innamoramento, dai litigi, alle riappacificazioni, agli addii, trasportandoci attraverso i chiaroscuri della vita.
14,00 11,90

Sulla punta della lingua

Antoine Emaz

Libro

editore: MARCOS Y MARCOS

anno edizione: 2019

pagine: 186

"I frammenti poetici di Emaz sono in lento movimento, proliferano l'uno dall'altro, fissandosi sulla pagina. Una costante auscultazione di profondità li suscita, li anima, li dirige: la parola, l'immagine si fissano in un primo frammento, e subito l'interrogazione di quella prima manifestazione poetica induce a continuare, trasformando e precisando: perché la parola era insufficiente, inesatta; oppure perché la parola schiudeva nuove zone del linguaggio e nuove risonanze interiori; e soprattutto perché il senso, la verità, rifiuta di lasciarsi compiutamente afferrare, e chiama al viaggio, all'indagine, all'esplorazione. Come il lichene, 'il più multiforme dei vegetali' (Sbarbaro), anche le parole della poesia prolificano e si dirigono dunque verso un orizzonte, lungo un cammino appartato e intenso, che non nasconde il debito contratto con alcuni grandi maestri del Novecento (si potranno nominare Reverdy, René Char, Francis Ponge, Eugène Guille-vic, André du Bouchet, Philippe Jaccottet, e altri ancora), ma sa trasformarlo in voce originale e ormai inconfondibile, facendo di Antoine Emaz uno dei rappresentanti più significativi e particolari della poesia contemporanea." (Dall'introduzione di Fabio Pusterla)
18,00 15,30

L'occhio del monaco

Cees Nooteboom

Libro

editore: Einaudi

anno edizione: 2019

pagine: 88

Trentatré poesie, tutte con lo stesso schema metrico. Ognuna è la descrizione di un sogno. Immagini ricorrenti provengono dal luogo dove sono state scritte: una piccola isola del Mare del Nord battuta da un forte vento e illuminata da un faro isolato. Un'isola reale ma anche archetipica: scenario ideale per il flusso di materiali onirici. Così le immagini surreali - angeli, conigli, la vecchia madre scomparsa da anni, ecc. - si mescolano alle dune e ai venti dell'isola, a navi di passaggio, alla luce ritmica del faro che entra nel sogno. E non si sa più che cosa è sogno e che cosa è isola. Ma la differenza - questo lo si capisce bene - non ha alcun senso.
10,00 8,50

Antologia di Spoon River

Edgar Lee Masters

editore: RUSCONI LIBRI

anno edizione: 2019

Pubblicata nella sua forma integrale nel 1916, l'Antologia di Spoon River influenza innumerevoli artisti, dalla letteratura al cinema, dal teatro alla musica. La nuova traduzione proposta reintroduce questo testo - che fu portato in Italia da Cesare Pavese e tradotto da una giovanissima Fernanda Pivano - nel panorama contemporaneo e lo ripropone come esempio di letteratura profondamente americana. L'autore, descrivendo il microcosmo di una cittadina rurale del Midwest, indaga il macrocosmo della vita umana in un'ironica e commovente enciclopedia di dolori, rimpianti ed emozioni: i personaggi riassumono la loro vita, danno voce a recriminazioni, tentano di raddrizzare i torti e, in sintesi, raccontano la loro verità.
12,00

Elegie al futuro poeta. Ediz. italiana e inglese

Trung Nguyen Chi

editore: Interno Poesia Editore

anno edizione: 2019

pagine: 90

"Elegie al Futuro Poeta" del vietnamita Nguyen Chí Trung, come presenta nella prefazione Filomena Ciavarella, è "un canto lieve e melanconico, che ci invita ad entrare nel secolo futuro, dove la nostalgia diviene una delicata preghiera all'ignoto. Dolcemente la sua voce accarezza ed esorta le anime dei poeti del futuro, innalzando una melodia che riverbera l'Oriente nel tono doloroso e affettuoso dell'elegia. Tesse con le corde della poesia un inno che si eleva nel cielo perduto, come solo un flautista della poesia può fare. Le Elegie sono preghiere profondamente lievi nella forma del Sutra, nascono dal fiume millenario della tradizione dei Veda in India".
13,50

Poesie in tautogramma

Alessandra Palombo

editore: Interno Poesia Editore

anno edizione: 2019

pagine: 107

"Poesie in tautogramma" di Alessandra Palombo è un libro per tutti gli amanti della parola, non un esercizio linguistico, ma una prova di come la poesia può divertire e allo stesso tempo commuovere. Come descrive nella prefazione Alessandro Fo: "le fulminee accensioni tautogrammatiche si affilano così in strumento che trova la propria ragion poetica nel farsi denuncia e arma di reazione, di opposizione e di lotta. Contro una dilagante aberrazione, in deriva sempre più marcata rispetto a ciò che vorremmo identificare come «umano», il tautogramma stilizza in trame di un'araldica quasi trascendentale ciò che noi siamo, ciò che non vogliamo".
14,00

Un inverno mio. Testo spagnolo a fronte

Garcia Montero Luis

Libro

editore: Elliot

anno edizione: 2019

pagine: 163

"Questa luna tranquilla, questo lieve rumore di città notturne, un tavolo senza orario e diversi veri amici. I miei amici scrivono, compongono canzoni, dipingono. La notte e l'allegria sono parole. L'alcool, la lealtà, l'irriverenza, la libertà, la storia, sono sempre parole, soltanto parole. Ma io non dimentico che la lingua è la patria del poeta."
17,50 14,88

Poesie d'amore e libertà. Testo francese a fronte

Jacques Prévert

editore: GUANDA

anno edizione: 2019

pagine: 252

Un'antologia di poesie tratte dalle più famose raccolte del grande poeta francese. Incentrata soprattutto sul tema dell'amore e su quello della libertà (libertà politica ma anche esistenziale), comprende alcuni dei suoi componimenti più celebri. Vi sono i ricordi autobiografici e le descrizioni della natura, l'amore per gli animali e l'affetto per gli amici; su tutto domina, viva e vibrante, Parigi, con le sue strade e i suoi ritrovi, i suoi colori e i suoi volti, così come l'ha restituita il suo impareggiabile interprete. Con testo originale a fronte.
13,00

Canti

Giacomo Leopardi

Libro

editore: Demetra

anno edizione: 2019

pagine: 288

Una filosofia complessa nel massimo di sentimento; una ferrea architettura logico-razionale del discorso in un totale abbandono al canto; un messaggio tragico con un esito vitalistico; la dedizione al "vero" e la necessità delle illusioni; l'aristocratico disprezzo dell'ottusità umana e l'attenzione partecipata alla vita popolare; la lotta contro una natura nemica e l'amore che traspare dalle memorabili descrizioni naturali... Non vi è mai conciliazione o sintesi dialettica fra i termini delle contraddizioni leopardiane. Si presentano così, nude e crude, nella loro irriducibile oltranza.
5,90 5,02

Antologia di Spoon River. Testo inglese a fronte

Edgar Lee Masters

Libro

editore: Demetra

anno edizione: 2019

pagine: 512

"Mentre scrivevo l'"Antologia" ero ossessionato dai nomi e dalle storie: avevo sturato una bottiglia piena di anime. Vedevo la pietà e la dolcezza, i sarcasmi e le passioni, la splendente miseria che trabocca da noi fino alla fine. Purtroppo, l'opera scavalcò il mio volere e mi procurò l'inimicizia di alcuni vivi, che videro svelati certi loro segretucci nei ritrattini caustici di alcuni morti. Si sa, i morti possono svelare tutto. I vivi, non ancora. I vivi hanno segreti e pudicizia. I morti sono privi di vergogna. Sono nudi e sinceri. Forse sono tornati innocenti".
7,90 6,72

I fiori del male. Testo francese a fronte

Charles Baudelaire

Libro

editore: Demetra

anno edizione: 2019

pagine: 480

È il viaggio il tema unificante di tutti i "Fiori", un viaggio mentale, interiore, suggerito dallo stato d'animo alterato dalle droghe e dall'alcool. Il viaggio nasce dall'immobilismo amletico del dandy e non ha molto a che vedere con qualcosa di reale. In altre poesie sono descritti gli zingari in viaggio, la tribù dei profeti con le pupille ardenti che si spostano con sul dorso i piccoli, che marciano a piedi scalzi mentre il grillo canta al loro passaggio. Il problema tuttavia rimane lo stesso. A che scopo portare a termine un progetto, se il progetto in sé stesso è un godimento sufficiente? Immagino che Baudelaire ai giorni nostri non si sarebbe mai mosso dal computer.
7,90 6,72

Controluce. Autobiografia in versi

Maria Ludovica Moro

editore: La Zisa

anno edizione: 2018

pagine: 112

Questa raccolta poetica è un'autobiografia in versi, la prima, unica "opera" dell'autrice, la lunga storia di tutta la vita, dei momenti topici di un percorso pieno, intenso e senza sconti. È una personale terapia di autoanalisi contro il dolore e una fonte energetica per combattere la quotidianità sovrastante, un insieme di suoni e ritmi che la fanno vivere e respirare.
12,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.