Il tuo browser non supporta JavaScript!

Lubrina-LEB

Bergomum. Un colle che divenne città. Catalogo della mostra (Bergamo, 16 febbraio-19 maggio 2019)

Libro: Copertina morbida

editore: Lubrina-LEB

anno edizione: 2019

pagine: 240

Al tempo degli antichi Romani Bergamo fu un'importante città, edificata su un colle in posizione strategica tra i monti e la pianura. La fisionomia originaria del colle fu modificata da interventi urbanistici e architettonici, che resero Bergomum una città romana a tutti gli effetti. Quarant'anni di scavi archeologici in Città Alta hanno riportato alla luce consistenti tracce di questa millenaria occupazione. La mostra ha il duplice scopo di valorizzare gli anni di impegno sul campo e di raccontare una significativa parte della storia della città. Saggi: Ermanno A. Arslan, Alberto Barzan., Chiara Bianchi, Massimo Brutti, Stefania Casini, Lorenzo Castellano, Nicoletta Cecchini, Sergio Chiesa, Mattia De Amicis, Stefania De Francesco, Donato Fasolini, Chiara Ficini, Maria Fortunati, Valentina Galante, Angelo Ghiroldi, Davide Gorla, Omar Larentis, Fabio Malaspina, Renzo Mangili, Diego Marsetti, Alessandra Mazzucchi, Filippo Motta, Caterina Pangrazzi, Renata Perego, Dario Personeni, Ilaria Piccolini, Roberta Pini, Raff aella Poggiani Keller, Cesare Ravazzi, Paolo Rondini, Mauro Rottoli, Furio Sacchi, Cristina Salimbene, Lia Scotti, Silvio Tomasini, Marina Uboldi, Marina Vavassori, Mariagrazia Vitali.
25,00

Diritto di famiglia, protezione dei soggetti deboli e giudice tutelare

Andrea Carli, Nabil Ryah

Libro: Copertina morbida

editore: Lubrina-LEB

anno edizione: 2018

pagine: 360

La terza edizione di questo testo mantiene tutte le caratteristiche della prime due, pensate e realizzate per costituire un testo di riferimento completo, autosufficiente, facilmente utilizzabile e accessibile anche a studenti provenienti da indirizzi e piani di studio diversi. Il diritto di famiglia, dopo circa un ventennio di quiete statica, negli ultimi anni è stato oggetto di numerose e profonde innovazioni. Una importante e recente novità legislativa per il nostro ordinamento è costituita dalla legge 20 maggio 2016, n. 76 (cd. legge Cirinnà), recante il titolo «Regolamentazione delle unioni civili tra persone dello stesso sesso e disciplina delle convivenze», che ha finalmente previsto anche in Italia una disciplina per le unioni omosessuali e le convivenze non matrimoniali. Altre importanti innovazioni sono riconducibili alla giurisprudenza, come le recenti decisioni della Corte di Cassazione che, dopo circa quarant'anni di costante e consolidato indirizzo giurisprudenziale, hanno incisivamente mutato il modo di intendere e di applicare l'obbligo di mantenimento fra i coniugi divorziati (il cd. assegno divorzile).
29,50

Nestorio Sacchi Architetto. Esperienze di progetto e design nella Bergamo del Novecento

Michela Bassanelli

Libro: Copertina morbida

editore: Lubrina-LEB

anno edizione: 2018

pagine: 112

Personaggio tanto impegnato quanto schivo, Nestorio Sacchi è tra gli architetti meno indagati, sostiene Bassanelli. Ed ecco che il suo lavoro tende a colmare i vuoti: ripercorre l'itinerario umano e professionale di Sacchi, contestualizzandolo negli anni della sua formazione; dei suoi incontri e collaborazioni con personaggi di spicco come Giò Ponti; del fermento culturale della Bergamo del secondo dopoguerra. Emergono i nomi di coloro che hanno segnato un periodo che prometteva e presentava novità di grande rilievo per Bergamo, mentre la città provava ad inserirsi in dinamiche internazionali; Sacchi faceva parte di questo gruppo. Michela Bassanelli ci fa conoscere un architetto degno di nota, aiutandoci anche con una appendice che ci può illustrare una ricca raccolta di dati. Scopriamo il suo ruolo come promotore del Collegio Architetti e dell'Ordine professionale; veniamo a conoscenza dei suoi progetti architettonici e urbanistici. Individuiamo i suoi interventi in luoghi che incontriamo quotidianamente; cominciamo a riconoscere i segni dei suoi progetti d'interni. Intravediamo la sua passione per la pittura. (Dalla prefazione di Maria Mencaroni Zoppetti)
14,00

L'oriente perduto

Carlo Salvioni

Libro: Copertina morbida

editore: Lubrina-LEB

anno edizione: 2017

pagine: 352

Nella settecentesca dimora dei Valserra sul lago di Como, Fabrizio in una notte di fine estate ritrova un antico libretto nascosto nel cassetto di una scrivania, posta nella biblioteca della villa. È un diario. Comincia così questo nuovo romanzo di Carlo Salvioni che porterà il lettore nel clima delle repubbliche democratiche dell'Italia alla fine del XVIII secolo e poi addirittura nella terra dei Faraoni, al seguito della spedizione guidata dal generale Bonaparte. La successione degli eventi, che si rincorrono a ritmo serrato, cambierà in modo irreversibile il corso della Storia e darà origine a una nuova scienza: l'egittologia. Monaco benedettino, sfratatosi durante la rivoluzione del 1797, giacobino, conoscitore delle lingue antiche e orientali, Alessandro Valserra, antenato di Fabrizio, è il protagonista di questa narrazione. La sua sarà una vicenda di affrancamento dai dogmi e dalle polverose dottrine dell'antico regime, con in più il gusto dell'avventura e delle scoperte archeologiche, alla ricerca di quella felicità, che solo una società fondata sulla libertà e l'uguaglianza può garantire. O così poteva sembrare.
15,00

Eliseo Milani. Eleganza operaia e stile comunista. Biografia, scritti, testimonianze

Libro: Copertina morbida

editore: Lubrina-LEB

anno edizione: 2017

pagine: 304

L'idea di questo libro nasce dal desiderio di dedicare al nostro compagno e amico una testimonianza affettuosa del debito esperienziale e formativo, che ciascuno di noi ancora intrattiene con lui, a distanza di tanto tempo dagli anni che abbiamo condiviso e dalla sua scomparsa nel dicembre del 2004. Volevamo raccontare l'Eliseo che abbiamo conosciuto, la personalità e lo stile che lo caratterizzavano, la sua speciale carica di umanità e d'esperienza. Per questo, abbiamo coinvolto molti dei compagni, con i quali egli ha vissuto e interagito in stretto contatto di lavoro organizzativo, di riflessione politica e di vita quotidiana. Prefazione di Rossana Rossanda.
18,00

I diari di Rubha Hunish. Con Il tempo della terra. Redux

Davide Sapienza

Libro: Copertina morbida

editore: Lubrina-LEB

anno edizione: 2017

pagine: 264

Include "Il tempo della terra" (inedito) con sette nuovi capitoli e il diario fotopoetico commentato postfazione di Tiziano Fratus «i veri orizzonti sono dentro di noi. Ognuno di noi ha esclusivamente terre sconosciute da scoprire: non sono i libri e le mappe a poterci dare soddisfazione.» Nel 2004, anno in cui Baldini Castoldi Dalai pubblica "I diari di Rubha Hunish" (considerato oggi il primo libro di narrativa geopoetica di viaggio), la connessione tra la dimensione interiore, l'immaginario e lo spirito umano si dispiegano liberamente dentro e anche oltre il territorio: ecco cosa è questo "journal" scritto in diversi angoli del mondo, edificato poi su pilastri filosofici che sono diventati un paradigma della relazione tra uomo e terra. Un'ampia schiera di viaggiatori degli spazi che il viaggio offre al pensiero e alla sua evoluzione emozionale, con "I diari di Rubha Hunish" trova un segnavia ormai riconosciuto. Questa edizione fa assumere all'opera una dimensione più completa della versione originale, grazie alla presenza di nuovi capitoli e dell'inedito "Il tempo della terra".
14,00

Montisola tra cielo e terra

Comune di Montisola

Libro: Copertina rigida

editore: Lubrina-LEB

anno edizione: 2017

pagine: 184

«È calato il sipario su "The Floating Piers", la "passerella giallo dalia" di Christo and Jeanne-Claude, che per 16 giorni ha unito due territori, i Comuni di Sulzano e di Monte Isola, modificando temporaneamente la cartina fisica del Lago d'Iseo. Due isole, la piccola e la grande, si sono legate alla terraferma per mezzo di un ponte gettato fra i nostri popoli, fra le nostre culture, proprio nel momento in cui sembra stiano tornando di moda nuovi muri e barriere. I ponti sono fatti per unire, non per dividere, e lo hanno dimostrato oltre un milione e duecentomila persone, che in sedici giorni sono state parte integrante dell'opera d'arte di Christo. Il Lago d'Iseo è balzato alle cronache mondiali al pari di Montisola, la sua "perla", "l'isola lacustre più grande d'Europa", uno dei "Borghi più belli d'Italia", e "Destinazione d'Eccellenza EDEN 2010". In tempi non sospetti, dissi che dopo l'opera di Christo Monte Isola non sarebbe stata più la stessa, che non dovevamo perdere l'occasione per lo sviluppo dell'Isola e di tutto il Lago d'Iseo. Ecco, come avevo previsto, Monte Isola sta cambiando pelle, e parla già un linguaggio internazionale.» (F. Turla sindaco di Montisola)
40,00

Bergamascamente. Cinquecento modi di dire in Bergamasco e ottocento voci del Gaì (gergo dei pastori bergamaschi)

Umberto Zanetti

Libro: Copertina morbida

editore: Lubrina-LEB

anno edizione: 2017

pagine: 192

Non occorre essere bergamaschi purosangue per immergersi nella lettura di questo libretto. Basta non assumere un assurdo atteggiamento di sufficienza nei confronti della cultura popolare, dalla quale tutti proveniamo e nella quale affondano saldamente le nostre radici. Basta rendersi conto delle enormi risorse espressive del dialetto, sorto millecinquecento anni fa sulla dissoluzione del latino imperiale, parlato in modo diverso da una zona all'altra della Penisola a seconda dei sostrati linguistici. Come già in una recente opera, intitolata "Bergamascando", si sono adunate qui più di cinquecento locuzioni tipiche del bergamasco, alcune ormai cadute in disuso ma ben attestate dalla letteratura dei secoli passati, altre tuttora presenti e vive nel quotidiano linguaggio comune. Spontaneamente fiorite sulle labbra della nostra gente, tali locuzioni appaiono ispirate da una schiettezza sorgiva, non di rado manifestata da sentimenti che, vestendo di volta in volta i panni della parodia e del paradosso, trasvolano dall'arguzia all'ironia, giungendo a sfiorare la satira e il sarcasmo.
12,00

Inclusione. Un progetto per il delfino-Inclusion. Un projet pour le dauphin

Manuela Manzini, Luciano Passoni

Libro: Copertina morbida

editore: Lubrina-LEB

anno edizione: 2015

pagine: 72

Manuela Manzini e la Libreria Ars hanno tracciato in modo arbitrario i confini di un territorio che, un po' abusivamente, hanno chiamato: "il Nostro Borgo Pignolo". In questo triangolo hanno segnalato una serie di luoghi, che non hanno la pretesa di essere i più importanti e significativi; alcuni di essi sono importanti per la storia, la cultura, l'architettura o l'urbanistica del Borgo e di Bergamo; altri lo sono in quanto luoghi d'affezione, perché parlano di persone che silenziosamente e con dignità portano avanti passioni e lavori. Su questi luoghi/persone hanno chiesto ad altre persone di esprimere, con i propri strumenti, momenti di lettura, che si sono rivelati essere forme di affinità e di riconoscenza. (L. Passoni) "Inclusione, una promenade" fatta di testi, video, musica sotto forma di QRcode messi a disposizione dei passanti per riscoprire il borgo con occhi nuovi. Tutte le proposte sono riunite in questa piccola guida poetica della via Pignolo. Una guida interattiva ed evolutiva grazie al sito della fabrique de la culture. Tradotta dall'italiano al francese per permettere un passo in più verso questo straniero che diventa famigliare più il tempo passa.
15,00

Conversation 5. Oscar Santillan

Claudia Santeroni, Stefano Raimondi

Libro

editore: Lubrina-LEB

anno edizione: 2015

pagine: 24

"Quando compro un biglietto aereo ho sempre, subito dopo l'acquisto, un attimo di spaesamento all'idea di quante altre destinazioni avrei potuto scegliere. Mi capita lo stesso con gli artisti: quando decido con quale lavorare, non posso fare a meno di pensare che questo ha implicato una scelta, che a sua volta determina un'eliminazione, che non posso sapere se sarà temporanea o definitiva. Sempre di viaggi si tratta, attraverso i luoghi o attraverso le persone: gli artisti, persone che costruiscono mondi. Accadono poi quelle situazioni fortunate che ti permettono di comprendere che quello era il momento giusto, per conoscere qualcuno o andare da qualche parte. Mi è capitato questo con Oscar Santillan, artista con cui ho amato profondamente lavorare, e che mi ha lasciato un bellissimo ricordo del suo soggiorno - e questo, per fortuna, succede indipendentemente da quanto buono sarà il mio scritto, da quante altre volte ci rivedremo in futuro, dal successo che avremo, oppure no. È una delle parti migliori, sapere che quello che è accaduto è stato piacevole, indipendentemente dalla sua traccia o dal suo proseguo. Come un viaggio senza foto". (Claudia Santeroni)
15,00

Lasciare tracce. Il viaggio di Walter Barbero

Libro: Copertina morbida

editore: Lubrina-LEB

anno edizione: 2015

pagine: 208

"Questo volume, nato inizialmente per essere un catalogo di due mostre collegate (l'una di architettura, l'altra di studi, fotografie e disegni della Tunisia), si è lentamente trasformato in un libro su Walter Barbero, raccogliendo voci, silenzi, immagini, parole di chi ha condiviso con lui momenti di vita. Crediamo che Walter sia ben rappresentato in questa policromia emotiva, culturale e generazionale. Se i testi qui pubblicati trattano ciascuno un aspetto della sua attività, abbiamo voluto che Walter fosse presente in prima persona e abbiamo accompagnato ogni intervento con sue fotografie, disegni, appunti e pagine di diario, a richiamare il carattere unitario della sua personalità poliedrica. A me è piaciuto inoltre giocare con i ritratti di Walter. Fotografie scattate da chissà chi e spesso anche chissà dove; quelle che lui ha conservato, ben raccolte e ordinate, in una scatola di cartone con disegni infantili azzurri e rosa e con la scritta 'mie foto'." (M. Cantamessa) Contributi di:C. Angeleri, S. Annicchiarico, M. Cantamessa, A. Ceribelli, I. Crotti, A. Gobbi,E. Invernizzi, S. Levi Della Torre, L. Pezzica, M.C. Rodeschini, F. Rossi, T. Sciattella, A. Steffanoni, P. Vitali.
20,00

Paola Bonacina. Atelier

Enrico De Pascale

Libro: Copertina morbida

editore: Lubrina-LEB

anno edizione: 2015

pagine: 48

Con i suoi scatti Paola Bonacina ha ispezionato gli ateliers disabitati e nondimeno affollatissimi di uno scultore (con frequenti incursioni nella pittura) Carlo Previtali e di un pittore (con una formazione da scultore) Beniamino Piantoni. In entrambi i casi l'obiettivo procede per salti successivi, alternando i primi piani ai campi lunghi, le vedute frontali a quelle accidentali, realizzando una mappa esaustiva dei due ambienti di lavoro, concepiti come un accumulo di immagini e oggetti che è poi la forma sedimentata di infiniti movimenti, la memoria dei gesti e delle traiettorie depositati nel tempo e nello spazio dai due autori.
15,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.