Il tuo browser non supporta JavaScript!
Iscriviti alla newsletter

Pianificazione regionale e di area

Le comunità progettuali della bioregione urbana. Un parco agricolo multifunzionale in riva sinistra d'Arno

Daniela Poli

Libro: Copertina morbida

editore: Quodlibet

anno edizione: 2019

pagine: 186

I territori agroforestali stanno ritrovando una nuova vitalità, soprattutto nelle aree ad alta urbanizzazione. Chiamati «spazi aperti» senza ulteriore specificazione, semplicemente per contrapporli agli spazi costruiti, essi sono stati a lungo considerati puri «spazi vuoti», abbandonati o in attesa di urbanizzazione. Al territorio rurale periurbano e alle aree verdi interstiziali (parchi, giardini, orti ecc.) è oggi invece riconosciuto un ruolo decisivo nella fornitura di servizi essenziali alla popolazione, in termini di qualità della vita e di resilienza insediativa. Riflettendo sulle attività di ricerca del progetto Coltivare con l'Arno. Parco agricolo perifluviale - un laboratorio sperimentale di innovazione finanziato dall'Autorità Regionale Toscana per la Partecipazione, dalla Città Metropolitana di Firenze (ente capofila) e dai Comuni di Firenze, Scandicci e Lastra a Signa -, questo libro propone una visione bioregionale del progetto di territorio, individuando nella struttura ecologica, nella dotazione patrimoniale e identitaria di lunga durata (centri storici, viabilità fondativa, paesaggi rurali, fiumi ecc.).
32,00 30,40

I resti della città. Napoli e la metabolizzazione delle cose e dei luoghi (XIX e XX secolo)

Roberto D'Arienzo

Libro: Copertina morbida

editore: Mondadori Bruno

anno edizione: 2019

pagine: 194

Le attuali preoccupazioni ambientali invitano a posare uno sguardo nuovo sull'esistente, per individuare utili risorse tra materie e luoghi scartati. Questo volume propone un'esplorazione sintetica della città attraverso lo studio dei suoi resti metabolici - inevitabili, ambigui, preziosi - ai quali viene riconosciuto un valore testimoniale essenziale. L'analisi di due cicli di funzionamento principali - la produzione/fruizione di risorse e beni di consumo e la costruzione/trasformazione dello spazio abitato - permette di evidenziare l'alternanza di operazioni di valorizzazione e/o rifiuto e di sottolineare il ruolo cruciale dei resti in esame, in tensione perenne tra problema ed opportunità. Il libro, incentrato sul caso paradigmatico della città di Napoli, persegue il triplice obiettivo di ricostruire l'evoluzione dei resti metabolici in seno all'ecosistema urbano, di restituire il ruolo dei "resti architettonici" nella formazione di quel che è venuto configurandosi quale vero e proprio palinsesto stratificato, di fondare un confronto pertinente tra i due fenomeni, richiamando il lavoro pioniere di Kevin Lynch sulla dissipazione "delle cose e dei luoghi". Il racconto restituisce la lunga evoluzione che parte dalla rivoluzione batteriologica e dalla costruzione della città sanitaria, quando il funzionamento urbano è fortemente strutturato attraverso un attento bilancio di materie ed elementi e su un utilizzo scrupoloso di rovine e aree dismesse, e giunge agli anni del governo fascista, quando una vera e propria "guerra contro gli sprechi" sembra ispirare molteplici strategie di ottimizzazione di risorse. Prima di concludere con uno sguardo alla situazione recente, caratterizzata da due crisi nevralgiche - dei rifiuti e della dismissione - e dall'approvazione di due documenti cardine - zero-waste e zero-ettari -, il saggio effettua una breve escursione nel periodo 1950-1980, caratterizzato dall'introduzione di nuovi modelli di consumo che non poche conseguenze hanno avuto al contempo in materia di gestione dei rifiuti urbani e di progetto del territorio, traducendosi in quel fenomeno di spreco metabolico ed edilizio che le nostre città diffusamente testimoniano.
15,00 14,25

Città InForme-Informal City

Claudio Zanirato

Libro: Copertina morbida

editore: Pamphlet

anno edizione: 2019

pagine: 202

In quest'opera s'indaga sulle trasformazioni recenti delle città italiane ed europee, dei primi decenni del nuovo millennio. Alla perdita della forma urbana oramai assodata si contrappongono ancora tendenze contrastanti di disgregazione e diffusione insediativa ma anche di ricerca di nuove centralità. Tutti i fenomeni in corso coinvolgono inevitabilmente le periferie della città, interne ed esterne, come scenario privilegiato di confronto.
60,00 57,00
12,00 11,40

Il ruolo del patrimonio culturale per lo sviluppo delle aree rurali. Un confronto tra Italia e Ungheria

Giuliana Quattrone

Libro: Copertina morbida

editore: ARACNE

anno edizione: 2019

pagine: 292

Il volume indaga come la presenza dei beni culturali, in particolare del patrimonio ambientale, architettonico e delle tradizioni culturali, sia importante risorsa per lo sviluppo sostenibile delle zone rurali, dove le popolazioni locali, meno contaminate dalla modernità, ancora conservano le tradizioni e le culture del passato. La presenza di un'offerta di patrimonio culturale dettagliata e ben strutturata rappresenta, infatti, un fattore in grado di sostenere il pluralismo, la crescita culturale e facilitare la coesione sociale; è anche una condizione utile che contribuisce al miglioramento della qualità della vita dei cittadini, nonché a contrastare lo spopolamento e in particolare a promuovere lo sviluppo economico del territorio. Il libro presenta i risultati di una ricerca internazionale condotta dall'autrice, nell'ambito di un progetto di cooperazione bilaterale tra il Consiglio Nazionale delle Ricerche e l'Accademia Ungherese delle Scienze. Partendo dall'analisi dei diversi processi che ruotano intorno al patrimonio culturale nei due Paesi, emergono, per i contesti di studio, criticità e potenzialità e vengono proposte forme appropriate di valorizzazione del patrimonio e di promozione del turismo culturale rurale.
30,00 28,50

Pietralata story

Luigia Spadano

Libro: Copertina morbida

editore: Ponte Sisto

anno edizione: 2019

pagine: 250

Il libro racconta Pietralata, un quartiere che tesse e abbraccia un vasto repertorio di romanità. È un territorio che colpisce il viaggiatore fin da subito, un luogo che non cela la propria storia, non la ripudia, anzi, ne esibisce il carattere al primo sguardo. Di Pietralata il passato e il presente, ancora oggi, testimoniano bellezze e brutture, con la caratteristica che entrambi gli aspetti si compenetrano, creando un paesaggio urbano unico. Percorrendo il quartiere, sugli autobus, o a piedi, è possibile percepirne l'identità accattivante, marcata dalle diverse stratificazioni sociali. In un percorso diluito durante le quattro stagioni, l'autrice ha incontrato gli abitanti del luogo, ha ascoltato e intervistato alcuni tra i suoi personaggi più emblematici. Uomini e donne, testimoni di un periodo storico complesso e difficile, raccontano, nell'intimità del proprio vissuto, con gli occhi e con il cuore, l'occupazione tedesca, il dopoguerra, gli anni 70. Il viaggio termina ai giorni nostri. Tra le voci del quartiere, e quella dell'autrice, si intersecano come visioni le immagini fotografiche e di repertorio relative a Pietralata.
15,00 14,25
12,00 11,40

Recupero, riqualificazione e riuso della città

Stefano Storchi

Libro

editore: Unicopli

anno edizione: 2019

pagine: 199

14,46 13,74

Roma ampliata, e rinovata. Itinerari del centro storico. Vol. 1

Libro: Copertina rigida

editore: BetMultimedia

anno edizione: 2019

pagine: 960

60,00

Mobilità sostenibile: strategie per le aree urbane al 2030. Policy e infrastrutture per raggiungere gli obiettivi di decarbonizzazione

Libro

editore: Agici Publishing

anno edizione: 2019

pagine: 116

L'Optimal Sustainable Mobility Mix è un progetto di ricerca della Infrastructure Unit di Agici, lanciato a Novembre 2018, con l'obiettivo di fornire strumenti alle imprese e alle istituzioni per la transizione verso una mobilità sempre più sostenibile. Il punto di riferimento sono gli obiettivi di decarbonizzazione definiti dal nuovo Piano Nazionale Energia e Clima del Governo e, in futuro, dalla Long Term Strategy. Gli studi, focalizzati su mobilità urbana ed extraurbana, passeggeri e merci, si concentrano su aspetti normativi, tecnologici, di mercato e infrastrutturali. In particolare, attraverso la formulazione di diversi scenari al 2030 di sviluppo del settore e di opportuni mix di policy, modalità di trasporto e fuel, vengono misurati gli impatti sulle emissioni e i consumi energetici. Vengono, inoltre, identificati i fabbisogni infrastrutturali e finanziari necessari alla transizione. Infine, grande attenzione è data alla formulazione di proposte per la messa a punto di piani e strategie per la mobilità da parte di pubbliche amministrazioni e aziende del settore.
2.000,00 1.900,00

Aree militari dismesse e rigenerazione urbana. Potenzialità di valorizzazione del territorio, innovazioni legislative e di processo

Francesco Gastaldi, Federico Camerin

Libro

editore: LetteraVentidue

anno edizione: 2019

pagine: 224

Il libro affronta una tra le più rilevanti problematiche relative alle politiche pubbliche in connessione con il governo del territorio degli ultimi 30 anni in Italia: il processo di dismissione e rigenerazione del patrimonio immobiliare in uso al Ministero della difesa italiano. Il lavoro di ricerca degli autori indaga criticità ed effetti del prolungato fenomeno di mancata valorizzazione di questa particolare tipologia di aree. Attraverso una lettura critica ed interpretativa di un insieme eterogeneo di fattori che si intrecciano: evoluzione della legislazione statale, ruolo delle amministrazioni locali e dei soggetti privati, protagonismo dal basso. Nell'ambito degli studi urbani in Italia la ricerca che si presenta nel volume si propone come una "riflessione problematica", il lettore scoprirà i fattori che hanno determinato inerzialità, lentezze, successi parziali. D'altro canto, nuove pratiche di sviluppo dal basso e inedite capacità istituzionali permettono di estrapolare nuove conoscenze in termini di approcci innovativi e di successo.
15,00 14,25

Atlante dei trasporti italiani. Infrastrutture, offerta, domanda

Libro: Copertina morbida

editore: LIBRERIA GEOGRAFICA

anno edizione: 2018

pagine: 256

Alla grande attenzione mediatica dedicata ai temi di trasporti e mobilità, non corrisponde un altrettanto ricco patrimonio informativo a disposizione di pianificatori, decisori, tecnici e appassionati. Il volume serve a colmare questa lacuna attraverso un'ampia raccolta di dettagliate e complete carte tematiche, accompagnate da saggi interpretativi a cura di esperti del settore. Attraverso la restituzione geografica di infrastrutture, offerta e domanda è quindi possibile a tutti "vedere" - e capire - un settore molto complesso a cavallo tra economia e territorio. Le carte rappresentano geograficamente un database contenente milioni di dati relativi a tutti i modi di trasporto nazionali, passeggeri e merci (ferrovia, strada, aereo, nave, trasporto pubblico locale), trattati in maniera omogenea e completa. Il tutto senza fornire interpretazioni, ma lasciando al lettore la possibilità di costruire i suoi percorsi conoscitivi in completa autonomia.
24,90 23,66

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento