Il tuo browser non supporta JavaScript!

Saggistica

Cosa disse la tartaruga ad Achille e altri saggi

Lewis Carroll

Libro: Copertina morbida

editore: Corsiero Editore

anno edizione: 2018

pagine: 108

Non sempre ci si ricorda che l'autore di "Le avventure di Alice nel Paese delle Meraviglie" faceva l'insegnante di matematica ed era un appassionato di logica. Questa curiosa raccolta di brevi saggi dal tono ironico e conversativo, ci rivela il reverendo Dodgson alle prese con le proprie esperienze di pioniere della fotografia (nata solo pochi anni prima di lui) o intento a smentire alcune false credenze a proposito della vivisezione o mentre ci regala otto o nove sagge parole su come scrivere lettere; paradossale dispensatore di consigli sulle buone maniere per cenar fuori senza problemi o ancora mentre racconta e recensisce la prima messa in scena teatrale del suo capolavoro, "Alice", oppure, infine, mentre ci rivela, logicamente, cosa disse la tartaruga ad Achille, dopo la celebre sfida.
9,00

Sono nato in America... Interviste 1951-1985

Italo Calvino

Libro: Copertina morbida

editore: MONDADORI

anno edizione: 2018

Centouno interviste distribuite nell'arco di quattro decenni: il più imponente corpus disponibile di autocommenti calviniani. L'effetto è quello di un grande cantiere autobiografico: un'autobiografia in progress, mobile e sfaccettata, costruita per successive espansioni: un'auto-presentazione simile a un prisma rotante che prende forma davanti ai nostri occhi, senza mai consentire una visione completa e stabilizzata. Proprio così, forse, Calvino avrebbe desiderato apparire: coerente ma non inerte, dinamico senza essere dispersivo, e intento a un'assidua costruzione di sé, nella quale può riuscire volta a volta ostinato o volubile, tenace o extravagante, ma mai immobile, mai appagato o equivoco. Pur nella brevità del respiro consentito dalla forma intervista, queste pagine offrono una messe di osservazioni straordinariamente ricca. Sull'opera calviniana, in primo luogo, sugli indirizzi di fondo come sulle singole opere; ma non solo. Si vedano ad esempio le sparse riflessioni sul genere romanzesco, in termini ora definitori, ora funzionali; o la impietosa diagnosi che identifica il "vizio d'origine" della letteratura italiana: "Una letteratura cresciuta nell'aiuola del gusto e della sensibilità anziché nell'orto delle idee"; o le numerose osservazioni sul modo di leggere e sul ruolo dei lettori. Introduzione di Mario Barenghi.
25,00

Sul problema del libero volere

Massimo Bontempelli

Libro

editore: Il Nuovo Melangolo

anno edizione: 2017

pagine: 150

15,00

Il libro dei rifugiati

Edith Wharton

Libro: Copertina morbida

editore: Castelvecchi

anno edizione: 2017

pagine: 240

17,50

L'amore e il matrimonio

Ellen Key

Libro: Copertina morbida

editore: Castelvecchi

anno edizione: 2017

pagine: 240

16,50

Aforismi

Oscar Wilde

Libro

editore: Newton Compton

anno edizione: 2017

Questa raccolta di aforismi, pubblicata un anno dopo la morte di Wilde dal suo esecutore testamentario, rappresenta una parte minore ma significativa della produzione letteraria dell'autore. Gli aforismi, infatti, esprimono il suo pensiero e i suoi sentimenti in forma immediata e solo apparentemente superficiale. Si tratta della messa in prosa libera delle più complesse profondità di un animo irrequieto e controcorrente, delizia, stupore, scandalo dell'Inghilterra vittoriana, che in poche righe riesce a dare conto delle sue convinzioni più severe e autentiche sulla vita, le donne, la morale, l'arte e la società. Con un saggio di James Joyce.
4,90

Quello che la tartaruga disse ad Achille

Lewis Carroll

Libro: Copertina morbida

editore: Castelvecchi

anno edizione: 2017

pagine: 96

10,50

Libertà ed eguaglianza

Libro

editore: Diogene Multimedia

anno edizione: 2016

18,00

Ricordi da Gerusalemme

Sirine Husseini Shahid

Libro: Copertina morbida

editore: EGA-Edizioni Gruppo Abele

anno edizione: 2016

pagine: 192

Com'era la vita di una bambina palestinese durante il Mandato britannico? Com'era la sua casa? Com'era la sua scuola? A quali giochi giocava? Chi erano le sue amiche? Un libro di memorie di una "figlia di gerusalemme" scritto per ricordare che i palestinesi sono stati un tempo un popolo come gli altri, persone "normali" che vivevano come tutti: "La prima cosa che ci tengo a dire è che allora nulla ci distingueva dagli altri abitanti del pianeta, ma il nostro destino non è stato lo stesso"
16,00

Annali

Publio Cornelio Tacito

Libro

editore: De Agostini

anno edizione: 1965

pagine: 496

20,66

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.