| P. 2
Vai al contenuto della pagina
Iscriviti alla newsletter

Studi teatrali

Chi è di scena? La Famiglia Lelio. Appunti e locandine per una storia del teatro dietro le quinte

Libro

editore: Fergen

anno edizione: 2024

pagine: 314

«Chi è di scena?» è la domanda che sintetizza il lavoro dietro le quinte del direttore di scena, impegnato a far sì che ogni rappresentazione si svolga senza problemi. La storia del teatro è fatta non solo dagli interpreti e dai registi ma anche dalle figure tecniche che stanno dietro le quinte, non salgono alla ribalta ma sono altrettanto fondamentali poiché senza di loro è impossibile, andare in scena. Il teatro, si sa, spesso è una grande famiglia e come tale l’arte si tramanda di padre in figlio. Non capita soltanto per recitare ma anche per i ruoli tecnici. È il caso della famiglia Lelio con più generazioni dedite anche all’organizzazione e alla direzione di scena. Tali ruoli tecnici, considerati secondari, ottengono il loro riconoscimento nelle locandine degli spettacoli. Così per questo volume che vuole ricordare soprattutto Duccio Lelio, nipote e figlio di attori, per 40 anni direttore di scena, si è scelto di aggiungere una sezione a parte per arricchirlo con la pubblicazione di 180 locandine di spettacoli, tragedie, commedie, ecc. Per ogni libro venduto 10 euro vengono donati per “Il sorriso di Laura” e altre iniziative di beneficenza.
25,00 23,75

Milano. Dal Verme

Eduardo Rescigno, Andrea Sessa

Libro: Libro in brossura

editore: Manzoni Editore

anno edizione: 2024

pagine: 450

Il libro ripercorre le molte vite del teatro Dal Verme di Milano, dall'inaugurazione (1872) alla rinascita dopo una lunga chiusura (2001). Un'esistenza strettamente connessa alle vicende di una città in rapida e profonda trasformazione, che si rispecchia in una struttura teatrale capace, nel corso degli anni, di ospitare gli spettacoli più diversi, dall'opera al circo equestre, dall'operetta ai concerti, dalla prosa alla rivista musicale, dagli incontri sportivi alle proiezioni cinematografiche. In una singolare "cronologia raccontata" appaiono avvenimenti e personaggi che, in misura maggiore o minore, ma ugualmente significativa, hanno lasciato una traccia nella storia di un teatro per molti versi unico, e in quella della stessa Milano.
33,00 31,35

Il castello di Elsinore. Volume Vol. 89

Libro: Libro in brossura

editore: Edizioni di Pagina

anno edizione: 2024

pagine: 128

«Il castello di Elsinore» è una rivista semestrale di teatro profondamente radicata nell'Università italiana. Nata nel 1988, la rivista raccoglie nel suo comitato scientifico quasi la metà degli ordinari di Storia del teatro in Italia e illustri studiosi di università straniere. La rivista è articolata in tre sezioni (talvolta quattro): la prima, intitolata Saggi, comprende rigorosi studi critici su personaggi e opere della storia del teatro e dello spettacolo; la seconda, Materiali, raccoglie e cura documenti, lettere e riflessioni di poetica; la terza, Spettacoli (e/o Libri), recensisce e analizza gli avvenimenti più significativi della stagione teatrale italiana e straniera. I temi di cui la rivista si occupa sono svariati e attraversano l'intera storia del teatro europeo, dal teatro greco alla Commedia dell'Arte, dal teatro rinascimentale italiano al teatro nordico di Ibsen e Strindberg, dal simbolismo europeo a Pirandello.
20,00 19,00
Europa in festa. Lo spettacolo dal Cinquecento all'Ottocento

Europa in festa. Lo spettacolo dal Cinquecento all'Ottocento

Stefano Mazzoni

Libro: Libro in brossura

editore: Polistampa

anno edizione: 2024

pagine: 832

Il saggio, dedicato alla storia del teatro e dello spettacolo nelle corti europee tra Cinquecento e Ottocento, illustra con dovizia di particolari le caratteristiche e le curiosità di balli, festeggiamenti, tornei, giostre, invenzioni scenografiche e allestimenti avvenuti nelle maggiori città europee. Tra queste hanno un posto d’onore Versailles e l’Escorial ma, nel corso dell’opera, verrà rivalutata anche l’importanza della vocazione cosmopolita di Livorno. Si susseguono inoltre – accanto a biografie di illustri italiani del tempo, tra cui architetti, cantanti lirici e artisti – interessanti pagine dedicate alla moda e al costume nelle grandi dinastie europee. Come afferma l’autore, “parlare della viva presenza delle culture performative italiane nello spettacolo e nel teatro in età barocca nel vecchio mondo e delle loro parabole nel siècle éclairée significa privilegiare un punto di vista internazionale, comparativo e interculturale, attento agli intrecci di relazioni, scambi, prestiti e canali di comunicazione nell’Europa delle corti e delle città”.
40,00

L'opera in scena. Luogo teatrale e spazio scenico

Mercedes Viale Ferrero

Libro: Libro in brossura

editore: EDT

anno edizione: 2024

pagine: 288

La storia dei teatri come spazi fisici e come luogo della narrazione melodrammatica, in uno storico saggio corredato di un sontuoso apparato iconografico, completamente ripensato. Luogo teatrale e spazio scenico di Mercedes Viale Ferrero è un saggio fondamentale per chiunque voglia affrontare lo studio dell'opera in musica con una visione organica e completa. Originariamente pubblicato nel 1988 all'interno della Storia dell'opera italiana EDT, e da sempre utilizzato in tutti i corsi universitari e di Conservatorio di Storia del melodramma, viene ora ripresentato in una nuova veste grafica e con nuovi apparati. L'immensa cultura figurativa dell'autrice conduce il lettore a considerare la produzione teatrale e musicale un momento della più generale storia culturale italiana, dove la scenografia e l'architettura teatrale hanno avuto un ruolo determinante, in una prospettiva che considera l'aspetto visivo e scenografico dell'opera in musica parte integrante della drammaturgia musicale.
28,00 26,60

Il teatro scandinavo

Franco Perrelli

Libro: Libro in brossura

editore: Carocci

anno edizione: 2024

pagine: 136

Alla fine dell'Ottocento – soprattutto grazie alla diffusione internazionale della drammaturgia di Henrik Ibsen, di August Strindberg e del magistero critico di Georg Brandes –, dalla Scandinavia cominciò a diffondersi in Europa la “luce” di un nuovo teatro, che rilanciava inedite tematiche familiari, femministe, filosofiche e sociali. Fu così che si sviluppò un'importante tradizione da cui derivano registi come Ingmar Bergman e autori come Lars Norén e Jon Fosse, che oggi tengono il campo sui cartelloni teatrali di tutto il mondo. Il libro delinea la straordinaria avventura del teatro scandinavo, bilanciando l'attenzione per il dramma e per il lavoro di attori e registi con quella per le vicende delle grandi scene nordiche dal XVIII al XXI secolo.
13,00 12,35

Pensare il teatro

Fabrizio Cruciani, Claudio Meldolesi, Franco Ruffini, Ferdinando Taviani

Libro: Libro in brossura

editore: Titivillus

anno edizione: 2024

pagine: 120

A seguito di esperienze (Living, Grotowski, Barba, Brook), ricerche (ISTA) e studi (DAMS) che stavano cambiando il modo di Pensare il teatro, quarant'anni fa Fabrizio Cruciani, Claudio Meldolesi, Franco Ruffini e Ferdinando Taviani scelsero di intitolare così questa dispensa per il primo Dottorato in Discipline dello Spettacolo in Italia. I loro pensieri contengono chiaramente oggetti, metodi e obiettivi 'antropologici', eppure l'aggettivo nel libro non compare mai, e non perché in effetti non abbia forse un'accezione univoca per gli autori, ma perché il loro sguardo, apertamente militante (ma non da questo limitato) traguarda ancora più lontano: teso a gettare le basi di quella che Marco De Marinis definirà poi Nuova Teatrologia, terza via fra vecchi modi di studiare ancora servili alla letteratura (la Theaterwissenschaft) e nuove tendenze potenzialmente dispersive (i Performance Studies). Studenti, allievi attori, o anche semplicemente chi ama il teatro, in quei pensieri possono trovare oggi stimoli e orgoglio; perché, di fatto, sono il manifesto dell'unica vera rivoluzione pedagogica in campo teatrale dell'ultimo mezzo secolo e perché a proclamarla sono quattro anime di quella 'rivoluzione' che, in Italia, quanto a studi teatrali, sono la generazione della svolta; autentici maestri di un rovesciamento copernicano, dalla filologia alla fisiologia del teatro: dal dito alla luna ma poi di nuovo al dito.
14,00 13,30

Totò, Pinocchio e Pirandello in compagnia di Eduardo De Filippo...

Aldo Marzi

Libro: Libro in brossura

editore: Il Convivio

anno edizione: 2024

pagine: 56

Il rapporto tra maschera e verità ha interessato non solo Pirandello, ma anche il teatro di Eduardo De Filippo e, per logica conseguenza, la cinematografia di Totò. Eppure, questa relazione, così come l'idea del teatro nel teatro, per Aldo Marzi ha radici più antiche, inquadrabili nella seconda metà dell'Ottocento e, in particolare, nel Pinocchio di Collodi. Si può individuare, pertanto, un fil rouge che parte dal bambino-burattino per giungere all'umorismo del grande attore napoletano.
10,00 9,50
20,00 19,00

The theatre of Tibet. The state of the art and studies

Antonio Attisani

Libro: Libro in brossura

editore: Mimesis International

anno edizione: 2024

pagine: 514

38,00 36,10

Quaderni di regia e testi riveduti. Testi brevi

Samuel Beckett

Libro: Libro in brossura

editore: Cue Press

anno edizione: 2024

pagine: 528

Dalla metà degli anni Sessanta, Samuel Beckett diresse in prima persona le sue opere teatrali più importanti. Per la maggior parte di queste produzioni preparò meticolosi quaderni di regia dove annotò tutti gli elementi utili per risolvere i problemi pratici della messinscena, incorporando numerose modifiche, correzioni, aggiunte e tagli rispetto ai testi drammaturgici già editi e conosciuti al grande pubblico. Nel volume sono riprodotti, oltre ai copioni riveduti dei cosiddetti Testi brevi (Commedia, Va e vieni, Vero, Joe, Passi, Quella volta, Non io), anche le anastatiche e le trascrizioni dei quaderni annotati dall’autore irlandese degli spettacoli, preziosi materiali che offrono una notevole testimonianza del processo creativo di Beckett e del suo coinvolgimento nella regia dei suoi testi.
49,99 47,49
19,00 18,05

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.