Vai al contenuto della pagina
Iscriviti alla newsletter

Libri di Fabio Fattore

Dai nostri inviati al fronte. Cent'anni di cronache dall'Africa orientale tra Adua e le ultime guerre

Fabio Fattore

Libro: Libro in brossura

editore: SugarCo

anno edizione: 2022

pagine: 197

Curzio Malaparte, Dino Buzzati, Guelfo Civinini, Paolo Monelli, Indro Montanelli, Orio Vergani, Angelo Del Boca, Ilaria Alpi… I protagonisti di queste pagine sono giornalisti italiani che andarono in Africa orientale, per scelta o mestiere, e scoprirono un mondo diverso, rispetto a qualsiasi loro esperienza di viaggio: selvaggio, esotico, ma allo stesso tempo familiare perché legato all'Italia, dalla bandiera piantata ad Assab nel 1870 prima che Roma fosse capitale, all'eredità lasciata dopo quasi sessant'anni di colonie. È un mondo che si ama e si odia, offuscato da pregiudizi o preconcetti; non è facile farlo entrare in un articolo. Sono i testimoni di oltre cent'anni di guerre, guerriglie e fatti cruciali nel Corno d'Africa. Hanno assistito alla disfatta di Adua, alla conquista dell'Impero, alla resistenza etiopica, alla Seconda guerra mondiale e poi ancora all'amministrazione fiduciaria e alla decolonizzazione della Somalia, fino alla missione delle Nazioni Unite a Mogadiscio - con la battaglia di Checkpoint Pasta, la prima combattuta dagli italiani dopo il 1945 - e al conflitto fratricida tra Etiopia ed Eritrea del 1998-2000. C'è un filo sottile che li unisce e che l'autore ha voluto seguire, visitando anche alcuni dei luoghi che sono stati teatro della storia.
18,50 17,58
Gli inviati di Mussolini. I corrispondenti di guerra 1940-1943

Gli inviati di Mussolini. I corrispondenti di guerra 1940-1943

Fabio Fattore

Libro: Libro in brossura

editore: Ugo Mursia Editore

anno edizione: 2018

pagine: 354

«Se vi volessi male, sapete cosa vi augurerei? Di fare il corrispondente di guerra in una campagna nazionale. Dico nazionale, perché nessuna autorità militare straniera, amica o nemica che fosse, ci ha mai trattato come fanno i nostri, militari e civili.» Indro Montanelli. Alla vigilia della Seconda guerra mondiale, Mussolini decide che gli inviati dei giornali siano richiamati alle armi e inquadrati in nuclei. Il suo modello è quello tedesco delle Propagandakompanie, ma la versione italiana dei giornalisti-soldati resta lontana dall’originale della Wehrmacht. Il risultato, infatti, è un conflitto permanente tra autorità politica (ministero della Cultura popolare), militare (Comando supremo, ministeri della Guerra, della Marina e dell’Aeronautica, comandi locali) e direzioni dei singoli quotidiani, per la gestione, l’orientamento e la censura dei giornalisti. Indro Montanelli, Dino Buzzati, Curzio Malaparte, Paolo Monelli e tanti loro colleghi, più o meno noti, devono indossare la divisa e destreggiarsi in una giungla di ordini e divieti, per cercare di raccontare la guerra agli italiani.
19,00
Dai nostri inviati a Giarabub

Dai nostri inviati a Giarabub

Fabio Fattore

Libro

editore: Ugo Mursia Editore

anno edizione: 2011

pagine: 376

19,50

Gli italiani che invasero la Cina. Cronache di guerra 1900-1901

Fabio Fattore

Libro: Libro in brossura

editore: SugarCo

anno edizione: 2008

pagine: 224

Estate 1900. La Cina è attraversata dalla rivolta anti-straniera dei Boxer e gli ambasciatori di undici potenze sono assediati a Pechino. L'Italia partecipa alla spedizione di soccorso con circa 2500 tra fanti e marinai, più pochi altri che si trovano sul posto dall'inizio del conflitto e sono impegnati nella difesa delle Legazioni e nei tentativi infruttuosi di raggiungerle. È la prima missione internazionale dell'Italia, escludendo l'operazione di polizia a Creta del 1897 e la guerra di Crimea del 1855, combattuta però dal Regno di Sardegna e senza giustificazioni umanitarie: per la seconda missione - in Libano - bisognerà aspettare 82 anni. È anche la prima volta che gli italiani, di fatto, scoprono la Cina e i cinesi: attraverso le testimonianze di giornalisti, come Luigi Barzini, che mandano corrispondenze, di ufficiali, diplomatici e missionari che scrivono diari e scattano foto, di soldati semplici che vivono sulla loro pelle lo scontro tra due civiltà. Di quell'impresa resterà poco: la minuscola concessione di Tien-tsin, che l'Italia conserverà fino alla Seconda guerra mondiale, una lezione che come al solito non insegnerà niente, un ricordo sempre più sbiadito.
18,00 17,10
Gianni e Chinotto. Un giallo da morire dalle risate

Gianni e Chinotto. Un giallo da morire dalle risate

Fabio Fattore

Libro

editore: Stampa Alternativa

anno edizione: 2000

pagine: 96

Ub assassino seriale poco serio arriva in una città di provincia per commettere l'ennesimo omicidio. Ma qualcuno l'ha preceduto. E la cosa lo turba. Mentre lui, poi, si sentirà in dovere di risolvere il giallo, un commissario sfigato e un giornalista fanfarone faranno di tutto per complicargli la vita. Toccherà alle donne, come al solito, rimettere in ordine.
6,00
Carretera central

Carretera central

Marco Evangelisti, Fabio Fattore

Libro

editore: Stampa Alternativa

anno edizione: 1996

pagine: 48

Cuba è frequentata da italiani come Rimini d'estate è affollata di tedeschi. Questo diario-reportage non è scritto per la schiera dei cacciatori di avventure sessuali e nemmeno per gli orfani del Che, bensì per tutti coloro che in previsione di una visita nell'isola vogliono veramente capirla, viverla e amarla.
1,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.