Vai al contenuto della pagina
Iscriviti alla newsletter

Cinema, televisione e radio

Musicarelli. L'Italia degli anni '60 nei film musicali

Marta Cagnola, Simone Fattori

Libro: Libro in brossura

editore: Vololibero

anno edizione: 2024

pagine: 250

I musicarelli sono stati un genere cinematografico specifico degli anni Sessanta italiani.Pur nella loro ingenuità e semplicità di scrittura e realizzazione, questi film, girati tra il 1959 e il 1970, rappresentano con precisione quel decennio: quello del boom economico e della rivoluzione nei costumi. Attraverso l'analisi di oltre 70 pellicole, estrapolandone i temi ricorrenti, il volume racconta l'anima più popolare dei celebrati anni Sessanta. Dalla politica alla televisione, dalla discografia al festival di Sanremo, fino allo scontro generazionale e all'immagine della donna, per concludere con la discografia, la pubblicità e… il servizio militare; tutto è affrontato con competenza ma anche con un tocco di leggerezza. Nel libro compare, inoltre, una playlist con 60 brani tra i più significativi, con relativo QR-code. Completano e arricchiscono il libro le interviste esclusive, alle star indiscusse di quell'epopea, i "ragazzi": Rita Pavone, Laura Efrikian, Al Bano, Bobby Solo, Mal, Shel Shapiro, Giacomo Agostini, Mario Tessuto, Orietta Berti e Iva Zanicchi.
26,50 25,18

Schermo giallo. Dizionario cronologico del cinema giallo-thriller italiano dal 1930 al 1959. Volume Vol. 1

Libro: Libro in brossura

editore: Alcheringa

anno edizione: 2023

pagine: 396

Schermo Giallo – volume primo – è un libro scritto a più mani in cui sono schedati i film di produzione italiana legati al genere giallo dall’esordio del sonoro fino alla soglia degli anni ’60, un periodo storico poco esplorato nella letteratura di riferimento. È suddiviso in capitoli e in ognuno di essi si prende in considerazione un arco temporale ben preciso, con un saggio introduttivo che illustra il periodo storico analizzato e di come questo abbia influenzato la produzione dei film giallo-thriller che lo vanno a comporre; i film poi sono trattati in apposite schede che contengono i dati tecnici, i cenni storici e l’eventuale analisi critica. La ricerca dei film ha permesso agli autori di visionare e analizzare anche opere che a oggi risultano irreperibili e/o inedite in home video. La forma ibrida, che comprende sia una struttura a saggio sia una a dizionario, suddivisa in schede ordinate cronologicamente e raggruppate in capitoli, permette al lettore di comprendere l’evoluzione che ha avuto il genere nel tempo.
17,50 16,63

Allucinazioni americane

Roberto Calasso

Libro: Copertina morbida

editore: Adelphi

anno edizione: 2021

pagine: 133

Per generale consenso, Vertigo [La donna che visse due volte] è il più inestricabile tra i film di Hitchcock - e per alcuni il più bello (o uno dei due o tre supremi). Questo libro si propone di dire perché. E perché Vertigo abbia un film gemello: Rear Window [La finestra sul cortile], che invece è usualmente considerato molto più semplice e immediato, mentre si potrebbe rivelare altrettanto vertiginoso. Ma parlare di questi due film è come parlare del cinema in sé, quindi anche di Max Ophuls, di Rita Hayworth, dell'epifania della «diva» e di un romanzo di Kafka che è innervato dal cinema da capo a fondo: Il disperso [America].
14,00 13,30
34,40 32,68
1,50 1,43

Cinema '79

Giovanni Grazzini

Libro

editore: Laterza

anno edizione: 1989

pagine: 278

10,33 9,81

Temi e figure del cinema contemporaneo

Leandro Castellani

Libro

editore: Studium

anno edizione: 1976

pagine: 136

5,17 4,91

Kurt Russell. L’eroe anarchico del cinema americano

Libro

editore: Weird Book

anno edizione: 2024

pagine: 200

26,90

Musicarelli: cinema e sceneggiati con cantanti e gruppi Rock & Roll - Pop - Beat - Progressive. Volume Vol. 4

Libro

editore: Youcanprint

anno edizione: 2024

pagine: 56

Pensavate che la ricerca fosse finita? Invece no! Prosegue il lavoro di questa serie dedicata alla musica italiana e al cinema con un aggiornamento (di più di 500 film) che porta il lavoro a oltre 2020 titoli! Film musicali e di genere (horror, guerra, spionaggio, commedia, sexy, western, poliziesco, comico, documentaristico...) in cui si annoverano apparizioni (come attori, comparse, registi, sceneggiatori, doppiaggio...) di cantanti e complessi (famosi e non) attivi negli anni 60 e 70: dal rock and roll al pop, dal beat al progressive, dalla disco-music al folk. Inoltre presente un lungo capitolo con i film in cui i musicisti di quelle decadi appaiono nella produzione cinematografica che va dagli anni 80 ad oggi. Una ricerca mastodontica giunta al secondo (e corposo) aggiornamento, con un capitolo di immagini rare e curiose (fotogrammi e manifesti cinematografici). Gli amanti del cinema e i musicofili che vogliono sapere dove appaiono cantanti e complessi, per ricercare le pellicole e poter scoprire gemme nascoste della nostra canzone e della nostra cinematografia, saranno qui accontentati!
20,00

Radio bambina. Le voci di Torre nelle radio libere

Denis De Mauro

Libro: Libro in brossura

editore: Alba Edizioni

anno edizione: 2024

pagine: 122

Dalla radio ascoltata… alla radio vissuta. Si racconta l’apparizione della radio intesa come strumento ricevente. Difficile immaginarlo oggi, tra computer e internet, ma le trasmissioni radio furono il primo, concreto modo in cui l’uomo si rivelò davvero capace di ridurre le distanze, annullarle perfino, portando in poco più di un istante la sua voce da un capo all’altro del mondo. La seconda parte del libro raccoglie invece testimonianze di un tempo a noi ben più vicino: l’epopea delle radio private, della citizen band e dei radioamatori. Il quartiere pordenonese di Torre già nel 1978 ebbe persino una sua emittente radiofonica dato che a Torre trovò sede Radio Panda, divenuta poi Pordenone International. In seguito molte delle voci pordenonesi più famose dell’etere furono torresane, mal celate dietro nomi d’arte che non ne lasciavano trasparire la reale provenienza. Torre fu anche sede del più grande Cb club, gruppo che radunava coloro che alla radio ci parlavano e basta, e a corto raggio.
15,00

Cinecritica. Periodico di cultura cinematografica del sindacato sazionale critici cinematografici italiani. Volume Vol. 113

Libro: Libro rilegato

editore: Edizioni Sabinae

anno edizione: 2024

pagine: 200

Ci sono delle belle novità nel 2024 di ‘Cinecritica’, la storica rivista del Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani, giunta al suo ventinovesimo anno. A partire dalla copertina, affidata all’artista napoletano Rosario Oliva, che ha reinterpretato alla sua maniera i volti di Paola Cortellesi e Riccardo Milani. Ogni numero di quest’anno sarà impreziosito da una copertina d’autore, sempre diversa. L’intervista a Paola Cortellesi e Riccardo Milani è in assoluto la prima di coppia sui temi squisitamente cinematografici. C’è ancora domani è il campione d’incassi della stagione e ha ricevuto un numero record di candidature al David di Donatello, ben diciannove: non era mai accaduto a un’opera prima. Una novità assoluta è la rubrica ‘Fantacinema’, che inaugura una serie di recensioni “immaginarie”. Diretta da Cristiana Paternò / Vicedirettore Pedro Armocida.
14,00 13,30

Il cinema di Cecilia Mangini

Mattia Cinquegrani

Libro: Libro in brossura

editore: Marsilio

anno edizione: 2024

pagine: 232

Sospeso fra le ultime persistenze di una ruralità che appare millenaria, i caratteri di una modernizzazione ancora da decifrare e il definitivo imporsi dei consumi, il cinema di Cecilia Mangini attraversa e descrive i grandi cambiamenti politici, sociali e culturali che investono l’Italia dagli ultimi anni Cinquanta agli Ottanta. A comporre l’opera di Mangini sono l’osservazione delle sopravvivenze arcaiche, le esplorazioni degli spazi periferici e marginali del Paese, l’indagine sulle nuove forme identitarie e collettive del presente, assieme all’interrogazione dei tristi segni di una storia recente ancora capace di proiettare la propria ombra sulla contemporaneità. In un dialogo ininterrotto con il dibattito dell’epoca, la produzione registica di Mangini e i suoi più importanti progetti non realizzati forniscono una preziosa rappresentazione delle complesse evoluzioni che innervano il contesto italiano nella seconda metà del Novecento.
14,00 13,30

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.