Il tuo browser non supporta JavaScript!
Iscriviti alla newsletter

Diritto

Il diritto e l'eccezione. Stress economico e rispetto delle norme in tempi di emergenza

ABRIANI CASELLI CELOTTO DI MARZIO MASINI

Libro

editore: DONZELLI

anno edizione: 2020

Niente sarà più come prima. È questo che si ipotizza dopo la frattura, nella prassi vitale e nel pensiero, determinata dalla pandemia, capace di portare con sé un cambiamento profondo dell'essere cittadini. L'emergenza sanitaria, come tutte le crisi, ha imposto scelte radicali e inedite nella sfera economica, sanitaria e giuridica, concretizzatesi, in quest'ultima, in una vera e propria legislazione dell'emergenza. E proprio sotto il profilo giuridico è possibile ora iniziare a tracciare un bilancio di come è stata gestita l'emergenza: rispetto alla Costituzione, sia sul fronte dei diritti sia su quello dei poteri, toccando il nodo cruciale della legittimità della limitazione alle libertà personali in nome dell'interesse collettivo della salute; rispetto al vincolo comunitario che tiene insieme un paese e un intero continente, dal punto di vista sociale ed economico; rispetto al diritto d'impresa, dove all'esigenza di tutelare il tessuto imprenditoriale derogando alle norme previste si accompagna la questione, non meno importante, della responsabilità dei soggetti economici; rispetto al settore agricolo, uno dei più colpiti dagli esiti della pandemia in termini di disponibilità di forza lavoro e di gestione degli approvvigionamenti.
18,00 17,10
25,00 23,75

Smatrimoniati

Maria Grazia Masella

Libro

editore: PELLEGRINI

anno edizione: 2020

10,00 9,50

L'Italia immobile. Appalti, burocrazia, corruzione. I rimedi per ripartire

Michele Corradino

Libro: Copertina morbida

editore: Chiarelettere

anno edizione: 2020

pagine: 224

"Gli appalti non solo rappresentano una buona fetta del Pil nazionale, ma incidono su come sono fatte le strade sulle quali viaggiamo, i servizi di trasporto, le scuole dei nostri figli, i nostri ospedali. Come cittadini, contribuenti, utenti e genitori, abbiamo il diritto e il dovere di conoscerli e controllarli". Il mercato degli appalti è vivo. In Italia le gare vengono bandite e aggiudicate, tanto che prima dello stop indotto dalla pandemia avevano raggiunto quota 170 miliardi di euro. Ma allora perché le imprese falliscono, aumenta il numero delle opere incompiute e in strada si vedono pochi cantieri? Dove si inceppa il meccanismo? E perché non si riescono ad arginare criminalità e corruzione, che guarda caso si annidano nei settori più appetibili, quelli dei lavori pubblici, della gestione rifiuti e della sanità? Il nuovo Codice dei contratti pubblici, entrato in vigore nel 2016, avrebbe dovuto rendere più trasparenti le procedure di controllo e selezione delle offerte, invece ha contribuito a dilatare ulteriormente i tempi degli appalti, che ormai hanno raggiunto dimensioni bibliche. Ogni iter si avvita in una spirale di norme nuove e vecchie, microriforme irrilevanti e procedimenti bizantini. Allora, che fare? Michele Corradino svela con parole semplici ed esempi reali i punti di crisi del sistema degli appalti, le falle che consentono di rubare, gli ostacoli che li fanno incagliare. La sua non è una trattazione riservata ad accademici e giuristi: dagli appalti dipendono la produzione, l'innovazione, l'occupazione e la sicurezza del nostro paese. Un viaggio nel mondo degli appalti è un viaggio nella qualità delle vite di tutti noi.
16,00 15,20

Mini enciclopedia del diritto della persona e della famiglia

Bruno De Filippis, Gian Ettore Gassani, Cesare Rimini

Libro: Copertina rigida

editore: Baldini + Castoldi

anno edizione: 2020

pagine: 320

Quando si sente parlare di diritto della persona e della famiglia, spesso non si pensa che è la materia che più da vicino tocca i cittadini. Dal matrimonio al divorzio, dalle pratiche di adozione fino alle più recenti frontiere del diritto, come le unioni civili, la procreazione assistita, il testamento biologico, l'amministrazione di sostegno: il diritto di famiglia riguarda il vivere quotidiano. Questa Mini enciclopedia, scritta a sei mani da professionisti di altissimo profilo, raccoglie le risposte alle domande che tutti, nel corso della vita, si ritrovano a porsi. E lo fa con leggerezza e brio, accompagnando la spiegazione della norma con aneddoti, tabelle e pillole di diritto accessibili a tutti. Ma non solo. Gli autori guardano lontano e provano a immaginare, tra queste pagine, come potrebbe essere il futuro: quali diritti dovremo tutelare un domani? Come cambierà la società? Quali norme scompariranno dal codice civile e quali invece dovranno essere introdotte? Un libro non solo per comprendere una branca affascinante e stimolante della Giurisprudenza, ma anche per riflettere, insieme agli autori, sullo stato di salute della nostra società, su quali siano i bisogni nascenti e su quanto si possa ancora fare per stare al passo con i tempi che cambiano. Prefazione di Natalino Irti.
18,00 17,10

La marcatura CE dei prodotti da costruzione. Il ruolo e gli obblighi per professionisti e imprese previsti dall'attuazione del d.lgs. 106/2017

Antonella Rissotto, Stanislao Fusco

Libro

editore: Hoepli

anno edizione: 2020

Un testo esaustivo rivolto sia ai professionisti sia alle imprese, dei contenuti del D.Lgs. N. 106/2017 sulla Marcatura CE e delle possibili ricadute di questa norma sulla loro attività lavorativa. La prima parte del volume permette di contestualizzare l'evoluzione della normativa nell'insieme di relazioni che collegano le scoperte scientifiche, le applicazioni tecnologiche dei professionisti nonché degli attori economici e la comunità civile, che deve essere tutelata in quanto user che le adotta. La seconda parte offre una lettura integrata del contributo degli attori che sono coinvolti, a diverso titolo, nell'attuazione del decreto: dal Consiglio Nazionale degli Ingegneri al Consiglio Nazionale delle Ricerche e al Ministero dei lavori pubblici. La terza parte, infine, costituisce una sorta di manuale per l'attuazione del decreto grazie a una lettura trasversale delle nuove responsabilità attribuite ai professionisti e all'attenzione dedicata alle conseguenze per la loro operatività, in relazione con la normativa europea e alla luce delle attuali NTC2018.
29,90 28,41

Tra cura e giustizia. Le passioni come risorsa sociale

Elena Pulcini

Libro: Copertina morbida

editore: BOLLATI BORINGHIERI

anno edizione: 2020

pagine: 240

Perché ci prendiamo cura degli altri anche quando non siamo legati da rapporti personali? Perché lottiamo per la giustizia anche quando non ci riguarda direttamente? Quali sono, insomma, i fondamenti motivazionali che ci spingono ad agire eticamente e ad adottare comportamenti socialmente empatici? La risposta a questa domanda richiede di interrogarsi sul ruolo delle passioni, per gettare un nuovo sguardo sui due paradigmi nei quali si riassume di fatto la proposta etica del nostro tempo. Partire dalle passioni (come invidia e indignazione, paura e compassione, risentimento e amore), purché affrancate da ogni sospetto di irrazionalità, ci consente in primo luogo di pensare un'idea di giustizia diversa da quella che fonda il paradigma razionalistico corrente, per mostrarne piuttosto i fondamenti affettivi e distinguere tra pretese legittime e pretese illegittime di giustizia. In secondo luogo, ci consente di sottrarre la cura a una visione altruistico-assistenziale per mostrarne, insieme alla complessità emotiva non priva di aspetti perturbanti, le potenzialità di una forma di vita. Infine, permette di riaffermare, contro ogni riduzione unilaterale, la complementarità tra le due prospettive etiche, tanto più necessaria quanto più esse sono chiamate a misurarsi con le sfide radicali del nostro mondo globale: prima fra tutte, l'ampliamento dell'idea stessa di altro attraverso le due figure inedite dell' altro distante nello spazio (lo straniero, il diverso) e dell' altro distante nel tempo (le generazioni future). Muovendosi attraverso i grandi classici della «simpatia» (Hume e Smith), la riflessione filosofica del Novecento (da Anders a Jonas, da Arendt a Derrida, da Mauss a Ric?ur) e il dibattito contemporaneo (da Rawls a Sontag, da Gilligan a Nussbaum, fino a Foucault e Sloterdijk), Elena Pulcini si chiede quali passioni presiedano alla lotta contro l'ingiustizia e quali alimentino la capacità di una buona cura, confidando nella genesi di un soggetto emozionale: un soggetto che attraverso la dinamica interminabile della relazione con l'altro, sappia distillare dalle passioni la qualità etica e generativa capace di promettere un mondo migliore.
19,00 18,05

Parlamenti e democrazia in Europa. Federalismi asimmetrici e integrazione differenziata

Libro: Copertina morbida

editore: Il Mulino

anno edizione: 2020

pagine: 440

Più del 40% delle democrazie contemporanee si trova in Europa. L'Europa ospita inoltre i più avanzati meccanismi democratici operanti a livello sovranazionale, grazie al Parlamento europeo. Eppure l'insoddisfazione per il funzionamento della democrazia è assai diffusa nel vecchio continente. E non è un caso che i tanti «nemici» della democrazia tendano a concentrare la loro attenzione proprio sull'Unione europea, considerando le sue dinamiche democratiche troppo complesse, delicate ed esposte, ulteriormente messe a rischio dai fenomeni di integrazione differenziata che hanno preso piede, a partire dall'Eurozona. In questo volume vari studiosi delle istituzioni statali ed europee esaminano le modalità con cui le istituzioni rappresentative possono affrontare l'integrazione differenziata e le asimmetrie che caratterizzano sia l'Unione europea, sia altre esperienze federali. Dopo una parte iniziale di carattere teorico, il focus è posto in particolare su come i Parlamenti e i procedimenti parlamentari riflettano tali asimmetrie, arrivando a volte ad alterare il loro tradizionale ruolo di sedi della rappresentanza politica. L'ultima parte discute la proposta, elaborata da alcuni studiosi francesi (Hennette, Piketty, Sacriste e Vauchez), di istituire mediante un apposito trattato (il T-Dem) un'Assemblea parlamentare transnazionale per l'Eurozona, evidenziandone vantaggi e svantaggi.
32,00 30,40

Compendio di legislazione scolastica

20 18^EDIZIONE SIMONE

Libro

editore: Edizioni Giuridiche Simone

anno edizione: 2020

pagine: 480

Il volume, giunto alla XVIII edizione, analizza in maniera organica i principali istituti giuridici della legislazione scolastica, anche alla luce delle recenti riforme del settore, in costante evoluzione. Vi è pertanto illustrata la normativa del «Decreto Cura Italia» e del «Decreto Scuola», intervenuti a seguito della nuova situazione emergenziale cha ha totalmente modificato il mondo delle relazioni, comprese quelle scolastiche. Il testo affronta, inoltre, la normativa riguardante il «Decreto salva-precari» introdotto a seguito della riforma della c.d. Buona Scuola. Si fa menzione anche del recente c.d. sdoppiamento del Ministero, con il quale il legislatore ha previsto il ritorno a due Ministeri distinti: uno dell'Istruzione e l'altro dell'Università e Ricerca. Un importante aspetto della trattazione, proprio in ragione della peculiarità della legislazione scolastica, riguarda la necessità di volgere costantemente lo sguardo agli stessi testi normativi di riferimento, in modo che la lettura integrale della stessa disposizione normativa possa aiutare la preparazione. In linea con la collaudata sistematica espositiva Simone che si avvale di differenti corpi di stampa, uso sapiente del neretto e del corsivo, questionari di riepilogo a conclusione di ogni capitolo, il volume soddisfa le esigenze di studenti, partecipanti a concorsi pubblici e operatori del settore.
27,00 25,65

Manuale pratico dell'amministrazione di sostegno

Francesca Sassano

Libro

editore: Maggioli Editore

anno edizione: 2020

pagine: 240

Aggiornata alla L. 27 dicembre 2017, n. 205, inclusiva del bilancio di previsione per il triennio 2018-2020, l'opera è un'analisi pratica dell'istituto dell'amministrazione di sostegno, che tratta dal procedimento di nomina fino all'estinzione della funzione di amministratore, con attenzione particolare ai doveri e alle responsabilità della figura assistenziale. Una parte viene dedicata anche al ruolo ricoperto dagli enti no profit nell'ambito dell'assistenza, in particolare nei confronti degli individui colpiti da disabilità grave. L'opera è arricchita da un'aggiornata rassegna giurisprudenziale al termine di ciascun capitolo, da un formulario e da casi pratici, che aiutano il professionista nella comprensione delle attività che l'amministratore è chiamato ad espletare nell'interesse del beneficiario. Nell'intera trattazione, il volume tiene conto delle disposizioni di cui alla L.112/2016 (c.d. "Dopo di noi") e delle significative novità delle DAT e del testamento biologico e dei relativi rapporti con l'istituto dell'amministrazione di sostegno.
31,00 29,45

Il procedimento disciplinare nel pubblico impiego

Livio Boiero

Libro

editore: Maggioli Editore

anno edizione: 2020

pagine: 456

Come in qualsiasi rapporto di lavoro subordinato, il contratto del dipendente della Pubblica Amministrazione prevede il diritto del datore di lavoro di esercitare un potere disciplinare, di natura sanzionatoria, a fronte di comportamenti del lavoratore che costituiscono inosservanza degli obblighi contrattuali. La sanzione disciplinare non è che l'ultimo atto di una procedura i cui termini e le cui fasi sono scrupolosamente sanciti dalla legge e dai contratti di lavoro. Non si può fare a meno di sottolineare che, nella stragrande maggioranza dei casi, il mancato rispetto della procedura rende nullo tutto l'iter disciplinare. In relazione a quest'ultima situazione, l'autore ha approfondito il procedimento sanzionatorio partendo dall'esame dei doveri dei dipendenti pubblici - con le relative responsabilità - passando poi ad analizzare le singole sanzioni disciplinari ed il rigido percorso per giungere all'applicazione delle stesse. In questo modo, il testo risulta importante sia per il datore di lavoro, che deve applicare le sanzioni, sia per il dipendente che si trova coinvolto in un procedimento disciplinare, al fine di impostare correttamente la propria difesa. L'opera prende in considerazione le ultime modifiche in materia di procedimento disciplinare, con particolare riferimento alle nuove competenze degli Uffici procedimenti disciplinari, al rapporto tra il procedimento disciplinare e quello penale e alle nuove ipotesi di licenziamento disciplinare, novità tutte previste dal D.Lgs. n. 75/2017, dal D.Lgs. n. 118/2017 e dai Contratti Nazionali recentemente siglati. La modulistica ad uso del Responsabile della struttura e dell'Ufficio procedimenti, disponibile anche online in versione compilabile, completa il volume.
68,00 64,60

La legge 241/90 commentata con la giurisprudenza

Serafina Frazzingaro, Giuseppe Raffaele Macrì, Pierluigi Rotili

Libro

editore: Maggioli Editore

anno edizione: 2020

pagine: 372

La presente edizione è stata elaborata al fine di recepire le importanti e recenti modifiche introdotte nell'ambito del procedimento amministrativo dalla Legge n. 120 dell'11 settembre 2020 di conversione del D.L. 76/2020 ("Decreto Semplificazioni"). Con la summenzionata Legge di riforma fanno ingresso, nell'ambito del procedimento amministrativo, una serie di clausole generali di buona fede e di collaborazione, in un sistema sempre più improntato alla "parità delle armi" tra cittadino e istituzioni. Nel contesto della suddetta riforma, assumono particolare rilievo le previsioni in tema di conferenza di servizi, di pareri e/o autorizzazioni e/o nulla osta, con le quali appare evidente la volontà del legislatore di imprimere al procedimento amministrativo un'accelerazione su tutte le fasi in cui profili valutativi possano determinare delle situazioni sostanziali rispetto all'interesse, oggi sempre più significativo, di concludere il procedimento amministrativo nei tempi di legge. Appare evidente che si tratta in generale di misure che non hanno solo lo scopo di semplificare e di rendere sempre maggiormente trasparente l'azione della pubblica amministrazione, ma sono strumenti di maggiore garanzia del privato nell'ambito del procedimento amministrativo ove, per espresse e particolari disposizioni, diviene centrale anche l'uso di strumenti informatici e telematici. Le rilevanti novità di cui sopra hanno quindi reso necessaria la presente nuova edizione, nella quale si è dato anche atto di un consolidamento della giurisprudenza soprattutto in tema di conferenza di servizi anche nel nuovo assetto risultante dal D.Lgs. n. 127/2016. Il volume mantiene la struttura della suddivisione articolo per articolo, con la giurisprudenza ordinata per argomento all'interno dei singoli articoli, confermando così le sue caratteristiche di facile e immediata consultazione. La raccolta giurisprudenziale è aggiornata al settembre 2020, al fine di fornire all'operatore e ai singoli cittadini uno strumento che sia il più completo possibile e che possa essere di ausilio nei (non sempre agevoli) rapporti con la pubblica amministrazione.
46,00 43,70

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.