Il tuo browser non supporta JavaScript!

Psicologia

Come funziona la psicologia. I fatti spiegati visivamente

AA VV

Copertina rigida

editore: GRIBAUDO

anno edizione: 2019

pagine: 256

Guida visuale alla psicologia. Come possiamo riprogrammare la nostra mente, insegnandole ad apprendere più velocemente? Quali sono le tecniche per ridurre la tensione durante un dibattito o una negoziazione? Quali i "trucchi" che utilizza la pubblicità per indurre all'acquisto? Osserva come la psicologia può applicarsi alle più svariate situazioni nella vita di tutti i giorni, dal mondo del lavoro a quello dello sport. Capisci gli ingranaggi della mente umana, scopri i suoi meccanismi, gli studi e le terapie all'avanguardia. Con illustrazioni e disegni intuitivi, ricco di aneddoti e curiosità, "Come funziona la psicologia" spiega tutto ciò che devi sapere in merito a ciò che fa, sente e pensa l'essere umano.
18,90

Il segreto di una memoria prodigiosa

Matteo Salvo

Copertina morbida

editore: GRIBAUDO

anno edizione: 2019

pagine: 288

Il volume vuole essere una guida pratica alla conquista di una memoria prodigiosa. Tra gli argomenti trattati: le basi, tecniche di rilassamento e concentrazione, tecniche di fotografia mentale, le tecniche di memoria, lo schedario mentale: come immagazzinare sequenze di informazioni, come imparare una lingua in 25 giorni, come memorizzare informazioni di tipo tecnico per esempio formule chimiche, formule matematiche, articoli di codice, date storiche, numeri di qualsiasi genere, come trattenere le informazioni a lungo termine. Il libro contiene inoltre molte proposte per esercitarsi.
13,90
28,00
17,00

Educare ad essere

Gino Soldera

editore: Il Leone Verde

anno edizione: 2019

pagine: 150

18,00

Prima di giudicare, pensa!

Salvo Noè

Libro

editore: SAN PAOLO EDIZIONI

anno edizione: 2019

16,00

Nonna dimentica

P. Russel, N. Johnston

editore: ERICKSON

anno edizione: 2019

14,50
25,00

Jacques Lacan

Fabrizio Palombi

editore: Carocci

anno edizione: 2019

pagine: 324

La fatica necessaria per interpretare i testi di Jacques Lacan è, secondo Foucault, un lavoro da compiere su sé stessi. La loro oscurità è sconcertante, ma il lettore che sappia superarla trova un pensiero capace di riflettere le sue urgenze esistenziali, filosofiche e cliniche. Lacan si confronta con alcuni grandi psicoanalisti (Freud, Klein, Dolto), filosofi (Althusser, Derrida, Heidegger, Kojève, Merleau- Ponty, Sartre), intellettuali (Bataille, Jakobson, Lévi-Strauss) e artisti (Dalì, Masson, Picasso) del XX secolo. Il volume decifra la loro influenza e ricostruisce la ricerca lacaniana, in chiave neosurrealista e antiumanistica, attraverso i temi che percorrono l'intero sviluppo del suo insegnamento: filosofia, stile, retorica, psicosi, specchi, Edipo, topologia, etica, genere, mathemi. La seconda edizione del volume, rivista e ampliata, è completata da un'ampia bibliografia.
23,00
24,00

Schadenfreude. La gioia per le disgrazie altrui

Tiffany Watt Smith

Copertina rigida

editore: UTET

anno edizione: 2019

pagine: 193

«La sfortuna degli altri è dolce come il miele», dice un antico proverbio giapponese, mentre i soliti, pragmatici tedeschi l'hanno detto con una parola sola: Schadenfreude, "la gioia per le disgrazie altrui". Il termine è minaccioso e oscuro, ma l'emozione è deliziosa e più comune di quanto siamo disposti ad ammettere. Tutti l'abbiamo provata e la proviamo ogni giorno, in fila al supermercato o girovagando sui social. È la gioia segreta quando vediamo l'uomo d'affari che pesta una cacca di cane, il politico sommerso di insulti su Facebook, il nostro vicino a cui si rompono i sacchi della spazzatura stracolmi. Spesso la travestiamo da giustizia divina, da vendetta del karma, quando l'universo sembra punire chi se lo merita. Però non sempre è così, o non solo. È anche il sollievo di non essere quella persona che sta facendo una figuraccia, la gioia di vedere che nessuno è perfetto, la gratitudine di trovarsi in disparte e, per una volta, la felicità di essere se stessi (almeno finché agli altri capitano cose del genere). Tiffany Watt Smith prosegue la mappatura dell'atlante delle emozioni umane, e stavolta si sofferma su una singola bizzarra emozione, che Nietzsche definiva la «vendetta dell'impotente» mentre per Schopenhauer era l'«indizio più infallibile di un cuore profondamente cattivo». Sebbene sia così diffusa, la Schadenfreude è infatti da sempre un vero rompicapo: come funziona, a che cosa serve e, soprattutto, dobbiamo vergognarcene o no? In un'epoca di scontri politici e rabbia populista, di gogne pubbliche a colpi di tweet e autopromozione a base di selfie, studiare la Schadenfreude significa ripensare completamente la gelosia e l'invidia, forse i veri motori segreti del mondo. Da Shakespeare ai Simpson, da Winnie Pooh a Dostoevskij, da Freud a Kim Kardashian, Tiffany Watt Smith conduce una spedizione nei territori oscuri delle nostre emozioni più inconfessabili. Forse è arrivato il momento di smetterla di preoccuparsi e amare la Schadenfreude. Con ebook scaricabile fino al 30 giugno 2019.
14,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.