Il tuo browser non supporta JavaScript!
Iscriviti alla newsletter

Libri di Jim Ottaviani

Primati. Le amicizie avventurose di Jane Goodall, Dian Fossey e Biruté Galdikas

Jim Ottaviani, Maris Wicks

Libro: Copertina rigida

editore: Il Castoro

anno edizione: 2015

pagine: 133

La vera storia di Jane Goodall, Dian Fossey e Biruté Galdikas, tre delle più importanti scienziate del Novecento, che hanno dedicato la loro vita a farci conoscere gli animali più simili all'uomo. Durante gli anni passati a vivere immerse nella natura, a stretto contatto con scimpanzè, gorilla e orango, queste donne sono state responsabili di alcune delle più grandi scoperte nel campo della primatologia e nella comprensione di cosa significa "essere umani". Una graphic novel per avvicinare e appassionare i ragazzi alla scienza, attraverso il racconto delle vite avventurose di tre donne straordinarie. Età di lettura: da 12 anni.
15,50 14,73

Hawking

Jim Ottaviani, Leland Myrick

Libro: Copertina rigida

editore: Bao Publishing

anno edizione: 2020

pagine: 304

Jim Ottaviani e Leland Myrick realizzano la biografia di Stephen Hawking, uno tra i più importanti scienziati del nostro tempo. Partendo dalla sua infanzia e l'adolescenza a Oxford, il volume affronta gli episodi principali della vita dello scienziato, dando vita a un ritratto intricato del grande pensatore, del personaggio pubblico e dell'uomo dietro a entrambe le identità.
23,00

Un pensiero abbagliante. Niels Bohr e la fisica dei quanti

Jim Ottaviani, Leland Purvis

Libro: Copertina morbida

editore: Sironi

anno edizione: 2013

pagine: 336

Tutti hanno sentito parlare, ai tempi della scuola, dell'atomo di Bohr. Ma pochi sanno che, durante la guerra, il suo inventore rischiò la vita traversando la Manica nascosto nel vano bombe di un aereo. Questo fumetto dimostra come la vita di un fisico teorico possa essere parecchio movimentata, soprattutto se quel fisico è il danese Niels Bohr: non solo il padre della meccanica quantistica, ma una tra le figure più importanti del XX secolo. Aiutò Fermi a scappare dall'Italia, tanto i nazisti quanto i sovietici volevano rapirlo, Churchill lo considerava l'uomo più pericoloso nel gruppo che costruì la bomba atomica. Lo si potrà vedere battagliare con quel cocciuto di Einstein, alle prese con quell'impertinente di Heisenberg e quel maleducato di Pauli. Avrete le vertigini - perché non si può parlare di meccanica quantistica senza averle - ma vi farete anche un sacco di risate: dopo tutto, lo "spirito di Copenaghen" era anche questo. Prefazione di Fabio Toscano.
18,00
11,90

The imitation game. L'enigma di Alan Turing

Jim Ottaviani, Leland Purvis

Libro: Copertina morbida

editore: GRIBAUDO

anno edizione: 2016

pagine: 240

Il 10 settembre 2009, il primo ministro britannico Gordon Brown, accogliendo una petizione promossa da John Graham-Cumming, rilasciò una dichiarazione di scuse nei confronti di Alan Turing per conto del governo britannico. Chiuse con questa frase: «Ci dispiace. Avresti meritato molto di più». " Quattro anni dopo, il 24 dicembre 2013,- la regina Elisabetta II ha concesso a Turing la grazia reale postuma (Royal Prerogative of Mercy), con la seguente dichiarazione: «Comunico che, in osservanza delle circostanze umilmente presentateci, è con sommo piacere che estendiamo la Nostra grazia e pietà al succitato Alan Mathison Turing e gli riconosciamo il Nostro totale perdono postumo in rispetto delle suddette convinzioni», Il perdono e le scuse (apprezzabili per la loro semplicità e umanità) sono dei passi avanti nei confronti della tragedia della persecuzione di Turing; ma è piuttosto svilente vedere come siano il massimo che un governo possa fare in merito alla questione, e come ormai giungano con troppo ritardo. Peraltro, mi immagino che Turing stesso avrebbe trovato curiosa l'idea che gli siano state riconosciute grazia e pietà, e che risponderebbe così: «Grazie. Ora cosa vogliamo fare riguardo a tutti gli altri condannati da questa legge?». Non lo sapremo mai, e anche la sua morte rimane una tragedia misteriosa. Ho scritto la sceneggiatura di The Imitation Game tra il 2007 e il 2010 e ho continuato a rimodellarla per tutto il Per quanto mi riguarda, avrei preferito vivere in un mondo che avesse beneficiato per altri decenni di Alan Turing, vivo e vegeto, intento a pensare e scoprire.
19,90

Feynman

Jim Ottaviani, Leland Myrick

Libro: Copertina rigida

editore: Bao Publishing

anno edizione: 2012

pagine: 272

Feynman ha vissuto un'esistenza sopra le righe, diventando amato dal pubblico grazie ai suoi libri autobiografici "Sta scherzando, Mr. Feynman! Vita e avventurie di uno scienziato curioso" e "Che t'importa di ciò che dice la gente? Altre avventure di uno scienziato curioso". Le sue innovazioni nel campo dell'elettrodinamica quantistica hanno profondamente alterato il nostro modo di pensare a cose semplici o complesse come la materia o la luce. Ha avuto un ruolo fondamentale nella scoperta della verità sul disastro dello Space Shuttle Challenger. Il suo contributo al Progetto Manhattan ha portato alla creazione della bomba atomica, che ha cambiato il corso della storia mondiale. Ed era davvero uno spasso alle feste. In questa nuova biografia, Jim Ottaviani e il disegnatore Leland Myrìck ritraggono la vita dello scienziato sotto forma di romanzo grafico. Divertente, stimolante e toccante, "Feynman" è uno sguardo nuovo a un'icona del nostro tempo.
19,00

Un pensiero abbagliante. Niels Bohr e la fisica dei quanti

Jim Ottaviani, Leland Purvis

Libro: Copertina morbida

editore: Sironi

anno edizione: 2007

pagine: 318

Tutti hanno sentito parlare, ai tempi della scuola, dell'atomo di Bohr. Ma pochi sanno che, durante la guerra, il suo inventore rischiò la vita traversando la Manica nascosto nel vano bombe di un aereo. Questo fumetto dimostra come la vita di un fisico teorico possa essere parecchio movimentata, soprattutto se quel fisico è il danese Niels Bohr: non solo il padre della meccanica quantistica, ma una tra le figure più importanti del XX secolo. Aiutò Fermi a scappare dall'Italia, tanto i nazisti quanto i sovietici volevano rapirlo, Churchill lo considerava l'uomo più pericoloso nel gruppo che costruì la bomba atomica. Lo si potrà vedere battagliare con quel cocciuto di Einstein, alle prese con quell'impertinente di Heisenberg e quel maleducato di Pauli. Avrete le vertigini - perché non si può parlare di meccanica quantistica senza averle - ma vi farete anche un sacco di risate: dopo tutto, lo "spirito di Copenaghen" era anche questo.
17,50

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookies necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookies policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookies.

Acconsento