Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di Claudia Masia

Conoscere la linguistica. Elementi di sociologia della lingua nell'Italia contemporanea

Claudia Masia

Libro: Copertina morbida

editore: Audino

anno edizione: 2019

pagine: 142

Dedicato a tutti gli appassionati della parola, questo manuale fotografa la lingua italiana con un'attenzione particolare alle differenze tra codice scritto, parlato e trasmesso. Ripercorrendone la storia a partire dai primi documenti in volgare fino ad arrivare al linguaggio della televisione, dei social network e delle canzoni, il testo descrive una lingua plurale e in continuo mutamento. L'italiano infatti si è formato attraverso una modificazione del latino, accogliendo vocaboli dal greco, dall'arabo, dalle lingue germaniche, dal francese, dallo spagnolo e dall'inglese, senza dimenticare l'apporto fondamentale dei dialetti. Adottando un approccio sociolinguistico, "Conoscere la linguistica" analizza i cambiamenti della lingua italiana in base al luogo geografico, alle caratteristiche sociali dell'utente, al contesto comunicativo, al mezzo usato per comunicare. Fornisce inoltre gli strumenti per capire la fonetica ed esercitarsi con le trascrizioni. Ma soprattutto il libro è pensato per un pubblico di studenti, e da qui una vasta selezione di esercizi originali che coinvolgono linguistica, lessico, grammatica e scrittura; un'appendice in cui si riportano l'alfabeto greco e la sua traslitterazione, la classificazione fonetica delle consonanti e delle vocali dell'alfabeto italiano; un glossario essenziale dei termini tecnici di cui si serve la sociolinguistica e un test a domande aperte che ripercorre i contenuti del manuale. "Conoscere la linguistica" è dunque uno strumento prezioso per futuri interpreti e traduttori, linguisti, umanisti e per tutti coloro che vogliono conoscere e adoperare al meglio la nostra difficile e bellissima lingua.
18,00 17,10

Scrivere di se stessi

Claudia Masia

Libro: Copertina morbida

editore: Audino

anno edizione: 2019

pagine: 158

Ogni vita è unica e degna di essere raccontata, ma per diventare bravi narratori di se stessi è necessario stimolare la memoria, organizzare gli avvenimenti, conoscere gli strumenti stilistici. Il lettore imparerà a farlo grazie alle spiegazioni teoriche, all'analisi dei testi e al ricco eserciziario contenuti in questo libro. "Scrivere di se stessi" utilizza un approccio letterario ma l'autrice non dimentica, né sottovaluta, un aspetto fondamentale: la scrittura autobiografica ha anche un'importanza terapeutica perché rende possibile elaborare il proprio passato e guadagnare un punto di vista nuovo sugli eventi che abbiamo vissuto. Il libro si divide in due parti. La prima, teorica, delinea i tratti storici e letterari dei tre generi legati alla storia di chi scrive: l'autobiografia, che copre l'arco di una vita; il memoir, narrazione tematica riferita a un periodo di tempo circoscritto; il romanzo autobiografico, che prende spunto da fatti personali realmente accaduti ma sviluppati poi con gli strumenti della finzione. La seconda parte invece è un vero e proprio quaderno dove il lettore potrà svolgere tanti esercizi originali che lo accompagneranno dalla prima fase di brainstorming fino alla stesura del testo finale.
19,00 18,05

Scrivere il memoir. Come utilizzare i ricordi per scrivere di se stessi con autenticità

Claudia Masia

Libro: Copertina morbida

editore: Audino

anno edizione: 2010

pagine: 128

Ma cos'è il memoir? Se si scrive della propria vita perché non chiamarlo semplicemente autobiografia? Questo è ilpunto da chiarire: l'autobiografia deve rispettate gli eventi, deve ricostruire i fatti, e quindi esige un riscontro oggettivo tra realtà e scrittura. Per il memoir non è così. Perché la memoria, più che ai ricordi reali, è legata all'emozione vissuta e dunque ciò che conta è la verità emotiva, non la verità fattuale. Scardinare la verità oggettiva e usare la memoria emotiva permette di muoversi avanti e indietro nel proprio tempo interiore, per creare legami e associazioni spontanee che ricostruiscono gli eventi non nella loro esattezza storica, ma per ciò che hanno significato. Come è stato scritto, se l'autobiografia è legata alla verità, il memoir lo è all'autenticità. Il libro di Claudia Masia, però, non teorizza nulla al riguardo, ma attraverso tanti esempi di memoir d'autore e soprattutto di gente comune - tratti dalle attività laboratoriali portate avanti negli anni con decine e decine di persone diverse - e i numerosi esercizi proposti ci guida verso l'acquisizione di questo genere letterario capace di arrivare a risultati straordinari ed emozionanti, tanto che più di un'autrice sostiene che alla fine del processo di scrittura del memoir si ottengono due risultati: uno, non secondario; che è scrivere meglio e volentieri, e uno.principale: si guariscono le proprie ferite interiori.
15,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.