Il tuo browser non supporta JavaScript!
Iscriviti alla newsletter

Libri di Alessandro Barbaglia

Storie vere al 97%

Alessandro Barbaglia

Libro: Copertina rigida

editore: De Agostini

anno edizione: 2021

pagine: 223

Qualcuno ha rubato il cervello di Einstein e l'ha tenuto in frigorifero per ventitré anni. Un lunedì di agosto, un uomo prelevò la Gioconda dal Louvre: tra i sospettati Pablo Picasso. Il wi-fi è stato inventato dalla donna giù bella del reame, Biancaneve. Nell'oceano nuotano ventottomila paperelle gialle di plastica. Destreggiati tra la realtà e la meraviglia di queste dodici storie vere al 97%. E se la realtà contenesse più magia di quanto immagini? Età di lettura: da 10 anni.
14,90 14,16

Nella balena

Alessandro Barbaglia

Libro: Copertina morbida

editore: MONDADORI

anno edizione: 2020

pagine: 228

Questa è la storia di Herman, figlio della Donna Sirena e dell'Uomo Pesce; è la storia di un bimbo che si fa uomo imparando a lottare dall'Uomo Elefante e allenando all'equilibrio la grande Bird Millman, la poetessa dell'aria: la più straordinaria funambola di tutti i tempi, la prima donna a danzare su una corda sospesa nel vuoto tra due grattacieli. Herman è figlio del circo, il circo classico, quello fatto da "uomini che camminano con la loro bruttezza, fieri di generare meraviglia". Ma è anche la storia di Cerro, che invece abita a Novara in una casa troppo grande e troppo vuota perché è rimasto presto senza madre. E anche un po' senza padre, che insieme alla moglie ha smarrito nei ricordi la sua capacità di amare. Da bambino Cerro contava il tempo in mirtilli: era capace di mangiarne uno al secondo, e portava al guinzaglio CuccioloAlfredo, un cane che sapeva essere dolce solo con lui. Teneva a bada così la solitudine, nutrendosi di piccole gioie. Ma da adulto? Un mirtillo lo farà ancora felice? Herman e Cerro non s'incontreranno mai, ma avranno per sempre in comune qualcosa di immenso, la più grande attrazione del circo: una balena, Goliath, l'altra protagonista di questa storia. I genitori di Cerro si sono conosciuti proprio davanti a lei, il giorno in cui il circo era di passaggio sulle sponde del lago Maggiore ed Herman guidava il camion su cui viaggiava Goliath. L'amore tra loro è nato nel segno della balena. Ma che cos'è Goliath: un mostro o una meraviglia? E in fondo che cos'è l'amore stesso: un sogno sublime o un incubo spaventoso? Perché l'irrequieta Marilisa attrae così tanto Cerro? E cosa sono la dedizione e la fede con cui Herman si prende cura per quasi trent'anni della balena? Esiste un amore più giusto di un altro? O forse l'amore è sempre e comunque un esercizio di sottomissione ed elevazione insieme, un'ossessione che ti spacca e ti completa?
17,00 16,15

Scacco matto tra le stelle

Alessandro Barbaglia

Libro: Copertina rigida

editore: MONDADORI

anno edizione: 2020

pagine: 174

Tito vive sul lago d'Orta, ha dodici anni e due genitori speciali, che per lavoro studiano l'universo. Insieme alla sua migliore (e unica) amica Vichi, appassionatissima di cose noiose che annota con cura su un quaderno, passa i pomeriggi a giocare a scacchi da Nonno Ingranaggio, che sa aggiustare tutto - ma proprio tutto - in trenta secondi. Un giorno la mamma di Tito vola in cielo a bordo della New Voyager e da quel momento il papà non si alza dal divano e passa il tempo a leggere, leggere e leggere, senza più riuscire a staccare gli occhi dalle pagine. Tito non sa come aggiustarlo, ma Nonno Ingranaggio potrebbe avere la soluzione... Età di lettura: da 10 anni.
16,00 15,20

Il piccolo principio. Storia di un Sentiero, una Volpe e un po' di vento

Alessandro Barbaglia

Libro: Copertina rigida

editore: Edizioni Effedì

anno edizione: 2021

pagine: 134

"Questa è una storia diventosa. Cos'è? E' una storia diventosa, cioè una storia in cui le cose diventano ... altro da quello che erano all'inizio del racconto...". Comincia così questa deliziosa favola per bambini/ragazzi, piena di sorprese, allegria e suggestioni. Il tutto serve a confezionare un volume originalissimo grazie anche alle molte illustrazioni e all'uso creativo del testo. Pagina dopo pagina, disegno dopo disegno, invenzione dopo invenzione, i lettori si immergeranno in un mondo parallelo, ricco di trovate, anche linguistiche, di sicuro effetto. Un modo intelligente e alternativo di avvicinarsi alle prime letture... Testo di Alessandro Barbaglia, premio Arpino per la letteratura per ragazzi. Età di lettura: da 6 anni.
15,00

L'atlante dell'invisibile

Alessandro Barbaglia

Libro: Copertina morbida

editore: MONDADORI

anno edizione: 2018

pagine: 202

Ismaele, Dino e Sofia hanno quarantadue anni in tre quando nel 1989, in una sera di fine estate, rapiscono la luna in segno di protesta. Vivono a Santa Giustina, un lontanissimo paese fatto di baite di legno ai piedi delle Dolomiti che sta per essere sommerso da un lago artificiale, portandosi dietro tutti i loro ricordi, le gare con le lumache, il prato del castagno, i primi baci. Il progetto della diga risale al 1946. Ai tempi, gli abitanti di Santa Giustina non accettarono di abbandonare le loro case per trasferirsi al "paese nuovo" e rinunciarono ai benefici promessi nel caso di una resa immediata. Si avvicina però il momento dell'esproprio definitivo. Proprio negli anni Quaranta si sono conosciuti Elio e Teresa, e precisamente il 19 marzo 1946, in un bar Sport gremito di una folla accalcata per seguire la cronaca radiofonica della prima Milano-Sanremo del dopoguerra. Senza essersi mai visti né incontrati, Elio e Teresa - ormai anziani e da sempre innamorati l'uno dell'altra e del loro paese vicino a Milano - e i quattordicenni Dino, Ismaele e Sofia sono tormentati dalle stesse domande: "dove vanno a finire le cose infinite?", "dove si nascondono l'infanzia, l'amore o il dolore quando di colpo svaniscono?". E se Elio, per rispondere, costruisce mappamondi dalle geografie tutte inventate e sbagliate - descrivendo così la terra magica dove abita l'invisibile e costringendo Teresa a correggere tutto con puntiglioso realismo -, i bimbi di Santa Giustina via via che crescono si allenano a non smettere di scorgere l'invisibile tra le pieghe del reale e a conservarlo a modo loro, in una sorta di gioco segreto. In una danza fatta di immaginazione, ricordo ed elaborazione del lutto, Teresa incontrerà i bambini diventati adulti nella notte più incredibile delle loro vite: quella durante la quale, per pochi istanti di eternità, riemergerà il paese sommerso di Santa Giustina. E con lui l'amore, il dolore, l'infanzia e tutta la meraviglia che si nasconde nell'invisibile.
17,00

La locanda dell'ultima solitudine

Alessandro Barbaglia

Libro: Copertina morbida

editore: MONDADORI

anno edizione: 2018

pagine: 165

Nel 2007 Libero ha prenotato un tavolo alla Locanda dell'ultima solitudine per dieci anni dopo. Ed è certo che lì, in quella locanda tutta di legno arroccata sul mare, la sua vita cambierà. L'importante è sapere aspettare. Anche Viola, nel minuscolo paese di Bisogno, sogna nuovi orizzonti e aspetta... Senza conoscersi Libero e Viola si sfiorano, come due isole lontane che per l'istante di un'onda si trovano dentro lo stesso azzurro. E che sia il mare o il cielo non importa. La Locanda dell'ultima solitudine sorge proprio dove il cielo bacia il mare e il destino scrive le sue storie.
12,00

La locanda dell'ultima solitudine

Alessandro Barbaglia

Libro: Copertina morbida

editore: MONDADORI

anno edizione: 2017

pagine: 163

Libero e Viola si stanno cercando. Ancora non si conoscono, ma questo è solo un dettaglio... Nel 2007 Libero ha prenotato un tavolo alla Locanda dell'Ultima Solitudine, per dieci anni dopo. Ed è certo che, lì e solo lì, in quella locanda tutta di legno arroccata sul mare, la sua vita cambierà. L'importante è saper aspettare, ed essere certi che "se qualcosa nella vita non arriva è perché non l'hai aspettato abbastanza, non perché sia sbagliato aspettarlo". Anche Viola aspetta: la forza di andarsene. Bisogno, il minuscolo paese in cui abita da sola con la madre dopo che il padre è misteriosamente scomparso, le sta stretto, e il desiderio di nuovi orizzonti si fa prepotente. Intanto però il lavoro non le manca, la collina di Bisogno è costellata di fiori scordati e le donne della famiglia di Viola, che portano tutte un nome floreale, si tramandano da generazioni il compito di accordarli, perché un fiore scordato è triste come un ricordo appassito. Libero vive invece in una grande città, in una casa con le pareti dipinte di blu, quasi del tutto vuota. Tranne che per un baule: imponente, bianco. Un baule che sembra un forziere, e che in effetti custodisce un tesoro, la mappa che consente di seguire i propri sogni. Quei sogni che, secondo l'insegnamento della nonna di Viola, vanno seminati d'inverno. Perché se resistono al gelo e al vento, in primavera sbocciano splendidi e forti. Ed è allora che bisogna accordarli, perché i sogni bisogna sempre curarli, senza abbandonarli mai. Libero e Viola cercano ognuno il proprio posto nel mondo, e nel farlo si sfiorano, come due isole lontane che per l'istante di un'onda si trovano dentro lo stesso azzurro. E che sia il mare o il cielo non importa. La Locanda dell'Ultima Solitudine sorge proprio dove il cielo bacia il mare e lo scoglio gioca a dividerli. La Locanda dell'Ultima Solitudine sta dove il destino scrive le sue storie. Chi non ha fretta di arrivarci, una volta lì può leggerle. Come fossero vita. Come fossero morte. Come fossero amore.
17,00

L'8. Poesie molto impegnate a fare altro

Alessandro Barbaglia

Libro

editore: Edizioni Effedì

anno edizione: 2015

pagine: 114

Dopo "Testicoli", ritorna alla pubblicazione Alessandro Barbaglia, una delle voci più interessanti delle nuove generazioni, in bilico tra poesia, narrativa e sperimentazione letteraria. Sono 59 le composizioni, dense e raffinatissime, in cui l'autore mette in mostra tutto il suo potenziale.
10,00

Testicoli. Sempre meglio che due palle

Alessandro Barbaglia

Libro: Copertina rigida

editore: Edizioni Effedì

anno edizione: 2014

pagine: 96

Poesie d'amore ironiche e tenerissime, scritte in testi brevi (testicoli, appunto). Deliziose letture fatte di giochi di parole e intuizioni folgoranti.
10,00

Testicoli. Sempre meglio che due palle

Alessandro Barbaglia

Libro: Copertina morbida

editore: Mercurio

anno edizione: 2013

pagine: 96

Esordio fulminante di Alessandro Barbaglia con un libretto raffinato, graffiante, a tratti tenerissimo. I testi (anzi, i testicoli, nel senso di brevi scritti), densi di giochi di parole e invenzioni letterarie sorprendenti, si presentano come poesie d'amore. Che però poesie non sono, pur avendone la forza d'impatto e la capacità di sintesi. Nulla a che fare con le composizioni demenziali e sciatte che troppo spesso incontriamo sugli scaffali. E nulla a che fare con la volgarità di certi prodotti. Qui c'è sostanza e puro divertimento. Cultura e gusto per lo sberleffo. Imperdibile...
10,00

Pecore per poche ore

Alessandro Barbaglia

Libro: Copertina morbida

editore: ALBALIBRI

anno edizione: 2008

pagine: 193

10,00

Di neve, di pioggia e di altri rovesci

Alessandro Barbaglia

Libro: Copertina morbida

editore: ALBALIBRI

anno edizione: 2006

pagine: 146

10,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.