Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di G. Pastorino

Black mirror. Narrazioni filosofiche

Fausto Lammoglia, Selena Pastorino

Libro: Copertina morbida

editore: MIMESIS

anno edizione: 2019

pagine: 212

L'espressione black mirror allude a ogni strumento tecnologico che, spento o inattivo, si trasforma in un'oscura superficie riflettente. I black mirrors sono parte integrante della nostra quotidianità, in una maniera così pervasiva da rendere difficile, soprattutto per i cosiddetti nativi digitali, una riflessione sulle implicazioni e le conseguenze di questo dominio. In questo contesto, la serie "Black Mirror" costituisce un'autentica narrazione filosofica che si impone ai propri spettatori come una domanda di senso: nella relazione con la tecnologia, chi è il vero strumento? Siamo noi a incidere sulla realtà, utilizzando gli schermi, o sono loro ad aver strumentalizzato la nostra realtà, a partire da quella identitaria, passando per le relazioni, fino a giungere al grande agone della politica? Il filo di queste riflessioni ci trae in un labirinto filosofico che scava dentro di noi, svelando, dietro gli spettatori, gli umani che non possono più fare a meno dei loro specchi neri.
18,00

Carlotta e i Barbablù

M. Antonia Pastorino

Libro: Libro in brossura

editore: GRUPPO ALBATROS IL FILO

anno edizione: 2012

pagine: 152

L'irrazionalità, la bellezza, il dolore, l'entusiasmo, il colore, il paesaggio, il legame, il silenzio... quanti sostantivi possono essere usati per parlare d'amore? E tra gli aggettivi, come scegliere quelli più adatti? Dove andare a prendere le parole, quando tutto quello che accade è così intimamente inesprimibile? Eppure, Carlotta e Gabriele, i personaggi di questa intensa storia, esistono, li possiamo sentire, toccare, mischiarci a loro, a quei corpi così disorientati, se distanti... senza capire, senza riuscire a spiegare quali assurde corde leghino due piccole vite pendolari. E quindi, la ricerca di parole "giuste" crolla, svelando l'impossibilità di rinchiudere un amore nelle regole di una grammatica sociale troppo rigida per Carlà bimba, ragazza e donna incantata, quasi magica, dove la sofferenza trova sempre la catarsi. "Carlotta e i Barbablù" non dà risposte, è un testo da cui stare alla larga se si cercano morali e spiegazioni, scritto in modo sincero e con una penna agile.
13,90
30,60

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.