Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di Adriana Molin

Divento bravo a... scrivere bene. Avviamento

Adriana Molin, Silvana Poli

Libro: Copertina morbida

editore: Giunti EDU

anno edizione: 2018

pagine: 96

La Psicologia applicata all'apprendimento della scrittura e l'elemento ludico sono i tratti distintivi del volume, che porta a sintesi l'esperienza di oltre 25 anni di ricerca sul campo del Gruppo MT dell'Università di Padova coordinato dal Prof. Cesare Cornoldi. Il libro è pensato per bambini dell'ultimo anno della scuola dell'infanzia e della classe 1a della scuola primaria o anche più grandi se mostrano difficoltà nella letto-scrittura. Le schede-attività aiutano il bambino a familiarizzare con il materiale alfabetico - parole e lettere che formano la parola - con particolare attenzione ai prerequisiti di tipo visivo e attentivo: forma, orientamento spaziale, sequenzialità dei grafemi che compongono la parola, direzionalità di esplorazione della riga e del testo (destra/sinistra e alto/basso). Attraverso questa pubblicazione i genitori possono sostenere i propri figli nel passaggio alla scuola primaria, proponendo una serie di attività che guidano gradualmente il bambino dal pregrafismo alla scrittura delle prime parole favorendo in questo modo l'apprendimento della letto-scrittura.
12,00

Pronti per la prima. Analisi e attenzione visiva nelle prime fasi di apprendimento della lettura e della scrittura

Adriana Molin, Silvana Poli

Libro: Copertina morbida

editore: Giunti EDU

anno edizione: 2017

pagine: 192

Per apprendere a leggere e scrivere è essenziale che il bambino abbia acquisito alcune abilità di base, come quella di analizzare visivamente le caratteristiche di ciascuna delle lettere impiegate nella nostra lingua e di concentrare su questi aspetti la propria attenzione. Tali abilità di base, prerequisiti visivi della lettura e della scrittura, sono l'oggetto di questo volume. Attraverso esercizi di ricerca e completamento di lettere, confronto e trascrizione di parole, si propone un percorso operativo articolato, finalizzato al potenziamento di tali abilità di base e affiancato da prove oggettive per la misurazione del livello di possesso dei prerequisiti visivi della lettura e della scrittura.
19,50

I numeri e lo spazio con la LIM. Strumenti visuospaziali per il conteggio, primi calcoli e tabelline

Daniela Lucangeli, Silvana Poli, Adriana Molin

Libro

editore: ERICKSON

anno edizione: 2017

pagine: 112

Sebbene da tempo la ricerca scientifica sullo sviluppo della cognizione numerica abbia dimostrato che «siamo nati per contare», i dati INVALSI e l'indagine OCSE-PISA continuano a evidenziare che, nel nostro Paese, molti bambini faticano a imparare a calcolare e che troppi ragazzi, nel percorso scolastico, mostrano competenze in matematica inferiori a quanto atteso. Senza dubbio, i processi implicati nella matematica insegnata a scuola sono molteplici e differenti; tuttavia, le basi della matematica (numeri e primi calcoli) e le esperienze iniziali con numeri e calcoli rappresentano per il bambino di scuola primaria il primo approccio che guiderà e consentirà l'accesso agli altri ambiti della competenza matematica. E questo accesso, a seconda di come viene proposto, può essere facilitato o reso più difficile. Le attività, la tavola magnetica allegata e gli altri strumenti presentati in quest'opera, innovativi nel panorama italiano, sono stati ideati proprio per porre solide basi allo sviluppo della competenza numerica e delle abilità di calcolo nei bambini dell'ultimo anno di scuola dell'infanzia e di prima primaria, come anche per aiutare i bambini più grandi con difficoltà di calcolo o discalculia, prestando sempre attenzione a fornire esperienze positive di apprendimento e ai risvolti emotivo-motivazionali.
37,00

Il calcolo pitagorico. Strumenti e attività per apprendere facilmente le tabelline. 7-8 anni

Daniela Lucangeli, Silvana Poli, Adriana Molin

Libro: Copertina morbida

editore: ERICKSON

anno edizione: 2019

pagine: 72

Imparare le tabelline significa poter disporre di un insieme di fatti, cioè risultati di semplici operazioni già risolte, da recuperare in modo immediato dalla memoria a lungo termine oppure attraverso una rapida strategia di calcolo, richiedente in ogni caso l'uso di un fatto conosciuto. A mano a mano che il bambino procede nelle acquisizioni aritmetiche, questa competenza si sviluppa in modo sempre più articolato, ma è solo con l'insegnamento esplicito che si può avviare una conoscenza fattuale organizzata e flessibile. Questo volume - completamento del libro "I numeri e lo spazio", le cui attività sono focalizzate sulle prime abilità di calcolo additivo e sottrattivo - propone attraverso strategie mirate un percorso di apprendimento significativo della moltiplicazione e delle tabelline, che costituiscono una base indispensabile per lo svolgimento di calcoli complessi. Le attività illustrate e gli strumenti allegati sono stati pensati per allenare e consolidare tale apprendimento, incidendo favorevolmente sulla motivazione ad apprendere, sulla padronanza e fluidità del calcolo. Strumenti allegati: tessere a più unità, tavola pitagorica personale, tavola pitagorica, cartoncino a «L» trova risultato, quadrati.
19,00

Intelligenza numerica nella prima infanzia. Attività per stimolare le potenzialità numeriche: dalla quantità alla numerosità

Daniela Lucangeli, Silvana Poli, Adriana Molin

Libro: Copertina morbida

editore: ERICKSON

anno edizione: 2013

pagine: 224

La ricerca scientifica dimostra come la capacità di comprendere e operare sugli aspetti quantitativi della realtà, di distinguere la numerosità e di stimarla, sia una potenzialità innata nei bambini. Tali processi tuttavia non vanno lasciati, come spesso accade, al solo sviluppo spontaneo ma richiedono strategie educative e interventi adatti a potenziarli. Dopo i quattro volumi dedicati ai bambini in età scolare, questo nuovo strumento si concentra in modo specifico sulla prima infanzia, offrendo a genitori e educatori l'opportunità di creare un contesto di apprendimento favorevole allo sviluppo dell'intelligenza numerica. Il materiale proposto si compone di oltre 100 tavole a colori, con illustrazioni chiare e semplici, affiancate da alcuni suggerimenti per l'operatore e dalle domande focus. Attraverso questo percorso i bambini, sollecitati da un adulto consapevole, apprenderanno a confrontare e stabilire relazioni tra grandezze diverse, differenziare piccole numerosità e formulare semplici ragionamenti, sviluppando così i precursori del conteggio e delle operazioni aritmetiche. Il libro si articola in tre sezioni di difficoltà crescente, destinate a diverse fasce di età (il riferimento è puramente orientativo, in quanto la variabilità dello sviluppo è molto elevata): Di più, di meno (dall'anno e mezzo ai due anni); Tanti, pochi e uno solo (dai due ai tre anni); Contare e capire (dai tre ai ai quattro anni).
19,00

Allenare... la discriminazione udutiva. Quaderno per l'allievo. Per la Scuola elemenatre

Cesare Cornoldi, Adriana Molin, Silvana Poli

Libro

editore: Giunti Scuola

anno edizione: 2011

pagine: 72

L'acquisizione della lettoscrittura richiede che la componente di analisi uditiva dei suoni costituenti le parole si sviluppi in parallelo alla capacità di analisi visiva. L'abilità di discriminazione uditiva consente di percepire le differenze e distinguere i diversi suoni della propria lingua. Discriminare i suoni all'interno della parola significa, quindi, saperli individuare nelle componenti minimali: i fonemi. È opportuno ricordare che lo stesso fonema può assumere maggiore rilevanza all'interno di una parola rispetto a un'altra. Il bambino deve essere allenato e allertato a discriminare (segmentare o isolare) gruppi fonemici e fonemi all'interno della parola.
16,90

Allenare... la globalità visiva. Quaderno per l'allievo. Per la Scuola elementare

Cesare Cornoldi, Adriana Molin, Silvana Poli

Libro

editore: Giunti Scuola

anno edizione: 2011

pagine: 72

La globalità visiva è la capacità di riconoscere una sequenza di lettere come unità, ovvero come parola, e rappresenta il prerequisito della lettoscrittura più complesso da acquisire. Ha un'importanza fondamentale poiché consente di identificare la parola in modo diretto anziché ricostruirla dagli elementi che la compongono, permettendo un processo di lettura più fluido.
16,90
16,90

Allenare... la serialità visiva. Quaderno per l'allievo. Per la Scuola elementare

Cesare Cornoldi, Adriana Molin, Silvana Poli

Libro

editore: Giunti Scuola

anno edizione: 2011

pagine: 72

La serialità visiva è la capacità di elaborare gli stimoli in modo ordinato e di prestare attenzione ed elaborare visivamente più lettere contemporaneamente. Ciò sottende il meccanismo direzionale tipico della lettura e della scrittura in lingua italiana. Nella nostra società, per convenzione, il processo seriale si evolve esaminando la riga del testo da sinistra a destra e dall'alto al basso. La capacità attentiva di elaborare in modo ordinato i segni grafici posti all'interno di configurazioni complesse viene spesso acquisita in modo spontaneo, ma può risultare deficitaria in bambini con difficoltà di lettura.
16,90

Allenare... l'integrazione visivo-uditiva. Quaderno per l'allievo. Per la Scuola elementare

Cesare Cornoldi, Adriana Molin, Silvana Poli

Libro

editore: Giunti Scuola

anno edizione: 2011

pagine: 96

L'integrazione visivo-uditiva è la capacità di associare un simbolo grafico al suo equivalente fonemico (corrispondenza grafema-fonema), permettendo il passaggio dalla forma della lettera al suono e viceversa. Questo prerequisito rappresenta la chiave della lettura, intesa come abilità di tradurre un insieme di grafemi nell'insieme di suoni corrispondenti.
16,90

Allenare... la fusione uditiva. Quaderno per l'allievo. Per la Scuola elementare

Cesare Cornoldi, Adriana Molin, Silvana Poli

Libro

editore: Giunti Scuola

anno edizione: 2011

pagine: 72

Sul versante delle abilità uditivo-fonologiche, la capacità di analizzare i singoli fonemi si sviluppa a partire dall'abilità di mantenere in memoria una sequenza di suoni distinti e di fonderli fino a costituire una parola (memoria uditiva sequenziale e fusione uditiva). Il mantenimento nella memoria dei suoni in sequenza è fondamentale per poi sintetizzare la parola. È sufficiente pensare al bambino che sta imparando a leggere, a come prima compita le lettere o sillabe della parola e come poi le fonde nel pronunciarla, per comprendere quanto è rilevante tale abilità e quanto è utile potenziarla.
16,90

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.