Il tuo browser non supporta JavaScript!
Iscriviti alla newsletter

Libri di Adriano De Maio

Vademecum per il futuro. Miglioramento, cambiamento, formazione

Adriano De Maio

Libro: Copertina morbida

editore: Eurilink

anno edizione: 2018

pagine: 140

Miglioramento, cambiamento e formazione sono i tre aspetti, interrelati tra loro, che, in larga parte, determinano e influenzano la vita di una persona così come di una istituzione. Il sentimento, la speranza e la volontà di migliorare una data condizione sono opportuni in quasi tutte le circostanze e i contesti: da un ente pubblico o privato ad una qualsiasi attività. Accanto al desiderio di miglioramento nasce la necessità di dare risposta a cosa vada cambiato e come, per ottenere, concretamente, il miglioramento auspicato. Lo stimolo al miglioramento e al cambiamento sono condizionati, se non addirittura determinati, dal comportamento, dalla cultura e dai valori di coloro che aspirano ad essi. Tali principi etici, tuttavia, sono profondamente dipendenti dall'educazione e dalla formazione che ciascuno ha ricevuto sin dalla nascita. Questo "Vademecum per il futuro" si presenta come valido strumento per quanti ricoprono ruoli di gestione nelle istituzioni pubbliche e private. L'Autore, infatti, basandosi sulle proprie molteplici esperienze professionali, analizza il processo di decisione riguardante problemi che devono essere indagati, affrontati e risolti - attraverso la "formazione" e il "cambiamento" - per giungere al "miglioramento" cui si aspira, quale presupposto della crescita e del benessere sociale.
16,00 15,20

Milano. Il Politecnico. Strategie e rete territoriale

Maria Cristina Treu, Adriano De Maio

Libro

editore: Maggioli Editore

anno edizione: 2018

pagine: 180

Il testo ripercorre i cambiamenti e le innovazioni che il Politecnico ha attuato, dagli anni '80 ai primi anni 2000, con l'istituzione dei dipartimenti e dei grandi laboratori di ricerca e con la riorganizzazione dei percorsi e dei livelli di formazione: una strategia che ha visto anche l'avvio del processo di internazionalizzazione, l'approvazione dello statuto della fondazione e la realizzazione della rete dei poli territoriali. Il periodo scelto vede gli autori impegnati in prima persona, come Rettore e Prorettore Vicario, nelle vicende citate e nell'intento di mantenere viva quella tradizione di autonomia, di rigore e di forte legame con il tessuto sociale ed economico che ha fatto grande l'Ateneo fin dai tempi dei suoi padri fondatori. Il libro è anche la storia delle tante persone - docenti, personale tecnico e amministrativo e studenti - che con gli autori hanno reso possibili le vicende narrate.  
16,00

L'innovazione vincente

Adriano De Maio

Libro: Copertina morbida

editore: Brioschi

anno edizione: 2010

pagine: 301

La ricerca e l'innovazione sono decisivi fattori di sviluppo e di miglioramento della qualità della vita per ogni paese. In Italia tuttavia prevale spesso un atteggiamento passivo: la rinuncia agli investimenti, invece che una scelta di prudenza e di oculato risparmio, in realtà risulta cieca e fallimentare. Qual è infatti il "costo del non fare" ? Che cosa rischia una comunità che sceglie di investire poco in innovazione? Ma investire non basta se si trascura un aspetto altrettanto importante: il processo attraverso cui si decide l'attribuzione delle risorse. "Per che cosa, a chi, con quali modalità" sono le domande fondamentali che ogni decisore, sia in una società privata, sia nella Pubblica Amministrazione, deve porsi. Nel processo decisionale, infatti, il ruolo centrale è giocato dalla Pubblica Amministrazione, regista indispensabile perché la collaborazione tra gli attori in gioco abbia successo. Il libro, oltre a un'accurata analisi teorica, offre la descrizione puntigliosa di alcuni casi esemplari che dimostrano come sia davvero possibile un efficiente funzionamento dell'innovazione in Italia. Tra i più interessanti: la creazione della Fondazione CEN (Centro Europeo di Nanomedicina) in Lombardia e il ruolo di rilievo, nel panorama italiano, dell'Agenzia Spaziale Italiana (ASI). Prefazione di Luigi Nicolas. Postfazione di Gaetano Quagliarello.
19,00

L'attrattività nelle politiche regionali per la ricerca e l'innovazione. L'esperienza della Regione Lombardia

Adriano De Maio, Claudio Roveda, Alessandro Sala

Libro: Copertina morbida

editore: Il Sole 24 Ore

anno edizione: 2009

pagine: 125

Quali sono i fattori che rendono un territorio attrattivo, soprattutto per quanto riguarda le risorse per le attività di ricerca e di produzione ad alto contenuto di conoscenza innovativa? Sulla base dell'analisi dei punti di forza e di debolezza della Lombardia, il volume individua i fattori che tendono a limitare la capacità attrattiva di un territorio e che richiedono interventi da parte del governo regionale e di altri soggetti pubblici e privati. Suggerisce, inoltre, ipotesi di linee di intervento, discusse e condivise con esponenti significativi del mondo dell'industria e della ricerca lombardi. Una riflessione sulle proposte formulate in tema di sistema della ricerca e dell'innovazione, risorse umane, infrastrutture, pubblica amministrazione e sistema finanziario per il rafforzamento della competitività del territorio.
19,00

Sotto le ceneri dell'università. Una riforma necessaria, quasi impossibile

Lodovico Festa, Adriano De Maio

Libro: Copertina morbida

editore: BE Editore

anno edizione: 2009

pagine: 206

Finiti i moti del 2008 contro le scelte (e i tagli) del governo sull'università, la contestazione - l'"Onda" - è rifluita. Ne restano le macerie: accanto a qualche seria preoccupazione per gli investimenti nella ricerca, tanto estremismo ed egoismo sociale ("La crisi ve la pagate voi") di gruppi di studenti, sposati talvolta con chiuse posizioni di settori delle autorità accademiche. D'altro verso, per la prima volta si sono sentite tante voci, anche di sinistra, insofferenti per gli estremismi dei contestatori e i conservatorismi accademici. E per una profonda riforma si è espressa parte di una grande stampa spesso corriva nel passato con il ribellismo giovanile e compiacente con i baroni. Forse qualcosa sta cambiando. Un analista politico e un esponente di primo piano della realtà universitaria italiana conversano di questa opportunità "riformista", prendendo le mosse dalla storia dell'università e concentrandosi sui nodi da affrontare oggi: ricerca, didattica, rapporto con il territorio, internazionalizzazione, autogoverno.
14,00
30,47

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookies necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookies policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookies.

Acconsento