Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di Giuseppe Fumagalli

Aneddoti bibliografici

Giuseppe Fumagalli

Libro: Copertina morbida

editore: La Vita Felice

anno edizione: 2019

pagine: 314

Citato in ogni dove e mai più ristampato dal 1939, "Aneddoti bibliografici" è un piccolo compendio di tutti quei volumi che in diverse nazioni e in diverse epoche sono stati dedicati al libro e alla sua aneddotica, insaporito da innumerevoli ricordi personali. L'autore ha letto i libri di Disraeli, di Lalanne, di Lumachi, di Amerigo Scarlatti, ma non si limita a citarli, bensì li usa per portarli in un territorio conosciuto, pieno di notizie di prima mano. Il libro è diviso in tre sezioni: la prima dedicata a "Il libro e i libri. Bibliofilia e bibliografia", la seconda intitolata "Biblioteche e Bibliotecari", la più cospicua e la più originale, e la terza sezione dedicata al "Commercio del libro. Editori e librai", che bene completa il volume. Fumagalli ci racconta in queste pagine la passione che l'uomo ha sempre nutrito verso i libri, questi cari oggetti che tanto oggetti non sono. In appendice "Bibliografia sommaria dell'autore".
14,50

L'ape latina

Giuseppe Fumagalli

Libro

editore: Hoepli

anno edizione: 1988

pagine: 364

21,90

La gestione di una PMI secondo il Codice della Crisi di Impresa. Implicazioni della riforma fallimentare per la gestione di una piccola e media impresa

Giuseppe Fumagalli

Libro: Copertina morbida

editore: Primiceri Editore

anno edizione: 2018

pagine: 182

Il disegno di Legge pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 19 ottobre 2017, intende regolare con logiche assolutamente innovative, rispetto al passato, la gestione della Crisi dell'Impresa e dell'Insolvenza. La pubblicazione intende fornire spunti di riflessione sugli impatti che tale riforma avrà nella quotidiana gestione operativa aziendale, con particolare riferimento alle piccole e medie imprese che rappresentano il tessuto dell'economia italiana. Prefazione di Guido Beltrame.
15,00

Donne bibliofile italiane

Giuseppe Fumagalli

Libro: Libro in brossura

editore: Biblohaus

anno edizione: 2015

pagine: 99

Donne bibliofile italiane di Giuseppe Fumagalli è stato il primo, pionieristico lavoro italiano incentrato su un argomento ancora oggi trascurato dagli studi (pochi per la verità) dedicati alla storia culturale della bibliofilia. Un vero peccato perché le donne, dalla tipografia all'editoria, dalla rilegatura alla bibliofilia appunto, sono state una presenza vigile e costante, protagoniste abili nei tanti mestieri del libro dal Rinascimento ad oggi. Questo breve saggio di Fumagalli del 1926, ristampato ora per la prima volta in un volume a sé, non ha perso nulla della sua attualità, testimoniando la curiosità intellettuale di uno dei grandi bibliografi del Novecento, non solo italiano. Questa ristampa vuole essere in fondo anche un piccolo tardivo omaggio a questo studioso dimenticato. Henriette Doucé.
15,00

Petronio. Satyricon

Pio Mario Giuseppe Fumagalli

Libro

editore: Youcanprint

anno edizione: 2019

pagine: 580

«Come non riconoscere l'autore del Satyricon in quel C. Petronius che dormiva di giorno e viveva di notte, in quel libertino spensierato, in quel console energico, in quel "voluttuoso raffinato" che assapora la propria morte e sfida i potenti? [...]. C'è in questo romanzo, uno dei più grandi di tutte le letterature, quella conoscenza dell'uomo che si apprende soltanto all'alba dopo una notte passata nei posti "equivoci" con persone incontrate per strada; una conoscenza dell'uomo che rivela un'incessante e vorace curiosità verso i costumi letterari e verso i negozi di commestibili, per le religioni misteriche come per le storie di fantasmi, per l'amministrazione delle colonie romane come per la legislazione sulle eredità nelle varie nazioni [...]. Con storie di lazzaroni pederasti, di sacerdotesse ruffiane e di nuovi ricchi sporcaccioni, entra di colpo e inevitabilmente nella letteratura universale di cui rimane uno dei fari più esaltanti». «Autore di un'opera di dimensioni ignote, di struttura misteriosa e di tema enigmatico è, come Villon, uno di quegli scrittori meravigliosi che non si possono spiegare. Più lo si àncora nel tempo e nello spazio, e più si rivela libero».
26,00

Figli di un Rio minore. A lezione da Gianni Brera

Giuseppe Fumagalli

Libro: Copertina morbida

editore: Lìmina

anno edizione: 2005

pagine: 113

La premessa è una prolungata trattativa per un articolo. Brera chiede due milioni, ma l'offerta è di uno. A un passo dalla rottura, l'accordo viene trovato su un'insolita forma di compenso: un milione più dodici beccaccini e due bottiglie di vino. La consegna di vino e selvaggina a casa Brera si trasforma per il giovane giornalista Giuseppe Fumagalli in un rito di iniziazione. Dalle due di pomeriggio alle nove di sera, dopo 60 sigarette e tre bottiglie di vino, passando attraverso Sacchi e Platini, i geni di Bergamo e quelli di Firenze, Milano e New York, storia e pallone, emerge dal racconto quella forza di linguaggio e temperamento che ha reso famoso Brera.
13,50

Le stagioni della vita

Giuseppe Fumagalli

Libro

editore: MONTEDIT

anno edizione: 2002

pagine: 40

5,50

Bibliografia Rodia

Giuseppe Fumagalli

Libro

editore: Olschki

anno edizione: 2002

pagine: 250

35,00

Se la vita si rianima

Giuseppe Baiocchi, Patrizia Fumagalli

Libro: Copertina morbida

editore: ARES

anno edizione: 2010

pagine: 128

12,00

Biblioteche immaginarie e roghi di libri

Leo S. Olschki, Giuseppe Fumagalli

Libro: Copertina rigida

editore: Palladino Editore

anno edizione: 2007

pagine: 168

12,00

Della collocazione dei libri nelle pubbliche biblioteche (rist. anast. 1890)

Giuseppe Fumagalli

Libro

editore: VECCHIARELLI

anno edizione: 1999

pagine: 168

Il volume ripropone l'opera scritta dal ventiseienne Giuseppe Fumagalli e pubblicata a Firenze nel 1890. Come chiarisce l'introduzione, il libro "'destinato ai giovani colleghi, avviati da poco alla professione', ha dalla sua una grande chiarezza e sistematicità di esposizione, un ricco corredo di esempi e informazioni, un'attenzione competente e minuziosa per ogni aspetto della pratica professionale riguardante l'ordinamento materiale dei volumi in biblioteca; per un altro verso esso si propone come una sorta di manifesto degli oppositori 'al credo germanico della collocazione sistematica', a testimoniare lo straordinario interesse intellettuale di Fumagalli per una disciplina, la biblietoconomia, ancora in formazione."
15,50

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.