Vai al contenuto della pagina
Iscriviti alla newsletter

Libri di Franco Ruffini

I teatri di Artaud. Crudeltà, corpo-mente

Franco Ruffini

Libro: Libro in brossura

editore: Cue Press

anno edizione: 2022

pagine: 178

La parabola artistica di Artaud (1896-1948) segna indiscutibilmente la storia e l'evoluzione del teatro del Novecento. «Attore inaffidabile e regista più ricco di idee che della capacità di realizzarle», Artaud è riuscito a incarnare nella propria persona estremi e paradossi, perpetrando un'esperienza teatrale a tutto tondo, mosso dal convincimento per cui l'arte, e il teatro in particolare, non sia mera imitazione della natura, ma un «mezzo per rifare la vita». Il volume approfondisce la visione artistica del grande autore francese, analizzandone tutte le principali declinazioni in ambito teatrale (dal rapporto con l'Oriente al particolare confronto con il teatro di Stanislavskij), e costituisce non solo un esauriente ritratto dell'artista, ma anche un fondamentale studio del teatro del Novecento.
24,99 23,74

Pensare il teatro

Fabrizio Cruciani, Claudio Meldolesi, Franco Ruffini, Ferdinando Taviani

Libro: Libro in brossura

editore: Titivillus

anno edizione: 2024

pagine: 120

A seguito di esperienze (Living, Grotowski, Barba, Brook), ricerche (ISTA) e studi (DAMS) che stavano cambiando il modo di Pensare il teatro, quarant'anni fa Fabrizio Cruciani, Claudio Meldolesi, Franco Ruffini e Ferdinando Taviani scelsero di intitolare così questa dispensa per il primo Dottorato in Discipline dello Spettacolo in Italia. I loro pensieri contengono chiaramente oggetti, metodi e obiettivi 'antropologici', eppure l'aggettivo nel libro non compare mai, e non perché in effetti non abbia forse un'accezione univoca per gli autori, ma perché il loro sguardo, apertamente militante (ma non da questo limitato) traguarda ancora più lontano: teso a gettare le basi di quella che Marco De Marinis definirà poi Nuova Teatrologia, terza via fra vecchi modi di studiare ancora servili alla letteratura (la Theaterwissenschaft) e nuove tendenze potenzialmente dispersive (i Performance Studies). Studenti, allievi attori, o anche semplicemente chi ama il teatro, in quei pensieri possono trovare oggi stimoli e orgoglio; perché, di fatto, sono il manifesto dell'unica vera rivoluzione pedagogica in campo teatrale dell'ultimo mezzo secolo e perché a proclamarla sono quattro anime di quella 'rivoluzione' che, in Italia, quanto a studi teatrali, sono la generazione della svolta; autentici maestri di un rovesciamento copernicano, dalla filologia alla fisiologia del teatro: dal dito alla luna ma poi di nuovo al dito.
14,00 13,30
Terzo teatro. Un grido di battaglia

Terzo teatro. Un grido di battaglia

Eugenio Barba, Franco Ruffini, Nicola Savarese, Julia Varley

Libro: Copertina morbida

editore: la Bussola

anno edizione: 2021

pagine: 274

I testi raccolti nel libro analizzano strategie, metodi e risorse di un'arte povera che cerca costantemente spazi di autonomia e di sopravvivenza. Eugenio Barba, Franco Ruffini, Nicola Savarese e Julia Varley svelano l'identità del Terzo Teatro attraverso la storia di gruppi, individui e territori di un arcipelago teatrale ancora molto esteso e lontano dal mercato dello spettacolo. In questo misterioso ecosistema culturale risuona un comune grido di battaglia a sostegno della libertà, della uguaglianza e della partecipazione collettiva.
16,00

La Calandria. Commedia e festa nel Rinascimento

Franco Ruffini

Libro: Libro in brossura

editore: Cue Press

anno edizione: 2015

pagine: 289

"La Calandria" di Bernardo Dovizi da Bibbiena fu rappresentata per la prima volta a Urbino il 6 febbraio 1513. Tutto contribuisce a fare di questo evento un archetipo di teatro, nei valori globali che il teatro assume nella civiltà del Rinascimento. Tutto sullo sfondo della corte di Urbino, crocevia tra la cultura lombardo-padana e quella toscano-romana.
32,99 31,34
L'arca di Noè e altre storie di teatro

L'arca di Noè e altre storie di teatro

Franco Ruffini

Libro: Libro in brossura

editore: Editoriale Scientifica

anno edizione: 2014

15,00

Il filo rosso

Franco Ruffini

Libro

editore: Officina

anno edizione: 2007

25,00 23,75
Per piacere. Itinerari intorno al valore del teatro

Per piacere. Itinerari intorno al valore del teatro

Franco Ruffini

Libro

editore: Bulzoni

anno edizione: 2001

pagine: 230

19,00
Grotowski e Gurdjieff

Grotowski e Gurdjieff

Franco Ruffini

Libro: Libro in brossura

editore: Editoriale Scientifica

anno edizione: 2019

pagine: 296

“Troviamo in Gurdjieff questo orientamento molto speciale, eccezionale, che potremmo chiamare accettazione delle condizioni di vita di una persona e il fatto che esse siano il miglior punto di partenza per il lavoro su se stessi. Non abbandonare il proprio posto nella vita quotidiana, in mezzo alla gente, per andare in eremo”.
14,00
L'attore che vola. Boxe, acrobazia, scienza della scena

L'attore che vola. Boxe, acrobazia, scienza della scena

Franco Ruffini

Libro: Copertina morbida

editore: Bulzoni

anno edizione: 2016

pagine: 224

20,00
Craig, Grotowski, Artaud. Teatro in stato di invenzione

Craig, Grotowski, Artaud. Teatro in stato di invenzione

Franco Ruffini

Libro: Libro in brossura

editore: Laterza

anno edizione: 2009

pagine: XX-184

Se si guarda al teatro come a un fiume, la sua corrente non è solo quella della produzione e del commercio degli spettacoli. C'è anche un'altra corrente, quella del teatro come rivolta, lavoro su di sé, mondo a parte. La prima corrente è talmente forte che quasi sempre fa sparire la seconda, ma talvolta le acque si mischiano e il teatro diventa 'in stato d'invenzione'. Movimento, processo, corpo: le parole con le quali si esprime devono inventare un nuovo senso. Esemplare in tal senso è l'esperienza novecentesca. Franco Ruffini introduce ai tre maestri indiscussi di quel teatro e alle loro utopie, dal 'divino movimento' di Edward Gordon Craig, al 'processo interiore' dell'attore nell'opera di Jerzy Grotowski, al 'corpo senz'organi' di Antonin Artaud.
19,00
Stanislavskij. Dal lavoro dell'attore al lavoro di sé

Stanislavskij. Dal lavoro dell'attore al lavoro di sé

Franco Ruffini

Libro: Copertina morbida

editore: Laterza

anno edizione: 2005

pagine: 184

Stanislavskij è stato uno tra gli inventori della regia. Attore acclamato, è stato teorizzatore dell'arte della recitazione. Le sue tesi sono esposte nel libro "Il lavoro dell'attore su se stesso" e conosciute come "il sistema Stanislavskij". A chi serve il sistema? Si afferma, generalmente, che serve all'attore di ispirazione naturalista. Questo libro consente invece di ampliare la risposta in due direzioni: quella del "lavoro dell'attore", e quella del "lavoro su di sé". Il saggio è riproposto in una nuova edizione aggiornata e rivista.
16,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.