Vai al contenuto della pagina
Iscriviti alla newsletter

CRAC Edizioni

Dragon Ball. Da Tezuka a Toriyama

Dragon Ball. Da Tezuka a Toriyama

Matteo Di Bella

Libro: Libro in brossura

editore: CRAC Edizioni

anno edizione: 2023

pagine: 310

Toriyama Akira è sicuramente uno degli autori più importanti nel panorama giapponese, e le sue opere sono conosciute praticamente da chiunque anche solo per semplice fama. Ciò che spesso sfugge a chi si approccia ai suoi lavori è però quanto Toriyama Akira sia stato a sua volta influenzato da un grandissimo numero di fattori ambientali e culturali capaci di fargli sviluppare un peculiare stile narrativo fresco, spensierato, capace di appassionare e far divertire bambini e adulti grazie al suo non prendersi sul serio, con eroi poco convenzionali e cattivi quasi ridicoli. Ma quali sono questi fattori ambientali e culturali citati? Nel 1947 Tezuka Osamu, rinominato Dio dei Manga dai suoi posteri, andava a rivoluzionare la scena manga col suo La nuova Isola del Tesoro che, in un Giappone distrutto da una terribile Guerra e sotto la rigida occupazione degli americani, rappresentò quasi un faro nella nebbia per tutti i ragazzi… e cosa lega Toriyama e Tezuka?
24,00
Un gusto superiore. Il cantautorato progressivo italiano dal beat al bit

Un gusto superiore. Il cantautorato progressivo italiano dal beat al bit

Piergiorgio Pardo

Libro: Libro in brossura

editore: CRAC Edizioni

anno edizione: 2023

pagine: 326

Perché “un gusto superiore”? Un po’ in omaggio all’omonimo album mistico inciso da Claudio Rocchi e Paolo Tofani all’inizio degli anni ‘80, ma soprattutto per raccontare la controversa figura del cantautore italiano in un modo inconsueto. Non il predicatore da quattro accordi, ma un pioniere capace di rivoluzionare e sprovincializzare la nostra canzone d’autore in modo decisivo. Anche il progressive rock di cui si parla in questo libro non è fatto di virtuosismi e trovate, ma di ambizioni artistiche e del gusto per lo scardinamento delle forme. Lontani dai luoghi comuni che spesso li riguardano, progressive e cantautorato vivono qui una lunga vicenda comune, che va dagli anni delle prime contestazioni alle sperimentazioni del nuovo millennio. Dal beat al bit. Come in tutte le narrazioni corali anche in questa il lettore troverà protagonisti e personaggi minori, ma indimenticabili, di cui si menzionano le rare notizie, con l’augurio che la musica possa parlare da sé. Oltre alle interviste contenute nella sezione dedicata, c’è spazio per alcuni commenti sui propri dischi da parte di artisti come Francesco Bianconi, Colapesce, Alessandro Fiori, Andrea Laszlo De Simone. Le parole del direttore artistico Carlo Pastore sul MIAMI Festival contribuiscono poi a saldare passato e presente, preparando la strada al futuro. Mentre su tutto Claudio Rocchi continua da lassù il suo “volo magico”.
22,00
Maurizio Arcieri dai New Dada ai Krisma

Maurizio Arcieri dai New Dada ai Krisma

Joyello Triolo

Libro: Libro in brossura

editore: CRAC Edizioni

anno edizione: 2022

pagine: 172

Maurizio Arcieri (Milano, 30 aprile 1942 – Varese, 29 gennaio 2015) è stato uno dei fondamentali innovatori della canzone italiana. Dagli anni ’60 con in complesso beat i New Dada fino alle scorribande internazionali dei Krisma, ha saputo rinnovarsi in continuazione, smanioso di scoprire sempre nuovi territori ed esperienze. Nel corso degli anni è stato attivo in ambito rhythm & blues, pop per teenager, progressive rock, punk, new wave e techno, col privilegio di collaborare con nomi prestigiosi della musica internazionale come Vangelis, Hans Zimmer, Franco Battiato, Jack Lancaster, Subsonica… che gli hanno consentito di poter sperimentare fino all’ultimo dei suoi giorni. Oggi avrebbe ’80 anni e chissà quante altre cose si sarebbe inventato assieme alla sua Christina che, a sette anni di distanza, nell’ottobre di quest’anno ha deciso di raggiungerlo in quell’universo parallelo dove sicuramente staranno scrivendo qualche nuova canzone.
14,00
Fireball. L'avanguarda dell'heavy metal negli anni 70 e 80 a Padova e nel Veneto

Fireball. L'avanguarda dell'heavy metal negli anni 70 e 80 a Padova e nel Veneto

Riccardo Pasqualin

Libro: Libro in brossura

editore: CRAC Edizioni

anno edizione: 2022

pagine: 246

Fanzine (1983-1985) e organizzazione di concerti (1983-1990), casa discografica e management di gruppi (1985-1992)... Fireball è stata tutto questo. Il presente libro-intervista ne ricostruisce l’intera avventura, sino a ricomporre un vero e proprio quadro storico dell’epopea dell’heavy metal a Padova e nel Veneto.
18,00
Messa beat. Estate '67: un prete, la dignità gay, Jimi & Sgt. Pepper...

Messa beat. Estate '67: un prete, la dignità gay, Jimi & Sgt. Pepper...

Francesco Paolo Paladino

Libro: Copertina morbida

editore: CRAC Edizioni

anno edizione: 2022

pagine: 136

In chiave apparentemente distopica, fra un papa che predica l'abbattimento delle disuguaglianze, una radio cattolica che trasmette la canzone "Dio è morto" censurata dalla radio laica come irriverente e blasfema, il rock che entra in chiesa grazie a Mass in F minor degli Electric Prunes e un confine sempre più incerto fra dimensione psichedelica e liturgia sacra, Paladino ricompone la parabola di un "irregolare", don Marco Bisceglia, il "prete comunista" degli anni sessanta/settanta, sovvertitore di riti e tabù, profeta della lotta all'intolleranza omofoba. In sequenze agili e suggestive (Paladino è, fra l'altro, sceneggiatore e film-maker), capaci di catturare le idiosincrasie di un'epoca sul crinale del sessantotto e nella cornice di una piccola comunità del sud, Messa Beat è un racconto prezioso, che fra realtà e finzione mette in scena gli stereotipi aberranti di una mentalità mai realmente superata.
12,00
Il suono è un altro sguardo

Il suono è un altro sguardo

Girolamo De Simone

Libro: Libro in brossura

editore: CRAC Edizioni

anno edizione: 2022

pagine: 144

“Il suono è un altro sguardo” è una raccolta degli scritti di Girolamo De Simone che parte dagli aforismi di “Lasciate i pianisti nelle gabbie”, ideati nel 1992 in piena tangentopoli. I titoli della silloge sono esemplificativi dell’originalità del percorso delineato dal libro: “Musica da indossare”, “Estetiche del plagio”, “Border music”, “Atlante degli abissi”, “Suoni, simboli e colori”, “Musiche replicanti” sono solo alcune delle Prospettive aperte, quali ferite di un percorso anomalo e originalissimo, nella riflessione musicale attuale. Una musica del presente che “non può essere capita, attraversata e riverberata senza queste schegge di pensiero, costruite e articolate come una partitura che asseconda un respiro lento” .
14,00
Be my guru. I magnifici anni '80 del rock australiano e neozelandese

Be my guru. I magnifici anni '80 del rock australiano e neozelandese

Federico Guglielmi

Libro: Copertina morbida

editore: CRAC Edizioni

anno edizione: 2022

pagine: 350

Negli anni '80 i nostri antipodi hanno generato una favolosa scena rock, incredibile per qualità, quantità ed eclettismo, che con rare eccezioni è rimasta fuori del giro mainstream ma ha goduto dell'attenzione/devozione di una vasta platea di appassionati. Sulla scia dei padri Radio Birdman e Saints, l'Australia ha visto nascere Birthday Party, Hoodoo Gurus, Died Pretty, Celibate Rifles, Scientists, Stems, Go-Betweens e centinaia di altre band, mentre la vicina Nuova Zelanda ha dato il suo contributo con, tra le tante, Chills, Clean, Verlaines e Tall Dwarfs. Un panorama elettrizzante e ricco di proposte originali in cui confluivano hard alla Stooges, power pop, psichedelia, punk, r'n'r, garage e folk più o meno deviato, talvolta con inflessioni wave. Questo libro raccoglie una larga parte di quanto pubblicato in tempo reale da Federico Guglielmi, che del fenomeno è stato il sostenitore italiano più attivo su riviste come Il Mucchio Selvaggio, Rockerilla e Velvet, integrato con altri testi redatti a posteriori. Un riassunto puntuale e pieno di entusiasmo di quanto accaduto "laggiù" in quell'irripetibile decennio, con il prezioso corredo di alcune centinaia di immagini.
20,00
La grande confusione. New age, olismo terapeutico, attenzione critica

La grande confusione. New age, olismo terapeutico, attenzione critica

Paolo Bartolini, Tommaso Moglianesi

Libro: Libro in brossura

editore: CRAC Edizioni

anno edizione: 2021

pagine: 150

Una messa in discussione del presente e del suo immaginario tossico. Mentre il disagio contemporaneo diventa epidemico, si vanno moltiplicando sempre nuove proposte formative, terapeutiche e spirituali che intendono rimettere al centro dell’attenzione la persona, il corpo, la salute integrale. La reazione al meccanicismo scientista e la ricerca di un posto nel cosmo – dunque di un senso che orienti l’esistenza – spingono molti contemporanei a rivolgersi a figure carismatiche, verso sentieri esterni e spesso estranei ai circuiti della medicina e del pensiero ufficiali. L’intera galassia dell’olismo e della New Age è in prima fila per offrire, all’individuo ipermoderno cronicamente afflitto, una valvola di sfogo. Capita allora che l’alleanza tra discipline alternative e percorsi di automiglioramento dia vita a proposte ibride all’insegna della "crescita" interiore e del benessere "totale". Gli autori del libro non si sottraggono a un confronto serrato con le tendenze prevalenti nel mondo della spiritualità e delle forme di cura non convenzionali. Ne emerge un esame critico e accurato del riduzionismo che attraversa tali pratiche.
12,00
Cantami Godiva

Cantami Godiva

Michele Monina

Libro: Copertina morbida

editore: CRAC Edizioni

anno edizione: 2021

pagine: 350

"È indubbio che il femminile in musica sia diventato sempre più centrale nella mia poetica, argomento che ha assorbito energie e pensieri, al punto che oggi, mentre la scena musicale globale vive le sue ore più oscure, ho deciso di dare alle stampe un libro che in qualche modo raccogliesse la summa dei miei pensieri. Un lavoro antologico, che raccoglie testi editi, rivisti per l'occasione, e quindi debitamente datati, e testi inediti, i primi due sono saggi che trattano proprio il tema del corpo, prendendo a oggetto la musica italiana quanto quella internazionale, e provando a sfondare il mero ragionamento musicale, per andare a toccare temi che in fondo riguardano la vita di tutti i giorni. Il libro di un uomo che parla alle donne e parla di donne, potrebbe far notare qualcuno, qualcosa di "rischioso", forse anche di scandaloso. E allora scandalo sia, mai come oggi credo che serva una scossa, mostrare il re nudo e chiedergli di lasciare spazio alla regina."
20,00
Opinioni e suoni del XX secolo. A colloquio con Robert Wyatt

Opinioni e suoni del XX secolo. A colloquio con Robert Wyatt

Michele Giuseppone

Libro: Copertina morbida

editore: CRAC Edizioni

anno edizione: 2021

pagine: 125

Era il 29 aprile del 2011 quando incontrai Robert Wyatt insieme a sua moglie Alfreda Benge. Louth - Linconshire - Inghilterra, 9.00 del mattino. Il mio primo pensiero quando lo vidi fu quello di scusarmi per il mio pessimo inglese. «E' un po' tardi per impararlo, così ho portato il mio traduttore». Gli dissi presentando Daniele, un caro amico e interprete che ha reso più semplice la nostra conversazione e la reciproca comprensione. La risposta di Wyatt fu: «Non è mai troppo tardi. Io sono rimasto paralizzato a ventotto anni e ho imparato a vivere sulla sedia a rotelle.» Nelle ore di intervista che seguirono questo primo approccio ho avuto modo di entrare in contatto con uno dei personaggi più interessanti nella storia della musica. Con una delle coppie più interessanti nella storia della musica. In questo fedele reportage di un'esperienza memorabile che sempre porterò nel cuore, Wyatt racconta sé stesso e la sua esperienza di vita, arrivando a toccare temi e ambiti che interessano tutto il genere umano: spaziando dalla musica alla politica, dall'uso della lingua all'esperienza culinaria, dal cinema alle sue esperienze di vita più personali - il tutto senza tralasciare aneddoti e perle rare relativi ad alcune produzioni e rapporti con colleghi. La lettura scorrevole del testo ci accompagna in un viaggio nel quale si rimane colpiti, forse più di ogni altra cosa, dalla personalità eclettica ma al contempo estremamente semplice dell'artista. Perché, in effetti, questo è Robert Wyatt.
12,00
Labirinto Bosé. Secondo me, secondo loro, secondo «él»

Labirinto Bosé. Secondo me, secondo loro, secondo «él»

Giovanni Verini Supplizi

Libro: Copertina morbida

editore: CRAC Edizioni

anno edizione: 2021

pagine: 400

Dall'esordio cinematografico nel 1973 Giovanni Verini Supplizi ci accompagna lungo la carriera di Miguel Bosé, raccontandoci quarantacinque anni di musica, cinema, teatro e tv attraverso un'analisi dettagliata dell'attività del poliedrico artista spagnolo che tanto successo ha avuto in Italia. Il libro è corredato da schede dettagliate della discografia di Bosé e dei film ai quali ha partecipato, arricchito da dichiarazioni dell'artista e di suoi colleghi e amici tratte da riviste, trasmissioni TV, comunicati stampa, interviste, ma soprattutto con interviste originali realizzate appositamente per il libro a: Luigi Faccini, Red Canzian, Janis Ian, Lindsay Kemp, Danilo Vaona, Mauro Sabbione, Oscar Gómez, Russ Ballard, Graham Preskett, Maurizio Fabrizio, Steve Kipner, Peter Hammill, Guido Harari, Sergio Cossu, Paolo Gianolio, Daniele Tedeschi, Carlo Massarini, Luisa Corna, Gary Clark, Martin Ansell, Alan Childs, Artuto Soriano, Larry Mitchell, Carlo Marrale, Graziano Accinni, Luca Vittori, Simon Toulson-Clarke, Emilio Farina, Giovanni Boscariol, Paolo Costa, Maurizio Sgaramella, Pedro Andrea, Noa, Spankox, Nicolás Sorin. Prefazione di Enzo Gentile.
23,00
L'apocalisse fuori campo. Relazioni umane e configurazioni visive

L'apocalisse fuori campo. Relazioni umane e configurazioni visive

Stefano Gallone

Libro: Copertina morbida

editore: CRAC Edizioni

anno edizione: 2021

pagine: 154

Il tema dell'Apocalisse nell'arte, specialmente in quella cinematografica, gioca un ruolo centrale nell'ideazione di scenari filmici che ne fanno una sorta di filo conduttore per discorsi che vanno ben oltre il film, affrontando argomenti di fondamentale importanza per comprendere la nostra odierna condizione terrena. Secondo diversi utilizzi del proprio linguaggio e sulla base di una simile scelta narrativa, il cinema trasporta sullo schermo uno scenario di impatto emotivo enorme, rivelando allo spettatore una visione del presente altrimenti difficilmente delineabile. Tenendo l'evento apocalittico sullo sfondo della sua rappresentazione, l'autore svela il vero senso del suo racconto filmico attraverso psicologie di personaggi, composizioni di inquadrature, movimenti di macchina da presa, cura dei suoni e raccordi di montaggio che costruiscono messaggi, indizi o punti di vista su una determinata realtà. Tutto ciò allo scopo di inquadrare un'epoca, la nostra, in sempre più rapida espansione tecnologica ma con qualche debito di troppo nei confronti della solidità riguardante i rapporti interpersonali.
14,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.