Il tuo browser non supporta JavaScript!
Iscriviti alla newsletter

Sport e vita all'aperto

La partita. Le immagini di Italia-Brasile

Piero Trellini

Libro: Copertina morbida

editore: Mondadori

anno edizione: 2022

pagine: 224

È il 5 luglio 1982, sul quadrante dell'arbitro Klein scattano le 17.15. Nel ventre del vecchio stadio Sarriá di Barcellona ventidue uomini affidano a un pallone i destini delle proprie esistenze. Non sono i soli a giocarsi la partita della vita. I novanta minuti che stanno per affrontare Italia e Brasile sono determinanti per un universo intero composto da giornalisti, tecnici, presidenti, fotografi, dirigenti, politici e semplici spettatori. Ciascuno di loro sta giocando una propria partita: contro le condizioni avverse, i propri limiti e il tempo rimasto. Il sole è ancora alto, il prato bagnato, lo stadio pieno, l'epilogo scritto. Nessuno può immaginare che quella sarà la più grande partita mai giocata in un campo da calcio. E che tutti loro rimarranno intrappolati in un eterno presente della memoria collettiva. Attraverso fotografie, oggetti, reliquie, documenti e giornali - raccolti, custoditi e raccontati da Piero Trellini - questo volume, vero e proprio "libro illustrato d'autore", ripercorre la storia di Italia-Brasile del 1982, svelandone ogni segreto, scoprendo particolari invisibili e trovando indizi sconosciuti, tutti capaci di restituire potentemente sguardi, atmosfere, luci e persino voci di quelle ore.
30,00 28,50

I fiori del Ventoux. Tour 1967, la tragedia di Simpson. Sognava la vittoria, trovò la morte

Lorenzo Fabiano

Libro: Copertina morbida

editore: Absolutely Free

anno edizione: 2022

pagine: 206

Maestoso, brullo e pelato dal vento. Caro al Petrarca, che si narra sia stato il primo a salirci, e ai ciclisti che lo considerano un santuario del pedale. Ma anche tragico il Mont Ventoux, per quel 13 luglio del 1967 quando al culmine della tredicesima tappa del Tour de France su quelle interminabili rampe arse dal solleone andò in scena il dramma di Tom Simpson, baronetto di Sua Maestà stroncato dall'agonia. Sognava la maglia gialla Simpson, per coronare la sua carriera e per garantire un futuro sereno alla famiglia; il sogno si trasformò in calvario, e la sua fu una morte in diretta. Una giornata drammatica, sconvolgente, e scandalosa quando portò alla luce ciò che doveva rimanere sotto la coperta dell'omertà. L'inconfessabile. Come tanti, Tom Simpson pensava che le anfetamine lo avrebbero potuto aiutare; non poteva sapere che con il calore e lo sforzo, avrebbero costituito una miscela mortale. Nella memoria collettiva il suo nome è associato al doping. La prima vittima del doping. Ma Tom Simpson era anche un grande campione, un pioniere nella storia del ciclismo britannico negli anni della Swinging London.
16,90 16,06

L'ultimo testimone

Maurizio Ruggeri

Libro: Copertina morbida

editore: Minerva Edizioni (Bologna)

anno edizione: 2022

pagine: 191

«Le Olimpiadi di Tokyo sono state una scommessa: a pochi giorni dalla partenza non c'era ancora la certezza di farle. Poi il vento è girato, soprattutto per i nostri colori, tornati a casa con 10 ori e 40 medaglie. Ho raccontato la boxe, la ginnastica artistica e l'atletica leggera, lo sport che ci ha regalato cinque trionfi, un record storico per gli atleti azzurri. Tutto ha avuto inizio con i due ori nel giro di una decina di minuti nel salto in alto e nei 100 metri, ma se Gianmarco Tamberi rientrava nei pronostici di un podio, prima dei Giochi giapponesi la vittoria di Marcell Jacobs nei 100 metri non era messa in conto nemmeno dal più esperto allibratore di un ippodromo. Da quel momento in poi gli atleti azzurri sono scesi sulla pista dello Stadio Olimpico convinti di sconfiggere qualsiasi avversario, e sono arrivate altre due medaglie d'oro nella marcia, con Massimo Stano e Antonella Palmisano, prima dell'apoteosi con la staffetta 4x100. È stata quest'ultima magia del quartetto italiano a sospingermi fuori da ogni confine, mentre facevo la radiocronaca della gara. Il finale da thrilling di Filippo Tortu, che per un solo centesimo batte la Gran Bretagna, resterà per sempre una magia incomprensibile» (l'autore). Prefazioni di Andrea Buongiovanni e Giovanni Malagò.
18,00 17,10

Il grande ripasso di calcio. Oltre 1000 quiz & domande

Chiamarsi Bomber

Libro: Copertina morbida

editore: Rizzoli

anno edizione: 2022

pagine: 144

Per chi è in astinenza da campionato ed è stufo della milionesima, inutile amichevole estiva... Per chi pregusta la temutissima sera dell'asta del Fantacalcio... Per chi pensa di conoscere vita, numero di scarpe e abitudini alimentari di ogni giocatore del globo... Dalla più goliardica e longeva community del web, centinaia di giochi, quiz, test, cruciverba e infinite ore di divertimento per misurare e migliorare la tua cultura calcistica!
13,90 13,21

Stasera esco. Il manuale definitivo del tifo antijuve

Nando Vai

Libro: Copertina morbida

editore: Rizzoli

anno edizione: 2022

pagine: 128

Ancora e ancora, la Maledizione Champions continua a compiere il suo incantesimo primaverile: Juve fuori, ultimamente, agli ottavi, contro il Lione, il Porto, il Villareal... Per la squadra più amata e odiata d'Italia il post CR7 si è configurato come un periodo difficile, a tratti drammatico, ma con altissime punte di comicità. E al pregevole autore di satira antigobbo, e sotto copertura, autore di questo libro, pare il momento giusto per fare una summa divertente del sentimento antijuve che attraversa lo stivale. Juventus, grande club, grande storia, grandi campioni, numerosi palmares, ma anche tantissimo tifo "contro". Come mai? La risposta (e tutta la verità) è in questo libro: dalle storie che hanno fatto la vergogna dei bianconeri ai meme e alle barzellette più divertenti, dall'impressionante ruolino di marcia degli zebrati in Champions ai migliori striscioni di tutti i tempi partoriti dalle tifoserie più agguerrite, fino alle frasi emblematiche dei personaggi famosi antijuventini. Un piccolo manuale tutto da ridere che raccoglie il meglio del tifo antigobbo.
12,00 11,40

Showtime. Magic, Kareem, Riley. La dinastia dei Lakers

Jeff Pearlman

Libro: Copertina morbida

anno edizione: 2022

pagine: 576

I Los Angeles Lakers degli anni Ottanta hanno incarnato la stravaganza e gli eccessi del decennio in cui hanno dominato. Dall'arrivo del ventenne Magic Johnson, prima scelta assoluta al draft del 1979, i gialloviola hanno elettrizzato i palcoscenici della Nba con uno stile di gioco stupefacente, abbattutosi come un tornado su una lega impreparata a un basket di tale velocità e ferocia agonistica. Era semplicemente lo «Showtime», lo spettacolo più affascinante d'America. Il roster dei Lakers era pieno di stelle, tra cui spiccava il veterano dei veterani Kareem Abdul-Jabbar, e al timone aveva coach Pat Riley, famoso per i capelli impomatati e i completi di Armani. Ogni volta che la squadra scendeva in campo, sugli spalti sedevano attori di Hollywood e membri illustri del jet set. Tra il 1980 e il 1991, i Lakers hanno raggiunto nove finali, di cui quattro consecutive, vincendone cinque. Basandosi su oltre trecento interviste con i protagonisti di quel periodo, Jeff Pearlman ripercorre i trionfi e le rivalità di una delle più avvincenti saghe sportive di sempre, dalla sua ascesa fino alla tragica conclusione, quando Magic Johnson annunciò al mondo di aver contratto l'Hiv.
23,00 21,85

La coppa più bella del mondo. Spagna '82: il leggendario capitano racconta il mundial della nostra vita

Dino Zoff, Maurizio Crosetti

Libro: Copertina morbida

editore: Baldini + Castoldi

anno edizione: 2022

pagine: 192

Madrid, stadio Santiago Bernabeu, 11 luglio 1982: Dino Zoff, capitano quarantenne dell'Italia del calcio, alza la Coppa del mondo. Gli azzurri hanno vinto il loro terzo campionato mondiale. Il più leggendario, quello di Maradona, Zico, Boniek, Platini, Rummenigge. Quarant'anni dopo, in occasione del suo ottantesimo compleanno, Zoff ricorda e racconta quei giorni, quell'avventura e quei personaggi mitici, dal «vecio» condottiero Enzo Bearzot al presidente partigiano Sandro Pertini, suo compagno in una memorabile partita a scopone sull'aereo di ritorno dai Mondiali; dall'urlo selvaggio e liberatorio di Marco Tardelli, quando il centrocampista segna il secondo gol nella finale contro la Germania, ai sorrisi infiniti di Paolo Rossi, dall'esempio di serietà e classe di Gaetano Scirea al discusso silenzio stampa che ebbe proprio in Dino Zoff l'unico portavoce: il paradosso del friulano taciturno. E poi tanti altri protagonisti indimenticabili, calciatori di un gruppo formidabile (Conti, Cabrini, Gentile, Antognoni, Oriali, Altobelli...) e scrittori che raccontarono in diretta quei momenti (Gianni Brera, Mario Soldati, Giovanni Arpino). Un viaggio sentimentale e umano nei gloriosi giorni spagnoli e nella carriera di uno dei più grandi atleti della storia del nostro sport, un gigante del Novecento non solo calcistico. Un viaggio che ripercorre anche il tempo e i sogni di milioni di italiani che ricordano quei giorni come i più belli della loro vita.
18,00 17,10

Correre. Una storia naturale

Bernd Heinrich

Libro: Copertina morbida

editore: Piano B

anno edizione: 2022

pagine: 293

A quarant'anni, Bernd Heinrich - grande sportivo e uno dei più importanti biologi del mondo - vuole provare a realizzare il suo sogno: correre, e possibilmente vincere, il campionato nazionale dei 100 chilometri, il più prestigioso evento di ultrarunning statunitense. Per riuscirci - per allenarsi al meglio e affinare la sua corsa - decide di carpire i segreti del regno animale: i piccoli canori che gestiscono perfettamente l'alimentazione per le loro lunghissime migrazioni; i dromedari, veri e propri maestri nell'arte di sopravvivere nella fornace del deserto; gli scarabei che riscaldano i muscoli per raggiungere la massima velocità; le rane, che compiono sforzi prodigiosi per attrarre le femmine grazie ai loro canti lunghi una notte intera. Che cosa possiamo imparare dal modo in cui gli altri animali affrontano le loro sfide di ultraresistenza? Cosa abbiamo in comune? Dove nasce il piacere e il coraggio che ci fa correre e competere su distanze apparentemente impossibili? Alternando biologia, antropologia, psicologia e filosofia, "Correre" ci mostra perché - e in che modo - ognuno di noi può essere in grado di sviluppare capacità superumane.
18,00 17,10

Dov'è la vittoria? Cronaca delle cronache dei Mondiali di Spagna 1982

Vittorio Sermonti

Libro: Copertina rigida

anno edizione: 2022

pagine: 528

La spedizione della nazionale di calcio ai mondiali di Spagna del 1982 fu accompagnata dalla soffocante attenzione dei nostri media che passarono con disinvoltura dal dileggio e dai feroci giudizi riservati alle prime, esitanti prove alla celebrazione scomposta, a tratti grottesca della vittoria finale. Uscito per la prima volta a un anno di distanza, questo libro è l'archivio meticoloso e la puntigliosa antologia dell'ingente mole di articoli con cui la stampa sportiva accompagnò e commentò - a volte persino scongiurò - quel la straordinaria avventura sportiva. Con pazienza ossessiva, Vittorio Sermonti ha raccolto pile di ritagli, ha compilato più di 7.800 schede tematiche, ha collaziona to dati e date, ha messo in relazione notizie con giudizi e giudizi con parole, riuscendo infine a far emergere la sagoma di un evento tanto più nitido ed eccezionale quanto meno toccato dagli sferzanti giudizi che allora rischiarono di oscurarlo. Con una nuova prefazione di Dino Zoff, capitano di quella indimenticabile squadra, "Dov'è la vittoria?" riesce ancora oggi a stupire per l'originalità, l'ironia e la capacità di far capire qualcosa in più dell'Italia e degli italiani, la loro (a volte) sfrontata attitudine al successo e la loro (spesso) incredibile libidine di sconfitta, o forse soltanto di lagna: e prefigura la rissosa, aggressiva, repubblica dei social che siamo da allora diventati.
25,00 23,75

Spagna 82

Aldo Putignano

Libro: Copertina morbida

editore: Homo Scrivens

anno edizione: 2022

pagine: 160

Fu un trionfo. Nessuno avrebbe immaginato che l'Italia di Bearzot avrebbe potuto compiere un'impresa del genere e salire imbattuta sul tetto del mondo, eppure in quella squadra giocavano alcuni fra i più grandi calciatori della nostra storia: da Zoff a Scirea, da Paolo Rossi a Tardelli, e poi Bruno Conti, Cabrini, Antognoni, Graziani... Certo, dall'altra parte c'era il Brasile di Zico, la Germania di Rummenigge, e l'Argentina di un giovane fuoriclasse che avrebbe cambiato la storia del calcio, Diego Armando Maradona. E con loro un mondo intero, dal Camerun a El Salvador, con i loro sogni e i loro eroi. E invece l'Italia vinse, e fu bellissimo. Talmente bello, talmente incredibile che sembra una favola. E questa favola vi voglio raccontare.
15,00 14,25

Azzurre. Storia della Nazionale di calcio femminile

Giovanni Di Salvo

Libro: Copertina morbida

editore: Bradipolibri

anno edizione: 2022

pagine: 416

Il libro ripercorre oltre cinquant'anni di imprese compiute dalla Nazionale di calcio femminile. "Azzurre" è un racconto dettagliato che, oltre a far rivivere le gesta sportive, rivela aneddoti, curiosità e retroscena che rendono la lettura ancora più viva e avvincente, anche grazie al contributo di 13 grandi atlete, protagoniste della storia della nostra Nazionale, che hanno condiviso i ricordi e le emozioni provate indossando la maglia azzurra. Le loro storie e i loro racconti possono costituire fonte di ispirazione per tutte le bambine appassionate di calcio. Il libro tratta anche le Nazionali di tutte le Federazioni che operarono prima che il calcio femminile venisse inquadrato nell'ambito della FIGC. Inoltre, una sezione è dedicata alle selezioni giovanili di calcio a cinque e di beach soccer femminili.
24,00 22,80

A piedi sotto il cielo. Storia dell'escursionismo dalle origini ai giorni nostri

Lorenzo Bersezio

Libro: Copertina morbida

editore: UTET

anno edizione: 2022

pagine: 483

Quando l'imperatore Adriano, di ritorno da un viaggio in Grecia, volle scalare l'Etna per ammirare l'alba, tutti considerarono quel desiderio una delle molte stravaganze di un sovrano notoriamente malinconico e capriccioso. Le montagne all'epoca si scalavano per necessità - militari, esplorative o commerciali - non certo per svago. Raggiunta la cima, la vista di mare e terra che si incontravano rappresentò per il sovrano «uno dei momenti supremi della vita». Oggi il bisogno di entrare in contatto con la natura camminando è sempre più diffuso. Dalle passeggiate domenicali in comitiva alle federazioni escursionistiche, dalla diffusione delle carte topografiche (e dei gps) al business dell'outdoor: andare in montagna è diventata una passione che coinvolge milioni di persone in tutto il mondo. Come si è arrivati dall'eccentrico Adriano all'escursionismo di massa? Per rispondere a questa domanda occorre procedere passo passo sulle orme di medici e speziali antichi, bisogna seguire le digressioni, letterarie e non solo, di Goethe in Italia e di Robert Louis Stevenson sulle Cévennes in compagnia di un'asina. Dobbiamo avventurarci poi sui sentieri battuti dai primi trekker ottocenteschi, come Johann G. Seume - che, percorsa la strada da Lipsia a Siracusa a piedi, non dimenticò di ringraziare il suo calzolaio - e John Muir, grande pioniere dell'escursionismo nordamericano e precursore di una sensibilità ecologista moderna. Lorenzo Bersezio, escursionista di lungo corso e di lunghe tratte, alterna cronaca minuziosa e gustosi aneddoti per ricostruire la storia di come il camminare abbia mutato forma da negotium a otium, da marcia a passeggio, fino ad arrivare alla fondazione dei club e all'inaugurazione dei trail continentali, in un fenomeno mondiale che non per nulla è stato chiamato Nuovo Mattino dell'escursionismo. Un risveglio delle coscienze che porta a pensare come uscire all'aria aperta non significhi più mettersi al di fuori di una soglia, sia essa quella della civiltà o anche solo di casa propria. Significa piuttosto imparare a sentirsi ovunque a casa in quei territori su cui poggiamo e muoviamo il passo, A piedi sotto il cielo.
22,00 20,90

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.