Il tuo browser non supporta JavaScript!

Agricoltura e allevamento

Olio di oliva. Analisi sensoriale e percorsi didattici

Libro: Copertina morbida

editore: Edagricole-New Business Media

anno edizione: 2019

pagine: 93

Il libro affronta la tematica dell'assaggio con un approccio teorico e pratico al contempo: descrive gli aspetti che riguardano la disciplina professionale a partire dagli elementi che hanno un impatto sulla qualità dell'olio - come i fattori ambientali, la maturazione e le tecniche di conservazione - fino ad occuparsi degli argomenti più pragmatici, come l'organizzazione del panel d'assaggio e la sua gestione. Le tematiche affrontate vengono ampliate e arricchite da risorse multimediali; attraverso i OR Code che accompagnano il testo, i lettori potranno consultare la sitografia relativa alla legislazione nazionale e internazionale, scaricare i principali documenti normativi e accedere a materiale video su panel professionali. Strumenti che fanno di "Olio di oliva. Analisi sensoriale e percorsi didattici" un manuale alla portata di tutti, professionisti e appassionati.
15,00

Il melograno

Libro: Copertina morbida

editore: Edagricole-New Business Media

anno edizione: 2019

pagine: 152

Il melograno è una pianta coltivata da tempi molto antichi e in molteplici ambienti ma è sempre stato considerato una coltura minore, nonostante sia destinato a vari usi, dall'ornamentale all'alimentazione umana e animale. Le moderne ricerche hanno confermato le altissime proprietà alimentari e salutistiche della pianta, in particolare del frutto, determinando oggi un incremento della domanda da parte dell'industria di trasformazione e, di conseguenza, una forte crescita delle produzioni. In questo libro, rivolto a tecnici, agronomi e agricoltori, si espongono i progressi in campo scientifico che hanno riguardato l'introduzione di nuove promettenti cultivar, le tecniche agronomiche per la coltivazione su larga scala e le tecnologie applicate ai processi di lavorazione e di trasformazione del frutto.
18,00

I biostimolanti in agricoltura. Presupposti scientifici

Libro: Copertina morbida

editore: Edagricole-New Business Media

anno edizione: 2019

pagine: 154

I biostimolanti sono mezzi tecnici innovativi che, opportunamente impiegati, permettono di aumentare la crescita, la resa e la tolleranza delle colture agli stress abiotici. Sono prodotti efficaci su molte colture, in grado di aumentare la sostenibilità dei sistemi colturali. La variabilità dei risultati finora ottenuti, nonostante l'ampia disponibilità commerciale, rende indispensabile una maggiore conoscenza sulle caratteristiche compositive, i possibili usi e le modalità d'impiego. La ricerca scientifica è impegnata a migliorare la qualità dei formulati attraverso la selezione, la caratterizzazione delle materie prime e la standardizzazione del processo di produzione industriale. Recenti studi, attraverso approcci multidisciplinari, hanno contribuito ad approfondire le conoscenze sulle modalità di azione dei biostimolanti per le principali colture, con l'intento di aiutare l'agricoltore e gli operatori professionali nella scelta dei prodotti più idonei in funzione dell'obiettivo produttivo.
25,00

L'allevamento del bovino da carne

Massimiliano Paganini

Libro: Copertina morbida

editore: LE POINT VETERINAIRE ITALIE

anno edizione: 2019

pagine: 285

«In questo aggiornamento del manuale di allevamento del bovino da carne, si è cercato, come nella prima edizione, di fornire una panoramica a trecentosessanta gradi sull'attività dell'allevamento e sulle diverse tematiche connesse. Agli aspetti strettamente zootecnici dell'edizione originale, per i quali è stata fondamentale la collaborazione del dottor Carlo Serafini, si sono aggiunti temi molto attuali quali gli aspetti normativi del benessere animale, la sicurezza sul lavoro e le vendite dirette, che rappresentano sempre più uno strumento importante per garantire il reddito, soprattutto per le piccole e medie imprese». (Massimiliano Paganini)
25,00

La difesa delle piante ornamentali. Avversità, sintomatologia, provvedimenti

Aldo Pollini

Libro: Copertina morbida

editore: Edagricole-New Business Media

anno edizione: 2019

pagine: 526

Le piante ornamentali abbelliscono aree private e urbane e comprendono specie molto diverse fra loro: essenze arboree (latifoglie e conifere) anche d'alto fusto, piante cespugliose o arbustive caducifoglie o sempreverdi, piante tappezzanti o da bordura sempreverdi ed erbacee perenni o annuali. Nelle piante ad alto fusto, particolarmente difficili da trattare a causa dell'altezza, alcune patologie riescono a danneggiare la loro struttura scheletrica e a comprometterne la stabilità creando notevoli pericoli, come si è potuto constatare negli ultimi tempi, quando eventi atmosferici fino ad ora insoliti hanno flagellato il nostro territorio. Questo libro vuole offrire a tecnici, studenti, giardinieri ed amanti del settore uno strumento di facile consultazione fondato su una rassegna fotografica delle avversità più comuni o, al contrario, di quelle di difficile individuazione, completato da una parte generale di inquadramento degli organismi responsabili delle infezioni o delle infestazioni e delle cause d'insorgenza di manifestazioni di natura non parassitaria (condizioni atmosferiche, anomalie fisiche e chimiche del terreno). Nella parte speciale, le foto delle parti colpite permettono attraverso l'illustrazione dei sintomi un rapido riconoscimento delle cause a cui vengono associati i provvedimenti da applicare, agronomici o attraverso la ristretta gamma di prodotti disponibili, sempre privilegiando quelli biologici, microbiologici e a basso impatto ambientale.
65,00

Orto di casa. Antico segno alpino della famiglia contadina tra ortaggi, piante aromatiche ed ornamentali

Aldo Molinengo

Libro: Copertina morbida

editore: PRIULI & VERLUCCA

anno edizione: 2019

pagine: 74

Fin da quando l'uomo è diventato agricoltore, la necessità di far crescere piante alimentari, ornamentali ed aromatiche, accanto all'abitazione, non si è ancora spenta. La limitata superficie agraria iniziale si è successivamente allargata e diversificata: le coltivazioni hanno occupato vasti appezzamenti, per poter produrre per il mercato, e la creazione del giardino gli ha consentito di soddisfare il proprio gusto estetico. Col tempo, quindi, l'agricoltura ha cambiato aspetto e dimensione, mentre gli ornamenti vegetali hanno sottolineato, con importanza certamente non minore, gli stili architettonici delle varie epoche. Ma l'elemento primitivo, originario di tutto questo, l'orto, l'antica dispensa famigliare, è rimasto immutato in ogni ambiente, cultura e tradizione. Molto probabilmente, è il più antico segno che l'uomo ha lasciato e che ancora oggi continua a «tracciare» ovunque esista un suo insediamento, rurale o urbano. Quasi un carattere del suo patrimonio genetico, che continua a tenerlo legato alla terra e che gli ricorda le sue primordiali origini. Questo libro ne analizza gli aspetti riferiti al territorio alpino, dove l'orto ha mantenuto, pressoché inalterate, le sue caratteristiche, fin dalla notte dei tempi. Uno spazio che è anche l'unico tipo di giardino che, in questo ambiente morfologicamente e climaticamente difficile, è possibile realizzare, mescolando piante ornamentali ad ortaggi. La ricerca di testimonianze, sia storiche che attuali, è stata orientata, in particolare, alle valli Po e Varaita, in provincia di Cuneo, non solo in quanto sono le più conosciute dall'autore, attraverso esperienze di vita e di studi, ma anche perché hanno costituito la parte più estesa dell'antico Marchesato di Saluzzo. Un piccolo territorio che, nei suoi circa cinquecento anni di storia, tra il XII ed il XVI secolo, ha visto svolgersi le proprie vicende in un'area essenzialmente montana. In essa si sono amalgamati, anche con gli ambienti transalpini confinanti, diversi aspetti culturali, che sono leggibili soprattutto nelle tradizioni, rimaste vive fino ad alcuni decenni fa, e nei secolari elementi antropici del paesaggio.
18,50

Agroecologia e crisi climatica. Le soluzioni sostenibili per affrontare il fallimento dell'agroindustria e diffondere una nuova forma di resilienza

Vandana Shiva, Andre Leu

Libro: Copertina morbida

editore: Terra Nuova Edizioni

anno edizione: 2019

pagine: 234

La crisi ambientale, sociale ed economica che viviamo oggi ha un principale colpevole: l'attuale modello agroalimentare,che espone l'intero pianeta ai pericoli di una nuova estinzione di massa, depredando le risorse naturali, come l'acqua e la fertilità dei suoli. In questo nuovo libro, Vandana Shiva e Andre Leu presentano i risultati delle ultime ricerche scientifiche, dimostrando che un altro modello agricolo non solo è possibile, ma anche necessario, per combattere la fame, frenare i cambiamenti climatici e arginare la devastazione del pianeta. La questione ha anche una valenza di ordine sociale e politico. L'agricoltura industriale, basata su monocolture, pesticidi e biotecnologie, rende sempre più dipendenti e indebitati gli agricoltori consegnando i saperi, i mezzi di produzione e gli stessi semi nelle mani di poche multinazionali, con una concentrazione di potere senza precedenti nella storia. Gli autori smontano un modello produttivo a lungo celebrato come efficiente, ma che a uno sguardo più attento si mostra del tutto incapace di affrontare le sfide della crisi climatica, la fame nel Sud del mondo e la malnutrizione cronica nei paesi cosiddetti sviluppati. La soluzione è nelle pratiche agricole sostenibili supportate da nuove conoscenze agronomiche in grado di valorizzare la complessità del vivente, garantire cibo sano per tutti e una nuova democrazia per il futuro del pianeta. Prefazione di Nadia El-Hage Scialabba e presentazione di Maria Grazia Mammuccini.
20,00

Enciclopedia della nocciola. Il frutto della felicità. Storia, curiosità, territori e ricette

Gigi Padovani, Irma Brizi, Clara Padovani

Libro: Copertina rigida

editore: Mondadori Electa

anno edizione: 2019

pagine: 224

Un piccolo frutto dalla storia affascinante: mito, medicina e letteratura nei secoli hanno dato valore a una pianta dalle innumerevoli proprietà e che oggi viene sempre più coltivata e apprezzata per la sua versatilità. Dalle specialità alle ricette, ecco una ricca rassegna dei mille volti della nocciola.
19,90

Vivaismo olivicolo

Attilio Sonnoli

Libro: Copertina morbida

editore: Edagricole-New Business Media

anno edizione: 2019

pagine: 132

Qual è il livello di efficienza del vivaismo olivicolo attuale? Quali sono i suoi limiti e i suoi punti di forza? Partendo dall'esperienza locale del vivaismo olivicolo praticato a Pescia da quasi 150 anni, l'autore procede in un'analisi approfondita del settore, allargando lo sguardo anche agli esempi internazionali. Il manuale si volge da un lato alla tradizione, per attingere alle conoscenze e alle tecniche che hanno sancito il successo della tradizione olivicola pesciatina; dall'altro, guarda al futuro interrogandosi sulle sfide necessarie all'ottenimento di un'olivicoltura più moderna ed efficiente: nuovi modelli d'impianto e di gestione, intensificazione colturale, differenziazione delle varietà. Nel libro, le indicazioni pratiche su propagazione e innesto, frutto di un'esperienza di oltre 60 anni, abbracciano gli interessi sia di coloro che si avvicinano a questa attività per fini professionali, sia di coloro che si vogliono cimentare in piccole produzioni di piante d'olivo a livello hobbistico.
17,50

La civiltà dell'orto. La coltivazione elementare

Gian Carlo Cappello

Libro: Copertina morbida

editore: L'Età dell'Acquario

anno edizione: 2019

pagine: 188

"La coltivazione elementare è la realizzazione più avanzata della filosofia del «non fare», concepita ormai mezzo secolo fa dal contadino giapponese Masanobu Fukuoka. Essa rivisita con creatività ed estemporaneità nel contesto di per sé perfetto della Natura l'esperienza di una ruralità tramandata di generazione in generazione. Se la tecnologia ci rende dipendenti dalla razionalità allontanandoci dalla nostra vera dimensione naturale, la coltivazione elementare ci può affrancare dai disastrosi tentativi dell'umanità di controllare la vita. Nei processi naturali c'è già la ricchezza per ottenere con ottimi raccolti l'autosufficienza alimentare delle comunità. La nostra esistenza si può allineare alla perfezione imperscrutabile che è dentro di noi. Ciò che ho scritto non è e non vuole essere soltanto un manuale, ma ripercorre i miei cinquant'anni di esperienza sul campo ed è rivolto ai lettori e alle lettrici che già coltivano o coltiveranno e ai borderline desiderosi di liberarsi dal peso della città e della società capitalista." (Gian Carlo Cappello)
18,00

Agricoltura e contadini nella Cina d'oggi

Jan Douwe Van der Ploeg

Libro: Copertina morbida

editore: DONZELLI

anno edizione: 2019

pagine: 164

La Cina ha il sistema agricolo più grande al mondo: in termini di produzione, è al primo posto a livello globale, un risultato che è il frutto di oltre 200 milioni di piccole unità agricole. Questi agricoltori, a fronte di appena il 10% della superficie coltivata del pianeta, generano ben il 20% della produzione alimentare mondiale. L'agricoltura cinese si distingue anche per l'impressionante tasso di sviluppo: la produzione e la produttività sono cresciute andando di pari passo con uno straordinario alleviamento della povertà rurale. Ma su cosa si basa l'eccellenza dell'agricoltura cinese? Per rispondere a queste domande Jan Douwe van der Ploeg, esperto internazionale di agricoltura e società rurali, ha condotto un accurato lavoro sul campo, che gli ha consentito di entrare in contatto con le famiglie che compongono il tessuto della società rurale cinese e di studiare le loro forme di adattamento a una realtà in continua evoluzione. Questo libro presenta una descrizione vivida dei meccanismi usati dalle famiglie contadine per difendere il loro modo di vivere. Allo stesso tempo, riuscendo ad aumentare la produzione agricola e a migliorare la propria qualità della vita, i contadini cinesi stanno tracciando nuove strade per rispondere ai cambiamenti in atto. Il libro mette in luce l'importanza della politica agricola. Ma è anche un viaggio all'interno del paradigma dell'agricoltura contadina cinese che rappresenta un'importante alternativa al modello di modernizzazione dell'agricoltura occidentale.
28,00

Viticoltura biologica. Tecniche agronomiche e strategie di difesa

Ruggero Mazzilli

Libro: Copertina morbida

editore: Edagricole-New Business Media

anno edizione: 2019

pagine: 392

La viticoltura è sempre stata alla ricerca di valide alternative tecniche tramite il confronto tra le varie esperienze con un processo costruttivo sempre in evoluzione. Il tema centrale di questo libro è introdurre alla viticoltura biologica che, oltre a poter garantire un basso impatto ambientale, può offrire grandi vantaggi enologici ed economici mediante specifiche strategie adatte all'ambiente e alla stagione. In particolare viene spiegato come diminuire la suscettibilità agli imprevisti e alla variabilità, così da ridurre la fragilità del vigneto e le necessità di intervento. Grande risalto viene dato alla vocazione del terroir e una particolare attenzione è dedicata alla realizzazione di vigneti ad alta efficienza e longevità, meno esposti ai cambiamenti climatici. Il focus è sulla conoscenza e gestione del suolo, ma sono approfonditi anche gli aspetti principali di fisiologia vegetale ed epidemiologia territoriale dei parassiti-patogeni, da cui sono state sviluppate le tecniche, esposte nel dettaglio, per la gestione del verde e la difesa. L'obiettivo è fornire una serie di indicazioni semplici ma fondamentali, collaudate attraverso un'intensa e pluriennale attività sperimentale svolta in collaborazione con vari centri di ricerca e mondo scientifico, per realizzare le strategie che hanno permesso di superare le difficoltà operative nelle ultime stagioni.
45,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.