Il tuo browser non supporta JavaScript!
Iscriviti alla newsletter

Giurisprudenza e argomenti d'interesse generale

Diventare magistrato. La rivista per il concorso in magistratura. I ferri del mestiere per la preparazione al concorso in magistratura. Volume 5

Massimiliano Di Pirro

Libro

editore: Edizioni Giuridiche Simone

anno edizione: 2022

pagine: 128

La rivista consente lo studio di argomenti istituzionali e di questioni settoriali a rilevanza concorsuale. In ogni numero sono esaminate questioni di diritto civile, penale e amministrativo, suddivise in cinque sezioni: l'argomento da studiare, che esaurisce in poche pagine una questione di carattere generale, esaminata nei suoi aspetti più rilevanti alla luce della giurisprudenza più recente; la lezione, che esamina un istituto strettamente legato all'argomento da studiare; l'approfondimento, che fa il punto su un aspetto specifico oggetto di attenzione dottrinale e giurisprudenziale; i temi svolti, un indispensabile punto di riferimento per migliorare la "tecnica" di svolgimento delle tracce; la giurisprudenza, nella quale sono inserite pronunce attuali che completano gli argomenti delle sezioni precedenti. Gli istituti affrontati in ogni rivista saranno selezionati tenendo conto del dibattito dottrinale e della giurisprudenza più significativa. La rivista è aperta ai contributi dei lettori, che potranno suggerire argomenti, sentenze e questioni controverse.
19,00 18,05

Il metodo. Come vincere il concorso in magistratura

Francesco Caringella

Libro

anno edizione: 2022

pagine: 255

Il testo spiega, con linguaggio chiaro e netto, il metodo ottimale con cui scrivere il tema del concorso in magistratura: l'interpretazione della traccia, l'individuazione delle questioni, l'elaborazione degli argomenti, l'organizzazione della scaletta, la tecnica della scrittura le strategie di auto-correzione; dota l'aspirante magistrato di una chiave efficace per rispondere in modo brillante a ogni domanda con la padronanza dell'arte giuridica del problem solving; sorpassa il concetto di temario.
26,00 24,70

Alberto Predieri: percorsi, profili, insegnamenti

Libro: Copertina morbida

editore: Il Mulino

anno edizione: 2022

pagine: 152

Ricorrendo il centenario dalla nascita, la Fondazione intitolata ad Alberto Predieri ha ritenuto di ripercorrere una serie di profili e di metodologie della sua vastissima produzione scientifica. Lo scopo non è tanto di onorarne la memoria, quanto di disvelarne la sensibilità ai retroterra storici, sociologici e politologici degli assetti normativi, che hanno fatto di Predieri uno studioso che ha sempre mirato al centro della complessità delle relazioni profonde che legano società civile, società politica, istituzioni e un continuo scopritore di nuove formule definitorie e nuove ipotesi interpretative e di lavoro. Tanto che molti dei suoi scritti hanno segnato tappe decisive dello sviluppo del pensiero costituzionalistico, così come della riflessione politologica. Il volume intende altresì mettere in luce i tratti peculiari della personalità di Alberto Predieri, che in sede scientifica si traduce in uno stile non curiale e irto di spunti polemici, perché nel diritto non vedeva astratte costruzioni, ma le condizioni di vita di tutti noi, e nello stesso tempo perché la polemica era insita nel suo carattere battagliero e indomito, forgiato da valori costantemente perseguiti e sentiti come indeclinabili quali onore, dignità, coerenza e senso del dovere. Talché le pubblicazioni erano per lui insieme e un manifesto e una testimonianza; il riflesso, anzi, della sua personalità e del suo coraggio di cui aveva dato del resto ampia prova da giovane ufficiale della Julia nella campagna di Russia e poi nella guerra partigiana.
15,00 14,25

Ius civile europaeum. Pena privata e risarcimento del danno

Libro: Copertina morbida

editore: Pacini Giuridica

anno edizione: 2022

pagine: 392

«Quando parliamo di danno non patrimoniale ci riferiamo al danno che colpisce un bene individuale di tipo non patrimoniale, al danno cioè che colpisce un bene non suscettibile di valutazione economica (salute, onore, dignità). Proprio perché il danno non patrimoniale riguarda beni che non hanno una valutazione economica, che non possono essere espressi in termini pecuniari, il problema che esso pone, in qualunque ordinamento giuridico, e` quello della sua quantificazione, e prima ancora quello della sua risarcibilità. Quando si tratta di risarcire il danno, infatti, si tratta di dare una somma di denaro che serve a compensare il valore del danno per la persona danneggiata. Per compensare il danno patrimoniale non c'è problema, perché la somma è pari al valore del bene danneggiato, e il bene danneggiato ha un valore di mercato, per cui è facile stabilire l'importo dovuto. Il problema nasce con il danno non patrimoniale, perché il bene danneggiato non ha per definizione un valore di mercato e allora, quando il pregiudizio colpisca un bene non patrimoniale, bisogna capire come calcolare la somma da versare al danneggiato, e, superata questa difficoltà, bisogna capire se questa somma possa effettivamente essere considerata un risarcimento del danno. Questo è un problema ancora oggi dibattuto, ed è un problema che tocca la stessa funzione della responsabilità civile». (Dalla premessa di Paola Ziliotto)
50,00 47,50

Magistratura e giustizia in Italia dal 1970 a oggi

Elio Palombi

Libro: Copertina rigida

editore: Grimaldi & C.

anno edizione: 2022

pagine: 120

Nello svolgimento della sua altissima funzione istituzionale, al giudice deve essere data ampia fiducia, riconoscendogli un insopprimibile spazio di discrezionalità, sempre che l'esercizio del potere non sconfini nell'arbitrio. Pertanto, pur apprezzando gli alti meriti della magistratura, non si può fare a meno di censurare gli intollerabili eccessi, frutto di una sovraesposizione di alcuni magistrati, che si sono verificati in momenti topici della nostra storia giudiziaria.
20,00 19,00

Non diamoci del tu. La separazione delle carriere

Giuseppe Benedetto

Libro: Copertina morbida

editore: Rubbettino

anno edizione: 2022

pagine: 136

«Tutto il libro dovrebbe essere attentamente studiato alla scuola della Magistratura, perché smentisce definitivamente le apocalittiche obiezioni che l'Anm ci propina in occasione anche delle più moderate proposte riformatrici, come l'ultima della Ministra Cartabia». (dalla prefazione di Carlo Nordio). Che il giudice e l'accusatore siano colleghi è una singolarità tutta italiana. Un'anomalia politica e sociale che si perpetua da decenni. Questo libro evidenzia tale stortura ed auspica un cambiamento radicale del sistema giustizia, illustrando l'urgente necessità della separazione delle carriere affinché si possa raggiungere realmente l'autonomia della giurisdizione. Un rigoroso lavoro di approfondimento scientifico, una minuziosa cura della ricostruzione storica, uno scrigno di passione civile che emerge da ogni pagina, questo e tanto altro è "Non diamoci del tu".
16,00 15,20

La funzionalità normativa. Complessità sociale e diritto nella teoria dei sistemi di Niklas Luhmann

Arianna Maceratini

Libro: Copertina morbida

editore: I Libri di Emil

anno edizione: 2022

pagine: 176

La teoria dei sistemi di Luhmann descrive la società contemporanea come pervasa dai nessi comunicativi contingentemente instaurati tra i sistemi sociali e l'ambiente, dal quale i primi si differenziano funzionalmente riducendone la complessità. Tramite l'impiego di concetti provenienti principalmente dalla biologia, dalla cibernetica, dalla teoria dell'informazione e della comunicazione, viene suggerita un'inedita ottica di osservazione della società complessa, nella quale ogni comunicazione è funzionalmente equivalente nella capacità di differenziazione funzionale e dove, tuttavia, l'assunzione di un punto di vista esterno, quale reale differenza o prospettiva critica, equivarrebbe alla perdita della specificità sistemica. Dall'analisi del sistema giuridico, quale contesto di senso immunitario del sociale, emerge, poi, come la produzione di conflitti o contraddizioni non rappresenti altro che il presupposto di una comunicazione sistemica autopoietica e funzionalmente orientata, in un inizio che si autopone e nell'assenza di fini ultimi. L'assunzione dell'approccio funzionale conduce, pertanto, ad una profonda rilettura dei rapporti tra cittadino e Stato, dell'idea di giustizia e del concetto di democrazia nonché dei diritti fondamentali risolti in efficaci tecniche di controllo sistemico del reale, sebbene, la coincidenza del diritto con l'accadere procedurale esponga l'ambito giuridico, e più in generale la società dei sistemi, al paradosso della complessità, contraddicendone la precipua ragione di differenziazione funzionale.
18,00 17,10

La giustizia. Un'introduzione filosofica

Corrado Del Bò

Libro: Copertina morbida

editore: Carocci

anno edizione: 2022

pagine: 144

L'idea di giustizia è ubiqua. Di giustizia parliamo infatti quando si tratta di assegnare alle persone beni o oneri, oppure di organizzare gli assetti politici ed economici, così come quando occorre valutare il contenuto degli scambi commerciali, individuare e sanzionare illeciti civili e penali, favorire nei contesti di transizione politica il passaggio dalla dittatura alla democrazia. E impieghiamo il termine sia in relazione al diritto positivo, servendoci del concetto "giustizia" per portare avanti istanze critiche, sia in relazione all'etica, ricevendo da esso potenti indicazioni su ciò che va fatto. Ma che cos'è la giustizia? Quali sono le sue peculiarità concettuali? Che cosa la differenzia da altre idee cui viene spesso assimilata, come per esempio l'eguaglianza o il merito? Il libro effettua un'indagine filosofica per rispondere a tali domande, operando altresì le distinzioni necessarie per identificare i diversi ambiti dell'interazione umana nei quali sorgono le varie questioni di giustizia.
15,00 14,25

Alle radici romane della Costituzione. Persona, famiglia, Stato, proprietà, libertà

Giuseppe Valditara

Libro: Copertina morbida

editore: Guerini e Associati

anno edizione: 2022

pagine: 224

Sempre al centro del dibattito pubblico, la Costituzione italiana non smette mai di presentarsi come un testo imprescindibile a cui riferirsi, frutto di convergenza di culture politiche differenti. Per poterne comprendere appieno la straordinaria longevità è però importante partire dallo studio dei suoi principi ispiratori. In particolare, sull'impianto della Carta costituzionale e su alcuni suoi snodi fondamentali (i concetti di persona, famiglia, Stato, proprietà e libertà), bisogna riconoscere l'influenza, sia per adesione sia per opposizione, del diritto e della cultura romana. Un'operazione culturale che ci illumina su come i Padri fondatori della Repubblica italiana vedevano il loro presente e immaginavano il nostro futuro.
24,00 22,80

Genuzio Bentini (1874-1943). Un maestro di eloquenza tra politica e diritto con un'antologia degli scritti minori

Stefano Vinci

Libro: Copertina morbida

editore: Il Mulino

anno edizione: 2022

pagine: 320

Frutto di approfondite ricerche archivistiche e bibliografiche, il volume ricostruisce la biografia di Genuzio Bentini, avvocato penalista e uomo politico, che - dopo aver professato ideali anarchici in gioventù - fu tra i protagonisti della storia del socialismo italiano tra XIX e XX secolo. Difensore del giovane Mussolini in due processi penali, non aderì mai agli ideali del regime, subendo le persecuzioni delle squadre fasciste che lo indussero ad abbandonare l'impegno politico per dedicarsi appieno all'attività professionale. Autore di numerosi scritti politici e forensi, introdusse un innovativo modello di «eloquenza sincopata» che, in linea con il rinnovamento formale e tematico dello stile letterario del Novecento, ripudiava il rigido schematismo classico e si caratterizzava per concisione e rapidità espositiva. Il libro si conclude con un'ampia appendice delle opere minori di Bentini, suddivisa in scritti politici, discorsi parlamentari e saggi di letteratura forense.
25,00 23,75

Teologia politica e diritto

Geminello Preterossi

Libro: Copertina morbida

editore: Laterza

anno edizione: 2022

pagine: 304

La teologia politica può essere superata? E quella che oggi - riferendosi al neoliberismo e alla sua genealogia - molti definiscono 'teologia economica' è davvero un'alternativa alla teologia politica? Questo saggio risponde a queste due domande facendone la genealogia, al fine di illuminare il nucleo teologico-politico della modernità e la costante riemersione di domande di senso in ambito secolare.
25,00 23,75

Bestie delinquenti

Carlo D'Addosio

Libro: Copertina morbida

anno edizione: 2022

pagine: 272

Era il 1892 quando il giovane avvocato napoletano Carlo D'Addosio dava alle stampe un libro tutto incentrato su questa domanda: «Se anche animale delinque, questo suo delinquere, in quanto offende gli uomini, è punibile?». Setacciando la letteratura e i casi di cronaca, i documenti storici e le dicerie popolari, D'Addosio tenta di raccogliere quante più testimonianze possibile di animali chiamati a rispondere in tribunale dei loro misfatti, per completare un ricco catalogo di storie incredibili. Il risultato è un'opera unica nel suo genere, uno studio insieme erudito e ironico, che spulcia nel passato così come sa sollevare domande molto attuali: sul libero arbitrio, l'istinto, la naturalità del male e, non da ultimo, i diritti degli animali non umani. Bestie delinquenti, titolo che fa il verso all'Uomo delinquente di Lombroso, è un esilarante compendio di 144 processi e trattamenti giuridici riservati agli animali, dall'antichità fino alle soglie del XX secolo. Preparatevi per un viaggio rocambolesco in compagnia di galli stregoni, merli rivoluzionari e tortorelle scomunicate, ma soprattutto... porci, porci, porci.
17,00 16,15

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.