Il tuo browser non supporta JavaScript!
Iscriviti alla newsletter

Storia

Storia del tardo impero romano

Ernst Stein

Libro

editore: Aragno

anno edizione: 2022

pagine: 2035

Un'opera che si basa interamente su una conoscenza estremamente profonda dei testi e che, per la prima volta, si propone di seguire ? nei dettagli, nella loro complessità ? le trasformazioni del governo e della storia dell'impero al tempo in cui dal primigenio Stato romano comincia a formarsi lo Stato bizantino. Stein segue il destino dell'impero di Costantinopoli alla fine del V secolo e nella prima metà del VI secolo. In particolare ? grazie ad uno studio delle opere coeve ? il libro di Stein getta una nuova luce sulla storia dei regni di Anastasio, di Giustino e di Giustiniano. È sufficiente paragonare il racconto serrato di Stein ai libri, giustamente classici di Bury e di Charles Diehl, per constatare i progressi che sono stati realizzati. Certamente le grandi linee storiche restano immutate, ma i dettagli sono stabiliti con implacabile rigore, in stretto ordine cronologico, da uno studioso che non si rimette mai, su nessun punto, al giudizio altrui.
160,00 152,00

Gli arabi. 3000 anni di storia di popoli, tribù e imperi

Tim Mackintosh-Smith

Libro: Copertina rigida

editore: Einaudi

anno edizione: 2022

pagine: 800

Un caleidoscopico viaggio lungo 3000 anni di storia dei popoli arabi: dalle prime tribù all'avvento clamoroso dell'islam, dalle tragiche lacerazioni politiche della modernità alle insurrezioni delle primavere arabe. Con la lingua araba come indiscussa sovrana, fonte inimitabile di poesia e sacralità, di identità e di cultura condivisa. In questo saggio magistrale, Tim Mackintosh-Smith ripercorre quasi tremila anni di storia, facendo rivivere davanti ai nostri occhi i popoli e le tribù della penisola arabica che hanno conquistato moltissime terre e diffuso la loro lingua in Asia e in Africa. Mackintosh-Smith fa risalire le origini di questo processo agli albori della stessa lingua araba, molto prima dell'avvento dell'islam, e fa dell'arabo, parlato e scritto, uno degli assi che definiscono l'identità culturale condivisa dagli arabi nel corso dei millenni. Risalendo alla poesia preislamica e ai conflitti tra i beduini e i popoli sedentari d'Arabia, l'autore descrive la nascita della scrittura araba, la vita di Mu?ammad e le conquiste dell'islam, le crociate, le dinastie omayyadi e abbasidi, la magnificenza della Spagna islamica, il dominio turco, il colonialismo, l'ascesa e il declino del panarabismo, la moderna fioritura della lingua araba, le primavere arabe e il fondamentalismo. La storia dei popoli e della cultura araba nel corso di tre millenni, una storia epica in cui, più attuali che mai, risuonano nel presente gli echi del passato, sia in Occidente che in Oriente.
40,00 38,00

Come Mussolini ha ingannato gli italiani. Le strategie, i discorsi, le azioni che hanno segnato il Ventennio fascista

Simone Cosimelli

Libro: Copertina morbida

anno edizione: 2022

pagine: 288

Il Ventennio fascista è stato il periodo più oscuro della recente storia italiana. Oltre due decenni di dominio dittatoriale hanno cancellato la democrazia e trascinato il Paese in un vortice di soprusi e di violenza. Come è stato possibile tutto ciò? Perché il fascismo ha conquistato il potere? E come hanno fatto il Duce e i gerarchi fascisti a stringere gli italiani in una simile morsa? Attraverso un'attenta analisi storica, Simone Cosimelli traccia un percorso per inquadrare il sistema di controllo e coercizione costruito dal regime fascista, evidenziando le tattiche e le strategie utilizzate da Mussolini. Dalle spinte nazionaliste sorte all'inizio del Novecento alla prima guerra mondiale, dalla Marcia su Roma al mito del nuovo impero, fino all'affermazione del razzismo e all'esperienza drammatica e disastrosa della seconda guerra mondiale, questo libro getta una luce preziosa sui meccanismi, sugli strumenti e sulle narrazioni che hanno consentito al fascismo di nascere e consolidarsi, mostrando le fondamenta del totalitarismo italiano. Cento anni fa iniziava la dittatura che condusse l'Italia sull'orlo del baratro. Come è stato possibile?
12,90 12,26

Sangue e rovine. La Grande guerra imperiale, 1931-1945

Richard Overy

Libro: Copertina rigida

editore: Einaudi

anno edizione: 2022

pagine: 1360

Richard Overy si propone di riformulare il modo in cui guardiamo alla Seconda guerra mondiale, alle sue origini e alle sue conseguenze. Secondo il grande storico inglese si trattò di una «Grande guerra imperiale», la conclusione terribile di quasi un secolo di espansione imperiale globale, che raggiunse il suo apice nelle ambizioni di Italia, Germania e Giappone negli anni Trenta e all'inizio degli anni Quaranta, prima di sprofondare nella più estesa e costosa guerra della storia dell'umanità che, dopo il 1945, sancì la fine di tutti gli imperi territoriali. Al centro del volume, le modalità secondo le quali questa guerra su vasta scala venne combattuta, alimentata, subita, sostenuta dalla mobilitazione di massa e moralmente giustificata. Overy sottolinea l'immane prezzo pagato da chi si trovò coinvolto nei combattimenti e l'eccezionale livello di criminalità e atrocità di ognuno di questi progetti imperiali. Una guerra mortale per militari e civili, una guerra all'ultimo sangue la cui posta in gioco era il futuro dell'ordine globale.
58,00 55,10

Perché Mussolini rovinò l'Italia (e come Draghi la sta risanando)

Bruno Vespa

Libro: Copertina morbida

editore: Mondadori

anno edizione: 2022

pagine: 464

Dal buio alla luce. Dal buio della guerra voluta da un Mussolini che non ha saputo né voluto fermarsi in tempo alla luce di un'alba sorta sull'Italia dopo l'interminabile notte della pandemia. Come di consueto, Bruno Vespa si muove su due piani, lo storico e il cronistico, mettendo a confronto i due momenti più drammatici della nostra storia: gli anni a cavallo fra Trenta e Quaranta, tra le leggi razziali e la guerra, e quelli della pandemia. Pagina dopo pagina, si dispiegano i retroscena della caduta di Giuseppe Conte e la nascita del governo Draghi, con le analisi di quanto accaduto nel Movimento 5 Stelle, nel Pd e nel centrodestra. E per finire, scienziati famosi ci spiegano come convivere con il Covid-19 presto ridotto, a colpi di vaccini, alla stregua di un comune raffreddore.
15,00 14,25

Viaggiare nel mondo diviso

Libro: Copertina morbida

editore: Ronzani Editore

anno edizione: 2022

pagine: 287

La ricostruzione storica della vicenda odeporica nell'età contemporanea è stata promossa nel 2012 dall'Associazione di Storia Contemporanea che conta 470 soci in tutto il mondo. Gli obiettivi di tale ricostruzione erano due: riportare le vicende di viaggi, viaggiatori e viaggiatrici focalizzando esempi e tipologie odeporiche quanto mai differenti negli scopi, nelle mete, nell'appartenenza sociale e di genere e nelle stesse modalità di spostamento; far dialogare studiosi di discipline diverse, supportati da un metodo di lavoro scientifico e rigoroso e dall'utilizzo di un ampio spettro di fonti, il senso di un viaggio, maturato in qualche angolo del pianeta, per motivi professionali, culturali, politici, familiari, sentimentali, personali o per altro ancora. Come per i precedenti, anche questo volume è costruito attraverso un'ottica interdisciplinare e ha chiamato a confronto contemporaneisti e storici delle dottrine politiche, storici dell'arte e giornalisti, ingegneri e studiosi dei fenomeni migratori, astronomi, linguisti, comparatisti, sociologi ed esperti di altre discipline.
24,00 22,80

Public history. Undici anni sul campo

Marco Severini

Libro: Copertina morbida

editore: Ronzani Editore

anno edizione: 2022

pagine: 272

Public History significa diffondere il sapere storico in maniera non accademica: ce n'è un bisogno crescente perché, da una parte, crescono faziosità e distorsioni e, dall'altra, non sappiamo più come contrastare l'indifferenza e il disinteresse nei confronti della storia. È possibile raccontare e fare storia al di fuori dei circuiti universitari, tra la gente, coinvolgendo gruppi e comunità, associazioni e reti culturali. Il public historian, a differenza dello storico classico, raramente opera da solo, collabora con altre professionalità, si confronta con le istituzioni pubbliche alla ricerca di fondi e finanziamenti per i suoi progetti; questi storici sono dotati di skills trasversali, abbraccianti diverse discipline, per essi il mondo d'internet non rappresenta un tabù e sono abituati a utilizzare diversi metodi di narrazione storica. Tutto ciò e molto altro è stato posto in essere tra gli altri, in una pratica quotidiana, dall'Associazione di Storia Contemporanea che è nata nel gennaio 2011, conta 470 soci in tutto il mondo ed è giunta, il 15 maggio 2022, a realizzare il millesimo evento pubblico. Mille eventi sono stati ideati e promossi lungo undici anni, e non solo in territorio nazionale, in nome di un'idea alta della storia e della cultura, concepite come formazione, dialogo, confronto e passione incessante per la ricerca, un'idea che può essere sintetizzata in una frase di George Bernard Shaw: «Se tu hai una mela e io ho una mela e ce le scambiamo, abbiamo sempre una mela per uno. Ma se tu hai un'idea e io ho un'idea e ce le scambiamo, allora abbiamo entrambi due idee».
22,00 20,90

La storia della Cina. Ritratto di una civiltà millenaria

Michael Wood

Libro: Copertina rigida

editore: Mondadori

anno edizione: 2022

pagine: 624

«La Cina è un argomento vastissimo e incredibilmente ricco, anzi inesauribile.» Nei suoi quattro millenni di storia ha conosciuto mutamenti di così vasta portata da non avere paragoni, e tuttavia nel popolo cinese sono sempre rimasti saldi gli sforzi per costruire società stabili rette da ordine e giustizia, per generare arte e bellezza, e per la salvaguardia degli ideali di ciò che Confucio chiamava «questa nostra cultura». Ma da dove nasce questo senso di appartenenza, capace di resistere ai più drammatici periodi di crisi? Cosa ha contribuito a mantenere unito un paese tanto esteso, oggi superpotenza e seconda economia al mondo? E in che misura quei principi continueranno a plasmare il futuro della Cina nei prossimi decenni? Attingendo a inedite testimonianze e alle più recenti scoperte archeologiche, nonché alla personale esperienza vissuta in quarant'anni di viaggi nel paese, Michael Wood offre uno sguardo completo sul passato della Cina, indispensabile per comprendere il suo presente. Alla narrazione storico-politica di vasto respiro l'autore affianca il punto di vista della gente comune, attraverso documenti familiari, diari e corrispondenze ufficiali e private, come lo scambio di lettere tra monaci buddisti in Cina e in India, o tra una madre e una figlia coinvolte negli orrori della conquista Manciù, o ancora, gli scritti di imperatori, poeti e mercanti della Via della Seta. Il risultato è un affresco che spazia dalle desolate steppe mongole alla Grande Muraglia, dalla Città Proibita al mondo ultramoderno di Pechino, Shanghai e Hong Kong; dalla nascita delle prime dinastie all'incontro con l'Occidente, dall'unificazione alla rivolta dei Taiping, dalle rivoluzionarie femministe di fine impero Qiu Jin e He Zhen all'invasione giapponese, alla Grande Carestia, alla Rivoluzione culturale, fino alle svolte nella storia più recente, inclusa la crisi di piazza Tienanmen del 1989 e il nuovo ordine del presidente Xi Jinping. "La storia della Cina" è il ritratto di una civiltà millenaria, ma soprattutto una preziosa chiave di lettura del più intrigante tra i paesi protagonisti della scena mondiale contemporanea.
40,00 38,00

Sulle tracce degli indoeuropei. Dai nomadi neolitici alle prime civiltà avanzate

Harald Haarmann

Libro: Copertina rigida

editore: Bollati Boringhieri

anno edizione: 2022

pagine: 402

È da oltre tremila anni che in Europa, così come in Persia e in India, si parlano lingue indoeuropee. Ma quali sono le origini di questa importantissima e affascinante famiglia linguistica? E come ha fatto a diffondersi così rapidamente? Il celebre studioso Harald Haarmann offre qui un'accurata panoramica sullo stato attuale delle nostre conoscenze relative all'origine delle lingue e delle culture indoeuropee, mettendo in relazione i lasciti linguistici con i ritrovamenti archeologici e le più recenti ricerche sulla genetica umana e sulla storia del clima. In modo chiaro e coinvolgente l'autore illustra i sistemi economici, le forme sociali e le idee religiose comuni ai primi parlanti delle lingue indoeuropee dal Mediterraneo orientale fino alle rive dell'Indo. Particolare attenzione è dedicata ai percorsi migratori e ai processi di fusione con le civiltà preindoeuropee, senza le quali non si possono capire gli sviluppi culturali successivi. Il risultato è un quadro caleidoscopico di questa misteriosa protolingua e dell'arcaica «globalizzazione indoeuropea», dai nomadi della steppa neolitica fino alle civiltà avanzate in Grecia, Asia Minore, Persia e India. Uno studio imprescindibile che getta nuova luce sulle nostre origini e riflette sulle possibili traiettorie dell'umanità. 
27,00 25,65

Non siamo una nazione

Giorgio Bido

Libro: Copertina morbida

editore: Marcianum Press

anno edizione: 2022

pagine: 168

Preceduto da una carrellata comparativa sui diversi Paesi europei messi a confronto con l'Italia, il volume percorre a volo radente la storia della nostra formazione nazionale, con originali approfondimenti e innovative disamine delle principali fasi storiche del nostro Paese. Dalle esperienze dei Comuni allo splendore del Rinascimento, dall'epopea del Risorgimento alla scrittura della Costituzione repubblicana, la formazione degli Italiani appare a Bido come un tragitto approssimativo, abborracciato, incompleto ed insufficiente a dare alla comunità italica il connotato di nazione.
16,50 15,68

Le battaglie più disastrose della storia. Da Teutoburgo a Roncisvalle, dalla campagna di Russia al disastro di Gallipoli: le sconfitte militari che hanno cambiato il mondo

Alberto Peruffo

Libro: Copertina morbida

anno edizione: 2022

pagine: 512

Sin dall'antichità, la guerra è sempre stata una delle attività più complesse e imprevedibili nelle quali l'uomo abbia deciso di imbarcarsi. Che si trattasse di semplici spedizioni di saccheggio, di scaramucce tra signori feudali o di vere e proprie invasioni, ogni campagna militare ha avuto bisogno di un'attenta pianificazione. Eppure a volte non è bastato. La storia è costellata di campagne militari partite sotto i migliori auspici e risoltesi in tremende sconfitte: per incompetenza dell'aggressore, per la strenua resistenza dell'aggredito, o per mille altri motivi, questi disastri bellici hanno spesso cambiato le sorti e l'equilibrio politico di una data regione, se non del mondo intero. Dagli Ateniesi in Egitto a Napoleone in Russia, dal fallimento dell'Invincibile Armata alla disfatta degli Alleati a Gallipoli: Alberto Peruffo ricostruisce secoli di storia militare e politica mondiale attraverso il racconto delle campagne più fallimentari di sempre. La cronaca dettagliata dei molti disastri, annunciati o imprevisti, a cui sono andati incontro eserciti di tutti i continenti. Tra i disastri raccontati: I popoli del mare attaccano l'Egitto, L'anabasi di Ciro, La sconfitta romana a Teutoburgo, Roncisvalle, Napoleone in Russia, La sconfitta di Garibaldi a Mentana, La campagna italiana in Grecia, La crisi di Suez.
14,90 14,16

L'uomo forte. Personalità e potere nell'Europa contemporanea

Ian Kershaw

Libro: Copertina rigida

editore: Laterza

anno edizione: 2022

pagine: 560

Il mondo contemporaneo ha visto l'emergere di individui che hanno avuto il controllo su una serie di strumenti terrificanti e dotati di una forza senza precedenti. Hanno provato a ricostruire da zero intere società, hanno combattuto guerre devastanti, con una volontà e una determinazione che non conoscevano alcun limite. Eletti democraticamente o dittatori, senza dubbio i leader politici che hanno lasciato un segno profondo nella storia sono caratterizzati da personalità sconvolgenti e inquietanti. Ma quali condizioni politiche portano questi soggetti al potere? Quanto è importante la personalità nella conquista del potere e nel suo esercizio? Cosa ne promuove o ne limita l'uso? Queste sono domande che fin dall'antichità la ricerca storica si è posta ma che oggi, con l'emergere di leadership come quelle di Donald Trump, Recep Erdo?an e Vladimir Putin, hanno assunto una rilevanza del tutto inedita. In questo libro, Ian Kershaw analizza e mette a confronto 12 personalità politiche che hanno cambiato il corso della storia europea del XX secolo per rispondere al più classico degli interrogativi: sono i tempi a forgiare gli uomini o gli uomini a determinare i tempi in cui vivono?
29,00 27,55

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.