Il tuo browser non supporta JavaScript!

Altre branche della medicina

Obesità e sovrappeso. Un corpo per nascondersi

Rita Marrama, Gioia Piazzi, Laura Thouverai

Libro: Copertina morbida

editore: L'Asino d'Oro

anno edizione: 2020

pagine: 145

L'obesità è ormai un fenomeno epidemico a livello globale e i dati più preoccupanti riguardano proprio le nuove generazioni. In questo testo sono esposte le principali ipotesi formulate per 'spiegare' perché una persona arrivi a fare delle abbuffate o a piluccare tutto il giorno fino a ingrassare a dismisura. È una ribellione alla società che predilige l'apparire anziché l'essere e che equipara la bellezza alla magrezza? L'obeso è una persona poco funzionante, pigra e indolente, come un forte stigma sociale spesso propone? Oppure la causa va cercata nella genetica? Le autrici del volume arrivano alla constatazione che il comportamento alimentare che porta a un sovrappeso è solo la punta dell'iceberg di qualcosa da indagare nel pensiero non cosciente: un'alterazione dell'identità della persona, avvenuta precocemente, di cui spesso l'eccesso ponderale è l'unico sintomo. Un corpo in cui nascondersi, che si è ingigantito non solo per sentirsi meno malati, ma per sentire meno.
14,00

Selfie. Sentirsi nello sguardo dell'altro

Giovanni Stanghellini

Libro: Copertina morbida

editore: FELTRINELLI

anno edizione: 2020

pagine: 152

Ogni giorno facciamo esperienza del nostro corpo in modi diversi. Possiamo "sentirlo" propriamente, senza alcuna mediazione: la carne è l'oggetto di questo sentire. Oppure lo "vediamo" dall'esterno, come quando guardiamo la nostra immagine riflessa allo specchio. L'equilibrio fra queste due modalità è la condizione ideale per sentire le nostre emozioni, che ci radicano in noi stessi e nel mondo. È così che si costituisce l'identità. Tuttavia, la nostra è un'epoca in cui il tempo vissuto diventa sempre più frammentato; il nostro universo somiglia sempre più a una sequenza sincopata di eventi isolati. Improvvisamente, spiega Giovanni Stanghellini, la vista è divenuta il senso che meglio degli altri si accorda alla frammentazione del mondo. Con la profondità dello sguardo clinico, Stanghellini esplora una nuova modalità di fare esperienza del corpo: siamo in grado di sentirlo solo quando è oggetto dello sguardo altrui. Il selfie è un sintomo eloquente del nostro tempo. E la sproporzione che il selfie mette in luce è la stessa dalla quale scaturiscono l'anoressia e i disturbi del comportamento alimentare. Sviluppare un rapporto diretto, singolare e necessariamente complesso con il nostro corpo, con la carne, è sempre più difficile. Una guida per riconoscere il rapporto mediato e posticcio con la nostra immagine e ritrovare l'esperienza dell'intimità con noi stessi.
18,00

Il processo di counseling. Metodi e strumenti di lavoro

Vittorio Soana

Libro: Copertina morbida

editore: SAN PAOLO EDIZIONI

anno edizione: 2020

pagine: 206

Il volume presenta il processo di counseling nella sua struttura e nelle sue fasi: il primo colloquio, che farà cogliere al counselor e al suo cliente come stare nella relazione e come attivare il percorso di crescita e di cambiamento, l'intuizione quale elemento necessario nella relazione, la supervisione, che sarà l'elemento di verifica perché tutto questo processo possa essere compiuto nel rispetto e nella coerenza di una piena unitarietà metodologica. La novità di questo metodo consiste nello strutturare il processo di counseling in quattro fasi all'interno di quattro piani di lavoro così da fornire all'operatore un sistema di riferimento scientificamente valido in ogni momento del suo intervento. Lo scopo qui è quello di fornire ai counselor un aiuto concreto per superare i rischi di genericità e superficialità del loro intervento, per fare una corretta lettura dei dati evitando le interpretazioni fuorvianti, per ottenere una maggior precisione nella dimensione diagnostica e quindi nella definizione dell'intervento possibile e appropriato al caso. Con la Prefazione di Andrea Bobbio.
18,00

Psicoterapia del senso della vita. Una guida per le professioni d'aiuto

Clara E. Hill

Libro: Copertina morbida

editore: Armando Editore

anno edizione: 2020

pagine: 257

"Ad ogni età si hanno varie aspirazioni cercando di conseguire obiettivi a breve, medio e lungo termine. Si effettuano bilanci valutando i successi e gli insuccessi... Spesso ci si sforza anche di dare un senso alla vita e un valido significato esistenziale con una coerenza valoriale di sé. Clara E. Hill ha effettuato numerose ricerche importanti e utili per i professionisti della relazione d'aiuto e per i clinici affinché supportino i loro utenti nello sviluppare il meglio delle loro risorse in vista di creare una propria missione vocazionale realistica". (Edoardo Giusti)
24,00

Per non dimenticare. Dona a chi ti ha donato. Esperienze di Arte Terapia Emozionale in età geriatrica

Cinzia G. Lissi, Jessica Neri, Romina Bertami

Libro: Copertina morbida

editore: Armando Editore

anno edizione: 2020

pagine: 126

Le autrici hanno scelto di scrivere un libro sugli anziani perché purtroppo se ne parla troppo poco e le esperienze che raccontano in queste pagine vogliono far riflettere il lettore. Viviamo in una società in cui molto spesso la terza età è considerata un "peso" e una spesa, un'area in cui non si sente il bisogno di investire perché non c'è futuro. Fino a quando un nonno riesce ad accudire il nipote è "utile", ma se la vita fa cambiare le cose - come con grande sensibilità descrive Clare Helen Welsh: "Se i ricordi di quel nonno diventano come la marea, certe volte tanto veri e vicini da poterli quasi toccare. Altre volte lontani e irraggiungibili" -, quel nonno diventa molto spesso solamente un grande carico di cui occuparsi. Le esperienze da noi vissute in ospedale e in case di riposo o residenze per anziani ruotano intorno a quattro parole: dignità, ascolto, attenzione e gratitudine. È questo che ogni anziano chiede che gli venga riconosciuto, più o meno consapevolmente. I protagonisti dei nostri incontri sono persone non più autosufficienti, non più in grado di accudire i nipoti, ma che hanno comunque ancora tanto da dare e da dire. "Per non dimenticare..." ha un doppio significato: rendere viva la memoria dell'anziano e fare conoscere e riflettere, leggendo il racconto degli incontri, su quante storie, fatiche, dolori, conquiste ci siano dietro ad ogni anziano, per provare quella gratitudine verso queste persone che hanno costruito il nostro Paese e le comunità a cui apparteniamo.
16,00

Corpi borderline. Regolazione affettiva e clinica dei disturbi di personalità

Clara Mucci

Libro: Copertina morbida

editore: Cortina Raffaello

anno edizione: 2020

pagine: 407

L'autrice propone un metodo integrato per la cura dei disturbi gravi di personalità e dei disturbi narcisistici, ponendo l'accento sulla disregolazione affettiva che è alla base dei vari tratti disfunzionali e dei sintomi corporei di queste patologie. Ogni capitolo presenta un caso particolare illustrato dall'inizio alla fine del trattamento e mostra in dettaglio come lavorare con gli specifici problemi e sintomi che sorgono in questi pazienti e che attaccano il corpo, dalla bulimia all'autolesionismo, dalla diffusione di identità sessuale alla reazione psicosomatica. Si propone innanzitutto una revisione dell'eziopatogenesi dei disturbi di personalità, illustrando come alla base delle dinamiche patologiche vi siano traumi interpersonali a partire dai primi anni di vita. Il corpo riceve ampia attenzione nel trattamento, nelle sue complesse interazioni di corpo-mente-cervello, ed è visto come il principale tramite dello sviluppo relazionale disfunzionale.
38,00

Il fiume della vita. Una storia interiore

Eugenio Borgna

Libro: Copertina morbida

editore: FELTRINELLI

anno edizione: 2020

pagine: 192

Noi siamo un colloquio, diceva Hölderlin. Per Eugenio Borgna, rivolgere lo sguardo alle illusioni, ai sogni, alle attese e alle febbri di una vita significa entrare in un dialogo infinito con gli abissi della propria interiorità e anche con quella dei suoi pazienti, alla ricerca di ciò che le unisce nel dolore e nella speranza. È lungo il cammino che riporta alla luce le esperienze lontane, solo apparentemente perdute. Con la guida di Agostino e delle "Confessioni", di Leopardi e di Emily Dickinson, di Thomas Mann e di Virginia Woolf, Eugenio Borgna segue la scia dei ricordi dell'infanzia, segnata dal ritorno alla grande casa paterna devastata dai tedeschi durante l'occupazione, e si immerge nella memoria delle turbolenze dell'adolescenza. Rievoca il tempo trascorso in una clinica universitaria di Milano e quello dedicato al manicomio e all'Ospedale Maggiore di Novara, quindi ripercorre la rivoluzione della legge Basaglia e degli anni che ne sono seguiti. Nel corso di questo itinerario la psichiatria si rivela come un destino. L'attenzione, scrive Eugenio Borgna, è rivolta "non alla storia esteriore, ma alla storia interiore della mia vita: alle inquietudini e alle insicurezze, alle ansie e alle delusioni, alle tristezze e alle nostalgie, alle attese e alle speranze, alle scelte e alle decisioni che ne hanno fatto parte". La psichiatria accoglie la fragilità delle emozioni e delle passioni, senza mai distogliersi dalla fenomenologia del mondo sociale. E fa parte del grande racconto di una vita, nel quale si ricostruisce un passato capace di rivivere nel presente e anche nel futuro.
16,00

Allucinazioni: sintomi o capacità? Racconti di errori diagnostici, soluzioni, ribellione e libertà

Maria Quarato

Libro: Copertina morbida

editore: FABBRICA DEI SEGNI

anno edizione: 2019

pagine: 190

"È il racconto del viaggio di una ricercatrice della mente che incontra delle persone, i pensatori dialogici, accompagnandoli nel disvelamento di parti di sé importanti e trascurate, che vogliono parlare con il mondo e con loro stesse. Non tutti coloro che hanno allucinazioni, qui intese come la capacità di attivare e udire le voci, se ne sono fatti un problema e certamente non lo vanno nemmeno a dire in giro, vuoi perché ci sono abituati, vuoi perché lo trovano normale, così come Mozart ad esempio, che pare vedesse colori mentre suonava. Ma questo è oggetto di una prossima opera, che non vedo l'ora di leggere anche io. Un indizio: fate attenzione alle immagini che, come una punteggiatura, accompagnano i vari capitoli del libro. Esse rappresentano un testo nel testo. Sono immagini "parlanti", prodotte da quegli stessi processi immaginativi di cui si parla nel libro. Parola antica: intenzionalità. Questa ce la teniamo cara perché l'ha introdotta F. Brentano, quando ha inventato la psicologia moderna, e ci piace perché è una chiave molto potente e utile per comprendere la mente. Parole vecchie: allucinazione uditiva, malattia mentale, elettroshock, contenzione farmacologica e fisica, stigma, pericolosità sociale, interdizione, schizofrenia, ospedale psichiatrico... Un vocabolario terribile che vorremmo cancellare. Perché le parole sono macigni o chiavi, sotterrano la mente sotto il loro peso o la aprono sollevandola dal peso del disorientamento e dalla paura. Ecco le parole nuove: Pensatore dialogico. Buona lettura, vi auguro che dopo questo libro capiti anche a voi di cambiare paradigma e parole." (Dott. Giuseppe Galdi - Dirigente Medico Psichiatra S.P.D.C., Ostia)
18,00

Cronache autoptiche. La strage di Piazza Fontana attraverso i verbali necroscopici dell'Istituto di Medicina Legale di Milano

Umberto Genovese, Michelangelo Casali, Sara Del Sordo

Libro

editore: Maggioli Editore

anno edizione: 2019

pagine: 158

Venerdì 12 dicembre 1969, ore 16.37, una bomba esplose nell'affollato salone centrale della Banca Nazionale dell'Agricoltura, in Piazza Fontana a Milano. Rimasero ferite più di ottanta persone e ne decedettero diciassette: Giovanni Arnoldi, Giulio China, Eugenio Corsini, Pietro Dendena, Carlo Gaiani, Calogero Galatioto, Carlo Garavaglia, Paolo Gerli, Luigi Meloni, Vittorio Mocchi, Gerolamo Papetti, Mario Pasi, Carlo Perego, Oreste Sangalli, Angelo Scaglia, Carlo Silva e Attilio Valè. Questo libro si inserisce in una già ricca produzione sulla strage di Piazza Fontana, ma affronta per primo l'analisi medico-legale dei verbali necroscopici conservati presso l'archivio storico dell'Istituto di Medicina Legale dell'Università degli Studi di Milano, addentrandosi nell'ambito della lesività riportata dalle vittime e proponendo una ricostruzione della loro posizione al momento dello scoppio della bomba. In sintesi, un libro in linea con le finalità della Collana di Cronache Autoptiche, che ha l'ambizione di interessare gli addetti ai lavori, così come i non tecnici. Così che i primi non trascurino di considerare il rebound storico-sociale della loro attività professionale ed i secondi comprendano appieno le complessità, ma anche le sofferenze, che sottendono all'attività medico-legale. E, soprattutto, che entrambi - i primi ed i secondi - non trascurino mai l'importanza del ricordo, come esortano anche Umberto Ambrosoli e Riccardo Zoja nelle loro prefazioni.
18,00

Dipendenze. Sviluppo, stress, adattamento

Libro: Copertina morbida

editore: Alpes Italia

anno edizione: 2019

pagine: 256

Lo sviluppo di un individuo appartenente alla specie umana implica un continuo lavoro di adattamento delle spinte biologiche agli innumerevoli e cangianti contesti socio-culturali di appartenenza. La dinamica delle dipendenze è un significativo osservatorio da cui considerare gli aspetti evolutivi (Psicologia evolutiva), neurobiologici (Neuroscienze affettive) e relazionali-ambientali in quel periodo di particolare stress adattativo quale è l'adolescenza e la giovane età adulta. Da questa molteplicità di fattori in interazione, appare sempre più difficile e improbabile riuscire a circoscrivere il fenomeno dell'addiction in un modello disciplinare, e sempre più evidente e necessario utilizzare un approccio culturale, capace di muoversi tra diverse discipline, ridefinendole come strumenti per la costruzione dei nessi che formano il "groviglio" della realtà. Tra questi contributi, di particolare interesse è quanto attualmente deriva dal lavoro di ricerca delle Neuroscienze affettive, che prendono in considerazione, in una prospettiva evoluzionistica, i sistemi motivazionali/emozionali nella dinamica adattiva, in particolare dei mammiferi e degli appartenenti alla specie umana.
23,00

La psicoterapia. Cura e guarigione della malattia mentale

Giorgia Bilardi, Silvia Solaroli, Luana Testa

Libro: Copertina morbida

editore: L'Asino d'Oro

anno edizione: 2019

pagine: 123

Cos'è questa misteriosa 'cura con le parole', chiamata psicoterapia, che permette a un estraneo di scandagliare le dimensioni più intime e nebulose di un 'paziente'? A chi serve? Quanto dura? E come si fa a scegliere lo psicoterapeuta? Sono molte le persone a porsi queste domande, indecise se intraprendere una psicoterapia o no. Questo libro racconta cosa è e come è nata la psicoterapia, quando è necessaria, cosa succede durante una seduta individuale o di gruppo, quali sono gli strumenti del terapeuta. Chiarisce che non si va in psicoterapia per essere consolati o consigliati, ma per risolvere dei problemi, facendo un lavoro profondo sul proprio mondo interno, che spesso si nasconde alla coscienza, sui sogni e sugli affetti. Si parte per un viaggio a volte faticoso, sempre affascinante, con un altro essere umano capace, per preparazione e interesse, di affrontare e di curare il malessere di chi si rivolge a lui.
14,00

Psicoterapia strategica. Stato dell'arte e nuovi sviluppi. Atti della conferenza (Milano, 27-28 ottobre 2018)

Libro: Copertina morbida

editore: Alpes Italia

anno edizione: 2019

pagine: 180

L'approccio strategico in psicoterapia ha rappresentato una vera e propria rivoluzione nel trattamento dei problemi psicologici. Sviluppatosi circa 50 anni fa, al Mental Research Institute di Palo Alto (Ca), grazie al contributo di Watzlawick, Fish, Weakland ed altri, nel corso degli anni ha generato una molteplicità di approcci differenti. A distanza di oltre mezzo secolo, le psicoterapie a orientamento strategico risultano certamente evolute, e presentano rilevanti punti di forza, accanto a criticità che necessitano di essere elaborate. Questo lavoro nasce con l'intento di tracciare lo stato dell'arte delle psicoterapie strategiche e delineare gli orizzonti per i futuri sviluppi. A tal fine, tale volume raccoglie gli interventi dei relatori che hanno partecipato alla invitational conference "Psicoterapia strategica. Stato dell'arte e nuovi sviluppi", tenutasi a Milano il 27 e 28 ottobre 2018. Tali contributi, nella loro eterogeneità, esprimono le potenzialità e criticità insite nel modello strategico, consentendo di tracciare utili riflessioni teoriche, con rilevanti ricadute sul piano operativo.
16,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.