Il tuo browser non supporta JavaScript!

Chimica industriale e tecnologie manufatturiere

Cacao, cioccolato e affini. Manuale di produzione per tecnici dell'industria alimentare

Ernesto Carrega

Libro: Copertina morbida

editore: LE POINT VETERINAIRE ITALIE

anno edizione: 2019

pagine: 251

«Questo pratico manuale, pur nella sua limitatezza, consente di acquisire le conoscenze di base (teoriche) e applicative delle lavorazioni legate al cacao e al cioccolato che permettono di poter operare nel settore, sia nelle piccole realtà artigianali, sia nell'industria medio/grande. Il testo non ha la pretesa di essere completamente esaustivo e certamente, per coloro che operano nel settore da anni, potrebbe presentare anche inevitabili banalità, ma si è voluto dare una visione più o meno completa delle diverse tecnologie e soprattutto delle esperienze acquisite in quasi 45 anni di personale attività. I tecnologi e gli artigiani da poco attivi nel settore saranno, senza dubbio, tra quelli che potranno acquisire i maggiori benefici, ma anche coloro che da tempo ci operano potranno affinare e confrontare i molteplici aspetti del loro lavoro quotidiano: tecniche corrette e (magari) nuove dei processi, gestione e controlli inerenti delle linee produttive lungo tutto il ciclo di lavorazione. Per gli studenti intenzionati a seguire questo percorso professionale, il manuale è utile per l'approfondimento di importanti tecnologie relative a prodotti di ampio consumo e diffusione». (Ernesto Carrega)
27,00

Ingredienti alimentari. Guida all'utilizzo

Libro: Copertina morbida

editore: LE POINT VETERINAIRE ITALIE

anno edizione: 2019

pagine: 135

II manuale "Ingredienti alimentari. Guida all'utilizzo" rappresenta uno strumento utile sia per i professionisti che, direttamente o indirettamente, si occupano della produzione di alimenti, sia per gli studenti dei corsi di laurea che trattano di tecnologie alimentari. II testo, con approccio multidisciplinare che spazia dalla tecnologia alimentare all'ingegneria di processo, affronta le problematiche delle principali famiglie di ingredienti, ponendo particolare attenzione al loro impiego applicativo, fornendo indicazioni spesso necessarie per sfruttare al meglio le loro caratteristiche e raggiungere, così, risultati ottimali sul piano delle produzioni alimentari. II manuale affronta, altresì, il problema del recupero di ingredienti naturali dalla valorizzazione dei sottoprodotti dell'industria enologica e del loro utilizzo applicativo nel comparto alimentare.
18,00

Cannabis. Il futuro è verde canapa

Mario Catania

Libro: Copertina morbida

anno edizione: 2019

pagine: 364

La cannabis è protagonista della ricerca scientifica per il trattamento di varie patologie; diversi Stati la stanno legalizzando e le grandi aziende farmaceutiche iniziano a interessarsi al fenomeno. Ma la canapa non è solo medicina e non è solo una sostanza utilizzata a livello spirituale o ricreativo: è una risorsa a trecentosessanta gradi che si sposa perfettamente con i principi dell'economia circolare. Considerata il "maiale vegetale", perché può essere utilizzata in ogni sua parte, la canapa significa cibo, con i semi e l'olio ritenuti prodotti nutraceutici; può diventare carta di ottima qualità; è un ottimo materiale per la bioedilizia; può dar vita a diversi tipi di bioplastica biodegradabile; può diventare un combustibile green ed essere utilizzata perfino per la scocca delle automobili. Prefazione di Raphael Mechoulam.
16,50

Progettare elementi in lamiera piegata. Trucchi e consigli per l'ufficio tecnico

Emiliano Corrieri

Libro: Copertina morbida

editore: TECNICHE NUOVE

anno edizione: 2019

pagine: 108

La piegatura della lamiera ha subito negli ultimi anni un grande progresso tecnologico. I produttori di macchine hanno immesso sul mercato strumenti sofisticati che puntano alla standardizzazione e all'efficienza dei processi. Nonostante ciò è impossibile pensare di sostituire il sapere e l'esperienza umana. La piegatura della lamiera, contrariamente a quanto sembrerebbe, non nasce e non si esaurisce in officina. Il manuale spiega, con l'ausilio di immagini, tavole tecniche e diversi filmati realizzati ad hoc, come si inizia a piegare dall'ufficio tecnico, perché per poterlo fare in maniera efficiente e sicura è necessaria la consapevolezza dei limiti e delle possibilità che tale processo permette, oltre a conoscere gli strumenti che verranno utilizzati. Vengono presi in esame gli aspetti pratici essenziali quasi sempre dominio esclusivo del reparto produttivo, e quelli più teorici che aiutano a capire le cause di tutti gli effetti indesiderati in cui ci si imbatte ogni giorno. Vengono inoltre mostrati sistemi particolari per casi difficoltosi di piegatura e di reverse-engineering per ottenere finalmente delle linee guida interne per l'ottenimento di sviluppi il più possibile corretti.
19,90

Metodo verticale (Il). Vol. 1: La gonna

Mauro Bonocore

Libro

editore: Nuova Libra

anno edizione: 2019

pagine: 272

Si tratta del primo volume di una serie di 5 (gli altri titoli in programma sono "Il gilet, il bustino, l'abitino", "Il pantalone", "La camicia, la camicetta", "Il capospalla") tesa a introdurre il metodo verticale sul mercato tecnico-professionale della moda femminile quale via più efficace per raggiungere la perfezione nell'esercizio della funzione di fashion designer. In particolare, "Il metodo verticale" esprime il suo modo di essere nel voler approfondire l'argomento senza 'rimandare', cercando di entrare nel vivo dell'oggetto stesso. Pertanto, questo innovativo metodo obbliga lo studente a percorrere tutte le tappe passando per più figure professionali.
75,00

La guerra dei metalli rari. Il lato oscuro della transizione energetica e digitale

Guillaume Pitron

Libro: Copertina morbida

editore: Luiss University Press

anno edizione: 2019

pagine: 211

In un mondo segnato da disuguaglianze e conflitti, e su un pianeta sofferente, l'energia pulita e le nuove tecnologie sembrano essere oggi i vettori di un futuro migliore, nel quale l'umanità potrà finalmente interrompere la dipendenza dai combustibili fossili e perseguire una crescita più sostenibile e sempre meno basata sullo sfruttamento di risorse finite. Non molti sanno, tuttavia, che la transizione energetica e digitale nasconde un'altra dipendenza: tutte le tecnologie "verdi" (come pale eoliche, pannelli solari e veicoli elettrici) e tutti i settori più strategici dell'economia del futuro (ad esempio robotica, intelligenza artificiale e self-driving cars) hanno una componente essenziale nei cosiddetti metalli rari, materie prime contenute nelle rocce terrestri in proporzioni ridotte, attorno al controllo e allo sfruttamento delle quali rischia di scatenarsi una guerra che, come quelle combattute in passato per il dominio sulle risorse, potrebbe avere per l'umanità conseguenze drammatiche. In questo libro, costato anni di indagine e ricerche condotte sul campo e in tutto il mondo, Guillaume Pitron racconta il lato oscuro della transizione energetica e digitale, i rischi geopolitici che stiamo correndo e persino il disastro ecologico che l'estrazione e lo sfruttamento indiscriminati di queste risorse rischiano paradossalmente di causare nei paesi produttori. La guerra dei metalli rari, combattuta spesso in silenzio e lontano dai nostri occhi, è lungi dall'essere perduta: conoscerne le dinamiche segrete e i gravi rischi è tuttavia fondamentale per evitare che la maggiore speranza per il futuro del pianeta e dell'umanità non si trasformi in un terribile incubo. Prefazione di Stefano Liberti.
20,00

Oli e grassi. Fonti oleaginose per gli utilizzi food e non food

Libro: Copertina morbida

editore: Edagricole-New Business Media

anno edizione: 2019

pagine: 310

A differenza della maggioranza dei testi attualmente sul mercato in materia di oli vegetali e grassi animali, tutti molto specialistici, il volume si occupa di tracciare un quadro di riferimento generale che abbracci tutto il settore nelle origini e destinazioni di prodotto, food e non food, secondo una logica di filiera. Pur senza pretese di assoluta completezza, vengono prese in considerazione una serie di fonti vegetali erbacee e arboree fino alle microalghe, accanto a quelle di origine animale, pesci ed insetti compresi, non esclusi i grassi inutilizzati di carcasse grasse (industria del rendering). Per la parte vegetale, verranno descritte piante fornitrici di oli alimentari, oli industriali (bioenergia, lubrificazione, detergenza, fitorimedio) accanto a piante i cui oli essenziali vengono destinati anche al personal care (cosmesi, farmacopea) nella loro classica parte agronomica, nell'evoluzione varietale delle varie specie, quale risultato dell'attività di un breeding convenzionale e biotecnologico, nella produzione e qualità dell'olio e suo uso finale. Per la sua specificità, è stato consapevolmente escluso l'olivo.
45,00

Atlante del legno. Guida ai legnami del mondo

Libro: Copertina rigida

editore: Hoepli

anno edizione: 2019

pagine: 192

L'"Atlante del legno" è una guida riccamente illustrata destinata ad artigiani, designer e appassionati del fai da te, e a chi, per professione o per hobby, necessita di informazioni chiare e dettagliate su una delle risorse naturali più versatili ed apprezzate. La sezione introduttiva illustra l'anatomia e il ciclo vitale degli alberi e la struttura cellulare del legno. Sono descritti i vari tipi di foreste diffuse nel mondo, con una sezione dedicata ai complessi aspetti della deforestazione e della conservazione, nonché i processi che portano il legno fino all'utente finale, inclusi i metodi di taglio, determinanti nell'influenzare le applicazioni del materiale. La parte principale del libro è una raccolta alfabetica di schede illustrate riguardanti i 150 legnami più pregiati e utilizzati nel mondo. Ogni essenza è mostrata in una grande fotografia che permette di coglierne con immediatezza e precisione il colore, il disegno e la fibratura, fornendo un importante riferimento visivo per la selezione. Nella tavola sono poi riportate le informazioni essenziali relative al singolo legname: crescita, distribuzione geografica, aspetto esteriore, proprietà meccaniche, lavorabilità, usi e applicazioni commerciali.
39,90

Birra. Vol. 1: Storia della birra e degli stili birrari

Mirco Marconi, Tullio Zangrando

Libro: Copertina morbida

editore: Edagricole-New Business Media

anno edizione: 2018

pagine: 296

Ogni vero appassionato di birra troverà, ne siamo convinti, motivi di interesse nel conoscere dove e come tutto ebbe inizio, oppure le vicende che hanno dato origine ai diversi stili birrari. Quando si porta un bicchiere di birra alle labbra se ne beve ed assapora il contenuto, ma anche la storia che c'è dietro: la soddisfazione sensoriale può, anzi dovrebbe, essere accompagnata da una soddisfazione intellettuale, che è imperniata anche e soprattutto sulla storia di quel bicchiere. Si guarderà alla storia "generale" della birra dall'antichità ai giorni nostri e si approfondirà la storia delle grandi nazioni birrarie e degli stili cui hanno dato origine. In questo contesto il termine "nazioni" è inteso in senso culturale e linguistico e non strettamente geografico: le nazioni per noi saranno quindi la Mitteleuropa, il Belgio (o meglio l'area di cultura fiamminga, la Vallonia francofona e anche il nord della Francia) e il mondo anglosassone. A queste tre aree geografiche e culturali, così importanti per la storia della birra, abbiamo affiancato anche un capitolo sugli Stati Uniti, che negli ultimi decenni hanno avuto un grande rilievo per l'esplosione del fenomeno birra artigianale e uno sull'Italia, che il testimone dell'artigianale ha raccolto. Presentazioni di Ludwig Narziss e Charlie Papazian.
35,00

Birra. Vol. 3: Degustazione, servizio, comunicazione. formazione

Mirco Marconi, Tullio Zangrando

Libro: Copertina morbida

editore: Edagricole-New Business Media

anno edizione: 2018

pagine: 285

Il terzo volume si concentra su quello che viene dopo la produzione della birra e che oggi non è meno importante, anzi, forse, lo è anche di più: saper valutare come i sapori, gli aromi e tutte le nostre percezioni concorrono a formare il "gusto" (o flavour) della birra, i criteri da adottare durante l'assaggio professionale o per l'abbinamento con il cibo. Aspetti che concorrono in maniera fondamentale alla diffusione della conoscenza del prodotto birra e ad alla sua commercializzazione. Egualmente saper servire birra, dalle tecniche di mescita alla scelta del bicchiere e delle temperature più idonee ad esaltare il momento della bevuta, può determinare il successo o il fallimento di un'attività. Gli autori hanno voluto inoltre dedicare uno spazio a coloro che comunicano il Pianeta Birra, sia con lo scopo di far conoscere voci più autorevoli, sia per fornire qualche informazione in più in merito agli eventi di spicco del settore, soprattutto in Italia. Infine, come dimenticare coloro che esercitano l'antica professione del mastro birraio? In questo libro le informazioni su come diventare un buon birraio e sulla formazione necessaria per eccellere.
35,00

Microbiologia enologica

Libro: Copertina morbida

editore: Edagricole-New Business Media

anno edizione: 2018

Nel tempo è risultato evidente che la produzione di vini di buona qualità è un processo complesso che coinvolge specie microbiche diverse, non solo di lieviti, ma anche funghi, batteri lattici, batteri acetici sebbene Saccharomyces cerevisiae rimanga sempre il lievito con le maggiori capacità e l'elemento che fornisce al vino le caratteristiche aromatiche principali. Questa seconda edizione, nel mantenere l'impostazione della prima, si basa sull'aggiornamento della microbiologia enologica per quanto riguarda l'ecologia microbica, la biochimica e la tecnologia di vinificazione e sono stati aggiunti tre nuovi capitoli, due riguardanti altre bevande alcoliche prodotte da S. cerevisiae (grappa e birra rispettivamente) al cui sviluppo, metabolismo e fisiologia sono stati dedicati particolare attenzione.
35,00

Trattato di enologia. Vol. 2: Chimica del vino, stabilizzazione e trattamenti

Pascal Ribéreau-Gayon, Yves Glories, Alain Maujean, Denis Dubourdieu

Libro: Copertina rigida

editore: Edagricole-New Business Media

anno edizione: 2018

pagine: 533

Da più di sessant'anni, il "Trattato di enologia" raccoglie le conoscenze enologiche che costituiscono la base del lavoro quotidiano dei professionisti della vite e del vino. L'opera e la sua impostazione continuano a rispecchiare una volontà d'innovazione che si concentra però sui procedimenti perfettamente collaudati di cui sono ben conosciute le migliori condizioni d'impiego e non su pratiche semplicemente diverse che però non rappresentano in quanto tali un progresso significativo in campo enologico. Questa edizione, messa in cantiere dagli autori storici, è stata in seguito aggiornata e perfezionata da un pool di esperti coordinati da Bernard Donèche e Philippe Darriet, Direttore dell'Unità di ricerca Enologia (ISW) dell'Università Bordeaux Segalen, sia nella sostanza che negli argomenti complementari. Per la chimica del vino, si è particolarmente intervenuti in materia di composizione del vino (sostanze azotate, composti fenolici...), aromi varietali, composti responsabili di odori e sapori anomali, mentre riguardo i trattamenti dei vini gli appunti si concentrano su stabilizzazione e chiarificazione.
56,50

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.