Il tuo browser non supporta JavaScript!

Danza e altre arti dello spettacolo

Giochi di magia automatici con le carte

Karl Fulves

Libro

editore: Troll Libri

anno edizione: 2019

pagine: 150

L'interesse per l'arte della magia non è mai stato così grande quanto lo è al giorno d'oggi, e proprio a causa di questo, molte persone hanno scelto la magia per farne il loro hobby. È proprio con queste nuove leve in mente che la presente collezione di cartomagia è stata assemblata, ma sia che siate un completo novizio, sia che siate un amatore già esperto, troverete il materiale disponibile in questo libro facile da padroneggiare e godibile da esibire. Sebbene il soggetto dei giochi di cartomagia automatica sia vasto, sono stati scelti giochi che non richiedono abilità alcuna, nemmeno l'abilità rudimentale di eseguire un miscuglio nel cavo della mano, una doppia presa o una qualunque altra procedura che richieda una manipolazione segreta e controllata delle carte. L'intento di quest'opera, piuttosto, è di presentare al lettore quei trucchi che egli può facilmente afferrare, in maniera che egli si possa quasi istantaneamente esibire per gli amici e scoprire quanto piacere si possa trarre dall'esecuzione dell'arte magica. Qualunque gioco di prestigio che venga definito "automatico" si basa su procedure matematiche o su abili sottigliezze verbali, mentali o meccaniche, per le quali non occorre praticamente alcun intervento da parte dell'operatore che non sia il semplice ricordare la sequenza di passi occorrenti a portare a buon fine il gioco. Quindi niente apprendimento di mosse cartomagiche spacca dita, di impalmaggi carichi di dettagli tecnici, di conte cartomagiche, di finti tagli e finti miscugli, di "fioriture", di prese multiple e di ogni altro tecnicismo. Il tempo per padroneggiare la maggior parte degli effetti qui descritti è quello necessario per memorizzare la sequenza di fasi del gioco. Non ci sono cioè operazioni tecniche e mosse manuali da apprendere. Basta fare quello che c'è scritto, e il gioco funzionerà. Gli effetti sono quasi tutti davvero molto validi! Il che significa che, se in breve tempo si arriverà a presentare un effetto ritenuto poi dal pubblico "professionale", se ne ricaverà grande soddisfazione personale e divertimento.
16,00

Storia della danza di società nell'Ottocento. Dalla quadriglia al valzer alla polka alla mazurka fino al ragtime

Fabio Mòllica

Libro

editore: Audino

anno edizione: 2018

pagine: 157

Questo libro racconta uno dei momenti centrali della vita sociale del XIX secolo: il ballo. Percorrendo tutto il "secolo lungo", dalla Rivoluzione francese alla Prima guerra mondiale, e tutto l'Occidente, dalla Russia agli Stati Uniti, "Storia della danza di società nell'Ottocento" racconta la centralità del ballo nell'organizzazione della vita di società, osservandolo da diverse prospettive: come luogo privilegiato di incontro, come momento centrale nell'educazione dei giovani, come forma di divertimento e come arte sociale. Il ballo viene inoltre analizzato nelle sue relazioni con il mondo della danza teatrale, della musica e dell'imprenditoria dello spettacolo e del tempo libero. Alla base del libro c'è un attento studio delle fonti: i manuali prodotti dai maestri di ballo occidentali in tutto l'arco dell'Ottocento, le opere prodotte dagli stampatori musicali, i testi e le riflessioni di romanzieri e letterati dell'epoca, da Austen a Balzac, da Stendhal a Tolstoj, da Flaubert a Cechov. La struttura del libro riflette lo sguardo dell'autore, che passa da una visione panoramica al dettaglio. La prima parte infatti inquadra, le problematiche sociali e culturali relative al ballo, mentre la seconda tratta nello specifico la storia di tutte le danze che componevano il sistema elaborato da maestri e musicisti ottocenteschi: quadriglia, contraddanza, valzer, polka, mazurka e danze di coppia figurate. L'analisi dettagliata e documentata del ballo ottocentesco inserita nel più vasto quadro culturale dell'epoca rende dunque questo libro un valido strumento di studio per gli specialisti del settore, ma anche una piacevole lettura per un pubblico generico interessato alla vita sociale, alla cultura e all'arte del XIX secolo.
19,00

Le danze di coppia in Occidente. Tutto quello che c'è da sapere, dai primi passi alle gare

Massimo Mannini

Libro in brossura

anno edizione: 2018

pagine: 154

Dalla storia delle danze occidentali all'iscrizione a una scuola di ballo, dall'alimentazione corretta, alla respirazione, dai primi passi da muovere in pista fino alla partecipazione alle gare, questo manualetto è un compendio che spiega con semplicità e approfondimento tutto quel che c'è da sapere su danze standard, danze latine, liscio unificato e ballo da sala, combinata nazionale, danze caraibiche e danza argentina. Tutto ciò che si balla, insomma, nelle scuole e sulle piste italiane e dell'intero emisfero occidentale. "Suggerisco vivamente la lettura di questo libro a tutti! Non solo a coloro che già fanno parte di questo affascinante mondo, ma soprattutto a chi che non lo conosce o magari ha intenzione d'intraprendere questo bellissimo percorso". (Dalla prefazione di Francesco Galuppo)
13,00

Ogni più piccolo movimento. François Delsarte e la danza

Ted Shawn

Libro

editore: Audino

anno edizione: 2018

pagine: 149

Pubblicato per la prima volta nel 1954, questo di Ted Shawn è un libro utile per la conoscenza della "modern dance" americana, movimento di cui l'autore è stato uno dei pionieri. L'aspirazione-chiave di questo fenoméno artistico consiste nel superamento di un corpo "franto", ovvero nell'intento di ricostruire un corpo che sia davvero un organismo e non un accostamento di segmenti, rispecchiando così l'intenzione di natura esistenziale di conseguire, mediante il linguaggio coreico, un ambiente interiore integro, privo di scissioni. Rilevante nel saggio è la testimonianza dell'influenza che gli insegnamenti di Frangois Delsarte, celebre teorico francese vissuto nell'Ottocento, hanno avuto su una parte importantissima della danza del XX secolo. Il volume riporta prove determinanti sulla formazione delsartista di Ruth Saint Denis e Isadora Duncan, dello stesso Ted Shawn e di vari esponenti dell'avanguardia storica. «Senza i principi di Delsarte» - sostiene Shawn - «noi pionieri non avremmo potuto fare il nostro laVoro pionieristico, e senza il nostro lavoro pionieristico la modern dance americana non esisterebbe». Sulle teorie di Delsarte gi basa la didattica della Denishawn, la scuola fondata da Ruth Saint Denis e Ted Shawn, presso la quale si formano, fra gli altri, Martha Graham, Doris Humphrey e Charles Weidman.
18,00

Storia di un suonatore di organetto letto da Moni Ovadia

Alessandro Parente

CD Audio

editore: Emons Edizioni

anno edizione: 2018

Raccontata ai piedi del Monte Maio nell'Antica Terra di Lavoro, oggi la storia di Vincenzo Del Seni potrebbe essere quella di ogni contadino suonatore e cantore della nostra penisola. Vincenzo, Orfeo dalle mani callose ma agili, è un eroe dei nostri tempi e il suo organetto non è un curioso e simpatico oggetto da museo delle tradizioni popolari, ma una scatola di nostre memorie, poetiche e musicali che, come fenomeni carsici, filtrano e riemergono anche nella musica viva dell'oggi, evocando ritmi, melodie, voci e movimenti che hanno sapore di acqua sorgiva e i colori che la mano sapiente della natura depone sulle ore felici e sugli addii della nostra vita.
14,90

Guida ai mercatini e alle tradizioni di Natale

AA.VV.

Libro in brossura

editore: Morellini

anno edizione: 2018

pagine: 190

Luci, casette di legno, prodotti artigianali e piatti tipici. Sono questi gli elementi che non mancano mai nei mercatini di. Natale, pronti ad accogliere i turisti per tutto il periodo dell'Avvento in un'atmosfera di festa, tra piste di pattinaggio e bancarelle ricche di spunti per regali originali. Questa guida, oltre a illustrarvi i principali mercatini in Italia, Germania, Francia, Austria e Svizzera, vi racconta le maggiori tradizioni natalizie, dai riti pagani come il Sol Invictus, alle leggende su Santa Klaus, fino ai "Natali curiosi", per scoprire le origini e le usanze secolari legate al 25 dicembre. Inoltre un'ampia parte è dedicata ai mercatini e agli eventi più importanti in Europa, come la famosa Féte des Lumières a Lione o il Winter Utrecht, per un viaggio nel cuore del Vecchio Continente nel periodo più suggestivo dell'anno.
15,90

Contact improvisation. Storia e tecnica di una danza contemporanea

Cynthia Novack

Libro

editore: Audino

anno edizione: 2018

pagine: 160

Questo libro è un importante contributo realizzato sulla contact improvisation, e il primo pubblicato in Italia su questa tecnica nata negli Stati Uniti nei tardi anni Sessanta dalle sperimentazioni di un gruppo di danzatori, tra cui Steve Paxton. Da allora la contact si è sviluppata fino a diventare una delle tecniche più importanti per la formazione in danza contemporanea. L'enfasi posta sul contatto tra i corpi in ogni loro parte, sul peso e sulla fluidità del movimento hanno infatti resa parte fondamentale del bagaglio di ogni danzatore e danzatrice. La sua pratica aiuta a sviluppare una maggiore autoconsapevolezza e capacità di percezione dell'altro e a perfezionare in particolare le abilità rivolte al rapporto col suolo, che diventa quasi un partner di chi danza. La contact svolge inoltre un ruolo cruciale anche nello sviluppo delle capacità di improvvisazione e nelle riabilitazioni terapeutiche. Con un approccio interdisciplinare, che agli studi di danza unisce antropologia e sociologia, l'autrice presenta ai lettori questa particolare forma di danza nel suo rapporto con le tecniche somatiche affermatesi negli anni Sessanta e con l'egualitarismo, il femminismo e la libertà sessuale che hanno caratterizzato la speciale atmosfera dell'epoca.
19,00

Magia con le banconote

Jean Hugard

Libro

editore: Troll Libri

anno edizione: 2018

16,00

La modern dance. Teorie e protagonisti

Elena Randi

Libro in brossura

editore: Carocci

anno edizione: 2018

pagine: 165

Il volume offre un quadro dell'importante fenomeno della "modern dance" americana fra il 1915 e gli anni Cinquanta. Si passano in rassegna le esperienze di Ruth Saint Denis, di Ted Shawn, della loro scuola e dei loro straordinari allievi, artisti del calibro di Martha Graham, Doris Humphrey e Charles Weidman, senza trascurare l'opera di coreografi come Hanya Holm, ma anche come José Limón ed Erick Hawkins, appartenenti a una generazione successiva. Questi protagonisti indiscussi sono i maestri della ricerca di una dinamica corporea coesa e non "spezzata", riflesso di un essere umano altrettanto armonico e unitario. Una ricerca che costituisce il nucleo essenziale e il cuore battente di tutta la "modern dance".
16,00

Giochi di prestigio e facili trucchi magici

Nicholas Einhorn

Libro rilegato

editore: Dix

anno edizione: 2018

pagine: 256

La magia è universalmente riconosciuta come una meravigliosa forma di intrattenimento, sia come hobby che come forma d'arte professionale. Questo libro svela i segreti di un'ampia varietà di trucchi e insegna come eseguire performance raffinate, con suggerimenti e consigli su cosa dire, come esercitarsi e come trovare il proprio stile.
10,00

La danza e la sua storia. Valenze culturali, sociali ed estetiche dell'arte della danza in Occidente

Valeria Morselli

Libro in brossura

editore: Audino

anno edizione: 2018

pagine: 190

Pensato per gli studenti dei licei coreutici, questo libro presenta una selezione ragionata degli aspetti fondamentali del percorso dell'arte della danza nei secoli, considerandone sia gli aspetti sociali che quelli estetici e teorici. Particolare attenzione è dedicata inoltre ai necessari collegamenti con le storie del teatro, della musica, dell'arte e della letteratura, oltre che con la filosofia e la storia sociale in generale. Lo scopo è di consentire agli alunni di formarsi un quadro generale dell'evoluzione "storica della danza, di conoscerne la terminologia anche nell'aspetto etimologico e di acquisire le abilità e le competenze necessarie a inquadrare le informazioni ricevute in una prospettiva interdisciplinare e transdisciplinare, come specificato nelle Indicazioni Nazionali per il liceo coreutico. I testi sono corredati da numerose illustrazioni e materiali utili agli alunni DSA, come schede di approfondimento, sintesi e prospetti analitici. Infine, a conclusione di ciascun capitolo, una scheda con "esercizi e verifiche" aiuterà a focalizzare i punti principali dei contenuti e a pervenire con maggiore facilità a una visione sintetica degli argomenti. L'opera, divisa in tre volumi, prevede anche alcuni contenuti digitali integrativi ed è facilmente fruibile da chiunque desideri accostarsi a una conoscenza di base della storia della danza in Occidente. Piano dell'opera: Volume I. Dalle civiltà greca e romana al XVII secolo; Volume II. Danza e balletto nei secoli XVIII e XIX; Volume III. Rivoluzioni ed evoluzioni nel XX secolo. Il secondo volume tratta l'evoluzione del balletto a partire dai primi decenni del Settecento fino alla fine dell'Ottocento. Dopo un'introduzione che riprende gli argomenti principali dei secoli precedenti, si illustra il passaggio dall'opéra-ballet al ballet d'action, lo sviluppo di quest'ultimo nel coreodramma di Salvatore Vigano e nei balli grandi all'italiana, per arrivare al "balletto pre-romantico" e al "balletto romantico", distinguendo quest'ultimo in primo e secondo Romanticismo e analizzandone le principali produzioni in diversi paesi europei. Il volume offre la trama dettagliata dei principali balletti in esso menzionati e tratta anche dei diversi stili della danza accademica e della nascita della "danse d'école" a partire dall'opera teorica di Carlo Blasis fino alla scuola italiana di Enrico Cecchetti. Non mancano notizie e informazioni sui sistemi di notazione della danza e sui principali artisti che hanno operato nei due secoli oggetto del volume stesso.
23,00

U Ballettu. Memorie e riflessioni sul ballo tradizionale agropastorale di Sicilia

Margherita Badalà, Fabio Tricomi, Giuseppe Roberto

Prodotto in più parti di diverso formato

editore: Cavallotto

anno edizione: 2018

pagine: 167

Come molte regioni del sud Italia anche la Sicilia ha una danza dionisiaca: è il "Ballettu", espressione del mondo agropastorale. Per molti secoli è stato ballato al suono di "ciaramedde" e "tambureddi", gli strumenti tradizionali, ed ha animato le feste religiose e pagane, accompagnando i tanti momenti della vita popolare. Gli autori di questo libro, Margherita Badalà e Fabio Tricomi, ne descrivono gli aspetti coreutici e i significati rituali e simbolici. Giuseppe Roberto completa la ricerca con gli studi sulla musica per il ballo e sugli strumenti musicali. Ampio spazio è stato lasciato sulla pagina scritta e nel dvd-documentario che accompagna il libro, al racconto dei suonatori e dei ballerini della tradizione, veri commoventi custodi di questo patrimonio.
18,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.