Il tuo browser non supporta JavaScript!

ES

Una lunga giornata

Dino Azzalin

Libro: Copertina morbida

editore: ES

anno edizione: 2019

pagine: 156

Stresa, lago Maggiore, arco temporale di un giorno e una notte. Philippe, maturo dongiovanni della zona, viene posto in stato di fermo giudiziario perché fortemente sospettato della sparizione di Doris, giovane figlia di Ruxana, la sua bella e conturbante compagna. In quel frangente, sottoposto all'interrogatorio dell'ispettore Argento, rivive in modo surreale i momenti cruciali della sua vita; dalla cittadina francese di Annecy, di cui è originaria la madre, prende avvio una sorta di parallelo con la località lacustre, mentre fra i due uomini scaturisce un inusuale rapporto umano. Il sentimento, l'intrigo e l'eros che scorrono in ogni pagina di questa storia non vengono mai ostentati, ma rappresentano il naturale comparto della vita e dei rapporti amorosi. Tutta la vicenda si districa tra anfratti e cesure dell'anima, luoghi così oscuri e ineffabili da sembrare quasi sfuggire anche alle capacità affabulatorie del narratore. Sarà il lettore a trovare una ragione, scoprendo, in questo primo romanzo di Dino Azzalin, le scoscese geografie del mistero e le latitudini morbose dell'amore.
15,00

È ancora tempo di arcobaleni?

Sebastiano Grasso

Libro: Copertina morbida

editore: ES

anno edizione: 2019

pagine: 102

Ancora una volta è l'amore che trionfa nel nuovo libro di versi di Sebastiano Grasso. L'amore esaltato dai corpi, ingentilito dalla tenerezza, corrotto dal dolore del distacco. Mai come in "È ancora tempo di arcobaleni?" il poeta si svela e si racconta: c'è il presente, il vivere quotidiano fra la casa di Milano e le mura del castello di Riva, nel Piacentino, fra mostre d'arte e momenti di musica, e c'è il passato «vissuto in grandi saloni, grandi / corridoi, grandi scale, grandi refettori / e ora sul tuo grande corpo che misuro / a palmi». L'infanzia piena di colori, la giovinezza profumata di sesso, le emozioni d'arte che non si cancellano, i ricordi rabbiosamente riafferrati: tutta una vita è riassaporata fra scorrere d'acque e bufere di venti, mentre, entro e oltre le mura del maniero medievale, le stagioni trascorrono, rinverdendo e rovinando i grandi alberi. La presenza e l'assenza di quell'«altro» che ci appare indispensabile, la presenza e l'assenza di quella voce della poesia che sola - può dire l'intensità del vivere sono annunciate dagli splendidi versi di una Lettera che Adonis, il maggiore poeta e intellettuale del mondo arabo, indirizza da Parigi all'amico italiano. La raccolta è introdotta da Martin McLaughlin, docente di Letteratura italiana all'Università di Oxford, e impreziosita dai disegni di Ruggero Savinio, il grande pittore figlio di Alberto Savinio, che come il padre e lo zio Giorgio de Chirico unisce alle arti visive il piacere della scrittura.
20,00

Valentina incontra Corto

Guido Crepax

Libro: Copertina morbida

editore: ES

anno edizione: 2018

pagine: 128

Con "Valentina incontra Corto" continua la pubblicazione nei Quaderni dell'Eros di tutte le opere di Guido Crepax, maestro del disegno, creatore di Valentina, figura mitica di donna nota in tutto il mondo. Così come Corto Maltese di Ugo Pratt rappresenta, nell'immaginario collettivo, una delle figure di uomo più significative, più pure, più affascinanti, più amate. L'idea geniale di Crepax in questo album è di fare incontrare i due mitici personaggi: qui si conoscono, forse si amano, vivono insieme un'avventura straordinaria.
25,00

Mondo animale

Guillermo Mordillo

Libro: Copertina morbida

editore: ES

anno edizione: 2018

pagine: 122

Guillermo Mordillo, più conosciuto semplicemente come Mordillo (Pueyrredón, 4 agosto 1932), è un autore di fumetti e di cartoon di animazione, noto e amato in tutto il mondo. Può una tavola disegnata che abbia come protagonisti gli animali - cani e gatti, bruchi e pachidermi, uccellini e leoni, giraffe e topini etc. - essere un'opera di alta poesia? Può riuscire a parlarci - sempre con leggerezza e suscitando un sorriso - di noi, delle nostre passioni e delle nostre manie, delle nostre bontà e delle nostre cattiverie: di noi, così simili agli animali, e così spesso peggiori di loro, meno degni di loro di vivere nel creato? Sarebbe pressoché impossibile rispondere in modo affermativo a queste domande se non avessimo mai ammirato i meravigliosi, stupefacenti, umanissimi animali di Mordillo.
25,00

Valentina. Rembrandt e le streghe

Guido Crepax

Libro: Libro in brossura

editore: ES

anno edizione: 2018

pagine: 105

Con "Valentina. Rembrandt e le streghe" continua la pubblicazione nei Quaderni dell'Eros di tutte le opere di Guido Crepax, riconosciuto maestro, a livello internazionale, del disegno e dell'incisione.
24,00

Casanova e altre storie

Guido Crepax

Libro: Libro in brossura

editore: ES

anno edizione: 2017

pagine: 131

"Dopo circa dieci anni di storie completamente inventate e costruite perlopiù intorno al personaggio di Valentina, nella seconda metà degli anni Settanta Guido Crepax cominciò ad affiancare alle sue creazioni anche rivisitazioni a fumetti di romanzi noti. I criteri che guidavano le sue scelte erano molto semplici: piacere, gusto e affinità. Piacere nello scegliere i libri che aveva amato leggere. Gusto nel ricostruire ambientazioni che stimolavano il suo senso estetico. Affinità per temi e personaggi che voleva indagare. Le due storie che compongono questo volume sono, insieme a 'Justine' del marchese de Sade, il suo omaggio all'epoca in cui diceva che gli sarebbe piaciuto rinascere, il Settecento." (Antonio Crepax)
24,00

Il digamma. Testo francese a fronte

Yves Bonnefoy

Libro: Copertina morbida

editore: ES

anno edizione: 2015

pagine: 136

"L'opera di Yves Bonnefoy (1923) si è affermata, nell'arco di oltre un sessantennio, come una delle più ricche e vitali del catalogo novecentesco per una serie di ragioni che ormai appaiono evidenti, e che sono riconducibili a una sostanziale capacità d'innovazione nella tradizione, oltre che per l'ampiezza d'interessi e di scritture (dalla poesia alla prosa, dalla critica alla traduzione), nella stretta sinergia fra creazione e pensiero. [...] La storia poetica di Bonnefoy, che ha caratterizzato tutto il secondo Novecento ed è ancor oggi un baluardo di coerenza e attaccamento ai valori dell'uomo e della cultura in un'epoca che sempre più la minaccia, percorre dal Dopoguerra l'evoluzione della lirica contemporanea approdando a una poetica della presenza. [...] 'Il digamma' si colloca in un lavoro di scrittura pienamente 'di poesia', che ama ultimamente affidarsi a raccolte snelle di testi in prosa, nei quali si può vedere per lo più la naturale evoluzione, sempre vitalissima, dei récits en rêve di Bonnefoy, testi che egli concepisce come il frutto del sogno 'da svegli', ovvero dell'azione di un immaginario vigile, proprio per distinguerli dai récits de rêve, le trascrizioni dei sogni notturni dei surrealisti, più preda della pulsionalità libidinale onirica, nella quale egli vede un pericoloso rischio di concettualizzazione dell'immaginario poetico." (dall'Introduzione di Fabio Scotto)
20,00

Storia della sessualità

Michel Foucault

Libro: Copertina morbida

editore: ES

anno edizione: 2014

pagine: 144

"Questo volume apre una serie di studi che non pretendono di essere continui, né esaustivi; si tratterà di qualche sondaggio in un territorio complesso. D mio sogno sarebbe un lavoro di lungo respiro, capace di correggersi man mano che si sviluppa, aperto alle reazioni che suscita, alle congiunture che gli toccherà d'incontrare, e forse a ipotesi nuove. Lo vorrei un lavoro disperso e mutevole. I lettori che si aspettassero di apprendere in che modo per secoli la gente ha fatto l'amore, o come le è stato vietato di farlo, problema serio, importante, difficile, rischiano di restare delusi. Non ho voluto tracciare una storia dei comportamenti sessuali nelle società occidentali, bensì trattare un problema molto più austero e circoscritto: in che modo questi comportamenti sono diventati oggetto di sapere? Ossia come, per quali vie e per quali ragioni si è organizzato questo campo di conoscenza che, con una parola recente, chiamiamo 'sessualità'? Quel che i lettori troveranno qui è la genesi di un sapere, un sapere che vorrei cogliere alla radice, nelle istituzioni religiose, nelle forme pedagogiche, nelle pratiche mediche, nelle strutture familiari, laddove si è formato, ma anche negli effetti di coercizione che ha potuto avere sugli individui, dopo averli persuasi della necessità di scoprire in se stessi la forza segreta e pericolosa di una 'sessualità'". (Dalla prefazione dell'Autore all'edizione italiana)
19,00

L'histoire d'O

Guido Crepax

Libro

editore: ES

anno edizione: 2019

Il fumetto di Crepax opta per la modernità: niente più profondo né umanesimo; coi tormenti dell'anima sono scomparsi anche i segni del tempo. L'effetto è anzitutto sensibile sui corpi, raffigurati piatti secondo le migliori regole del genere. I protagonisti, i loro volti, i loro gesti, sono divenuti un gioco d'immagini, in cui l'immaginazione stessa addita il suo artificio e la sua libertà. Mentre Pauline Réage si era preoccupata di avvicinare a noi la sua eroina con degli appena percettibili segni di usura o minute debolezze fisiche.
25,00

Oltre la linea. Jünger e Heidegger a Wembley

Fernando Acitelli

Libro: Libro in brossura

editore: ES

anno edizione: 2018

pagine: 124

Un incontro memorabile tra Ernst Jünger e Martin Heidegger nella foresteria del castello di Wilflingen, residenza dell'autore dei taccuini di guerra "Nelle tempeste d'acciaio". Il giorno è il 30 luglio 1966 e l'occasione dell'incontro è la finale del Campionato del mondo di calcio tra Inghilterra e Germania Ovest nello stadio londinese di Wembley. Dunque non un seminario sul nichilismo, sulla mobilitazione totale, ma l'avvistamento del nemico in uno stadio: strategie bene in vista tra l'eleganza inglese e la potenza tedesca. Davanti allo schermo, tra dribbling e geometrie, funambolismi e volontà di potenza, i temi degli autori verranno tutti in luce. Lo spostarsi di Heidegger da Friburgo fino a Wilflingen sarà soprattutto un rendersi conto della sua età e di come l'uscire fuori dagli spazi conosciuti della sua casa potrebbe porre l'animo in angoscia. Inoltre sarà un modo per verificare l'integrità del corpo: la lucidità e l'orientamento saranno gli stessi, fuori dall'area sacra delle sue mura? E comunque si tratterà d'un viaggio ricco di luce per Heidegger, a sostenersi con quei brevi momenti di quiete che ogni tragitto reca con sé. Un borgo di poche case, quasi dimenticato, con una locanda e una chiesuola screpolata saranno infatti per lui motivo di serenità, la sosta perfetta in attesa di giungere a Wilflingen. Per Jünger, ben protetto nel suo fortilizio pieno di libri e allineate collezioni, si tratterà dell'ennesima prova di calma, curiosità e stupore davanti alla mobilitazione totale, planetaria. E questa volta per una partita di calcio.
19,00

La coppia

Guillermo Mordillo

Libro: Copertina morbida

editore: ES

anno edizione: 2017

pagine: 111

Può una tavola disegnata per così dire «muta», ossia senza dialoghi tra i personaggi - molti dei quali appartenenti al regno animale - essere un'opera di alta poesia? Può riuscire a parlarci - sempre con leggerezza e suscitando un sorriso - di noi, delle nostre passioni e delle nostre manie, delle nostre altezze e delle nostre debolezze? Può aiutarci a capire - con un'ironia anche tagliente ma sempre partecipe - noi stessi e gli altri, e dunque a divenire più coscienti, migliori? Sarebbe pressoché impossibile rispondere in modo affermativo a queste domande se non avessimo mai ammirato una tavola di Mordillo. Tra la sua vastissima produzione - da tempo assente nelle librerie italiane - abbiamo qui scelto le migliori tavole incentrate sul tema della «coppia», in tutti i suoi aspetti: positivi e negativi, dolci e amari, pudici e arditi, fausti e nefasti, reali e surreali.
24,00

Vita privata di Valentina

Guido Crepax

Libro: Libro in brossura

editore: ES

anno edizione: 2017

pagine: 118

"Creata per essere la fidanzata di Philip Rembrandt, ben presto Valentina divenne l'assoluta protagonista delle pagine ideate, disegnate e scritte da mio padre. Probabilmente lui aveva sempre saputo che sarebbe andata così, ma per le sue prime storie aveva optato per un cliché più tradizionale, con un protagonista maschile diviso fra la tranquilla vita diurna di critico d' arte e le imprese notturne e sotterranee del più fascinoso Neutron. Quando però sia i lettori di «Linus» sia il suo direttore, l'amico Giovanni Gandini, gli fecero capire che era meglio puntare sulla sua parte femminile, tutto continuò nella maniera più fluida e naturale possibile. Da avventure gialle, misteriose, fantascientifiche, le storie virarono verso un genere molto personale, che mai si era visto prima. Il piano narrativo non era più uno solo; ma, sovrapposti, la realtà, il sogno, l'immaginazione."
24,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.