Vai al contenuto della pagina
Iscriviti alla newsletter

Pontecorboli Editore

Tre principesse francesi a Firenze. Sylvia Boucot e le sorelle di Napoleone, Elisa Baciocchi, Paolina Borghese e Carolina Murat

Roberto Mosi

Libro: Libro in brossura

editore: Pontecorboli Editore

anno edizione: 2024

pagine: 172

È affascinante seguire le storie delle tre principesse sorelle dell’imperatore Napoleone, Carolina, Paolina ed Elisa, a Firenze e in Toscana, con lo sguardo di Sylvia Boucot che per trent’anni, in tempi diversi, fu al loro servizio come dama di compagnia, nella buona e nella cattiva sorte, secondo le straordinarie vicende del generale corso. Sylvia nella sua esperienza, unica, ha modo di raccogliere le confidenze delle tre donne, i racconti dei loro amori, la loro determinazione e il loro coraggio, i momenti dell’orgoglio per la famiglia di cui fanno parte, il rapporto con il potere, le angosce degli anni dopo la sconfitta di Napoleone, quando la famiglia dell’imperatore è proscritta, perseguitata dalle nazioni vincitrici. Firenze, con la sua storia, lo spettacolo del suo patrimonio d’arte, le sue bellezze, l’effervescenza della società di quel periodo, è fra i protagonisti del romanzo storico.
17,00 16,15
Equilibri dell'anima. Variazioni invisibili

Equilibri dell'anima. Variazioni invisibili

Anna Salmeri

Libro: Libro in brossura

editore: Pontecorboli Editore

anno edizione: 2024

pagine: 68

"La nuova opera di Anna Salmeri costituisce un insieme omogeneo per qualità e portata emotiva, perfettamente rispondente al suo pensiero estetico, con versi che ci accompagnano in un vero e proprio viaggio alla ricerca del più recondito sé, generando un profondo coinvolgimento sentimentale. Anna ci regala quattro capitoli di intime emozioni, riflettendo sulla bellezza della vita, esortando la salvezza, sognando l’amore, sempre osservando le variazioni dell’anima. La sua profonda sensibilità viene rivelata, unitamente alla consapevolezza maturata nel tempo, in questa raccolta di poesie dal tono intimistico, scritte tra il 2021 e il 2023". (Monica Baldi)
9,50
Mostri all’Accademia fiorentina. Mostri tra Dio e natura nella «lezzione» di Benedetto Varchi

Mostri all’Accademia fiorentina. Mostri tra Dio e natura nella «lezzione» di Benedetto Varchi

Lorenzo Montemagno Ciseri

Libro: Libro in brossura

editore: Pontecorboli Editore

anno edizione: 2024

pagine: 122

Siamo nel 1548 e l’umanista fiorentino Benedetto Varchi, nel contesto della giovane Accademia fiorentina voluta da Cosimo de’ Medici e della quale era console dal 1545, tiene una pubblica lezione sulla generazione dei Mostri, che diverrà a suo modo storica. Argomentando con originalità e destreggiandosi brillantemente tra le tante fonti classiche e coeve a sua disposizione, arriverà a dare un contribuito inaspettatamente moderno su di un tema dalle profonde implicazioni sociali, culturali e religiose. Tra la fascinazione e la curiosità per questi esseri senza tempo, si fa strada nel ragionamento del Varchi una recuperata attenzione alla filosofia naturale, di stampo prettamente aristotelico, che finisce per divenire quasi il primo timido ed inaspettato vagito di quel lungo processo che porterà, in epoca moderna, alla cosiddetta “naturalizzazione dei mostri”.
16,00

La geometria sacra del Sator. Simbolo operativo e segreto dei costruttori

Guido Murdolo

Libro: Libro in brossura

editore: Pontecorboli Editore

anno edizione: 2024

pagine: 94

Com’è noto, il così detto “quadrato magico del SATOR” è una frase palindroma, ovvero che può essere letta indifferentemente da destra a sinistra o da sinistra a destra, dall’alto verso il basso o viceversa, il cui senso è ancora oggi oscuro e fonte di centinaia di mere ipotesi interpretative prodotte dagli studiosi che vi ci sono cimentati. Lo scopo di questa pubblicazione non è tanto quello di rivelare il vero e autentico significato del palindromo, cosa che l’autore stesso ritiene improbabile ma di fornire piuttosto una ulteriore chiave di lettura con nuove ipotesi interpretative e approfondimenti di carattere geometrico, simbolico e costruttivo.
12,00 11,40

Firenze e i suoi gelsomini. Il loro valore nella storia e nella vita della città

Giovanna Zipoli

Libro

editore: Pontecorboli Editore

anno edizione: 2024

pagine: 112

La città di Firenze sembra aver apprezzato da sempre le qualità dei gelsomini, al di là ed oltre il loro “ameno e suave” odore, a giudicare dalla documentazione in nostro possesso. Dobbiamo essere anche particolarmente riconoscenti alla passione di Cosimo III de’ Medici e alla “secreta” ricetta della cioccolata medicea, realizzata con questi fiori se essi, già valorizzati per molti usi e soprattutto nelle manifatture fiorentine, divennero così famosi in tutta Europa. Furono infatti per un lungo periodo ineguagliabili, proprio questi “fiorellini”, così piccoli ed effimeri, ma capaci di sprigionare un potente e perdurante aroma che li rese ricercati protagonisti. Nel libro si indaga in modo interdisciplinare con una prima focalizzazione sul ruolo dei fiori, della loro importanza nella vita della città fiorentina.
13,80 13,11
Edocere medicos. Storia della formazione medico-chirurgica a Firenze

Edocere medicos. Storia della formazione medico-chirurgica a Firenze

Libro: Libro in brossura

editore: Pontecorboli Editore

anno edizione: 2024

pagine: 206

Edocere medicos e il titolo della mostra che ripercorre le vicende della formazione medico-chirurgica a Firenze. È un percorso difficile da ricostruire, discontinuo, multiforme, che può essere affrontato secondo prospettive diverse, declinandosi in percorsi articolati e modellandosi anche sulla disponibilità delle fonti e sulla volontà di riannodare quel fil rouge, che corre attraverso i secoli, arrivando fino alla fondazione dell’Ateneo, dando voce ai volumi della Biblioteca Biomedica, provenienti dall’Ospedale di Santa Maria Nuova, e ai codici della Biblioteca Medicea Laurenziana. Oltre all’intento celebrativo, questa mostra, realizzata in occasione dei 100 anni dell’Ateneo Fiorentino, intende quindi offrire agli Studenti, ai Professionisti, al Pubblico generico la ricostruzione del percorso della formazione di medici e chirurghi a Firenze.
28,00

La Specola. La singolare storia del Museo, dal divino Marchese all’ultimo uomo che parlava con i cannoni

Marco Vannini

Libro: Libro in brossura

editore: Pontecorboli Editore

anno edizione: 2024

pagine: 122

L’Imperial Regio Museo, noto a Firenze col nome di “Museo della Specola”, in virtù del torrino ottagonale che svetta alla sommità dell’edificio, fu l’effetto combinato di un granducato affascinato dalla scienza della seconda metà del ’700 e del desidero illuminista di “portare la scienza al popolo”. Nasce così, per la prima volta, un Museo che cerca di coprire l’intero mondo della scienza, con telescopi straordinari, macchine elettrostatiche, distillatori e termometri moderni, animali impagliati importati da tutto il mondo, modelli in cera di fiori e piante e soprattutto del corpo umano, intero e nelle sue parti. Un Museo che non si limita più ad essere una collezione di stranezze di proprietà del Regnante (il Granduca Pietro Leopoldo II Asburgo-Lorena, nel nostro caso), ma un Museo creato appositamente per istruire il pubblico di qualunque classe sociale. Il Museo della Specola, è stato nel tempo ammirato e visitato da letterati e scienziati di tutto il mondo oltre che il laboratorio e il deposito delle collezioni di alcuni tra i più noti zoologi e botanici italiani.
14,00 13,30

Anatole France e Firenze

Alba Gaetana Avarello

Libro: Libro in brossura

editore: Pontecorboli Editore

anno edizione: 2024

pagine: 104

Anatole France, considerato un Giusto, premio Nobel 1921 per la Letteratura, è autore erudito dalla vastissima e varia opera letteraria; intellettuale impegnato socialmente contro ogni forma di abuso di potere. Se il linguaggio di qualcuna delle sue opere letterarie oggi ci può apparire manierato, egli comunque merita di essere letto: non è senza una ragione se Proust lo prese a modello del suo Bergotte, anzi, in alcune pagine della sua Recherche, parla espressamente di lui, cita alcuni suoi brani esprimendo tutta la sua stima per l‘uomo e per lo scrittore. Giovanni Pascoli gli dedicò nel 1909 un ciclo di lezioni universitarie a Bologna. Molto interessanti apparvero le sue opere a Eugenio Montale, a Leonardo Sciascia, a D‘Annunzio e a molti altri; e non solo per il linguaggio classico perfetto e originale. Anatole France fu uomo sensibile alle istanze sociali di giustizia, sempre impegnato a salvaguardare il valore dell‘essere umano; avverso a ogni forma di dispotismo e di fanatismo inevitabilmente portatori di violenza e di prevaricazione. Di questi sentimenti sono pregne le sue opere, rivestite di una personalissima ironia.
13,80 13,11

Albert Einstein e Firenze. Racconti e vicende tra famiglia, bellezza, musica e scienza

Valeria Rondoni, Paolo Bulletti

Libro: Libro in brossura

editore: Pontecorboli Editore

anno edizione: 2024

pagine: 148

Il 18 ottobre del 1921 Albert Einstein arriva a Firenze. Lo aspettano a braccia aperte sua sorella Maja col marito Paul che avevano scelto la città come dimora. Il suo animo sensibile a ogni tipo di bellezza ne rimane incantato tanto da fargli ammettere in anni successivi “Io mi sento mezzo ebbro quando mi limito a immaginare il cielo, le colline e i palazzi di Firenze”, parole che sintetizzano un legame con la città durato tutta la vita. In quei giorni potrà coltivare anche la sua seconda passione dopo la scienza, la musica. Viaggiava sempre in compagnia del suo violino che suonerà anche sulla collina di Fiesole. L’Italia lo ha onorato e amato anche in tempi molto difficili per uno scienziato del suo rango ma ebreo. Il libro ripercorre le vicende di Einstein e dei suoi familiari in terra Toscana.
16,00 15,20

Le mura di Firenze da Arnolfo a Michelangelo

Renzo Manetti

Libro: Libro in brossura

editore: Pontecorboli Editore

anno edizione: 2024

pagine: 132

La costruzione dell’ultima cerchia medievale di Firenze fu iniziata nel 1284. Il volume ne riepiloga le fasi costruttive sulla base dei documenti e delle cronache, descrivendo quale fosse la tipologia delle mura e delle porte. Fu di Arnolfo il progetto, come afferma Vasari? Il libro tenta di dare una risposta. In occasione dell’assedio del 1529, Michelangelo fu chiamato a dirigere la fortificazione della città. I suoi progetti visionari di bastioni sono conservati nella Casa Buonarroti. Ma quali furono le opere effettivamente realizzate? E soprattutto quale fu la forma e l’andamento della fortificazione del colle di San Miniato? La costruzione dell’ultima cerchia medievale di Firenze fu iniziata nel 1284. Il volume ne riepiloga le fasi costruttive sulla base dei documenti e delle cronache, descrivendo quale fosse la tipologia delle mura e delle porte. Prefazione di Francesco Gurrieri. Introduzione di Bernardo Maria Gianni.
18,50 17,58
I ponti di Firenze. Passeggiate fra storia, geometria, curiosità

I ponti di Firenze. Passeggiate fra storia, geometria, curiosità

Giuseppe Conti, Beatrice Sedili

Libro: Libro in brossura

editore: Pontecorboli Editore

anno edizione: 2024

pagine: 186

I ponti e i lungarni fiorentini sono molto cambiati nel corso dei secoli; inoltre, alcuni degli attuali lungarni sono piuttosto recenti; ad esempio, fino alla seconda metà dell’Ottocento sulla riva sinistra dell’Arno esisteva soltanto quello fra il Ponte a Santa Trinita e il Ponte alla Carraia (il Lungarno Guicciardini). Nel presente volume sono riprodotti disegni, cartoline d’epoca, foto e dipinti che mostrano le trasformazioni avvenute a partire dal basso Medio Evo. Nel testo si trova la storia dei lungarni e dei ponti accompagnata da curiosità e da innocenti e intriganti “pettegolezzi”. I ponti sono descritti anche geometricamente. Non si tratta di una mera elucubrazione accademica; nel Medio Evo si diceva che l’arte non è nulla senza la geometria. Infatti, essa è bellezza, e non solo: è importante anche per i legami che ha con la tecnologia e la statica delle strutture. Mostreremo, ad esempio, la geometria degli innovativi, per quell’epoca, archi ribassati del Ponte Vecchio e la curva che forma le arcate del Ponte a Santa Trinita, oggetto di lunghe e animate discussioni.
26,00

Gertrude Stein e Alice B. Toklas a Firenze. Rose is a rose is a rose is a rose

Nicoletta Manetti

Libro: Libro in brossura

editore: Pontecorboli Editore

anno edizione: 2024

pagine: 148

Gertrude Stein ha trascorso molte lunghe stagioni estive sulle colline di Fiesole e a Firenze, dal 1903 al 1912, prima con il fratello Leo, poi con Alice B. Toklas. In questa città, dai contatti con i primi collezionisti di Cézanne, i fratelli Stein colgono quel seme che germoglierà nel loro salotto parigino di rue de Fleurus. Grazie a loro l’arte del Novecento è stata ciò che è stata. Gertrude, la sacerdotessa del cubismo, e Alice, la musicista dalle belle mani e i grandi orecchini. Due donne innamorate di Firenze e delle sue colline, proprio qui si sono dichiarate il loro amore. Diversissime, ma uguali: entrambe americane di origine ebraica e tedesca, appassionate di arte e cultura, tanto da supplire alla scarsa avvenenza con ben altra bellezza che le riempie e totalizza.
14,60 13,87

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.