Il tuo browser non supporta JavaScript!

Spirali (Milano)

Ti amo, tesoretto. Nell'era di Padoa Schioppa

Giampiero C. Cantoni

Libro: Libro rilegato

editore: Spirali (Milano)

anno edizione: 2008

pagine: 256

In questo diario economico-politico l'autore commenta alcuni "casi" della recente vita nazionale. Con un "dizionario delle parole chiave di questo periodo", le "visioni al microscopio" della realtà italiana ed una breve raccolta di saggi, lezioni e discorsi tenuti dall'autore nel corso dell'anno.
23,00

Made in Italy

Ferdinando Cionti

Libro: Libro rilegato

editore: Spirali (Milano)

anno edizione: 2008

pagine: 153

Il "Made in Italy", reale ricchezza della comunità. Dall'invenzione del capitalismo nelle città del rinascimento alla definizione della "capitalizzazione originaria" come bene immateriale. L'autore ripercorre lo sviluppo storico del capitalismo, giungendo a una tesi originale sui beni immateriali. A partire da un'esposizione dell'idea di plusvalore si passano in rassegna i casi delle città italiane: Milano industriale,Venezia commerciale, Firenze finanziaria. Un'argomentata trattazione intorno "all'arcano" della capitalizzazione originaria, la cui essenza non sta nel patrimonio monetario di partenza ma nelle diverse forme del bene immateriale; con la constatazione che, in un mercato libero, il profitto è l'esatta misura dell'incremento di valore immateriale, e come tale reale ricchezza della comunità.
18,00

L'isola degli angeli nudi. La straordinaria avventura di una nave veneziana del XV secolo

Millo Borghini

Libro: Libro rilegato

editore: Spirali (Milano)

anno edizione: 2008

pagine: 203

1431: Venezia manda le sue navi nell'Oceano Atlantico, verso Nord. Storia di un naufragio e dei suoi singolari effetti. Una ricerca su un episodio inserito nel contesto del tempo, individuando gli effetti che ne derivarono a cascata. La terribile fine del mercantile al largo della Norvegia, fatto accertato, costituì il primo contatto documentato con i paesi settentrionali e - 60 anni prima di Colombo - con il misterioso oceano occidentale. Gli eventi s'intrecciano con la vicende umane dei singoli protagonisti; uno degli aspetti curiosi si ritrova ancora oggi nell'identità culinaria veneta, segnata dall'uso del merluzzo. Con cartine, itinerari, illustrazioni d'epoca, glossario e traduzione delle unità di misura e dei punti cardinali.
25,00

Miti dell'antiesilio

Armando de Armas

Libro: Libro in brossura

editore: Spirali (Milano)

anno edizione: 2008

pagine: 135

Un'analisi "politicamente scorretta" della drammatica realtà cubana, da parte di un dissidente del regime castrista. L'autore rivede alcuni persistenti luoghi comuni sugli esiliati cubani, paradossalmente attaccati perché appoggiano la mano dura contro il loro paese di origine: "c'è una manipolazione per far apparire Cuba e Castro come una stessa e unica cosa, confondendo vittima e carnefice". Dalla difesa degli esuli di Miami ("Una comunità coerente che lotta per le vittime del totalitarismo di ogni latitudine") al sostegno di ogni possibile iniziativa a favore della democrazia. Lincoln Diaz-Balart: "De Armas riscatta la verità".
20,00

La scrittura. Atti del Festival della modernità Milano 24-27 maggio 2007

AA.VV.

Libro: Libro in brossura

editore: Spirali (Milano)

anno edizione: 2008

pagine: 570

Atti dell'omonimo congresso internazionale, tenutosi a Senago-Milano dal 24 al 27 maggio 2007. Il tema della scrittura sembra un tema facile e scontato, quasi un luogo comune. Sembra acquisito che abbia una funzione mnemonica e sia un veicolo del discorso. Ma, da Leonardo in poi, è tutt'altra cosa. È esperienza. È scrittura immemoriale. Scrittura attraverso la lingua, dove la lingua non è né nazionale né naturale né convenzionale, è la lingua con cui le cose che si fanno secondo l'occorrenza si scrivono: l'impresa, la città, la politica. È la scrittura in un processo di valorizzazione della memoria.
25,00

Che cos'è la Francia?

Alain Finkielkraut

Libro: Libro rilegato

editore: Spirali (Milano)

anno edizione: 2008

pagine: 390

L'analisi del nostro tempo nel confronto tra punti di vista, per un possibile corretto approccio teorico e politico. Alain Finkielkraut è scrittore, storico, scienziato sociale. Sullo sfondo della mondializzazione e delle immense trasformazioni che essa comporta, l'autore interroga alcuni dei più autorevoli intellettuali del suo paese sui temi della contemporaneità: laicità, nuove radicalità, questione nera, scuola, difficoltà d'integrazione, Europa, nazione e nazionalismo, democrazia, eredità di De Gaulle, identità cattolica, ebraismo. Rispondono sociologi, demografi, filosofi, docenti, giornalisti, politici, storici e accademici di Francia, tra cui Lionel Jospin, Jean-Pierre Obin, Hubert Védrine, Pierre Nora, Jacques Le Goff, François Furet, Mona Ozouf.
28,00

Contro ogni speranza. 22 anni nel gulag delle Americhe dal fondo delle carceri di Fidel Castro

Armando Valladares

Libro: Libro rilegato

editore: Spirali (Milano)

anno edizione: 2008

pagine: 400

La testimonianza di 22 anni nelle carceri politiche di Cuba, solo per aver espresso opinioni diverse dal regime di Fidel Castro. Questo testo ha contribuito ad avviare un'investigazione internazionale culminata nella pubblicazione di un rapporto ONU sulle violazioni dei diritti umani. Violenza, repressione, isolamento, sono pratiche quotidiane per i dissidenti; e chi rifiuta la "riabilitazione politica" alle peggiori privazioni. Partendo da un'esperienza personale, il volume descrive parte della spaventosa realtà penitenziaria dell'isola. Dice l'autore: "Quando questa storia sarà conosciuta nei particolari, l'umanità proverà lo stesso disgusto che ha provato di fronte ai crimini di Stalin".
25,00

Quando Benedetto divenne Bettino

Paolo Pillitteri

Libro: Prodotto in più parti di diverso formato

editore: Spirali (Milano)

anno edizione: 2008

pagine: 311

Tanto si è scritto di Bettino, poco di Benedetto. Come se l'epoca che precede il 1976 non avesse contato nulla nella formazione del Craxi leader. Eppure, le basi erano già state gettate nella Milano del 1960. Benedetto parte da qui per il lungo viaggio che lo porterà a guidare l'Italia. È qui che introduce il concetto di "squadra", di "noi", pressoché sconosciuto nella federazione socialista, di politica riformista come bussola; è qui che pensa a un partito "aperto" che coinvolga i laici. Sul finire degli anni Cinquanta, Milano sembra attendere il risveglio. È la Milano con la nebbia profumata, di Rocco e i suoi fratelli, di Testori, Gaber, del cardinal Montini e di monsignor Pisoni. E del film Milano, oh cara, di cui Craxi è soggettista e sceneggiatore, presentato alla Mostra del Cinema di Venezia del 1963. La città di Benedetto diventa laboratorio politico nazionale, anticipando di ben tre anni il primo governo di centrosinistra. È un'operazione lungimirante, fortemente voluta da Craxi, che vede protagonista con lui Albertino Marcora, grande figura della DC lombarda. Questo libro è la testimonianza di uno "che c'era". Con prefazione di Antonio Ghirelli e film inchiesta "Milano, oh cara".
25,00

Miniature Clemente seguito da La bocca lacerata

Israël Eliraz

Libro: Libro rilegato

editore: Spirali (Milano)

anno edizione: 2007

pagine: 165

II poeta Eliraz (che in ebraico vale "mio Dio è mistero") interroga le cose, le scruta. Dice che occorre parlare ma senza spiegare: così lascia la verità quasi nella luce delle cose. Sapientemente ignaro di ciò che sa, offre alla lettura poesie di una materia che deve restare bruta: questa è la sola via possibile a chi va verso la conoscenza. Quando tutto sembra ormai detto, Eliraz dimostra che resta tutto da dire.
20,00

Una vita di poesia

Jorge L. Borges

Libro: Libro rilegato

editore: Spirali (Milano)

anno edizione: 2007

pagine: 669

Questo libro è il testamento spirituale e poetico di Borges, rilasciato a Milano: "Noi americani siamo europei in esilio [...]. Il cuore della poesia e della cultura è sempre l'Europa". Un Borges inedito, ironico e impertinente, epico e umile. Una sorpresa per tutti, anche per chi credeva di conoscerlo a fondo. Borges parla a Milano per l'ultima volta nel dicembre 1985, lungo dodici giornate. Che cosa avreste voluto chiedergli se vi foste trovati "a tu per tu" con lui? In questo libro Borges risponde alle mille e una domanda dei suoi auditori, alle questioni che via via gli pongono Arrabal, Kerrigan, Mathieu, Nekrasov, Mimì Piovene, Verdiglione, giornalisti, scrittori, musicisti, registi, scienziati, giovani. Anzitutto la poesia. E a chi gli chiede perché il massimo poeta dell'antichità fosse cieco risponde: "Quel che più conta nella poesia è l'ascolto". A quale genere letterario appartiene la realtà? Borges risponde: "Per me, il genere letterario della realtà è il sogno".
48,00

URSS-EURSS ovvero il complotto dei rossi

Vladimir Bukovskij, Pavel Stroilov

Libro: Libro rilegato

editore: Spirali (Milano)

anno edizione: 2007

pagine: 117

Il rischio di "sovietizzazione" dell'occidente: le tesi provocatorie del celebre dissidente russo, esempio di onestà intellettuale e coraggio civile. Ideale seguito e complemento del precedente "EURSS. Unione europea delle repubbliche socialiste sovietiche", il volume lancia l'allarme per la corruzione e per l'assenza di democrazia nel governo politico dell'Unione europea. Qui si propone ulteriore materiale analitico, raccolto durante i dibattiti in occasione delle presentazioni al pubblico: la dilagante burocratizzazione dell'ente, la denuncia della non rappresentatività e inutilità dell'europarlamento , il mito del nuovo genere europeo. Le acute tesi sulle affinità URSS/EU, la motivata inquietudine per la nascita di una nuova pericolosa utopia.
15,00

Il diritto, la proprietà, la banca

Corrado Sforza Fogliani

Libro: Libro rilegato

editore: Spirali (Milano)

anno edizione: 2007

pagine: 274

Un "elogio della cattiveria" come approccio alla difesa dei valori e dello Stato di diritto. Tre aspetti dell'esperienza e tre settori distinti, che nel racconto diventano saggio, poesia, novella, saga. In questo "laboratorio editoriale" un banchiere, ambientalista e presidente nazionale dei proprietari edilizi, offre un interessante contributo sugli spunti di attualità lontano dalla visione "politicamente corretta". Dice: "L'Italia deve guardarsi dal buonismo che porta di fatto alla servitù volontaria. Sulla nostra civiltà incombe il pericolo del condizionamento dei gruppi d'interesse, specie dell'apparato pubblico. Le burocrazie complicano l'inserimento dei giovani nella vita imprenditoriale e professionale".
25,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.