Il tuo browser non supporta JavaScript!
Iscriviti alla newsletter

Egea

Strategie di internazionalizzazione

Libro

editore: Egea

anno edizione: 2020

25,00 23,75

Fare agile nel modo giusto. Per una trasformazione senza caos

Darrell Rigby, Sarah Elk, Steve Berez

Libro: Copertina morbida

editore: Egea

anno edizione: 2020

pagine: 240

L'agile ha il potere di trasformare il lavoro, ma solo se viene implementato nel modo giusto. Da decenni i manager alla guida delle imprese sono dolorosamente consapevoli di un'enorme linea di faglia: aspirano a creare aziende agili e flessibili ma la realtà quotidiana in cui si muovono è fatta di silos, processi lenti e innovazione in fase di stallo. Oggi l'agile viene acclamato come lo strumento essenziale per ricomporre la frattura, trasformare un'azienda e catapultarla in posizione di comando. Detto fatto? Non proprio. In questo libro, una lettura indispensabile e di grande chiarezza, Darrell Rigby, consulente e opinion leader in Bain & Company, e i suoi colleghi Sarah Elk e Steve Berez fanno il punto della situazione offrendoci un importante resoconto. I tre autori smontano i falsi miti e i pregiudizi che hanno accompagnato l'ascesa dell'agile - l'idea, per esempio, che abbia il potere quasi magico di ristrutturare seduta stante un'organizzazione o che debba essere usato in tutte le funzioni e le tipologie di lavoro. Il libro dimostra che i team agili possono realmente sprigionare un potere straordinario, rendere il lavoro più appagante e mettere le ali all'innovazione, ma questi risultati sono possibili solo se il metodo viene compreso fino in fondo e applicato nel modo giusto. Il segreto, secondo gli autori, sta nell'equilibrio. Ogni organizzazione è chiamata, da un lato, a ottimizzare e controllare rigorosamente alcune attività operative e, dall'altro, a innovare costantemente. L'agile, se fatto nel modo giusto, consente di innovare in maniera energica senza compromettere l'efficienza e l'affidabilità di cui le attività operative tradizionali hanno bisogno. Dopo aver spiegato in dettaglio come funziona veramente l'agile, quali sono gli errori da evitare e perché è fondamentale potenziare correttamente la portata dell'agile per coglierne appieno il potenziale, gli autori tracciano un piano d'azione destinato ai leader interessati a guidare la transizione verso un'impresa autenticamente agile. L'agile non è un fine: è un mezzo per diventare un'organizzazione altamente efficiente. Fare agile nel modo giusto è una guida indispensabile per l'impresa che si accinga a diventare agile o che intenda mantenere un livello elevato di agilità.
30,00 28,50

Il paese innovatore. Un decalogo per reinventare l'Italia

Alfonso Fuggetta

Libro: Copertina morbida

editore: Egea

anno edizione: 2020

pagine: 200

«La mia convinzione è che abbiamo bisogno di un Paese innovatore, in tutte le sue articolazioni e declinazioni, e di uno Stato che nel Paese abiliti e sostenga imprese, cittadini, associazioni nel promuovere innovazione, a servizio dello sviluppo e del benessere di tutti noi.» È questa la tesi che Fuggetta pone al centro del libro, contro le tante occasioni in cui invece si chiede allo Stato di porre rimedio a ogni tipo di stortura, calamità naturale, sfortuna economica, torto o colpo della sorte. Ogniqualvolta sorge un problema che come singoli non sappiamo o non vogliamo affrontare invochiamo infatti l'intervento dello Stato, spesso immaginandolo come un'entità terza rispetto a noi, dotata di risorse infinite o comunque indipendenti dalle nostre, con doti taumaturgiche capaci di rimediare a qualunque male o ingiustizia del mondo, e portatore di virtù e moralità superiori a quelle dei privati, siano essi singoli cittadini o imprese. Ma lo Stato deve fare alcune cose e non altre: soprattutto non dobbiamo pretendere o anche solo immaginare che sia lo Stato a gestire in prima persona, come operatore economico, i temi dell'innovazione, della crescita e dello sviluppo. Non è lo Stato imprenditore e innovatore che ci salverà. Tutto il Paese deve crescere, svilupparsi ed essere innovatore, in tutte le sue articolazioni e strutture, certamente con un corretto ruolo e sostegno del soggetto pubblico. Perché a un Paese che si identifica con lo Stato, un Paese con uno Stato imprenditore, innovatore e ridistributore della ricchezza prodotta, preferiamo un Paese della responsabilità civile, degli investimenti a servizio della collettività, delle pari opportunità, della solidarietà vera con chi fa fatica, della valorizzazione delle capacità di ciascuno di noi.
20,00 19,00

Sostenibilità e comunicazione non convenzionale. Con 20 interviste impossibili

Rossella Sobrero

Libro: Copertina morbida

editore: Egea

anno edizione: 2020

pagine: 190

Quante volte in un giorno capita di sentire la parola sostenibilità? Da quando ho iniziato ad occuparmi di questo argomento sono passati venti anni e, anche se oggi il termine è forse troppo utilizzato, posso affermare che la consapevolezza delle persone e delle organizzazioni è decisamente cresciuta. Sono cambiati due fattori: da un lato è migliorata la conoscenza dei problemi del pianeta e della società e dall'altro è aumentata la volontà di modificare il nostro modo di vivere, consumare, produrre. Ma se le aziende stanno cambiando il modo stesso di fare impresa, come cambia la comunicazione dell'impegno sociale e ambientale? Quando la sostenibilità è veramente un driver strategico il primo segnale è la modifica della relazione con gli stakeholder che vede l'utilizzo di linguaggi e strumenti diversi. In questa fase di cambiamento cresce anche il marketing non convenzionale, tecnica che mette al centro di tutto l'interattività con l'obiettivo di stupire ma soprattutto di ingaggiare le persone. Il volume si chiude con 20 interviste impossibili, brevi colloqui con personaggi a cui dobbiamo essere grati per il ruolo che hanno avuto nella crescita della cultura della sostenibilità (anche se allora non si chiamava così). Nei miei colloqui immaginari ho coinvolto persone vissute molti anni fa ma anche scomparse da poco: Girolamo Azzi, Judi Bari, Howard Bowen, Berta Cacères, Rachel Carson, Antonio Cederna, Barry Commoner, Laura Conti, Alexander Langer, Ernst Haeckel, Julian Huxley, Alexandre King, Wangari Maathai, Danilo Mainardi, Chico Mendez, Giorgio Nebbia, Aurelio Peccei, Bertrand Russell, Luis Sepulveda, Dorothy Stowe.
25,00 23,75

Finanza

Pier Luigi Fabrizi

Libro: Copertina morbida

editore: Egea

anno edizione: 2020

pagine: 193

Come è costruito e come funziona il sistema finanziario?
11,90 11,31

Management

Paola Dubini

Libro: Copertina morbida

editore: Egea

anno edizione: 2020

pagine: 154

Concorrenza o cooperazione per vincere sul mercato?
10,90 10,36

Quando ai manager danno i numeri. Come prendere decisioni nell'era dei Big Data

Luca Molteni, Borgonovo

Libro: Copertina morbida

editore: Egea

anno edizione: 2020

pagine: 165

Da qualche anno ormai si parla di data driven economy: la rivoluzione digitale, l'aumento della connettività, l'istantaneità della diffusione delle informazioni stanno rivoluzionando il modo in cui aziende e istituzioni operano. L'umanità sta creando quantità di dati sempre maggiori, lasciando sempre più tracce digitali di sé, dei suoi gusti, bisogni e consumi; macchine opportunamente addestrate, i robots, sono in grado di svolgere compiti via via più sofisticati che in molti casi aiutano l'uomo e ne amplificano capacità e risultati. Anche se quella parte di intelligenza artificiale che colpisce di più l'immaginazione può essere ritenuta ancora lontana dallo scaricare a terra tutte le proprie potenzialità, la parte di intelligenza artificiale basata sul machine learning è molto vicina a noi e sta già avendo un impatto non trascurabile sulla vita di tutti i giorni. In questo lavoro viene presentato il processo di analisi dei dati strutturati e non, dalla data ingestion alla data prepa-ration, dai principali algoritmi di machine learning all'interpretazione dei risultati emersi e alla loro integrazione nel processo decisionale. Vengono inoltre illustrate alcune applicazioni selezionate a tematiche di business, quali, per esempio, l'analisi della loyalty della clientela, la fraud detection e i modelli predittivi basati sui dati ricavati dai social media. In buona parte delle applicazioni presentate si fa uso di software open source per il machine learning ed in particolare di Knime.
30,00 28,50

Percorsi di sociologia economica

Libro: Copertina morbida

editore: Egea

anno edizione: 2020

pagine: 275

Il manuale offre agli studenti una prospettiva integrata sulla sociologia economica, del lavoro e dello sviluppo contemporanea in grado di collegare le problematiche empiriche all'insegnamento teorico e alle questioni metodologiche di base. Il volume si articola in tre parti - metodi, teorie, ricerca empirica - presentate da specifiche introduzioni: la prima intende socializzare all'importanza dei metodi e delle tecniche di ricerca, mostrando che la sociologia economica risponde in modo scientifico a domande teoricamente rilevanti; la seconda illustra la rilevanza degli schemi concettuali e delle teorie, radicati nei classici ma rilevanti e operativi anche attualmente; la terza, infine, si focalizza su alcune problematiche tipiche della disciplina, dal mondo dell'impresa, al mercato del lavoro, al rapporto con la finanza, alle dinamiche di sviluppo locale e ai modelli di welfare. Gli autori, nel solco delle impostazioni tradizionali della sociologia economica - partendo dall'analisi istituzionale e delle reti sociali fino agli approcci più «micro» - illustrano compiutamente come la sociologia economica sia un insieme di approcci che analizza l'influenza di fattori, meccanismi e dimensioni non economiche (sociali, politiche, culturali) sull'economia.
28,00 26,60

Diluvio digitale. Storia e destini della lettura

Paolo Costa

Libro: Copertina morbida

editore: Egea

anno edizione: 2020

pagine: 240

Cinquemila anni fa, con l'invenzione della scrittura, è cominciata una delle avventure più straordinarie dell'umanità. Da allora il nostro cervello si impegna in un'attività per la quale non è geneticamente programmato: leggere. Grazie alla capacità di decodificare un testo scritto, che acquisiamo attraverso l'educazione, accediamo a un sapere che altrimenti andrebbe perduto, un patrimonio consegnato e condiviso da una generazione all'altra. Leggere vuol dire conoscere, ricordare e comunicare. È ciò che dà forma al pensiero critico, è il nostro modo di intendere il mondo e di stare in esso, la nostra passione e la nostra estasi. Ma nel corso dei secoli l'esperienza della lettura ha assunto connotati di volta in volta diversi. Essa si è trasformata profondamente, insieme alle tecnologie utilizzate per conservare e trasmettere i testi scritti: dalla tavoletta di argilla al rotolo di papiro, dal codice manoscritto ai primi libri a stampa, fino allo schermo del computer. Ecco dunque che la condizione contemporanea - la condizione digitale - ci richiama alla necessità di definire nuovamente la funzione della lettura. Sapendo che il suo destino è quello dell'umanità stessa.
26,00 24,70

Gestire le vendite. L'eccellenza nel sales management

Paolo Guenzi, Marco Aurelio Sisti, Paola Caiozzo

Libro: Copertina morbida

editore: Egea

anno edizione: 2020

pagine: 256

A fronte dell'importanza crescente che le vendite rivestono oggi in ogni settore, anche in ambito commerciale innovazione e metodo si rivelano fattori critici di successo, soprattutto quando si tratti di aumentare la capacità delle organizzazioni di vendita nel gestire la complessità dei mercati e delle aziende. In questo scenario, i manager che vogliano eccellere devono rafforzare le proprie competenze e investire sulla propria professionalità. Alle vendite è infatti chiesto di essere sempre meno arte e sempre più scienza: al talento naturale e alla destrutturazione tipicamente associati al successo nei ruoli commerciali, si affianca progressivamente l'esigenza di solide fondamenta metodologiche che permettano di sviluppare una visione strategica e di tradurla in una programmazione più efficace e in un più attento controllo delle attività. Sulla base di una ventennale esperienza come ricercatori, formatori e consulenti d'impresa sui temi di gestione delle vendite, gli autori propongono un modello di sales management che consente di strutturare in modo logico e sintetico i più rilevanti concetti e strumenti necessari per organizzare e gestire professionalmente i processi di vendita e le risorse che li animano. Sostenuto da un forte rigore metodologico, robusto nelle argomentazioni e attento a fornire indicazioni manageriali concrete, il libro propone numerosi esempi e casi aziendali di successo.
35,00 33,25

L'industria alimentare italiana oltre il Covid-19. Competitività, impatti socio-economici, prospettive

Libro: Copertina morbida

editore: Egea

anno edizione: 2020

pagine: 128

Nel pieno della crisi economica dell'ultimo decennio, il valore aggiunto prodotto dall'industria alimentare è cresciuto del 15%, mentre l'export è aumentato del 67%, registrando la seconda maggior crescita - dopo il farmaceutico - tra tutti i settori manifatturieri. Questa anticiclità si è manifestata anche durante l'emergenza da coronavirus, evidenziando ulteriormente la strategicità che connota il settore nell'ambito dell'economia nazionale. Un'emergenza che ha reso lo scenario di mercato più complicato e radicalmente diverso da come lo si conosceva, creando una "cesura" a livello globale nei consumi e nella distribuzione dei prodotti alimentari e costringendo così le imprese a rivedere le proprie strategie produttive e commerciali. Il libro affronta ed esamina queste sfide epocali a cui sono chiamate le nostre imprese del food&beverage attraverso un'approfondita analisi realizzata da Nomisma - per conto di Centromarca (Associazione Italiana dell'Industria di Marca) e Ibc (Associazione Industrie Beni di Consumo) - partendo da quello che era il posizionamento competitivo dell'industria alimentare italiana fino allo scoppio della pandemia e, soprattutto, quelle che saranno le prospettive per il settore nei prossimi anni, anche grazie al supporto di un'indagine diretta realizzata sulle stesse imprese alimentari italiane.
20,00 19,00

Finanza matematica. Un'introduzione all'ingegneria finanziaria

Emilio Barucci, Daniela Marazzina, Matteo Nencini

Libro: Copertina morbida

editore: Egea

anno edizione: 2020

pagine: 419

Il libro fornisce una guida alla moderna ingegneria finanziaria. L'obiettivo del libro è di presentare i principali ambiti della finanza dove lo strumento quantitativo (matematica e statistica) gioca un ruolo di primaria importanza. Il libro presenta in modo rigoroso, ma al contempo accessibile, temi quali scelte di portafoglio, frontiera dei portafogli, Capital Asset Pricing Model, valutazione di derivati (albero binomiale e formula di Black&Scholes), valutazione di titoli obbligazionari, struttura dei tassi di interesse, teoria dell'immunizzazione, gestione del rischio di mercato e di tasso, Value-at-Risk.
42,00 39,90

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.