Il tuo browser non supporta JavaScript!

Interesse locale, storia familiare, ricordi

Il Carmine ribelle. Storia dell'antifascismo nei quartieri popolari del centro storico di Brescia, dal «biennio rosso» alla Resistenza

Marco Ugolini

Libro: Copertina morbida

editore: Red Star Press

anno edizione: 2018

pagine: 260

Nel corso dei secoli, le strade del Carmine si sono guadagnate una fama difficile da distinguere da quella che è l'identità del centro cittadino di Brescia. Quartiere operaio e ribelle, covo di sovversivi e, al tempo stesso, zona malfamata e degradata: così le cronache hanno sempre descritto il posto, dando corpo a non pochi miti, numerose leggende e altrettanti stereotipi da sfatare. Con rigore e passione, Marco Ugolini ha percorso le vie protagoniste di questo libro così come sono state vissute e amate dai suoi abitanti nel corso dei secoli, concentrandosi sugli anni in cui la conflittualità sociale ha raggiunto il suo apice, vale a dire il periodo compreso tra il "biennio rosso" e la Resistenza. Il risultato è una narrazione in cui il Carmine riesce finalmente a parlare in prima persona, dando spazio a figure eccezionali di bresciani niente affatto disposti a cedere il passo all'espansione fascista ma anche a volontà speculative forse insospettabili, alla base della cattiva reputazione associata con poca buona fede al quartiere. Una storia corale, drammatica, a tratti epica ma sempre realistica di una parte della città in cui l'antifascismo è stato più di una bandiera, la lotta di classe un valore condiviso da molti e il ribellismo sociale una conseguenza quasi naturale rispetto alle condizioni di lavoro e di vita.
20,00

Luoghi e itinerari della riviera del Brenta e del Miranese. Vol. 8

Libro: Copertina rigida

editore: Panda Edizioni

anno edizione: 2018

pagine: 184

In questo volume Antonio Draghi - Qualche parola del curatore per un bilancio, qualche idea per un rilancio Mauro Manfrin - La "villa delle api" a Dolo. Ricerca, storia e valorizzazione Diego Mazzetto - Il complesso dominicale di villa Sansoni, Barbaro, Dragonetti, Giantin in Campoverardo Giampaolo Zampieri - Giovanni Rizzo. Narrazione storica di un eroe garibaldino nato a Dolo Antonio Foscari - Per una storia di Malcontenta. Una piazza, un palazzo e una cappella andati distrutti Dario Giuseppe Maso - La Riviera del Brenta. L'unicità di un paesaggio e il riconoscimento del suo valore Mario Canato - I Molin sul Brenta: una nobile casata veneziana e il fascino della Riviera e del Miranese Vittorio Pampagnin - Modi di dire.
10,00

Fatti e facce di San Pietro in Casale. Cronache di comunità (1945-1995)

Libro: Copertina morbida

editore: Minerva Edizioni (Bologna)

anno edizione: 2018

pagine: 200

20,00

Il Gambrinus, il caffè dei caffè

Michele Sergio

Libro: Copertina morbida

editore: ROGIOSI

anno edizione: 2018

pagine: 150

18,00

Monfalcone 1918-2018: cent'anni di storia

Roberto Covaz

Libro: Copertina morbida

editore: MGS PRESS

anno edizione: 2018

pagine: 256

Dal podestà Eugenio Valentinis al sindaco Anna Maria Cisint, passando per la nascita del cantiere navale, la città devastata dalla Prima guerra mondiale, la Monfalcone contesa del secondo dopoguerra, gli oceanici scioperi dei cantierini, il rapporto di amore e odio tra i monfalconesi e la grande fabbrica. E poi le più significative vicende politiche: la prima giunta di sinistra con il sindaco Gianni Maiani; il primo sindaco eletto con il sistema maggioritario, Adriano Persi; l'avvento della prima giunta di destra. In questo libro Roberto Covaz ci conduce in un viaggio di oltre un secolo tra cronaca e storia, tra fatti epocali e curiosità. E offre una galleria di tanti personaggi ripescati dall'oblio ai quali è dedicata una meritata memoria. I primi cent'anni di Monfalcone italiana racchiusi in 256 pagine. Un affresco per raccontare una città chiamata un tempo "dei cantieri" e divenuta ora "del cantiere" e delle morti da amianto. Una città stravolta dagli effetti della globalizzazione, che detiene il record regionale di residenti stranieri (22 per cento).
18,00

Fatti e misfatti a Forlì e in Romagna. Vol. 3

Marco Viroli, Gabriele Zelli

Libro: Copertina rigida

editore: Il Ponte Vecchio

anno edizione: 2018

pagine: 152

Questo è uno dei libri che nascono, per la materia che raccolgono, per lo spirito che li muove, per il favore con il quale sono stati accolti i loro gemelli. Nasce infatti per chiudere una trilogia, dopo Fatti e misfatti del 2016 e Fatti e misfatti 2 del 2017, in una successione annuale che è indizio tra gli altri della passione con la quale Marco Viroli e Gabriele Zelli hanno inseguito pagine della storia di Forlì e della Romagna, cronache dimenticate, personaggi singolari, artisti ed avventurieri, cittadini di intemerata onestà e malfattori di impunita grandezza, e persino streghe scampate al rogo: una corsa attraverso secoli e territori diversi, ove passano Caterina Sforza e Lucrezia d'Este, la Segavecchia e l'acquedotto di Traiano, l'Uomo che cadde sulla terra e il sogno dell'Isola delle Rose...
12,00

Lo splendore ritrovato. San Nazzaro della Costa

Giovanni Baselli

Libro: Copertina morbida

editore: HELICON

anno edizione: 2018

pagine: 264

"Giovanni Baselli ha avuto la bontà di farmi leggere questo libro, in cui da anni egli raccoglie i documenti relativi a una delle zone più significative della città, il colle di San Nazaro della Costa. Si tratta di un'eccezionale ricerca documentaria e fotografica, che mostra quale fosse lo stato del centro religioso esterno al perimetro della città romana, medievale e spagnola, un promontorio da cui era possibile controllare militarmente la vita urbana e che solo la tirchieria degli spagnoli impedì che fosse inserito nella bastionata costruita nei primi decenni del Seicento. Il risultato fu che i cannoni degli austriaci per due volte, dopo una breve azione di cannoneggiamento, imposero alla classe dirigente della città e al vescovo l'immediata resa." (Giancarlo Andenna)
18,00

Contigliano di carta

Siro Seri, Maria Giacinta Balducci

Libro: Copertina morbida

editore: Simple

anno edizione: 2018

pagine: 96

"Se per l'imperatore Marco Aurelio (121-180 d.c.) tutto il mondo è piccolo e mutabile, immaginiamo cosa avrebbe potuto pensare di uno sperduto paesino come Contigliano. Ma, per gli autori di questo libro, Contigliano rappresenta l'"alma mater" e, come figli innamorati, si è voluta scolpire una pietruzza duratura, quale omaggio del proprio affetto, con l'intento di non far sparire un passato che portiamo con noi. Il testo edito è frutto degli appunti presi durante pluriennali ricerche d'archivio per la stesura di libri e saggi di storia locale. Appunti che sono risultati le linee guida nel momento in cui si è data esecuzione, a ciò che "in nuce" era stato ipotizzato nel tempo. È nato, così, il profilo di Contigliano e del suo territorio, basato sulle testimonianze iconografiche restituiteci dagli archivi storici".
20,00
15,00

La storia di Roma in 100 luoghi memorabili

Flavia Calisti

Libro: Copertina morbida

anno edizione: 2018

pagine: 440

In una città millenaria come Roma non c'è monumento che non sia stato teatro di un avvenimento importante, non esiste strada che non sia stata percorsa da un personaggio celebre, ogni angolo ha la sua piccola o grande storia da narrare. Questo libro ripercorre, attraverso cento luoghi, l'intera storia di Roma: dallo scontro tra Ercole e Caco, antecedente alla fondazione stessa della città, alle architetture del XXI secolo, dal Ratto delle Sabine al rapimento Moro, dallo scontro tra gli Orazi e i Curiazi a quello del '68 a Valle Giulia tra studenti e polizia, dalle capanne sul Palatino alla street art a Tor Marancia, da papa Silvestro a papa Francesco, da Augusto a Mussolini, dalla battaglia di Porta Collina alla breccia di Porta Pia, dal Teatro di Pompeo al Teatro Argentina. Un viaggio lungo duemilasettecentosettantuno anni attraverso monumenti e fonti antiche, passando per la letteratura del Grand Tour, il cinema neorealista e i "sandaloni" di Cinecittà, fino alle prime pagine dei quotidiani di oggi. Cento storie per raccontare un'unica grande storia: la Storia di Roma.
12,90

La storia di Milano in 100 luoghi memorabili

Giacinta Cavagna di Gualdana

Libro: Copertina morbida

anno edizione: 2018

pagine: 288

Quanti di coloro che visitano e attraversano Milano, quanti di coloro che ci vivono possono dire di conoscerla veramente? Oltre le manifestazioni culturali e le botteghe, oltre i locali di tendenza o persino tra i vicoli meno battuti, ci sono luoghi nascosti che conservano l'anima più autentica della città. Solo il visitatore più attento sarà in grado di volgere lo sguardo ai dettagli, piccoli tesori che sanno condensare l'intera storia di una città che non smette mai di stupire. Perché, per capire davvero Milano, bisogna andare oltre le apparenze. Dalle bighe del circo romano al cavallo di Leonardo all'Ippodromo di San Siro; dal Borgo delle Grazie all'Archivio dell'Ospedale Maggiore; dalla Centrale dell'Acqua di via Cenisio al Palazzo delle scintille a Citylife; dal Piccolo Teatro alla Grande Brera; dai palchi del Teatro alla Scala ai tavolini del Bar Jamaica; da un'antica fabbrica di panettoni ai murales nel quartiere dell'Ortica: raccontare la storia di Milano attraverso 100 luoghi diventa un avvincente viaggio alla scoperta di una città che non smette mai di stupire, anche chi la vive da sempre.
12,90

Le strade di Napoli. Saggio di toponomastica storica

Gino Doria

Libro: Copertina morbida

editore: Grimaldi & C.

anno edizione: 2018

pagine: 506

«Nella pur ampia produzione erudita e letteraria di Gino Doria, "Le strade di Napoli" resta un imprescindibile caposaldo, se non forse il lavoro più importante; del pari, nel novero della pur vasta bibliografia sulla città di Napoli rimane un tassello insostituibile, padroneggiando un ambito di studi che nessuno dopo di lui ha percorso così in profondità. Apparentemente, con la sua organizzazione per voci, in sequenza rigorosamente ma non banalmente alfabetica, configura un testo di consultazione, un colto prontuario da interrogare di volta in volta. In realtà, e già lo lascia intendere il sottotitolo "Saggio di toponomastica storica", nel suo insieme e non soltanto nella sua sagace Introduzione rappresenta un avvincente e rapsodico racconto intorno a Napoli e alla sua storia, in grado di oscillare tra l'antico e il moderno: un testo godibilissimo appieno dotato di quello speciale carattere che - come ha notato Guido Piovene - caratterizza gli scritti di Gino Doria "nei quali, come in Anatole France, la sua cultura di bibliofilo si umanizza nell'umorismo". A distanza tre quarti di secolo da quando, in piena guerra, Doria pubblica per i tipi di Ricciardi la prima edizione", e quasi mezzo da quando nel 1971, pochi anni prima che sopraggiungesse la morte, ne cura un'edizione rivista e aggiornata, "Le strade di Napoli" resta non soltanto un volume utile, ma anche godibilissimo. Al giorno d'oggi però assume però una singolare ambivalenza: per un verso configura una preziosa testimonianza di un glorioso, ma ormai trascorso, mondo intellettuale napoletano e di una maniera nobile ancorché superata di studiare la città; per l'altro invece presenta caratteri di stringente attualità. Già nell'impostazione della sequenza, il raffinato bibliofilo ha preferito mettere in sequenza alfabetica i nomi cosi come venivano scritti nelle targhe stradali. In massima parte la scelta si è risolta nella riviviscenza di un criterio tanto antico e nobile quanto già desueto all'epoca: ovvero quello dell'ordine alfabetico a partire dal nome, o talora dal titolo, come nelle antiche pandette.[...]» (Dalla Prefazione di Fabio Mangone)
35,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.