Il tuo browser non supporta JavaScript!

Pisa University Press

Pitagora e l'Egitto. Le arti sapienti per la tutela della vita

Francesco Lopez

Libro: Copertina morbida

editore: Pisa University Press

anno edizione: 2019

pagine: 165

Il testo esamina le problematiche relative ai rapporti culturali tra Pitagora e l'Egitto. La rivoluzione apparsa nella civiltà greca tardo-arcaica circa l'immortalità dell'essere umano e le relative questioni escatologiche vengono correlate nello studio all'istituzione scientifico-templare del Mediterraneo più importante dell'epoca, rappresentata dagli scriptoria multidisciplinari in Egitto delle Case della Vita. A fronte della frammentarietà delle fonti pre-platoniche, la figura carismatica di Pitagora viene osservata nel contesto storico di riferimento ed in ottica comparata, tra Occidente ed Oriente. Notevole appare, al riguardo, il connubio che emerge nel Samio tra sapienza, storia, scrittura ed arte medica, finalizzato alla conservazione ed alla tutela della Vita in tutte le sue forme, tra passato, presente e futuro.
15,00
12,00

Quando Albert diventò Einstein. Gli anni italiani 1884-1902

Christian Bracco

Libro: Copertina morbida

editore: Pisa University Press

anno edizione: 2019

pagine: 164

Nell'estate del 1894, quando Albert ha quindici anni, la famiglia Einstein si trasferisce a Milano, dove risiederà fino al 1902, anno della morte del padre Hermann. Sono gli anni cruciali della formazione scientifica (e umana) del giovane studioso, che pur frequentando la Scuola Politecnica Federale di Zurigo, dove si diplomerà nel 1900 e dove vive la sua compagna Mileva, trascorre lunghi periodi tra Milano e Pavia e si immerge nel contesto sociale e culturale della borghesia industriale lombarda, a partire dalla famiglia del suo intimo amico e collaboratore Michele Besso e dalla sua vasta rete si relazioni. L'obiettivo di quest'opera è da un lato quello di riscoprire nel contesto degli anni di studio e di formazione del giovane Einstein le domande scientifiche e le "false piste" che hanno condotto alle straordinarie scoperte del 1905 (relatività ristretta, effetto fotoelettrico, moto browniano), dall'altro quello di ricostruire il contesto economico, politico e sociale, soprattutto italiano, nel quale egli visse quell'importante stagione formativa. A tal fine vengono ripercorse le relazioni familiari dei suoi amici e conoscenti, le tappe dello sviluppo industriale italiano e internazionale, legato in particolare all'elettrificazione (oggetto dell'attività imprenditoriale della famiglia Einstein), e le caratteristiche salienti dell'ambiente scientifico milanese e pavese dell'epoca. Ne emerge un quadro di influenze profondamente intrecciate tra loro, i cui riflessi sullo sviluppo della problematica scientifica del giovane Albert sono profondi e talvolta sorprendenti.
15,00

Esperienze di tutela dei diritti fondamentali a confronto. Seminario interno del Corso di Alta Formazione in Giustizia costituzionale, anno 2018

Libro: Copertina morbida

editore: Pisa University Press

anno edizione: 2019

pagine: 456

Il presente volume raccoglie i contributi di alcuni dei partecipanti al Seminario interno alla VII edizione del Corso di Alta Formazione in giustizia costituzionale e tutela giurisdizionale dei diritti fondamentali 'Alessandro Pizzorusso", svoltosi presso il Dipartimento di Giurisprudenza dell'Università di Pisa tra il gennaio e il febbraio 2018. Gli interventi pubblicati affrontano, sotto diverse prospettive, il tema della tutela giurisdizionale dei diritti fondamentali attraverso le esperienze concrete di cui ciascun Corsista è portatore e per mezzo di "casi" caratterizzanti diversi Paesi, come stimolo ad una riflessione e ad un confronto non limitato al piano nazionale, ma esteso a quello sovranazionale e internazionale. Il Corso, di cui nel gennaio 2019 sarà inaugurata la VIII edizione, ha costituito negli anni, tanto per i partecipanti che per i docenti, un'occasione unica di proficuo confronto sulle tecniche e sugli strumenti di tutela dei diritti fondamentali nei Paesi di provenienza dei Corsisti, in particolare focalizzando l'attenzione sul ruolo svolto delle Corti costituzionali, sovranazionali e internazionali.
30,00

Radiologia dei piccoli animali

Simonetta Citi, Tommaso Mannucci, Martina Oranges

Libro: Copertina morbida

editore: Pisa University Press

anno edizione: 2019

pagine: 237

La diagnostica per immagini rappresenta un supporto quotidiano nella pratica clinica veterinaria e, in questo ambito, la radiologia resta la metodica di prima scelta per gran parte delle situazioni a cui un medico veterinario deve far fronte.. Questo manuale è rivolto agli studenti del corso di Laurea in Medicina Veterinaria, ma è fruibile anche dai medici veterinari ed ha lo scopo di far apprendere le nozioni necessarie per un'ottima acquisizione ed interpretazione delle immagini radiografiche. La struttura del testo è semplice e pratica ed è corredata da numerose immagini e schemi, frutto di anni di lavoro spesi tra studio, insegnamento, attività clinica e di archiviazione. Il manuale comprende una parte generale ed una parte speciale in cui si susseguono i capitoli dedicati alle diverse regioni anatomiche. Nel capitolo I della parte generale si introducono concetti di fisica dei raggi X, si descrivono gli apparecchi e le modalità con cui si ottengono le immagini radiografiche, si descrivono regole e trucchi per ottenere immagini di buona qualità. Nel secondo capitolo si ricordano regole di radioprotezione per un impiego ottimale e sicuro dei mezzi a disposizione, mentre nel terzo ed ultimo capitolo della parte generale si descrivono i mezzi di contrasto radiografici per una radiologia a 360°. La parte speciale è divisa in 5 capitoli principali, dedicati alle diverse regioni anatomiche, ed in particolare scheletro appendicolare, rachide, cranio, torace ed addome. Ogni capitolo è organizzato in tre parti, dedicate rispettivamente all'anatomia radiografica, alla tecnica radiografica ed alla semeiotica radiografica con la descrizione delle più frequenti ed importanti patologie. La nostra speranza è che questo manuale possa diventare un valido aiuto per la preparazione dell'esame di radiologia veterinaria ed un compagno fidato a cui rivolgersi nel momento del bisogno durante l'attività professionale.
18,00

Le dimissioni nel diritto costituzionale

Saulle Panizza

Libro: Copertina morbida

editore: Pisa University Press

anno edizione: 2019

pagine: 179

A differenza di quanto accade in altri ambiti (in particolare nel diritto privato e amministrativo), il tema delle dimissioni non risulta particolarmente approfondito in quello del diritto costituzionale. A partire dalle scarne ricorrenze contenute nella Costituzione (per il Presidente della Repubblica: art. 86, per il Governo: art. 94 e per gli organi regionali: art. 126, vecchia e nuova formulazione) e nelle fonti di rango subordinato (in relazione a membri del Parlamento, giudici costituzionali, componenti del Cnel, titolari e componenti degli organi degli enti locali), il volume si interroga sulla possibilità di rinvenirne un'accezione univoca, quale ne sia il fondamento, anche teorico, e quale disciplina risulti auspicabile. L'indagine porta a individuare nei motivi e nella loro esternazione il possibile tratto caratterizzante dell'istituto nel diritto costituzionale, verificando infine la tenuta di tali conclusioni alla luce di alcune questioni problematiche di particolare attualità, quali il grave fenomeno delle dimissioni per intimidazione negli enti locali e quelle da parlamentare in caso di dissenso politico.
12,00

Modelli linguistici e metodi dell'interpretazione letteraria

Libro: Copertina morbida

editore: Pisa University Press

anno edizione: 2019

pagine: 206

Gli intensi scambi tra linguistica e letteratura databili agli anni Settanta-Novanta del secolo scorso hanno dato luogo a importanti risultati. Il testo letterario è stato concepito come un "sistema di segni" e la "funzione poetica" ad esso legata, da vaga nozione estetica di problematica configurazione, ha potuto essere identificata in un sistema di relazioni linguistiche peculiari. Avvalendosi degli apporti della semiologia, della narratologia e di vari tipi di innesti fra psicanalisi, retorica e linguistica, la critica letteraria ha cambiato il proprio statuto e le proprie pratiche, e la letteratura è stata ridefinita all'interno del contesto delle scienze umane. D'altra parte, anche a causa dell'espunzione della dimensione semantica, il modello semiologico-linguistico elaborato in quegli anni si è ben presto irrigidito in una prassi descrizionistica incapace di cogliere i valori essenziali del testo. Il presente volume raccoglie alcuni contributi di linguisti e letterati che hanno inteso tracciare un bilancio sui rapporti tra linguistica e critica letteraria in epoca strutturalista e presentare nel contempo prospettive future per una poetica e una critica letteraria su base linguistica. Nel panorama attuale il superamento critico dello strutturalismo e del generativismo si accompagna a proposte di modelli linguistici che sembrano capaci di interpretare i plurimi sensi figurati della lingua letteraria e poetica e, nel contempo, di motivarli. Con l'intento di favorire un rinnovato dialogo tra linguistica e letteratura, i saggi qui riuniti vorrebbero rappresentare un primo passo in direzione di una critica letteraria attenta alle strutture ed ai vincoli linguistici del testo e, in parallelo, di una linguistica che si avvalga dell'espressione letteraria.
18,00

Dinastie e nobiltà europea. Atti del VI convegno di diritto nobiliare (Roma, 20 ottobre 2017)

Libro: Copertina morbida

editore: Pisa University Press

anno edizione: 2019

pagine: 203

Questo volume raccoglie gli Atti del Sesto Convegno di studi di Diritto Nobiliare che si è tenuto nel 2017 presso la prestigiosa sede del Senato della Repubblica, Sala Zuccari, a Palazzo Giustiniani. Se la pubblicazione si colloca in continuità con quelle dei precedenti Convegni, lo stesso non si può dire per l'argomento trattato. Infatti, dopo aver affrontato negli anni scorsi l'ampia tematica della Nobiltà civica e di funzione, questo Sesto Convegno viene ad affrontare il tema delle Dinastie europee e della nobiltà ad esse connessa. Il tema appare percorrere la storia europea. Se è vero infatti che la Prima Guerra Mondiale segnò il tramonto di molti Stati monarchici esistenti in Europa nel 1914 (basti pensare, fra gli altri, all'Impero Russo, a quello Austro Ungarico,a quello Tedesco e all'Impero Ottomano) è anche vero che in molti Stati europei l'istituto monarchico si è mantenuto ed é vitale anche ai nostri giorni ( a tal effetto basti pensare, fra gli altri, al Regno Unito e a quello di Spagna). Ma sia che si parli di Dinastie che ancora occupano i troni dei loro Stati, sia che si tratti di Dinastie che non rivestono più questo ruolo, l'interesse dello studioso appare essere lo stesso. Infatti le regole di successione delle Dinastie, la loro genesi storica, le problematiche che ne derivano, i contrasti che si possono presentare fra i vari rami delle famiglie regnanti o ex regnanti, richiedono comunque un'analisi accurata e talora assai complessa, da effettuarsi alla luce di norme giuridiche che, sovente si sono stratificate nei secoli.
18,00

Franz Liszt a Pisa. Alle radici del recital pianistico tra suggestioni pittoriche e letterarie

Mariateresa Storino

Libro: Copertina morbida

editore: Pisa University Press

anno edizione: 2019

pagine: 139

L'atto di nascita del recital pianistico moderno si registra ufficialmente il 9 giugno 1840 a Londra con un concerto di Franz Liszt. Il pianista tuttavia si era già esibito in «soliloqui musicali» durante la permanenza in Italia. Questo volume ricostruisce uno spaccato dei giorni trascorsi da Liszt e da Marie d'Agoult a Pisa e a San Rossore nel 1839 con documenti inediti che attestano sia l'esperienza di un concerto solistico a pagamento - che rivede il percorso cronologico e geografico di definizione del recital -, sia la ricchezza di scambi con l'intellettualità italiana e non: il marchese Cesare Boccella, il letterato Giovanni Rosini, l'abate Gerbet. L'approfondimento di questo quadro parte dalle vicende biografiche per estendersi al pensiero creativo di Liszt: è a Pisa che il compositore, sull'onda della suggestione del Trionfo della Morte di Buffalmacco, progetta il Totentanz; è a San Rossore che si esprime sull'inscindibile legame tra le arti e abbozza opere che diventeranno capisaldi del suo catalogo (Concerto n. 2 per pianoforte e orchestra, Fragment dantesque).
15,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.