Il tuo browser non supporta JavaScript!

Qudulibri

Adolescenza nel cinema

Libro: Copertina morbida

editore: Qudulibri

anno edizione: 2019

pagine: 128

L'intento di questo terzo testo della collana quaderni blu è quello di fornire a educatori e insegnanti strumenti di lavoro che, attraverso la visione, possano attivare riflessioni e approfondimenti sui diversi temi della vita dei piccoli e degli adolescenti. Simonetta Botti (Responsabile dell'Area minori, disabili e adulti di Consorzio Blu nonché Presidente del Comitato Tecnico Scientifico di Oasi Formazione) Una rassegna cinematografica riesce molto bene a trasmettere messaggi importanti attraverso un percorso identificatorio tra il protagonista del film e lo spettatore adolescente che non ha bisogno di riflettere intellettualmente sul senso delle vicende narrate, ma le vive e le riconosce come se fossero sue. Ruben Lazzerini (Psicologo, Psicoterapeuta, Docente) Il linguaggio cinematografico ben cadenzato e al tempo stesso colorito, emotivamente coinvolgente, dinamico e stimolante ha così affinato nuovi modi di vedere e comprendere le umanità dei fruitori del progetto. Paola Finelli (Psicologa Psicoterapeuta)
14,00 13,30

Cavoli nostri!. idee, sentimenti, percorsi etici e gioiosi per l'ambiente, la cucina e la felicità

Sabrina Peroni

Libro: Copertina morbida

editore: Qudulibri

anno edizione: 2019

pagine: 164

"Non chiedetemi se sono vegana - La risposta, tecnicamente, è sì! Ma non penso di essere classificabile. [...] Come vive un vegano? E la salute? - Ho conosciuto vegani di ogni genere e so per certo che non sono catalogabili: chi fa cross-fit, chi studia, chi è sempre in giro per lavoro, chi fa il dj, chi il naturopata, chi la parrucchiera, chi l'artista,chi è operaio, chi si alza presto la mattina, chi fa tardi la sera, chi è avvocato, chi è chef,chi è medico, chi è monaco. In gran parte si tratta di persone simpatiche, aperte,sorridenti, ironiche ed allegre e, vi assicuro, visibilmente in ottima salute! [...] La cucina è per tutti - La cucina è un luogo aperto a tutti, a chi è bravo e a chi non è capace, a chi ha tempo e a chi non ne ha, a chi ha arte e talento e a chi si improvvisa. È un luogo profondamente democratico, aperto, vivo e pieno di sorprese."
18,00 17,10

Mente & cinema

Giovanni Brighenti, Simonetta Botti

Libro: Copertina morbida

editore: Qudulibri

anno edizione: 2019

pagine: 176

Gli ideatori intendono fornire uno strumento di aggiornamento e formazione per i loro operatori, impegnati sul delicato fronte del disagio mentale. È presente una sezione dedicata alla compilazione di schede di approfondimento. La chiave di lettura, come si evince dal titolo, è la "rappresentazione filmica come metafora della malattia mentale" (cit.). "I film che sono raccolti in questo volume narrano appunto della malattia mentale. È un argomento estremamente importante, infatti molti milioni di persone soffrono o hanno sofferto nella loro vita di una qualche forma di disturbo psichico. Si potrebbero prevenire alcune forme di malattie mentali croniche se un maggior numero di persone fosse consapevole dei sintomi delle malattie stesse. Purtroppo ora non è così" (Giovanni Brighenti). "Il processo che importava innescare era quello di un riconoscimento che permettesse agli operatori di individuare gli aspetti di salienza e di trovare degli elementi di riconoscibilità del soggetto patologico" (Simonetta Botti).
16,00 15,20

Maya. Il mondo degli spiriti

Gaius J. Tsaamo

Libro: Copertina morbida

editore: Qudulibri

anno edizione: 2016

pagine: 128

"Nonno Eyala era un po' più giovane rispetto a nonno Momo, era anche più basso, aveva un volto che non esprimeva niente, uno sguardo di ghiaccio, anche se qualche volta si riusciva a percepire dal suo viso una certa tristezza. I suoi capelli erano corti e tutti bianchi. Andava molto spesso a stare lì, in piedi accanto a quell'albero, ma di solito lo faceva di sera, prima di andare a letto. Maya non si ricordava di averlo mai visto in quella posizione così presto la mattina. Non volendolo disturbare, Maya si avvicinò lentamente, sperando che non si accorgesse della sua presenza. Andò a mettersi dietro l'albero facendo sporgere la testa da un lato per osservare meglio suo nonno. Si era sempre chiesto perché lo faceva, perché suo nonno andava sempre a mettersi lì, senza far niente, senza dire una parola". Età di lettura: da 10 anni.
12,00 11,40

La linea del rattoppo

Luisa Gastaldo

Libro: Copertina morbida

editore: Qudulibri

anno edizione: 2020

pagine: 96

Con La linea del rattoppo, la collana Fare Voci si arricchisce della nona silloge, a sigla femminile e decisamente raffinata, impreziosita dall'immagine di copertina dell'artista Ba Abat. L'autrice friulana che ha già dimostrato particolare cura nelle sue precedenti pubblicazioni, qui si adopera pervicacemente ad un gesto poetico-sartoriale, potendo azzardare, dove gli scampoli di vita vengono prima stralciati e poi pazientemente ricomposti in cinque splendide sezioni, come sottolineato nella bella prefazione: "Luisa Gastaldo sembra ora proporre, sin dal titolo, un percorso di riconciliazione, poetica ed esistenziale. [...] Si salda così il percorso poetico proposto in questa raccolta: anche Luisa Gastaldo straccia e ricostruisce, perseguendo una linea del rattoppo che vuole tenere insieme gli scampoli, ricuciti, di vita e poesia; quella linea che, nell'ultima poesia Stanze del bosco (testo fuori sezione che, simmetricamente al primo, delimita il libro), si fa quasi visiva nel verde respiro della natura: prepotentemente viva e dove il tempo e il senso non sono più frantumati, ma «ritmi nascosti»." (Dalla prefazione di Sara Cerneaz)
10,00

Lettere dai frammenti dell'anima

Natasa Cvijanovic

Libro: Copertina morbida

editore: Qudulibri

anno edizione: 2019

pagine: 208

Questo romanzo, scritto per i ragazzi, pensato in particolare per "giovani adulti", ma rivolto equanimemente a insegnanti, genitori e nonni, nasce con l'intento di instillare nel lettore la curiosità, o la nostalgia, per la scrittura epistolare, anche attraverso la presenza di veri manoscritti. In un mondo caratterizzato dalla comunicazione breve e veloce, come quella offerta dai Social e dagli Smartphone, l'autrice offre un'alternativa aggiornata al nostro secolo: l'epistolario, la scrittura a mano, la ricerca di una bella e personale grafia. La protagonista, Helene, è una giovane insegnante di lettere, vive a Trieste e viene colpita da una tragedia. Giorno dopo giorno, cerca di rimanere ancorata alla vita, risalendo faticosamente la china, ma la sua è una battaglia solitaria e irta di ostacoli. In questo percorso difficile, solo poche persone riescono a oltrepassare la bolla nella quale è rinchiusa: suo figlio, le sue corrispondenti e due insoliti uomini. Attraverso il loro sguardo e quello immaginario, ispirato alla fotografa bavarese Helene Hoffman, cui deve il nome, la protagonista comprenderà le possibilità e il potere della resilienza. Età di lettura: da 10 anni.
15,00

La balena e le foglie

Michele Obit

Libro: Copertina morbida

editore: Qudulibri

anno edizione: 2019

pagine: 64

Nei versi de La balena e le foglie [...] a queste due coordinate geografiche certe (Slovenia e Nord-Est dell'Italia) sembrerebbe aggiungersi una terza: i testi che compongono il trittico iniziale Comuna trece, infatti, mostrano un paesaggio, le periferie del centro urbano di Medellín in Colombia, apparentemente inatteso. [...] Quindi, dicevo, lo scorrere nascosto e inatteso del tempo sulle cose e sulle persone, altro grande macro-tema della raccolta, che si contrappone invece a una fissità della memoria, come a dire lesensazioni e lo stare di alcuni giorni che, se non sono più e non potranno mai essere di nuovo, comunque resteranno impressi e rievocati nell'atto del ricordare e del fare testimonianza [...] Per concludere, se Francesco Tomada, in una nota di lettura a Le parole nascono già sporche, parla dei versi di Michele Obit come di «poesia giusta», io, per quanto riguarda questa nuova raccolta, argomenterei più che altro a proposito di una poesia dell'uomo giusto che, inevitabilmente, finisce per uscire sconfitto dallo scontrarsi con il vivere, sorta di novello Giobbe che, però, non sembra avere alcun Dio con cuiriappacificarsi. [...] Dalla prefazione di Carlo Selan
10,00

Cieli d'autunno

Salvatore Cutrupi

Libro: Copertina morbida

editore: Qudulibri

anno edizione: 2019

pagine: 112

Un poeta vero deve sempre restare nel suo animo un "bambino". Solo con lo stupore che il bambino possiede, è possibile vedere le cose del mondo come se si vedessero per la prima volta, cogliendo di esse gli aspetti inediti, originali, riuscendo a collegare fra loro oggetti molto distanti nel tempo e nello spazio. Anche lo sperimentare nuovi moduli poetici è appannaggio di chi dentro di sé conserva una tenace giovinezza, nonostante l'andare inesorabile del tempo. Salvatore Cutrupi appartiene a questo genere di poeta. (Dalla Prefazione di Giacomo Vit)
12,00

Ai lati della soglia-De chaque côté du seuil

Zara Finzi

Libro: Copertina morbida

editore: Qudulibri

anno edizione: 2019

pagine: 192

"Ai lati della soglia-De chaque côté du seuil", è una raccolta di poesie tratte dalle numerose pubblicazioni dell'Autrice, che sembra qui realizzare quanto racchiuso nei suoi versi: "mi sento un fiume in / secca che insegue una / sua idea di estuario." Dove l'estuario, oltre amarcare la metafora della sponda dunque le soglie di dualismo, si apre a quella vasta unità sottolineata nell'esergo di Anna Maria Ortese, "Ogni volta che voglio vivere, scrivo", quasi un'incitazione.
14,00

Qui comincia l'avventura

Libro: Copertina morbida

editore: Qudulibri

anno edizione: 2019

pagine: 40

Quarta antologia narrativa frutto dei corsi di scrittura creativa tenuti nell'anno accademico 2018-2019 all'Università Primo Levi di Bologna da Fabrizia Poluzzi.
5,00

Diventare grandi

Libro: Copertina morbida

editore: Qudulibri

anno edizione: 2019

pagine: 44

Terza antologia narrativa frutto dei corsi di scrittura creativa tenuti nell'anno accademico 2018-2019 all'Università Primo Levi di Bologna da Fabrizia Poluzzi.
5,00

Dopo solo dopo

Anna Maria Boriani

Libro: Copertina morbida

editore: Qudulibri

anno edizione: 2019

pagine: 48

"Un atto di estrema concretezza, quello di Boriani, che non vieta anzi produce una folgorazione, una germinazione, quindi nuove intuizioni e una rinnovata espansione. Detto altrimenti: una capacità risorgiva di vedere il mondo, di interpretarlo, farselo bastare nella finitezza di cui si diceva prima, ma senza mai cedere alla rassegnazione. La constatazione dell'esistente appare perciò essere uno dei motori della scrittura di Anna Maria Boriani." (Sergio Rotino) "Possiamo leggere in questo anche il contributo dei suoi vivaci anni di studio a Sociologia? Sarei contenta se così fosse, ma penso ci sia ancora più al fondo, una rappresentazione della persona a tutto tondo, una visione ampia delle dimensioni della vita, una consapevolezza che tra l'Io e il Noi ci sono legami inscindibili. Più volte nelle poesie torna il termine "senso" e torna la parola "mistero", mistero delle vite e dell'universo." (Graziella Giovannini)
9,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.