Il tuo browser non supporta JavaScript!

Cesati

La grammatica delle valenze. Spunti teorici, strumenti e applicazioni

Libro: Copertina morbida

editore: Cesati

anno edizione: 2018

pagine: 167

Il volume riunisce i contributi presentati in occasione del seminario sulla "Grammatica delle valenze. Spunti teorici, strumenti e applicazioni", che si è svolto a Trento nel 2017. La teoria linguistica, ideata ed elaborata dal linguista francese Lucien Tesnière, pone al centro dell'analisi della frase il concetto di "valenza", cioè la proprietà di un elemento del periodo di legare a sé un certo numero di altri elementi, così da costituire un nucleo, una frase minima di senso compiuto. Negli ultimi anni il tema affrontato nel seminario ha registrato in Italia un rinnovato interesse, anche grazie all'opera di divulgazione di linguisti italiani come Francesco Sabatini, che ha prodotto importanti iniziative, attività, discussioni sulle applicazioni del modello valenziale nella scuola. La varietà dei contributi di questo volume rende conto dell'attenzione con cui il mondo scientifico guarda a un metodo sempre più applicato nel campo dell'educazione linguistica.
18,00

La penna è chiacchierona. Edmondo De Amicis e l'arte del narrare

Roberto Risso

Libro: Copertina morbida

editore: Cesati

anno edizione: 2018

pagine: 229

Autore eclettico e dalla produzione ricchissima, Edmondo De Amicis seppe interpretare con acume e ironia la società in cui visse. Sebbene la sua dimensione creativa ideale coincidesse con la forma breve e incisiva dell'articolo, del bozzetto e della novella, egli si cimentò a più riprese con narrazioni lunghe e articolate, con fini e risultati differenti. Questa monografia si propone come indagine complessiva sugli esiti letterari deamicisiani. Seguendo cronologicamente una varietà di temi e problemi cari all'autore, il libro ricostruisce la dimensione umana e intellettuale di uno scrittore che troppo spesso è stato liquidato con facile ironia o letto in modo parziale, privilegiando solo alcune delle sue opere più note e lasciando nell'ombra la complessa vastità e varietà della sua produzione narrativa e saggistica. Questo libro opera un primo complessivo assestamento critico interpretativo dell'intero corpus deamicisiano e si pone come punto di partenza per future letture integrali di un autore su cui molto resta da indagare e che è ben lungi dall'aver cessato di comunicare all'Italia e agli italiani di oggi e di domani.
30,00

Le migliori gioventù. I periferici e la sessualità nella narrativa italiana del secondo dopoguerra

Luca Danti

Libro: Copertina morbida

editore: Cesati

anno edizione: 2018

pagine: 301

Nello spazio globalizzato della contemporaneità, il concetto stesso di distanza sembra essere stato abolito; eppure c'è chi ancora parla di centri e periferie, richiamando l'attenzione su un divario che si sta accentuando. Non sarà, dunque, anacronistico ripensare il nostro passato prossimo, gli anni dalla Liberazione al 'Boom', che costituirono per l'Italia uno spartiacque economico, culturale, forse antropologico. Moravia, Brancati, Parise, Pasolini, Bianciardi, Viani, Morante, Testori, Cassola, Meneghello, Fellini hanno raccontato il cambiamento, assumendo come punto di osservazione il rapporto tra giovani e sessualità, inscenato in vacillanti microcosmi marginali. Hanno rappresentato, cioè, le seducenti ambiguità insite nell'omologazione portata avanti dai centri e, al contempo, la varietà fascinosa e declinante di province e periferie.
35,00

Da ieri a oggi. Tragitti del sud nella cultura italiana

Libro: Copertina morbida

editore: Cesati

anno edizione: 2018

pagine: 214

Che cos'è il Sud? Quanti e quali sono i Sud? Si potrebbe rispondere: «Ogni Nord è sempre Sud di un altro Nord». Perché il Sud non è realtà meramente geografica, ma costruzione storico-culturale e simbolica permeabile. E perché oggi il Sud si dissemina nel Nord e al Nord, destabilizzando una cultura occidentale egemone. I saggi qui riuniti riflettono sulle diverse rappresentazioni del Sud nella cultura italiana contemporanea, cercando di superare le costruzioni retoriche e la rappresentazione dominante che hanno fatto del Sud un sinonimo di inciviltà e arretratezza.
23,00

Un biculturalismo negato. La letteratura «italiana» negli Stati Uniti

Anthony Julian Tamburri

Libro: Copertina morbida

editore: Cesati

anno edizione: 2018

pagine: 138

Il volume approfondisce alcuni esempi di un fenomeno culturale statunitense che ha dei fortissimi legami con la cultura italiana: ciò che possiamo definire "letteratura italiana" negli Stati Uniti, ossia l'insieme delle opere composte in lingua italiana da scrittori che vivono la loro quotidianità oltreoceano. Sono cinque, in particolare, gli autori di cui si discute nel testo, rappresentativi di questa lunga tradizione: Joseph Tusiani, Alfredo de Palchi, Rita Dinale, Emanuele Pettener e Luigi Fontanella. Come si leggerà specialmente nel primo capitolo, la concezione "italiana" del mondo della cultura degli americani di origine italiana richiede una revisione teorico-metodologica che riguarda non tanto l'ambito creativo, quanto quello critico. È necessario abbandonare la nozione geografica come punto determinante di ciò che è o non è "letteratura italiana", per riconoscere al contrario l'esistenza di un aspetto poli-linguistico del mondo degli americani italiani che caratterizza una significativa produzione letteraria in italiano.
17,00

Il mito della «scuola di Milano». Studi sulla tradizione letteraria lombarda

Gianmarco Gaspari

Libro: Copertina morbida

editore: Cesati

anno edizione: 2018

pagine: 478

Da tempo la cultura letteraria lombarda è oggetto di attenzione, tanto da proporsi come ambito tra i più stimolanti per l'analisi critica, linguistica e filologica. Ma la "tradizione" cui fanno capo Panni, Porta, Manzoni e Gadda, per riconoscersi tale ha dialogato a lungo con l'Europa di Voltaire, di Stendhal e di Joyce. Un inatteso ampliamento degli orizzonti di riferimento - distante tanto dagli esercizi comparatistici quanto dal compiaciuto ripiegamento sulla saga consolatoria del primato morale - si rivela estremamente produttivo, nel definire le coordinate di un "mito" che conduce, in perfetta coerenza, la "scuola di Milano" del Settecento ai decisivi esiti novecenteschi: in una ricerca sul campo dove ai maggiori, con il riconoscimento del loro imprescindibile ruolo nella definizione del canone nazionale, si affiancano "minori" (dalle "donne d'ingegno", Maria Gaetana Agnesi e Clelia Borromeo, ai giornalisti e ai poligrafi) che guardavano a sviluppi diversi ma non meno ambiziosi. Una sezione del volume è dedicata alle biblioteche sette-ottocentesche (delle istituzioni e degli scrittori), centri fondamentali nella diffusione del sapere e delle idee.
35,00

Salvator Rosa tra pennelli e versi. Con la raccolta di tutte le «Poesie»

Daniela De Liso

Libro: Copertina morbida

editore: Cesati

anno edizione: 2018

pagine: 226

I pittori-poeti, che furono tanti, sin dalle origini della nostra storia letteraria, rappresentano, poi, una categoria a parte. I pochi lettori moderni della scrittura di un pittore "di grido" normalmente premettono una corposa premessa giustificativa, che consenta di non incorrere nelle ire dei critici d'arte. Forse per questo di un pittore-poeta come Salvator Rosa sono a malapena note le sette Satire, la cui ultima edizione risale al 1995. Della restante produzione - lettere e liriche - non esistono edizioni critiche; la biografia non è mai stata del tutto affrancata dalle romantiche trasfigurazioni dell'appassionata Lady Morgan. Il risultato è che, a quattrocentotré anni dalla sua nascita, Salva tor Rosa è, per i più, pittore di paesaggi, battaglie, santi, filosofi e peccatori, con qualche velleità letteraria, in perfetta consonanza con le mode accademiche e cortesi del Siglo de oro.
25,00

Il tempo e lo spazio nella lingua e letteratura italiana. Atti del VIII Convegno internazionale di italianistica (Craiova, 16-17 settembre 2016)

Elena Pirvu

Libro: Copertina morbida

editore: Cesati

anno edizione: 2018

pagine: 641

Il presente volume di atti contiene la maggior parte dei contributi presentati all'VIII Convegno internazionale di italianistica dell'Università di Craiova (Romania), svoltosi il 16 e il1 7 settembre 2016, sotto il patrocinio dell'Ambasciata d'Italia in Romania, dell'Istituto Italiano di Cultura di Bucarest e della Società Dante Alighieri (sede centrale di Roma). il convegno, dedicato ai 50 anni di insegnamento della lingua e della letteratura italiana presso l'Università di Craiova, ha affrontato il tema "il tempo e lo spazio nella lingua e nella letteratura italiana".
55,00

Nel laboratorio di Alessandro Tassoni: lo studio del «Furioso» e la pratica della postilla

Luca Ferraro

Libro: Copertina morbida

editore: Cesati

anno edizione: 2018

pagine: 264

Alessandro Tassoni è passato alla storia come spirito bizzarro ed imprevedibile quando poeteggia, scrive saggi o postilla. Questo libro è dedicato alla sua vasta attività di postillatore. I suoi appunti manoscritti sono come migliaia di post-it, frammenti di pensiero analizzando i quali si riesce ad entrare nell'officina dell'autore senza i filtri posti da commenti elaborati e licenziati per la stampa. Partendo dall'analisi del consistente postillato all'Orlando furioso, due sono gli obiettivi preposti: in primo luogo seguire l'evoluzione del pensiero tassoniano sul poema epico-cavalleresco dalle postille fin dentro la creazione del genere eroicomico, che tanto deve al modello ariostesco. In secondo luogo indagare la forma postilla, pratica che istituisce un raffronto diretto ed agonistico con il testo, che affonda le sue radici nella glossa medievale, nelle Castigationes umanistiche e nel severo magistero di Castelvetro. Un libro bifronte che, scavando in profondità tra le carte private dello "spirito bisquadro", ha lo scopo di illuminarne le modalità di lavoro e di ricostruire la storia delle sue letture e l'evoluzione non sempre lineare del suo pensiero.
27,00
55,00

Paese che vai, manuale che trovi

Libro: Copertina morbida

editore: Cesati

anno edizione: 2018

pagine: 184

"L'idea iniziale di questo volume è nata in contesto scandinavo, grazie al simposio Paese che vai, manuale che trovi organizzato da Entela Tabaku Sörman presso il Dipartimento di lingue romanze e classiche dell'Università di Stoccolma nell'autunno del 2016. Tuttavia, le riflessioni delle autrici e degli autori qui rappresentati travalicano i confini dell'Europa settentrionale per restituirei il ritratto complesso di uno strumento didattico che attraversa una fase di ridefinizione del proprio ruolo e dei propri contenuti. Che cos'è dunque, oggi, il manuale di italiano? Quale ruolo svolge all'interno dei corsi di lingua? Come è cambiato nel corso degli ultimi decenni? Quante sono le variabili di cui autori e autrici devono tener conto nelle varie fasi della sua realizzazione? In che modo i diversi contesti culturali e istituzionali influenzano le scelte dei suoi autori? Qual è il concetto di "cultura" che il manuale veicola? In quale direzione si muovono i nuovi prodotti editoriali? Queste sono solo alcune delle domande alle quali i contributi della presente raccolta cercano di dare risposta. L'immagine del manuale di italiano che esce dalla somma dei diversi articoli è quello di uno strumento in continua evoluzione, significativamente condizionato da esigenze di tipo diverso (tanto istituzionali quanto commerciali), dalla temperie culturale del momento e dalle biografie dei suoi autori e delle sue autrici." (dalla premessa di Franco Pauletto)
22,00

Petrarca

A. Fedi, M. Luchini

Libro: Copertina morbida

editore: Cesati

anno edizione: 2018

pagine: 135

Il volume offre un panorama completo e aggiornato della figura e delle opere di Francesco Petrarca. Dopo una dettagliata esposizione intorno alla vita e gli scritti dell'autore, presenta per ognuna delle opere i tratti sia storici che stilistici essenziali e, nel caso del Canzoniere e dei Trionfi, un esauriente studio dei problemi filologici che hanno portato alla formazione dei due testi, il primo dei quali ha segnato la storia della cultura e della lingua italiane. La "formazione" del Canzoniere nel corso della vita dell'autore, che vi lavorò incessantemente per quasi mezzo secolo, è un esempio mirabile di testo che si andò facendo, pezzo dopo pezzo, fino a divenire un monumento della cultura europea. Proprio per questo, larga parte è assegnata alla storia del petrarchismo nella cultura non solo italiana.
12,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.