Vai al contenuto della pagina
Iscriviti alla newsletter

Ultra

La voce del corpo. Le mirabolanti avventure dell'ambasciatore della gestualità italiana nel mondo

Luca Vullo

Libro: Libro in brossura

editore: Ultra

anno edizione: 2024

pagine: 160

È possibile vendere un insieme di gesti? Luca Vullo l’ha fatto, trasformando uno stereotipo in materia universitaria. Grazie al suo estro creativo si è inventato un mestiere, quello di professore di gestualità italiana, che esercita con piacere e successo in prestigiose università di tutto il mondo, e con il suo progetto internazionale dimostra come la nostra gestualità sia un patrimonio immateriale della cultura da preservare. È la forza di un’idea semplice quanto geniale che travalica ogni confine geografico, fisico e mentale, accompagnandoci in un viaggio affascinante tra culture e linguaggi diversi in cui il corpo è protagonista assoluto. Una rocambolesca avventura ispirazionale di chi ha creduto nel proprio sogno e si ritrova a tenere workshop formativi in istituti e atenei, essere speaker in TEDx, convegni scientifici e aziendali, condurre show televisivi ed esibirsi nei teatri di tutto il mondo insieme al suo guru di intelligenza emotiva: la mamma Angela Gabriele. “La voce del corpo” è un libro divertente e profondo che ci fa riflettere sulle nostre origini e su quanto sia utile per tutti gli esseri umani confrontarsi e aprirsi ad altre culture per arricchirsi e comprendere la crucialità della comunicazione non verbale.
15,50

Pezzi di colore. I campioni e le grandi firme degli anni Settanta nei racconti di un giornalista cresciuto con loro

Franco Bonera

Libro: Libro in brossura

editore: Ultra

anno edizione: 2024

pagine: 272

Marco Tardelli che ti rovescia addosso una tazza di tè. Gianni Rivera che ti denuncia in pubblico come terrorista armato di bombe a mano. Eddy Merckx che ti adotta durante il Giro d’Italia. Helenio Herrera che non sa pronunciare il tuo nome. Paolo Rossi che ti fa preparare una torta dalla mamma. Niki Lauda che se ne va senza salutarti. Giacinto Facchetti che ti fa una confidenza irriferibile. E poi Maurizio Mosca che ti intervista in caserma, Gianni Mura che ti dedica un libro di poesie, Gianni Brera che ti rinomina “giovane padano”, Gino Palumbo che minaccia tua moglie il giorno delle nozze, Candido Cannavò che ti trascina a zonzo per le strade di Buenos Aires. Ci sono questi e tanti altri aneddoti insieme ai protagonisti dell’epoca nei ricordi del giornalista che negli anni Settanta era il più giovane redattore dalla «Gazzetta dello Sport», dove era stato assunto grazie a un cappellano, al generale Custer e a una maestra di quarta elementare. Che forse aveva capito tutto… Prefazione di Enrico Mentana.
18,50

Pedali e catene. Una storia di doping

Alessio Clinker Mischianti

Libro: Libro in brossura

editore: Ultra

anno edizione: 2024

pagine: 136

Vittorie, flebo e siringhe. In un toccante “flashback di coscienza” un giovane ciclista ripercorre la sua brevissima carriera, spezzata a poco più di vent’anni, subito prima di raggiungere il successo. Ci sono le gare dell’infanzia, in cui le frustrazioni degli adulti appaiono tangibili, proiettate nello sport dei figli. Arrivano le prime vittorie, ma sono accompagnate dal panico, dall’ansia che cresce e si concretizza nella sofferenza di un ragazzo e di un’intera famiglia, a partire dal padre, che a volte sembra un fratello, altre volte un manager. Il volto spaccato in un incidente gravissimo, la risalita dell’atleta, i sacrifici, i compromessi e gli effetti indesiderati della passione, l’allenatore che gli pratica la prima iniezione e il dottore corrotto che gli prescrive sostanze da acquistare di contrabbando. Il grande tema del doping emerge in tutta la sua sconcertante evidenza, descritto senza filtri e nei minimi dettagli dal punto di vista di chi l’ha vissuto sulla propria pelle e nonostante lo schifo non poteva più tirarsi indietro: con il professionismo ormai alle porte, non restava che affrontare l’ultima corsa. Un libro verità che racconta quanto può essere scura l’ombra di un sogno.
14,00

Quel grande prato verde. Viaggio sentimentale in un calcio perduto

Libro: Libro in brossura

editore: Ultra

anno edizione: 2024

pagine: 416

Questo libro nasce da un’idea tanto semplice quanto efficace: chiedere a un gran numero di persone legate a vario titolo al mondo del pallone nel periodo fra gli anni Sessanta e l’inizio del millennio di definire in uno spazio breve (da qualche riga a qualche pagina) che cosa abbia significato il calcio per loro. Il risultato è un’intrigante polifonia in cui, grazie all’ordine alfabetico in cui compaiono i protagonisti, può capitare che Beppe Signori confessi i suoi rimpianti per la finale mancata di Usa ’94 subito dopo che Marco Serra abbia ripercorso le imprese della sua Casertana, oppure che Stefano Bonvissuto rievochi il proprio idolo d’infanzia (Paulo Roberto Falcao, e chi se non lui?) poco prima che Cesare Castellotti ci riporti ai tempi eroici di 90° minuto. E così via: calciatori, allenatori, giornalisti, scrittori e appassionati più o meno famosi del calcio che fu ci tengono compagnia con le loro storie e le loro suggestioni, illustrando in un quadro poliforme ciò che ha significato (per loro e per noi) questo sport in quegli anni meravigliosi, quando una palla di cuoio a pentagoni bianchi e neri rotolava su quel grande prato verde.
19,50

Campioni animati. Icone sportive nell'animazione

Valeria Arnaldi

Libro: Libro in brossura

editore: Ultra

anno edizione: 2024

pagine: 200

“Jenny la tennista”, “Mimì e la nazionale di pallavolo”, “Holly e Benji – Due fuoriclasse”, “Gigi la trottola”, “Tutti in campo con Lotti”. E molti altri. Tennis, pallavolo, poi beach volley, calcio, pallacanestro, golf e quant’altro. L’animazione giapponese ha portato più di una disciplina sportiva sotto i riflettori, facendo di una pratica – e dell’allenamento necessario per conquistare il podio – una metafora di vita. In partite infinite, addestramenti durissimi, lezioni difficili da sopportare, anche psicologicamente, ha insegnato agli spettatori il valore dello sforzo per la conquista dei risultati, il gusto della battaglia per il podio, la soddisfazione della vittoria onestamente e faticosamente conquistata. E così ha fatto conoscere regole, trasmesso princìpi, di fatto anche lanciato mode, contribuendo alla diffusione di questa o quella disciplina con andamenti periodici. E non è stata solo l’animazione giapponese a scegliere lo sport come filo narrativo. Basta pensare all’iconico “Space Jam” – e poi “Space Jam 2” – film del 1996 in tecnica mista con Bugs Bunny, i personaggi Looney Tunes e Michael Jordan, per rendersene conto. Seguire criteri e tendenze di questa narrazione sportiva, attraverso le sue icone animate, consente di indagare anche i cambiamenti di società e costume, la differente percezione – e trasmissione – di valori legati alle discipline e la “moda”, appunto, dal wrestling de “L’Uomo Tigre” fino a baseball, surf e molto ancora. Un vero “allenamento”. Anche alla vita.
16,50
Frank Miller. Il cavaliere in chiaroscuro

Frank Miller. Il cavaliere in chiaroscuro

Dario Marchetti

Libro: Libro in brossura

editore: Ultra

anno edizione: 2024

pagine: 176

Viscerale, provocatorio, rivoluzionario: Frank Miller è l’unica vera rockstar del fumetto americano contemporaneo. Tra successi clamorosi e flop colossali, nella sua carriera ha resuscitato e rivoluzionato supereroi come Daredevil e Batman, per poi dedicarsi a opere cult come Ronin, Sin City e 300, le ultime due approdate anche sul grande schermo. Un uomo tormentato e problematico, preda dei suoi demoni, che ha sempre applicato a se stesso, ancor prima che ai suoi (anti)eroi, la sua idea di mondo e di eroismo. Un americano vero, nel bene e nel male, con una fede politica libertaria spesso estrema, che negli anni Duemila l’ha portato a creare opere controverse e gli ha attirato critiche feroci. Tra storie, interviste e aneddoti, il libro di Dario Marchetti attraversa la vita di questo genio del fumetto, le sue origini e i suoi maestri, la sua visione e i suoi ideali. Senza ignorare le molte zone d’ombra che, al pari degli squarci di luce, costituiscono il cuore della sua poetica. Un ritratto a tutto tondo che prova a raccontare perché Miller è diventato Miller e perché, ancora oggi, le sue storie continuano a colpirci così profondamente. Prefazione di Roberto Recchioni.
16,00
Tabacco & paillette. Storia e mito della mascolinità a cavallo del millennio

Tabacco & paillette. Storia e mito della mascolinità a cavallo del millennio

Valeria Arnaldi

Libro: Libro in brossura

editore: Ultra

anno edizione: 2024

pagine: 248

L’elegante solidità degli anni Cinquanta. La ribellione tormentata dei Settanta. La seduzione e la determinazione degli anni Ottanta. Poi, le nuove fragilità degli anni Duemila, millennio che ha visto la donna, almeno nelle narrazioni filmiche, prendersi inattese leggerezze, e l’uomo, paradossalmente, “appesantirsi” con nuove emozioni. L’immagine maschile, in meno di cento anni, è radicalmente cambiata, arrivando a proporre modelli da seguire e, un istante dopo o poco più, già rinnegare. Sono cinema, arte, televisione, letteratura, nonché serie animate, fumetti e videogiochi a mostrare la rivoluzione dell’immagine maschile. Ecco allora lo stile di Cary Grant, quando anche i criminali erano gentiluomini – Caccia al ladro di Alfred Hitchcock è del 1955 – e l’amore faceva loro “mettere la testa a posto”. E il fascino consapevole, ora intenso, ora divertito, di Paul Newman e Robert Redford nei Sessanta. Ancora, i belli e tenebrosi degli anni Ottanta, come Mickey Rourke. E la generazione di Tom Cruise, Brad Pitt, Johnny Depp, che ancora detta canoni e regole di seduzione, trasformandosi e trasformandole. Nel mezzo, il mito del cowboy, il fenomeno dei culturisti e molto ancora. Fino ad arrivare a oggi, con suggestioni efebiche, fascinazioni orientaleggianti e gioco come forma di liberazione e nuova narrazione. L’immagine maschile è diventata il segno del cambiamento di tempi e società, tra desideri, fantasie, valori. Dalla storia della bellezza a quella dell’immaginario collettivo, un percorso nella filosofia del fascino attraverso i decenni, alla ricerca delle diverse tappe di costruzione dell’icona maschile. Da desiderare e incarnare. Poi superare.
16,50
Un mondo in bianco e nero. Cinquant'anni di possessione juventina

Un mondo in bianco e nero. Cinquant'anni di possessione juventina

Carlo Deangeli

Libro: Libro in brossura

editore: Ultra

anno edizione: 2024

pagine: 232

Questo è il racconto di un’ossessione calcistica. Cinquant’anni di tifo bianconero, partendo dai primi anni Settanta e giungendo ai giorni nostri, in un intreccio inestricabile di ricordi, sogni, passioni, illusioni, frustrazioni, emozioni. È la storia di un bambino che a sei anni, mentre gioca, studia la tattica della Juve e di un giovane uomo che diventa quasi per caso professore di matematica, ma sogna di trasformarsi in scrittore. Intanto la vita scorre veloce come una partita e implacabile come un teorema. Ma c’è poco da dimostrare, si può solo esultare davanti a un colpo di tacco di Bettega, a un cross di Causio, a una punizione di Platini, a un’acrobazia di Vialli o a una magia di Del Piero. Perché talvolta, come scopre l’autore-protagonista, la bellezza della vita è tutta lì. E va raccontata.
16,50
Champions League. L’Europa, la Coppa, i campioni

Champions League. L’Europa, la Coppa, i campioni

Francesco Gallo

Libro: Libro in brossura

editore: Ultra

anno edizione: 2024

pagine: 464

Dalle sue origini a oggi, la Champions League, uno dei più importanti eventi agonistici del mondo, ha dato un contributo non trascurabile alla rinascita dell'Europa e alla formazione della sua identità. Questo libro unico racconta la genesi e lo sviluppo di un fenomeno non solo sportivo, ma anche storico, sociale e politico. Un'inedita narrazione del difficile processo di integrazione europea attraverso una prospettiva diversa, quella del calcio. Un lungo viaggio ricco di partite e campioni leggendari, le cui vicende, nel corso delle diverse edizioni del torneo, hanno incrociato quelle della storia maggiore, scrivendo pagine indelebili della nostra memoria collettiva. Dall'iniziale dominio del Real Madrid di Puskás e Di Stéfano nel momento più drammatico della Guerra fredda si passa alle prime vittorie italiane e tedesche, accompagnate dal boom economico e dalla costruzione del Muro di Berlino, per poi assistere all'egemonia del calcio olandese di Cruijff, all'affermazione delle squadre inglesi e all'emergere dei primi grandi allenatori, fino a giungere allo spettacolo globale e alle nuove sfide del calcio contemporaneo. Tra crisi economiche, sconvolgimenti politici e accelerazioni sociali e tecnologiche al limite dell'immaginabile, scopriremo che attraverso le partite della Coppa dei Campioni e poi della Champions League si può scrivere (e in qualche caso anche riscrivere) la storia del nostro continente. Prefazione di Enzo D'Orsi.
22,00
American tennis record book. Ediz. inglese

American tennis record book. Ediz. inglese

Marco Di Nardo

Libro: Libro in brossura

editore: Ultra

anno edizione: 2024

pagine: 504

24,00
Eat me. Suggestioni, simboli e incanti golosi nell'animazione

Eat me. Suggestioni, simboli e incanti golosi nell'animazione

Valeria Arnaldi

Libro: Libro in brossura

editore: Ultra

anno edizione: 2024

pagine: 280

Gli spinaci di Popeye. I dorayaki di Doraemon. I donuts di Homer Simpson. Il ramen di Ponyo. E in mezzo, un trionfo di onigiri, noodles e quant’altro. Ma prima di tutto, il dolcetto di Alice nel Paese delle Meraviglie, capace di farla crescere a dismisura. Il cibo ha spesso un ruolo chiave nell’animazione, a volte derivato dalle fiabe ma anche sviluppato, in modo originale, come simbolo. Non è difficile capire perché. Infonde coraggio. Conforta. Fornisce nuove energie. Dunque ben si presta ad assolvere pure una funzione “magica”. È così per Popeye, che attraverso un alimento acquisisce una forza straordinaria, ma anche per Chihiro, che ne “La città incantata” di Hayao Miyazaki, mangiando un cibo della dimensione degli spiriti può garantire la sua stessa sopravvivenza, liberandosi dalla condanna alla dissolvenza. E così via. E se, in generale il cibo è simbolo e strumento del Bene, non mancano casi in cui si fa arma per malefici. Basti pensare alla mela della strega di Biancaneve. Nel tempo e soprattutto nel corso di più film e serie, cibo, nutrimento e cucina sono stati sviluppati fino a diventare temi centrali della narrazione, come in “Food Wars!”, serie ambientata in una scuola di cucina dove i protagonisti si sfidano per diventare chef. Il cibo è passato dall’essere mezzo a farsi fine, dall’essere fantasia al diventare sogno. Il primo studio su storia e fascini del cibo nell’animazione, con tanto di ricette per portare in tavola i piatti dei propri personaggi – ed eroi – prediletti.
18,00
Giochiamo anche noi. L'Italia del calcio gay

Giochiamo anche noi. L'Italia del calcio gay

Francesca Muzzi

Libro: Libro in brossura

editore: Ultra

anno edizione: 2024

pagine: 160

Benvenuti nell’Italia del calcio gay. Dagli Outsiders Milano ai Bugs di Bologna, dai Revolution Soccer Team di Firenze ai Töret Torino, dagli Arzenal Genova ai Phoenix di Roma fino ai Pochos di Napoli, in tutta la penisola è ormai un vero e proprio fiorire di squadre maschili in cui l’orientamento omosessuale non è proprio un problema, anzi. Un universo variegato di tornei e associazioni, un “altro calcio” che ha le stesse regole di quello “normale”. E, udite udite, anche un Fantacalcio. Questi ragazzi che vogliono solamente giocare a pallone ci raccontano le loro storie: storie difficili di volgare discriminazione ma anche gioiose, divertenti e piene di passione sportiva e di amicizia. Storie che infrangono il più resistente luogo comune di questo sport, sempre sbandierato da giocatori e allenatori professionisti, secondo il quale nel calcio i gay semplicemente non esistono. Certo, la strada è ancora lunga. Che si sia cominciata a percorrerla, però, è un buon segno. E adesso tutti pronti: inizia il secondo tempo.
15,50

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.