Il tuo browser non supporta JavaScript!
Iscriviti alla newsletter

Pianificazione regionale e di area

Mobility management e mobilità ciclistica

Raffaele Di Marcello

Libro: Copertina morbida

editore: Homeless Book

anno edizione: 2021

pagine: 166

La figura del Mobility Manager è stata introdotta, in Italia, con D.M. 27/03/1998 (meglio conosciuto come "Decreto Ronchi") che ha introdotto politiche ed interventi finalizzati a limitare le emissioni inquinanti a seguito degli impegni presi con la ratifica del Protocollo di Kyoto. Figura fondamentale per l'adozione di forme di mobilità ambientalmente più sostenibili ed efficienti nell'ambito dei luoghi di lavoro e degli istituti scolastici, il Mobility Manager non ha, purtroppo, supporti normativi adeguati per portare avanti la propria missione. Questo volume, oltre ad indagare le normative vigenti in materia, esplora il rapporto tra l'attività del Mobility Manager e la promozione dell'uso della bicicletta, quale strumento di incentivazione della mobilità sostenibile e di una migliore qualità della vita e dell'ambiente, cercando di fornire un supporto a chi è investito da questo importante ruolo.
13,00 12,35

Territori dell'abbandono. Strategie di rigenerazione per contesti spaziali e sociali in crisi demografica

Libro

editore: FRANCO ANGELI

anno edizione: 2021

Nei territori dell'abbandono lo spopolamento lascia un'eredità pesante: paesaggi dimenticati, patrimoni immobiliari in disuso, impoverimento dei servizi per gli abitanti che restano e resistono. Invertire il fenomeno rappresenta una delle sfide più importanti e urgenti che devono essere affrontate in tutti quei contesti in crisi demografica. Non è pensabile continuare ad avere presidi sociali ridotti al minimo, costruire senza prendere in considerazione il valore correlato agli edifici in abbandono e le implicazioni ambientali del consumo di suolo, lasciare che ampi territori vadano incontro ad un inesorabile declino. I contributi presenti nel volume affrontano, sotto profili diversi, questi temi, cercando di delineare strategie di rigenerazione capaci di invertire i processi generati dalla crisi demografica. Alcuni sono più orientati a un concetto di rigenerazione fisica, altri incorporano quella sociale, politica ed economica, analizzando anche la capacità di rivalutare il patrimonio edificato dismesso attraverso il riuso e la rimessa a reddito. In altri casi ancora la crisi ambientale, il dissesto idrogeologico, l'argomento della sicurezza diventano occasione per agire sul tema dell'abbandono e dello spopolamento. Esiste però una dimensione che è ricorrente nei diversi contributi: l'importanza del coinvolgimento della società locale. Qualunque strategia di rigenerazione per essere efficace richiede un ruolo attivo degli abitanti sia nella definizione, sia nella gestione. In questo senso è importante sperimentare pratiche collaborative attraverso le quali favorire la continuità d'uso delle risorse ancora presenti nei territori dell'abbandono, un rafforzamento del senso di appartenenza, l'integrazione sociale e culturale per nuovi soggetti collettivi che se ne prendono cura. Rendere questi territori, ancora e sempre, spazi di vita in evoluzione.
20,00 19,00

Paesaggi umani

Carlo Infante

Libro: Copertina morbida

editore: Bordeaux

anno edizione: 2021

Esplorare i paesaggi umani di qualsiasi periferia è un gesto politico-poetico di urbanismo tattico. L'obiettivo è far parlare la città, camminandola e rilanciandola via radio con i walkabout che lasciano tracce georeferenziate su una mappa parlante.
10,00 9,50

Fondamenti di governo del territorio. Dal piano di tradizione alle nuove pratiche urbanistiche

Andrea Filpa, Michele Talia

Libro

editore: Carocci

anno edizione: 2021

pagine: 364

Nata nel favorevole contesto culturale internazionale del razionalismo, l'urbanistica italiana è riuscita tuttavia solo in parte a gestire i tumultuosi processi di trasformazione che dal dopoguerra ad oggi hanno portato l'Italia a collocarsi nel novero dei paesi più sviluppati del mondo. Molti dei punti di debolezza della pratica urbanistica italiana permangono ancora oggi, e rendono difficile dare risposte alle nuove sfide della sostenibilità ambientale, della riqualificazione delle città esistenti, della tutela del paesaggio, delle acque e del suolo. A fronte di una dilatazione rilevante del suo potenziale campo di applicazione la stessa nozione di urbanistica si è trasformata in quella di "governo del territorio", adottata sia nel nuovo Titolo V della Costituzione che nella legislazione regionale più innovativa e nei disegni di riforma da tempo in discussione in Parlamento. Il testo ricostruisce la prospettiva storica in cui questo cambiamento è maturato, per illustrare successivamente i paradigmi, gli strumenti progettuali e i comportamenti amministrativi che la nuova cultura della pianificazione sta sedimentando nel nostro paese. I materiali on line contengono una vasta selezione di leggi, documenti istituzionali e strumenti di governo del territorio rappresentativi delle innovazioni più recenti.
32,00 30,40

I Prati del Popolo Romano. La partecipazione come sperimentazione per il progetto dello spazio urbano

Cinzia Bellone

Libro

editore: FRANCO ANGELI

anno edizione: 2021

pagine: 116

Testaccio, il rione storico di Roma, è un eccezionale laboratorio sociale e urbano. Qui convivono, in modo armonico, testimonianze dell'antichità (come il monte dei Cocci o l'Emporium) e le tracce, più recenti, dell'urbanizzazione industriale della fine del XIX secolo (l'ex mattatoio). Oggi, nel rione, le grandi architetture industriali, i laboratori artigianali e i magazzini realizzati all'inizio del XX secolo hanno perso la loro funzione originaria e si sono trasformati in musei, centri universitari, spazi per incontri sociali e locali notturni. E tuttavia Testaccio, forse più di altre zone, ha resistito alla progressiva gentrificazione del centro storico di Roma, riuscendo a preservare la sua originaria anima popolare. In un contesto così delicato, il processo partecipativo "I Prati del Popolo Romano" per il ripristino di un impianto sportivo nell'area in precedenza occupata dall'ex campo di calcio della Roma, costituisce per gli autori una particolare sperimentazione: l'obiettivo è non solo quello di acquisire conoscenza riguardo alla partecipazione come strumento tecnico e fenomeno sociale (e, quindi, a fini di ricerca) ma anche quello di fornire un supporto, squisitamente tecnico e assolutamente terzo, nella fase di confronto tra l'Amministrazione comunale e gli attori sociali nella formulazione di idee e proposte dal basso.
16,00 15,20

City Logistics e management della distribuzione urbana in Campania. Indagine conoscitiva e ipotesi di sviluppo

Libro: Copertina morbida

editore: McGraw-Hill Education

anno edizione: 2021

pagine: 280

Il presente lavoro propone modelli, casi e progetti di interesse teorico-pratico sulla City Logistics, tema di rilevante interesse nell'ambito del management della distribuzione urbana, ispirato da principi di efficienza logistica, tutela ambientale e potenziamento della qualità della vita. In Italia le esperienze di City Logistics sono ancora in fase embrionale ma, in alcuni casi, si evidenziano importanti risultati tali da far percepire benefici ambientali e miglioramenti nell'organizzazione territoriale e urbana. Gli autori riportano casi, esperienze e ipotesi progettuali proponendo approcci innovativi e modelli di management delle relazioni tra stakeholder del territorio; emergono rilevanti prospettive di sviluppo dell'ambiente urbano nelle aree identificate e potenzialità di crescita per le imprese coinvolte. Con i contributi di: Roberto Bruni, Nadia Di Paola, Giuditta Merone e Sinisa Zaric.
40,00 38,00

Mose e autorità per la Laguna di Venezia

Libro: Copertina morbida

editore: SUPERNOVA

anno edizione: 2021

pagine: 112

Il libro esamina i profili giuridici e organizzativi della nuova Autorità per la Laguna di Venezia. Si tratta di un nuovo ente pubblico non economico che ha competenza su tutti gli interventi di manutenzione di Venezia e della sua Laguna e della gestione e manutenzione del MOSE. Esso contiene i contributi di esperti come G. Perulli, A. Mingarelli, C. Baggio , G. Boscaro, L. Bortolato, F. Leardini, C. Aldegheri, A. Casagrande. Il volume analizza l'art. 95 del decreto agosto, convertito con l. 126 del 13 ottobre 2020, che nell'istituire la nuova Autorità ha decretato la fine del Consorzio Venezia Nuova, lo ha posto in liquidazione ed eliminato le funzioni che erano in capo al Magistrato alle Acque. La prima parte del lavoro si occupa degli aspetti giuridici-amministrativi del nuovo ente pubblico, la sua natura giuridica, gli organi (Presidente, Comitato di Gestione, Comitato Consultivo, il Collegio dei Revisori dei Conti, il Commissario Liquidatore), mentre la seconda parte affronta gli aspetti tecnici e del coordinamento urbanistico edilizio con gli strumenti del Comune di Venezia, della Regione del Veneto e della Città Metropolitana.
10,00 9,50

Intensss Pa. A systematic approach for inspiring & training energy-spatial-socioeconomic sustainability to public authorities

Libro

editore: Maggioli Editore

anno edizione: 2020

pagine: 146

La lotta al riscaldamento globale e di conseguenza ai cambiamenti climatici è una delle sfide più ardue che l'umanità si trova a dover affrontare in questo secolo. La pianificazione integrata dell'energia sostenibile (Integrated Sustainable Energy Planning-ISEP) affronta il tema del collegamento tra funzioni di uso alternativo del suolo e sfruttamento del potenziale di diverse fonti di energia rinnovabile. Il Progetto "INTENSSS PA, A Systematic Approach for Inspiring & Training Energy - Spatial - Socioeconomic Sustainability to Public Authorities", è stato finanziato dal Programma Quadro dell'Unione Europea per la Ricerca e l'innovazione Horizon 2020. Il progetto, iniziato a febbraio 2016, si è focalizzato sullo sviluppo di piani integrati per l'energia sostenibile in sette regioni europee, attraverso l'approccio del Regional Living Lab, che ha consentito di implementare processi di co-design tra gli enti pubblici coinvolti e i diversi attori e portatori di interesse del territorio. Il Centro Nazionale di Studi Urbanistici ha partecipato al progetto in qualità di partner, collaborando con altri sedici enti pubblici e privati provenienti da sette Paesi europei. Obiettivo di questo rapporto è presentare in sintesi i risultati del progetto ed offrire alcuni contributi al dibattito da parte dei gruppi di ricerca coinvolti nel team italiano.
28,00 26,60

Percorsi valtellinesi. Osservatorio sulla Valtellina

Bruno Di Giacomo Russo

Libro

editore: Libellula Edizioni

anno edizione: 2020

pagine: 132

Percorsi Valtellinesi è una rivista scientifica annuale dedicata ad analisi e approfondimenti sulla Valtellina, anche in chiave comparativa, secondo l'impostazione dichiaratamente pluridisciplinare. La Rivista pubblica, inoltre, gli estratti o i testi integrali delle tesi dei candidati al Premio di Laurea in ricordo della dott.ssa Lisa Garbellini, oltre che raccogliere i contributi alla Giornata annuale di Studi dedicata all'iniziativa.
10,00 9,50

Smart mobility, smart travel, smart life! Viaggio nell'Italia del 2050

OMNES VIAE

Libro: Copertina morbida

editore: Cinquesensi

anno edizione: 2020

pagine: 96

La mobilità dolce non è soltanto sostenibile, ovvero a "impatto zero" perché basata su trasporti non motorizzati che fanno ricorso esclusivamente alla forza umana (a piedi, in bicicletta o con altre energie naturali o rinnovabili), ma va oltre per offrire un paradigma diverso: si propone come la forma di mobilità che viaggia alla velocità dell'utente più debole e più fragile, in sintonia con i luoghi e con l'ambiente.
10,00 9,50

Dal caranto della laguna. Voci per Venezia

Libro: Copertina morbida

editore: LA TOLETTA Edizioni

anno edizione: 2020

pagine: 560

Il caranto è lo strato pleistocenico che "regge" la città di Venezia e tutta la sua Laguna. Compatto e plastico ad un tempo, è la cosa più antica e nuova che consente a Venezia di essere quello che è nelle pietre e nei suoi abitanti, unica al mondo. Qui sono raccolte oltre 80 voci di persone che dal duplice evento epocale che, a partire dal 12 novembre 2019, ha messo a nudo i problemi drammatici e devastanti della città, hanno cercato di trarre la necessaria lezione per delineare l'unico futuro possibile di Venezia. Nella varietà degli accenti appare quel comune sentire che è premessa necessaria per sperare in una generazione di residenti capace di ricostruire la città nella cura amorevole di quanto il passato della Serenissima ci ha consegnato.
28,00 26,60

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento