Il tuo browser non supporta JavaScript!

Cinema, televisione e radio

Ieri, oggi e domani. Il cinema di genere in Italia

Libro: Copertina morbida

editore: Marsilio

anno edizione: 2019

pagine: 350

Dove si sta dirigendo il nuovo cinema italiano? Sicuramente una delle tendenze è il ritorno alla sperimentazione dei generi cinematografici. Tantissimi i nomi di autori - da Alemà e Carrisi a Mainetti, Manetti Bros., Rovere e Sibilia tra gli altri - che si stanno confrontando con nuove forme di narrazione mantenendo sempre uno sguardo sul passato e su una certa tradizione che ha fatto grande il nostro cinema. Il volume, oltre a concentrarsi sulla nuova leva registica degli anni duemila, ripercorre all'indietro l'albero genealogico del genere italiano per arrivare alle sue radici. A dimostrazione di come esso sia stato linfa vitale nei nostri momenti migliori e un'assenza insopportabile in quelli di maggiore crisi. Senza dimenticare sia chi ha tentato la strada del genere andando in controtendenza e consentendone una rinascita, sia chi, in modi completamente diversi, ha portato avanti un discorso nobile genere-autore senza perdere in qualità.
28,00

Non ho niente da nascondere. Interviste sul cinema e sulla vita

Michael Haneke

Libro: Copertina morbida

editore: Il Saggiatore

anno edizione: 2019

pagine: 412

Due strade parallele, dritte e morbide come la serenità solare che le avvolge. Una macchina avanza piano con una barchetta a rimorchio, mentre in sottofondo si innalzano le voci di Jussi Björling e Renata Tebaldi che intonano "Tu qui santuzza". Vediamo mani che scelgono cd, sentiamo risate: una coppia sta giocando a chi indovina la canzone; il figlio, sul sedile dietro, è chiamato a fare da garante. Torniamo a vedere la macchina dall'alto; poi la telecamera ci mostra i volti della famiglia felice, in procinto di raggiungere la casa delle vacanze. Ma il canto di Beniamino Gigli si strappa, diventando l'angosciante Bonehead dei Naked City, che mitraglia lo spettatore accompagnando l'arrivo di titoli di testa rossi come il bagno di sangue verso il quale gli inconsapevoli, sorridenti passeggeri sono diretti. Un presagio crudele, rivelato solo a chi è in sala, impotente. Poche sequenze come l'inizio di "Funny Games" sanno raccontare in modo emblematico l'arte di Michael Haneke, uno dei registi e sceneggiatori più originali degli ultimi trent'anni. "Non ho niente da nascondere" è il suo più fedele e intimo autoritratto: solitamente laconico fino all'estremo, Haneke sceglie per la prima volta di raccontarsi in una lunga intervista che ripercorre tutta la sua esistenza e la sua carriera, dall'adolescenza nella periferica Wiener Neustadt alla tormentata vocazione religiosa, dai complessi rapporti con attrici e attori alla maniacale cura del sonoro, dai primi lavori per la televisione austriaca a "Happy End", passando per i premi a Cannes e per l'Oscar ricevuto con "Amour". Haneke racconta la sua vita con una franchezza violenta, svelando i segreti di una consapevole e ostinata ricerca di verità sugli uomini attraverso l'artificio di immagini e suoni. "Non ho niente da nascondere" è un'immersione in un microcosmo di forze brutali e sotterranee, in grado di frantumare la gelida superficie della vita quotidiana e lasciare lo spettatore faccia a faccia con la propria nuda miseria.
32,00

È stata Roma. La criminalità capitolina dal «poliziottesco» a Suburra

Matteo Santandrea

Libro: Copertina morbida

editore: RUBBETTINO

anno edizione: 2019

pagine: 214

Grazie al successo di Romanzo Criminale e Suburra anche la delinquenza romana ha potuto godere di una forte attenzione internazionale nel più generale contesto della produzione cinematografica e televisiva contemporanea incentrata sul tema della malavita. Ma in che modo film, documentari e serie televisive, a partire dal poliziesco degli anni Settanta, hanno saputo ritrarre e raccontare banditismo e malaffare nella Capitale? Il quadro che si andrà a tracciare mostrerà come il roman crime movie, che qui si propone quale etichetta classificatoria di un'ormai corposa filmografia, abbia costantemente attinto alla cronaca per edificare o rifondare "romanzi criminali" in cui realtà e finzione si mescolano di continuo, dando vita a una galassia fatta di violenza e sacralità, di omicidi e grandi affari, di misteri, scandali e degrado fortemente connessa al luogo dell'azione. Si esamineranno dunque i percorsi, i mutamenti e le diverse forme di rappresentazione di una produzione variegata intenta ad affrontare coi propri mezzi e il carico della sua influenza la "mala" sanguinaria e affaristica che, oggi come allora, dal Libanese a Samurai, attanaglia le strade millenarie della città eterna.
16,00

Occhio. Storie di sguardi e di visioni

Gino Ventriglia

Libro: Copertina morbida

editore: Fefè

anno edizione: 2019

pagine: 104

Occhio è il centro di un'immensa galassia di significati, storie, colori, percezioni. Ha due alleati inseparabili: Luce e Cervello. Questo libro raccoglie incursioni nei dialoghi intrattenuti dai tre fratelli. Gran parte di ciò che siamo e sappiamo è merito dell'occhio. Un occhio vede, guarda, fissa, contempla, osserva, scruta. "Un giorno - scrisse Roland Barthes - mi capitò sottomano una fotografia dell'ultimo fratello di Napoleone, Girolamo. In quel momento, con uno stupore che da allora non ho mai potuto ridurre, mi dissi: Sto vedendo gli occhi che hanno visto l'Imperatore". Occhi che guardano altri occhi che hanno visto la meraviglia.
10,00

Le douleur. DVD

Emmanuel Finkiel

Libro

editore: FELTRINELLI

anno edizione: 2019

"Nella Francia del 1944 occupata dai nazisti, Marguerite, una giovane scrittrice di talento, è un attivo membro della Resistenza insieme a suo marito, Robert Antelme. Quando Robert viene deportato dalla Gestapo, Marguerite intraprende una lotta disperata per salvarlo. Instaura una pericolosa relazione con Rabier, uno dei collaboratori locali del Governo di Vichy, e rischia la vita pur di liberare Robert, facendo imprevedibili incontri in tutta Parigi, come in una sorta di gioco al gatto e al topo. Lui vuole veramente aiutarla? O sta solo cercando di cavarle informazioni sul movimento clandestino antinazista? La fine della guerra e il ritorno dei deportati dai campi di concentramento segnano per lei un periodo straziante e danno inizio a una lunga attesa, nel caos generato dalla liberazione di Parigi. Nel booklet di 16 pagine: Note di regia e Adattare La Douleur di Emmanuel Finkiel.
14,90

Friedkin uncut. Un diavolo di regista. DVD

Francesco Zippel

Libro

editore: FELTRINELLI

anno edizione: 2019

"Le due personalità storiche più interessanti sono per me Hitler e Gesù Cristo." Con questa eclatante provocazione di William Friedkin - regista di culto di film come "L'esorcista" e "Il braccio violento della legge" - Francesco Zippel apre "Friedkin uncut. Un diavolo di regista". La vita e le opere di William Friedkin condensate in una lunga intervista a colleghi e testimoni illustri, come Wes Anderson, Quentin Tarantino, William Dafoe, Juno Temple, e molti altri. Il film sul "Regista del Male". Nel booklet di 8 pagine: Il film e note di regia.
14,90

Museo Zeffirelli

Caterina D'Amico

Libro: Copertina rigida

editore: Lorenzo de Medici Press

anno edizione: 2019

pagine: 216

25,00

Nino Taranto. Una vita per Napoli. Autobiografia di un grande del palcoscenico

Nino Taranto

Libro: Copertina morbida

editore: Homo Scrivens

anno edizione: 2019

pagine: 214

Nino Taranto è stato un attore comico e cantante tra i più noti e significativi del dopoguerra, massimo rappresentante di un genere, la "macchietta", che ha portato in giro per il mondo la profonda ironia mista a malinconia della sua città. Dalla nascita nel popolare quartiere di Forcella alla sua ultima volta sulle tavole del palcoscenico: la vita di uno dei protagonisti del teatro, della rivista, del cinema e della televisione italiana narrata dalla sua stessa voce in una testimonianza di straordinario valore, ricca di aneddoti gustosi e di notizie inedite. Oltre sessant'anni di carriera che raccontano con eleganza e delicatezza, dagli anni '20 agli anni '80, il costume, le abitudini, i gusti e le passioni degli italiani. Prefazione di Maurizio de Giovanni.
16,00

Accanto al regista. I mestieri del reparto regia. L'aiuto regista, l'assistente alla regia e il segretario di edizione

Francesca Scanu

Libro: Copertina morbida

editore: Audino

anno edizione: 2019

pagine: 102

Tutti, in fondo, sanno chi è e cosa fa il regista, e associano alla sua figura una poetica, uno sguardo, una passione ,che lo rendono unico e riconoscibile. Ma il cinema (e più in generale l'audiovisivo) è un'arte che non si può realizzare da soli, e il regista per portare a termine il suo film ha bisogno di tante figure diverse. Tra queste ci sono l'aiuto regista; l'assistente alla regia e il segretario di edizione. Ma quanti hanno un'idea chiara di quàli siano le competenze e le mansioni di questa squadra, che affianca il regista dalla preparazione all'ultimo ciak? "Accanto al regista" descrive nel dettaglio ciascuna di queste tre figure, mostrando, attraverso numerosi esempi pratici e immagini esplicative, come funziona questo mondo affascinante, che si muove al confine tra visione artistica e competenza pratica e che dunque richiede grande sensibilità e, allo stesso tempo, conoscenza tecnica. Il libro è dunque uno strumento prezioso per coloro che aspirano a lavorare nel reparto regia, ma anche per tutti i curiosi e gli amanti del cinema che vogliono sapere come funziona un set e in cosa consiste il lavoro di tutte quelle figure che si muovono accanto al regista.
13,00

James Dean o il tormento di vivere

Yves Salgues

Libro: Copertina morbida

editore: Pgreco

anno edizione: 2019

pagine: 217

James Dean è stato un attore grandissimo, un autentico genio. E una simile personalità non può essere dimenticata. Icona culturale dell'America degli anni Cinquanta, la sua fama ha raggiunto tutto il mondo, dal quale si è congedato a soli 24 anni "in un rombo di motore, certamente canticchiando Nature Boy". Questa biografia ci fa conoscere il suo vero volto. Bello e dannato, quintessenza della gioventù americana, James Dean è stato protagonista di pellicole che hanno fatto la storia del cinema - "La valle dell'Eden", "Gioventù bruciata" e "Il gigante" - e che lo hanno reso una delle più grandi star di Hollywood.
18,00

Piccoli sogni di vestiti e d'amore. Scritti sul cinema 1939-1946

Irene Brin

Libro: Copertina morbida

editore: Archinto

anno edizione: 2019

pagine: 272

In una vita di successo, Irene Brin è stata molte cose. Al suo debutto negli anni Trenta, divenne una firma riconosciuta nel contesto «al maschile» del giornalismo italiano. Fu poi, nel dopoguerra, consigliera di bon ton, sotto il travestimento della Contessa Clara; arbiter di mode e tendenze, in contatto con maisons importanti, fra cui Simonetta, Fabiani e le Sorelle Fontana; gallerista raffinata, amica di Salvador Dalí, Alexander Calder e Alberto Burri. La Brin, dalla sua giovinezza, fu però anche una frequentatrice appassionata di sale cinematografiche, una sceneggiatrice, una critica esigente, commentatrice della carriera e dei guardaroba di star e starlettes, da Marlene Dietrich ad Alida Valli, da Hedy Lamarr ad Anna Magnani. Il volume, per la prima volta, presenta una ricca selezione dei suoi scritti «dimenticati», dedicati all'arte luminosa delle pellicole: un lato inedito della scrittura di Irene, ironica e brillante, in grado di gettare uno sguardo caustico sullo star system e i sogni di celluloide.
24,00

Lo schermo dell'arte. 10 anni tra arte contemporanea e cinema

Libro: Copertina morbida

editore: Giunti Editore

anno edizione: 2019

pagine: 240

Curato da Silvana Fiorese e Valeria Mancinelli, il libro riunisce scritti originali di curatori italiani e stranieri che seguono da tempo il lavoro di Schermo dell'arte, festival fiorentino di cinema d'arte, documentari sull'arte, film di artisti che si svolge ogni anno dal 2008. I testi propongono una riflessione sul rapporto tra le diverse arti visive, su come questo rapporto si sia e si stia sviluppando nel mondo, seguendo i cambiamenti imposti dalla tecnologia, dalla comunicazione, dalla globalizzazione. Ma anche riflessioni sul cinema e la videoarte. Il volume si conclude con l'indice degli oltre 270 film proiettati tra il 2008 e il 2018, con i nomi dei loro autori, delle persone che hanno lavorato al festival, dei partner, dei progetti realizzati in questi dieci anni di attività, degli artisti e dei professionisti che hanno partecipato ai due programmi ideati dal festival, VISIO e Feature Expanded.
30,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.